Salvini: "Schiaffo agli europirla"

Il leader della Lega: "Questa Europa è una dittatura, è peggio dell'Unione sovietica"

"A prescindere dal risultato, l’Europa deve cambiare trattati e moneta. Se, come sembra, il no ha vinto, è uno schiaffone agli europirla che ci hanno portato alla fame". Parola di Matteo Salvini che ha commentato così il referendum in Grecia in cui ha vinto il no al piano di aiuti imposto dalle istituzioni.

"Questa Europa è una dittatura. È peggio dell’Unione Sovietica. Ha imposto delle regole demenziali", ha detto il leader della Lega a Giaveno (Torino), "No. No. No. No all’Unione Sovietica Europea
della disoccupazione e dell’immigrazione. Sì a una Nuova Europa, fondata sul lavoro e sul rispetto dei popoli. E se Renzi non se ne rende conto, ruspa anche per lui! La Lega c’è"

Commenti

roberto zanella

Lun, 06/07/2015 - 00:26

concordo in pieno e sono contento che abbia preso ormai a definire l'Europa la nuova Un.Sovietica...basta ricordare il libro di Pavlov e Stroilov EU - RSS....

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Lun, 06/07/2015 - 00:26

Salvini vuole vendere l'anima al diavolo per la soddisfazione di una pernacchia alla Merkel? L'abbraccio della sinistra è soffocante, attento.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 06/07/2015 - 09:01

Parole sante, bravissimo Salvini.

Ritratto di bergat

bergat

Lun, 06/07/2015 - 09:46

Forza tutta la destra con la Grecia contro la BCE

Norberth

Lun, 06/07/2015 - 10:42

I manifesti del mainstream della catto-massoneria comunista oggi titolano che quella della Grecia è stata una vittoria di Pirro. Il vissuto ci insegna però che da quando ci hanno imposto la moneta aliena siamo sempre e solo andati peggio. Disoccupazione e tasse aumentate, salari e potere d'acquisto diminuiti. Questa la trappola Europa. I Cannibali che la tiranneggiano, se potessero, ci toglierebbero dalla tavola ormai spoglia anche l'ultimo piatto di minestra. Se i Popoli di tutta l'Europa non reagiranno in fretta "uniti per tornare divisi" non ci resterà che piangere. Ma oggi la Grecia si è risvegliata, illuminata da una nuova Alba. I traditori della Costituzione e coloro che hanno programmato e favorito la sostituzione dei Popoli vanno cacciati. Basta euroschiavi, basta società multietniche!

manente

Sab, 24/10/2015 - 22:02

La dittatura europea della troika è la forma più subdola e spietata delle dittature possibili, frutto della alleanza perversa tra finanza di usura globalizzata e mondialismo comunista, entrambi nemici giurati del benessere e del progresso dei popoli. Devono essere distrutti prima che siano loro a distruggere definitivamente l'Italia.