Gli scafisti se la ridono

Da Italia ed Europa parole, elemosina e promesse. Ma nessun fatto

Settecento morti. Milioni di parole. E gli scafisti ridono. La tragedia dell'immigrazione non interessa nessuno se non i buonisti a caccia di razzisti. Poi sbarca la strage e siamo invasi di chiacchiere, non solo ipocrite, ma dannose. Perché a forza di chiacchiere il Mare Nostrum è diventato un cimitero.

Ci sono voluti settecento morti per far dire a una certa Italia, all'Europa e al mondo: mio Dio, nel Mediterraneo c'è un problema. Settecento morti per aprire gli occhi. Settecento morti per capire che i viaggi della morte non sono un diritto dei migranti, ma una tragedia. Adesso se ne può parlare. Ora i professionisti della chiacchiera morale prendono in considerazione l'ipotesi che ci sono trafficanti di uomini che fanno affari sulla pelle dei disperati. Il governo ha spacciato come una risposta il nome sacro di Mare Nostrum. L'Europa chiamata in causa ha rinviato al mittente ogni responsabilità: non sono affari nostri. L'Onu era ed è una burocrazia inutile. Cosa è cambiato? Nulla, solo che adesso tutti si sono seduti a un tavolo per parlarne. I ministri europei addirittura mettono in agenda un tavolo di lavoro dove si evocano lo sbarramento navale e la possibilità di affondare i barconi. La rottura in pratica di un tabù, peccato che l'impressione sia quella di chi parla e prende tempo per non sporcarsi le mani, per non assumersi responsabilità. L'Italia nel frattempo non regge più e la Morte Spa è un'azienda sempre più organizzata che lavora per finanziare il terrorismo islamico e comprarsi case da 13 milioni di euro.

La verità è che l'Europa non ha alcuna voglia di risolvere un problema considerato tuttora italiano. Troppo misero il peso geopolitico dell'Italia perché qualcuno partecipi al problema. Al massimo sono disposti a dare qualche soldo in più e tanta solidarietà per mettersi a posto con la coscienza. Ma è una solidarietà rosso sangue.

Commenti

Rossana Rossi

Mar, 21/04/2015 - 14:57

Tutto vero. L'europa ci tiene per le palle visto che siamo insolventi e non ci fa fallire pur di sobbarcarci l'immigrazione indiscriminata. E se ne lava le mani. Quando ci sono i morti si indigna e niente di più. E noi paghiamo, visto che siamo già sull'orlo del fallimento. E il nostro pseudo-governo si trastulla con le chiacchiere. In più c'è qualcuno a cui questa situazione fa comodo per arricchirsi. Che bel quadro, che bella europa, che bella Italia, che bella globalizzazione, che bella integrazione........come si stava meglio quando si stava peggio!!!!

spectre

Mar, 21/04/2015 - 15:12

mamma mia....che paese di buffoni l'italia mi vergogno di essere italiano!!!

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 21/04/2015 - 15:25

Ma perché non facciamo tutti questi parolai un fascio unico e li imbarchiamo su una carretta e li spediamo in Libia ???? Continuiamo a pagare i loro lauti stipendi solo perché si riuniscano in hotels di lusso solo per parlare, parlare ... e on combinano mai nulla !!! BASTA CON QUESTE INVASIONI MASCHERATE !!!!

INGVDI

Mar, 21/04/2015 - 15:48

Anche Tramontano aggiunge il suo lamento contro l'Europa a quelli che si sentono da ormai quattro anni. I colpevoli di questa situazione hanno nome e cognome, sono i governanti italiani che si sono succeduti dopo il golpe del novembre 2011. Il più colpevole è senz'altro Renzi che con le sue sciagurate (non) iniziative ha ha favorito l'aggravarsi della situazione. I delinquenti vanno dove c'è la possibilità di delinquere.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 21/04/2015 - 17:04

Il contributo di Tramontano, parole , parole , parole, parole .......come tutti gli altri!

elgar

Mar, 21/04/2015 - 17:27

Poi lo scopo ultimo di questi migranti è che staranno qui sulle nostre spalle e faranno figli... tanti figli fino a fare etnia prevalente. E le prossime generazioni di italiani saranno una minoranza rispetto a loro e, se voteranno, imporrano la loro visione rovesciando piano piano tutte le nostre tradizioni. Questo, secondo me, è il loro vero scopo. Prolificare al massimo e sottometterci. Numericamente. E in democrazia, si sa, contano i numeri. E' solo questione di tempo. E l'Europa sarà colpevole ma ancor di più lo sarà la nostra ignavia.

Ritratto di Agno

Agno

Mar, 21/04/2015 - 20:53

Pena di morte per gli scafisti, punto. Smettono subito.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 21/04/2015 - 21:22

se la ridono perchè abbiamo i governanti piu' incapaci e piu' ridicoli del mondo, che giorno dopo giorno tolgono la dignità al loro popolo.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 22/04/2015 - 12:41

Il vero problema ce l'hanno i paesi del nord, l'Europa insomma. Sembra che lì tutto vada bene ma il neosovietismo che li governa sta facendo venire i nodi al pettine. Le maestranze costano troppo e per calmierarle occorrono schiavi , come in India Cina Brasile dove, proprio grazie a costoro, si fa mercato e profitto. Attratti dal richiamo non disinteressato poveri cristi di ogni genere si mettono in mano a degli schiavisti indigeni, affrontano rischi mortali, contano sulla italica pietas, fanno un pasto caldo e, in barba a Dublino, se ne vanno al nord dove parenti ed amici li attendono per condividere con loro un nuovo destino da schiavi perbene. Di serie A.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 22/04/2015 - 13:23

@Patchonki, guardi che il presidente del Consiglio a cui spettano le decisioni si chiama renzi, non Tramontano. A Boston le notizie italiane giungono forse un po' confuse?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 22/04/2015 - 14:36

Gentile (sempre meno) Euterpe, qui sono le 8,35 del mattino, ma intanto penso che dipenda dal governo e i contributi possono darli tutti, la ringrazio per la sottolineatura signora maestrina dalla penna .........nera!