È una scelta coraggiosa: non è con il pacifismo che si batte il terrorismo

Teheran arma tutte le guerre contro Usa e Israele. Putin e Ue fingono non sia così

La «decertificazione» del trattato del 2015 fra l'Iran e i P5 più uno è una mossa audace e strategica, dalle conseguenze di lunga durata e con un forte significato di rottura, anche se Trump dalla cancellazione dell'accordo è passato a proporre di cambiarlo profondamente. Ma il tono è molto deciso: nel passare la sua decisione al Congresso, ha promesso che se esso non si deciderà a rivederlo, sarà lui stesso a cancellarlo. Insomma: Trump cerca un approccio che non irriti troppo il mondo che tiene per l'accordo, anche perchè cancellarlo cessa il flusso di affari e può spingere l'Iran a una corsa veloce al nucleare, ma avverte la comunità internazionale e il suo Congresso: se non vi decidete a intervenire, passerò alla cancellazione. Non sembra impressionato dalla reazione preventiva dell'Iran: «Se Trump insiste saremo noi a cancellare l'accordo», nè dall'Ue che come sempre invita alla prudenza. L'accordo contiene di fatto degli errori impensabili, dettati dal timore di Obama di arrivare alla rottura: l'impossibilita dell'agenzia atomica I'Aea di verificare lo stato dell'arricchimento dell'uranio perché è esclusa dalla visita agli impianti militari; la previsione che l'accordo si esaurirà fra meno di tredici anni restituendo all'Iran la corsa alla bomba; non comprendendo nell'accordo i missili balistici destinati al trasporto di testate atomiche.

L'accordo quindi, ha avuto la caratteristiche di ringalluzzire le ambizioni degli ayatollah e della Guardia Rivoluzionaria (segnata da Trump a dito per sanzioni), un insieme violento, antidemocratico, persecutorio nei confronti dell'Occidente che vuole schiacciare secondo i dettami islamici più estremi. Obama temette di chiedere a Teheran qualsiasi rinuncia seria (è mai possibile ritenere 15 anni un tempo ragionevole per cessare dalla costruzione dell'atomica?), rispondendo al fanatismo con il pacifismo. Questo ha impedito di vedere quello che Trump ha denunciato ieri: l'Iran è un paese terrorista che ha interesse a restare tale, e agisce contro gli interessi americani e di tutto il mondo. In Siria, in Libano, in Iraq, in Yemen, in Iraq, l'Iran suscita guerre come quella che gli consente ora dalla Siria di minacciare la vita di Israele. Le minaccia di morte a Israele e all'America è l'inno di guerra delle piazze di Teheran. I Paesi Sunniti tutti, i più quieti e amici dell'Occidente, si sentono traditi e fuggono dal rapporto con gli Usa per approdare alla Russia e alla Cina. Trump vuole dunque cambiare gli accordi, anche per il danno economico procurato al suo paese dal flusso di danaro manipolato dall'Iran, speso in armi e guerra.

Trump non cancella l'accordo, ma lo mette nelle mani del congresso perchè sia l'assemblea elettiva degli Usa a stabilire se le sanzioni debbano tornare a definire il rapporto con la gli ayatollah. É un'inversione a «U», un ritorno dell'America sulla scena mondiale, una posizione anche morale contro un Paese che perseguita i dissidenti, impicca gli omosessuali e prevede la lapidazione delle donne. Anche la fuoriuscita dall'Unesco è una dichiarazione di guerra all'unilateralismo delle istituzioni internazionali. Le critiche sono molto serie, e altrettanto possono essere le conseguenze. L'Iran si può mettere di nuovo ventre a terra a costruire la bomba; l'Europa, almeno in queste settimane, sarà il difensore d'ufficio dell'accordo, e anche Putin è contro gli Usa. Ma questo è il prezzo dei cambiamenti in corso. L'accordo è pericolosissimo, mezzo mondo lo sa: l'altra metà, lo nega, come accadde col Nord Corea.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 14/10/2017 - 08:36

ottima scelta,presidente... non faccia come i nostri buonisti finti pacifisti che porgono l'altra guancia.avete presente quelli che si spacciano per pacifisti? nella vita sono delle autentiche carogne!!

Duka

Sab, 14/10/2017 - 08:38

CORAGGIOSA ??? Io direi DEMENZIALE . Stare zitti è un'arte che quasi nessuno conosce.

sibieski

Sab, 14/10/2017 - 08:54

Sono di destra, ma non sono un reazionario...quindi conosco i miei polli...Fiamma Nirestein è una guerrafondaia leggermente più a destra di Ivan il Terribile.

Demy

Sab, 14/10/2017 - 09:04

Gli Usa non possono, unilateralmente, annullare un accordo internazionale per fare una cortesia ai sionisti che governano in america. La loro credibilità è sottozero ed è per questa loro scellerata politica estera che il mondo li odia, israele inclusa. Un articolo viscido e fazioso come nello stile migliore della Fiamma ormai spenta.

amanitaphalloides

Sab, 14/10/2017 - 09:06

Un bel articolo la cui dote migliore è l'assoluta inutilità e faziosità,ci prendete per scemi?il cognome della "giornalista" spiega tutto.

gbgiangi

Sab, 14/10/2017 - 09:13

Esatto , se taci tu è meglio

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 14/10/2017 - 09:24

No, hai ragione Donald, si combatte armando l'ISIS.

Pitocco

Sab, 14/10/2017 - 09:24

E te pareva che la signora dalla doppia cittadinanza (ma dove paga le tasse?) esprimesse un'idea tanto confusionaria quanto faziosa e demenziale come quella scritta? Gli Usa dal sin loro ingresso in Europa nella prima guerra mondiale non hanno mai prodotto nulla di buono e tanto meno adesso in cui i destini del mondo dovrebbero essere decisi secondo i dettami del Talmud.

k012

Sab, 14/10/2017 - 09:58

è una vergogna per noi di destra dover leggere per mano di un imbonitore da quattro soldi menzogne ed imprecisioni. Vergogna, torni a fare la diplomatica per israele.

CONDOR

Sab, 14/10/2017 - 10:06

AHAHAHAHAAH!!!Devono essere solo gli americani e gli israeliani ad armare ISIS e AL QUAIDA.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 14/10/2017 - 10:11

@Condor - bevi meno, fa male.

ArturoRollo

Sab, 14/10/2017 - 10:21

Poche ore fa, la Responsabile Chief delle Politiche Estere dell' Unione Europea, Sra MOGHERINI, ha dichiarato che TRUMP non puo' unilateralmente cancellare l' accordo con l' IRAN. Le hanno fatto eco le Cancellerie di UK, Francia e Germania.La nomina di TRUMP e' stata decisa a Tel Aviv. I poveracci della Saudi Arabia, che contano finche' contera' il greggio, si sono dovuti umiliare ed allinerare al Triunvirato contro l' IRAN. La RUSSIA di Putin (PUTIN fu posizionato dagli ELTZIN's a condizione che li schermasse penalmente dai miliardi rubati alle casse dello stato..)si destreggia bene tra Turchia e Medio Oriente. Concludo: Il GIORNALE dovrebbe dare voce anche a Moustafa' BARGHOUTI, in maniera da BILANCIARE dando voce anche ai Palestinesi. Che piaccia o no, Israele e' l' UNICA Nazione al Mondo che al momento che pratica l' Apartheid . HAMAS , pero', accetti ISRAELE...perche' Essa vinse il diritto di esistere sui campi di battaglia. VIVA L' ITALIA !!

arkangel72

Sab, 14/10/2017 - 11:11

Non so se sia un atto di coraggio o un ringraziamento al governo israeliano per aver appoggiato Trump nella campagna elettorale! Mi sa tanto che la sua agenda sarà dettata da Netanyahu! Invece mi sembra importante lo smarcamento della UE e in particolare dell'UK che non fa più da eco agli USA. Sarà un cambio di rotta? Il tempo ce lo dirà....E comunque il gas della Russia sarà importante per il prossimo inverno!

idleproc

Sab, 14/10/2017 - 11:40

La premessa per tutti, in generale e per cominciare a ragionare, evolversi e non tornare indietro, è abbandonare i sogni millenaristici e i tentativi di trasformare i "libri" in realtà. Sono solo "libri" e siamo noi o i nostri antenati che li abbiamo scritti o li scriviamo. Ciò non toglie la necessità di rispettarli per il patrimonio di conoscenze, sociale e umano che ci permette di riconoscerci come esseri umani e popoli nella storia e di evitare anche guai per tutta la specie oggi e in futuro.

smwooz

Sab, 14/10/2017 - 11:57

Ecco la giornalista sionista che appoggia la scelta di Trump dettata dalla politica oltranzista di israele e dei guerrafondai neocon americani. Evviva i costruttori di guerra! E il sottotitolo è da annotare fra le perle delle fake news: "Teheran arma tutte le guerre contro Usa e Israele". Quando mai Teheran ha fatto guerra agli USA e a Teheran? E' vero invece l'esatto contrario.

dagoleo

Sab, 14/10/2017 - 12:08

Quello che ha fatto Trump è una cosa giustissima. Se l'ha fatto è pèrchè i servizi USA sanno che l'Iran stà violando i trattati sottoscritti. Del resto le possibilità di controllo sono davvero minime e molto aggirabili. Gli USA sanno bene che l'Iran stà violando i trattati e questo è l'unico modo per fermarli.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 14/10/2017 - 12:13

---al ministro degli esteri americano che si è speso per cercare di intavolare canali di comunicazione con Pyongyang per tentare di scongiurare un'escalation che avrebbe potuto sfociare anche in uno scontro con la Cina---son cadute le braccia quando il demente commander in chief ha twittato che era inutile cercare dialogo con la corea e che con la corea vale solo una legge--la forza---qualche giorno dopo trump ha manifestato il desiderio di decuplicare l'arsenale nucleare americano-al che Rex Tillerson non ne ha potuto più e lo ha definito "moron"---ecco--il mondo nelle mani di un moron---swag

Tobi

Sab, 14/10/2017 - 12:16

C'è una cosa che non capisco. Forse la "giornalista" Fiamma Nirenstein saprà rispondere o meglio scriverne in uno dei suoi prossimi articoli. Il mio dubbio è il seguente. Trump è il presidente degli Stati Uniti d'America. Fin qui chiaro, no? Ma allora perché sta facendo certe politiche di guerra che sembrano dettate da Israele oppure dall'Arabia Saudita (o meglio da entrambe queste nazioni). Che cosa mi sono perso? Trump è il presidente degli USA oppure del duetto Israele/Arabia Saudita? Signora "giornalista", le va di parlarne? Grazie.

Edith Frolla

Sab, 14/10/2017 - 12:20

Pagherà, al solito l'Europa.Anche perché al momento si parla di stracciare l'accordo e ci può stare che l'Europa si sfili, anche con la scusa politically correct che bisogna tenersi lontano dal pazzoide buzzurro Trump. Ma per gli Usa (o per Trump) si tratta solo di ripristinare e accentuare le sanzioni o è solo il primo passo verso una guerra già decisa? Se vogliono un casus lo trovano o lo fabbricano senza problemi. Allora l'Europa che farà, continuerà a sfilarsi compatta? Anche perché della guerra farà parte Israele e ci può anche stare che dici di no agli Usa, ma dire di no a Tel Aviv? Rischiano di svegliarsi dal sonno un bel po' di "integralisti islamici" stile Nizza o qualche "neonazista" stile Utoya...

TruthWarrior1

Sab, 14/10/2017 - 12:27

La Nirenstein farebbe bene ad andare a vivere a Brooklyn o Long Island e scrivere per il NYT dove avrebbe più molto più consensi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 14/10/2017 - 12:29

E ci dica Fiammetta-ormai-al-lumicino, questo pezzo delirante l'ha scritto dall'Italia, o dalla villa di Gilo, territorio occupato dai mastini israeliani, che loro si`, sanno come combattere il terrorismo senza pacifismo. Loro stanno scaldando i muscoli per un'altra ammazzatina di Natale, e dettano le veline al Biondazzo ignorante, cara Fiammetta al lumicino, pagata dal Giornale di un sedicente moderato amico di Putin che e` amico dell'Iran...Un bel minestrone mentale...

soltantolaverita'

Sab, 14/10/2017 - 12:35

L'Europa si lamenta perche' rischia di perdere affari con l'Iran. Soltanto la verita'

Tobi

Sab, 14/10/2017 - 12:35

"l'Iran è un paese terrorista che ha interesse a restare tale, e agisce contro gli interessi americani e di tutto il mondo. In Siria, in Libano, in Iraq, in Yemen, in Iraq, l'Iran suscita guerre come quella che gli consente ora dalla Siria di minacciare la vita di Israele." - Ma quando dice "paese terrorista" Trump sta parlando dell'Iran o di Israele?

Tobi

Sab, 14/10/2017 - 12:37

ma che strano! L'Iran insieme a Russia e Siria stanno debellando l'ISIS (esercito di mercenari creato da USA/Israele/Arabia Saudita/UK, etc). Ed ora l'Iran sarebbe il paese terrorista? Ma che strano!

HappyFuture

Sab, 14/10/2017 - 12:52

Cara Fiamma tu non sei qualificata, permetti di dirlo, a giudicare la revoca dell'accordo fatto da Obama con l'Iran. Secondo l'orologio di Netanyahu all'ONU, era questioni di giorni, che l'Iran non avesse la bomba. Allora Bibi si presentò con un orologio bomba che scandiva il tempo che mancava a che l'Iran avesse la Bomba. Penso che il tempo sia passato per poter dire che "he made a fool of himself"! E ora DJ45 ha solo l'appoggio di Netanyahu per la revoca dell'accordo, su cui Israele non ha nessun ruolo, che però ce l'hanno Germania, Inghilterra e Francia. E penso anche l'UE come tale... E tutti sono contro la revoca... QUESTO passo da amateur di DJ45 renderà gli USA e Israele più isolati dal resto del mondo. Peccato.

HappyFuture

Sab, 14/10/2017 - 12:55

Demy, forse c'hai ragione. Mi fari ricordare che l'accordo prevede uno stretto controllo. Ogni sei mesi il Congresso deve acconsentire al mantenimento delle clausole e quindi alla validità dell'accordo. Finora le clausole sono state rispettate. Quindi non vedo proprio come DJ45 possa andare avanti per la sua demenziale strada.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 14/10/2017 - 12:56

Solo dei pazzi possono fare accordi con dei pretazzi islamici apocalittici che giurano di credere all'ultimo giorno, che verrà dopo la morte dell'ultimo ebreo ucciso per mano loro. Andate al punto focale del problema, quella civiltà può esistere solo attraverso la violenza imposta da Allah attraverso la religione o da TIRANNI LAICI. Guardate Erdogan, che uno della fratellanza musulmana e capirete perchè Trump è la nostra salvezza. Agli iraniani la bomba atomica serve per l'apocalisse, indispensabile per far comparire l'imam nascosto che li premierà per la loro devozione alla causa di dio. Curioso come fioccano le new entry che, IMMANCABILMENTE, compaiono agli articoli di Fiamma o di Magdi. siete dei pasdaran?

agosvac

Sab, 14/10/2017 - 13:11

Quando leggo gli articoli di questa signora, mi viene da dubitare della sua intelligenza. E' ovvio che, essendo israeliana, il suo scopo precipuo è difendere Israele. Ma ciò che le sfugge è che Israele non si difende dicendo stupidaggini, ma solo prendendo atto della situazione medio orientale. Questa situazione oggi dice che gli USA non hanno più alcuna influenza in quanto succede e succederà. Oggi ci sono altri attori. Il Medio Oriente è prossimo ad avere un certo equilibrio, ancora instabile. Israele può accettare questo equilibrio e può anche non farlo ma in questo caso ne dovrà accettare le conseguenze. Ho sempre riconosciuto il diritto di Israele ad esistere e ad avere la sua indipendenza, ma non ad essere causa di disordini. Come esiste Israele, esiste anche la Siria ed esiste anche l'Iran. Perché non dovrebbero avere lo stesso diritto all'esistenza che riconosco ad Israele?????

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 14/10/2017 - 13:18

Trump deve togliersi dai piedi il genero ebreo, sennò finirà male

ale76

Sab, 14/10/2017 - 13:19

Detto da una che di cognome fa Nirenstein, mi fa tanto pensare a tre paroline che voi de il giornale conoscete molto bene: "conflitto di interessi".

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 14/10/2017 - 13:25

Cacciate Fiamma Nierenstein da questo Giornale! Guerrafondaia peggio di Henry Kissinger e G.W. Bush messi assieme. Niente atomiche all'Iran? Benissimo, allora nemmeno a Israele (200-300 testate non dichiarate) e poi che dire degli USA, unici a usare le armi nucleari su Hiroshima e Nagasaki nel 1945 - quelli sì, sono i veri fanatici, colpevoli solo per averle volute sviluppare le atomiche. L' Iran vuole il suo deterrente, ed è giusto che se lo costruisca.

ortensia

Sab, 14/10/2017 - 13:48

Anche lui alla Fantozzi dice cosa e fa altra? Ci sono tre ex generali e un'altra componente dello staff del presidente che si sentono in dovere di frenare le iniziative di Trump o almeno procrastinarle.MMTK e' la sigla con cui vengono indicati Master,Mattis,Tillerson e Kelly. In quanto ai Dem., se non si decideranno a scegliersi un candidato credibile dovranno rassegnarsi a Trump.Per prima cosa dovrebbero dire alla Clinton di piantarla di esternare la sua irosa sconfitta un giorno si ' e un altro pure.

toni175

Sab, 14/10/2017 - 14:14

Il problema della sinistra buonista, è sempre quello di non avere le palle, di conseguenza prendersela con chi ce le ha..

antonmessina

Sab, 14/10/2017 - 14:30

beh se fate scrivere un articolo su questo argomento alla nirenstein (stesso finale di weinstein) (dove paga le tasse a proposito?) eheheh

HappyFuture

Sab, 14/10/2017 - 15:02

No, Edith Frolla, la UE non si può sfilare dall'accordo accodandosi a DJ45. L'UE, che ha tifato Trump, che ha osteggiato Obama pur di seguire la politica che le banche imponevano NON può farlo. Obama ha lavorato di fino. Lui sì che si è sfilato dalla politica bellicosa e demenziale dei Repubblicani. In Siria perfino gli Iraniani hanno dato una mano a sconfiggere ISIS. Obama ha capito che gli Occidentali debbono restare fuori dalla politica Mediorientale. E se ora Trump ci si ributta dentro, spinto da Bibi-gun- Netanyahu, saranno soli. E anche trovare il pretesto per riattizzare la Fiamma diventa problematico. Saluti.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 14/10/2017 - 15:31

Un articolo ben scritto, imparziale e ispirato .... l'articolo della signora Nirenstein dimostra una volta di più la sua imparzialità e lettura analitica dei fatti ... bravi bravi ....

HappyFuture

Sab, 14/10/2017 - 16:11

Fiamma! Ma l'hai sentita l'ultima? Il tuo Trump non sa che le Isole Vergini, devastate dall'uragano, sono territorio degli USA. Lui pensa di aver incontrato il Presidente delle Isole vergini non il suo governatore. Meglio se Israele fa a meno di questo amico... ignorante.

SAMING

Sab, 14/10/2017 - 16:16

A CARLO REOVELLI. Tu si che sei bene informato e conosci la storia, non solo, ma conosci anche gli intendimenti degli altri. Infatti dimostri timore delle 200/300 atomiche di Israele mentre non ti preoccupi delle atomiche del Nord Korea o dell' Iran. Vedo che, oltre ad essere bene informato sai anche distinguere con rara intelligenza gli stati canaglia dagli stati per bene. Complimenti ! Ah, un' altra cosa: la prima atomica contro il Giappone fu sganciata dopo un congruo preavviso che il Giappone ignorò, la seconda dopo un secondo congruo preavviso che il Giappone anora ignorò per qualche giorno per poi capitolare. Si calcola che la fine della guerra avvenuta quasi subito dopo lo sgancio delle bombe abbia risparmiato almeno un milione di morti americani. Beh, non è poco.

moichiodi

Sab, 14/10/2017 - 16:21

Se trump fa quello che gli chiede Israele, per gli israeliani ha sempre ragione. Dopo la Siria, ora Iran e poi si potranno gettare a mare i palestinesi.....

SAMING

Sab, 14/10/2017 - 16:25

A DEMY: gli USA non fanno una cortesia agli sionisti che si trovano in america. Tu dimentichi che l'IRAN si prefigge di distruggere Israele. L'America non può permettere questo e nessun occidentale può permettere questo assassinio di massa che si sta perpretando. Solo tu sei schierasto con i mussulamni, i comunisti, gli induisti che hanno nei loro scopi la distruzione di Israele. Beh, ti rammenterò un vecchio proverbio che dice: "dimmi con chi vai e ti dirò chi sei"

Pitocco

Sab, 14/10/2017 - 16:28

@ArturoRollo ...perché Essa vinse il diritto di esistere sui campi di battaglia. Mi auguro ti ti riferisca ai palestinesi anche perché i sionisti sul campo di battaglia hanno solo depredato e macellato persone innocenti abitanti in quella terra sin dai suoi albori, al contrario del 98% degli abitanti del "non-stato" che sono askenaziti.

TitoPullo

Sab, 14/10/2017 - 16:28

E COME SI FA A FIDARSI DI UNA TEOCRAZIA !! CONTINUANO A SVILUPPARE E FABBRICARE MISSILI BALISTICI CON PORTATE DI MIGLIAIA DI KILOMETRI PER FAR CHE? SPARARE FUOCHI D'ARTIFICIO? I MISSILI BALISTICI SONO ARMI OFFENSIVE DI DETERRENZA CHE COME TALE PRESUPPONE IL FATTO CHE POSSANO ESSERE ARMATI PRIMA O POI CON TESTATE NUCLEARI. ALTRIMENTI CHE DETERRENZA E? QUINDI "PIEDI DI PIOMBO" CON QUEI PRETONI !!

alox

Sab, 14/10/2017 - 16:43

@SAMING: ben scritto!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 14/10/2017 - 16:47

Sion vuole l'ultima guerra, quella finale... e naturalmente manda avanti il suo fantoccio di sempre. Ma stavolta sarebbe atomica e mondiale. E Israele verrebbe spazzata via.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 14/10/2017 - 16:49

basta leggere il cognome di questa signora con doppio passaporto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 14/10/2017 - 16:50

I sionisti stavolta avranno di fronte Russia, Cina e probabilmente la stessa India (amica dell'Iran). I deliri di dominio planetario degli "eletti" stavolta si fanno costosi, anche per loro.

HappyFuture

Sab, 14/10/2017 - 16:52

@Saming continuiamo ad accalorarci sull'uso delle bombe atomiche da parte di Israele, di Kim-Jong-un o magari evitare che l'abbia l'Iran. A parte la pericolosità di un soggetto come Trump o Kim o BibiNetanyahu abbia il dito sul grilletto della bomba... Ma nessun saggio di mente userebbe la bomba in nessuna parte di quelle terre. I nemici sono troppi vicini. Significherebbe che alla fine nessuno è vincitore... Tutti perdenti e a caro costo. Bye bye... Life!

Ritratto di SAGITT33

Anonimo (non verificato)

cir

Sab, 14/10/2017 - 17:05

israele deve essere distrutta a assieme a saming e simili carogne .

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 14/10/2017 - 17:11

Ancora una volta dimostratosi la sottomissione di un presidente americano verso israele. dove il 98 % delle nazioni mondiali é pro contratto Iran-Mondo, Trump per accontentare le voglie israeliane decide di rompere con l´Iran, mettendo in pericolo il mondo. Da quando é stato eletto mai na parola sulla politica di occupazione da parte di israele di suolo arabo palestinese giordano e siriano

Anonimo (non verificato)

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 14/10/2017 - 17:22

Sallusti deve essere talmente dipendente di aria berlusconiana da parere un drogato. Come possa lui accettare che la Nierenstein possa scrivere tante boiate e poi farle pubblicare da il Giornale, con il plauso di sallusti non mié da capire, lo scenariodescritto dalla nierenstein e uno di quei romanzi di tiratura sionista alla Netanjahu, e da azionisti di una guerra che porta lla vendita di armi costruite in aziende dirette da ebrei sionisti.

Oraculus

Sab, 14/10/2017 - 18:09

Cara Fiamma...ti valgano , l'orgoglo e la distinzione , che ti si deve per come ebrea italoisraeliana ti batti per difendere la tua causa...e quella della tua gente...lo sapessimo fare noi che , invece , purtroppo con ancora troppi deficenti simpatizziamo per palestinesi e islamici...tradendo la nostra cristianita' , riescono a odiare l'ebreo che si difende da millenni dal disprezzo per lo piu' dovuto alla sua grandezza...che anche se da secoli e' vittima predestinata dell'altrui ignoranza...mai l'ha usata per doversene vergognare a spese di chi li odia...quindi cara Fiamma il disprezzo dei soliti ignoti...gli si rivolta contro...come cristiano e come italiano mi vergogno di leggerli...per fortuna molti altri non sono come loro...e sono con te.

cir

Sab, 14/10/2017 - 20:56

ora-cxxus . vai in cxxo te e la tua maledetta fiamma. un applauso sincero alle parole di direttoremilio.

cir

Sab, 14/10/2017 - 20:59

maledetti da DIO !!! sarete poltiglia e fango quando squilleranno le trombe, luridi bastardi !!

cir

Sab, 14/10/2017 - 21:02

viva la PALESTINA e tutti i suoi abitanti degni di lode . Abbasso israele !!!

cir

Sab, 14/10/2017 - 21:08

ora-culus , omen nomen . maledetto sionista circonciso.

cir

Sab, 14/10/2017 - 21:10

sallusti... sei stipendiato dalla maiala ??

cir

Sab, 14/10/2017 - 21:12

onore e gloria a direttoreemilio !!!

cir

Sab, 14/10/2017 - 21:14

peste tifo, colera , tumori e zecche alla nirenstein !!

Pitocco

Dom, 15/10/2017 - 00:12

Basterebbe proferire una "Pulsa Denura" e ploff sparisce tutto!