«Scene già viste in Jugoslavia Così rischiamo la guerra civile»

Barcellona Eusebio Val, 55 anni, è uno dei massimi commentatori politici catalani per il quotidiano La Vanguardia.

La Generalitat si proclamerà Stato indipendente?

«Sono forti le pressioni dei partiti indipendentisti su Puigdemont. Se il President lunedì prossimo non proclamerà l'indipendenza, la maggioranza potrebbe togliergli la fiducia e si andrà al voto come nel 2015».

Puigdemont non teme le reazioni di Madrid e della Ue?

«Puigdemont sa bene che se si autoproclamano, rimarrebbero privi di alleati e senza interlocutori».

Come reagirà Madrid in caso di proclamazione?

«Rajoy sa che è impossibile controllare tutta la Catalogna senza scatenare altri disordini. Anche applicando l'articolo 155 (che consente di esautorare la Generalitat, ndr) gli indipendentisti continueranno a disobbedire e la repressione scatenerà il peggio».

Si rischia la guerra civile?

«Dai miei ricordi d'inviato nell'ex Jugoslavia, vedendo la folla che assedia a Barcellona la sede della polizia centrale, mi sembra di rivivere le proteste di Slovenia e Croazia prima che scoppiasse la guerra. Se lo scontro arrivasse a provocare vittime scoppierebbe il conflitto».

L'Ue dovrebbe intervenire?

«I comportamenti passati dell'Europa non rendono molto ottimisti gli spagnoli sul fatto che ci sarà una mediazione».

Gli indipendentisti hanno usato l'intimidazione su chi vuole rimanere in Spagna?

«La mobilitazione dei Sì è a senso unico. Costringe a credere che la secessione sia la soluzione a tutti i mali. Ed è forte l'intimidazione sociale. Hanno spaccato la società catalana».

Perché la Generalitat vuole la secessione?

«Non c'è alcun motivo valido. Noi catalani stiamo bene, viviamo con ottimi servizi. Non siamo affamati e schiavizzati. Necessitiamo soltanto più autonomia fiscale, a patto che i politici catalani dimostrino quell'onestà che è mancata».

Un giorno la Catalunya sarà uno Stato indipendente?

«Se Madrid commetterà altri errori, intervenendo con ritardo, e se gli indipendentisti spingeranno così tanto da ridurre in minoranza gli unionisti, allora sì».

RPell