Scioperi, Delrio. "L'Italia è ostaggio di minoranze. Servono nuove regole"

Venerdì nero per lo sciopero proclamato dai sindacati dei trasporti. Disagi in tutte le città. Adesso anche il Pd alza la voce: "La legge va cambiata"

Venerdì nero in molte città per lo sciopero nazionale proclamato dai sindacati di base nei trasporti pubblici e privati, logistica e servizi collegati all'indotto "contro le privatizzazioni e le liberalizzazioni del settore". Le proteste hanno coinvolto treni, aerei, bus e metro. Per il Garante degli scioperi "è necessario l'intervento del legislatore" perché "la legge avrebbe bisogno di un restyling". Anche il governo è favorevole alla riforma della legge. "Bisogna intervenire per evitare che una minoranza di lavoratori tenga in ostaggio una maggioranza di cittadini nelle loro esigenze quotidiane - ha detto il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, in un'intervista a Repubblica - questi sono i danni di una situazione inaccettabile".

Nella Capitale, dove sono rimaste chiuse tutte le linee della metropolitana e la Roma-Lido, i cittadini hanno dovuto fare i conti con il traffico in tilt e disagi a non finire per tutta la giornata. A Milano, dove lo sciopero ha interessato solo la metropolitana viola e alcune linee di superficie, lo spauracchio di rimanere a piedi a portato i cittadini a muoversi in macchina e a congestionare l'intera città. Non è andata meglio a chi si è mosso, in questo venerdì nero, per le strade di Bologna, Firenze o Palermo. "Sul diritto di sciopero niente da dire, è sacrosanto, ma va regolamentato", ha tuonato il leader del Pd, Matteo Renzi, secondo cui "l'ennesimo sciopero dei trasporti è uno scandalo", anche perché "proclamato da piccole sigle che utilizzano ancora una volta l'alibi della privatizzazione".

All'interno del governo si è alzata la voce di Delrio. "Il nostro orizzonte deve essere quello di tenere assieme il diritto costituzionale allo sciopero e quello alla mobilità - ha spiegato in una intervista a Repubblica - vanno coniugati assieme". Per il ministro dei Trasporti, non è possibile che "si proclamino scioperi a prescindere, con rappresentanza del 10% dei lavoratori. In altri Paesi non è consentito". Delrio non intende ricorrere allo strumento del decreto legge, preferisce passare la palla al parlamento. "È una materia così delicata che non può essere affrontata con un'iniziativa del governo - ha, quindi, concluso - da ministro, ho già dato la massima disponibilità a seguire la discussione, una volta che la le forze politiche decideranno di calendarizzare la discussione. È il momento di avviarla".

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 17/06/2017 - 10:02

Ormai sono al potere e quindi pensano di cambiare le regole che a loro tanto piacevano, naturalmente a proprio vantaggio

giovanni PERINCIOLO

Sab, 17/06/2017 - 10:09

Sta a vedere che ora pure i trinriciuti scoprono, essendo loro al potere, che forse completare la cotituzione più bella del mondo dando piena attuazione agli articoli 39 e 40 non sarebbe eresia malgrado per anni lo abbiano impedito per non urtare la sensibilità "democratica" della triplice sindacale, quella che ha le maggiori responsabilità in assoluto sullo sfacelo del bel paese!

perseveranza

Sab, 17/06/2017 - 10:21

Ma perché la sinistra arriva sempre con anni di ritardo a rendersi conto della realtà? Sempre quando é tardi e i danni sono stati fatti. Accadrà la stessa cosa anche su immigrazione, Ius soli ecc. Sono imbevuti di ideologia e fuori dal mondo poi....ecco un bel giorno si svegliano, ma é appunto troppo tardi.

osservatore13

Sab, 17/06/2017 - 10:23

naturalmente (una ''sinistra'' comandata da Renzi ) attacca i diritti dei deboli (lavoratori ) e non i mancati rinnovi E MANUTENZIONI ,o di chi è al vertice e si ingozza di stipendi esagerati LA ''COLPA è SEMPRE DI CHI SI OPPONE ALLE INGIUSTIZIE ..E NON DEI SORDI E PAPPONI POLITICI... TUTTI,TUTTI,TUTTI . una volta c'erano i sindacati (QUELLI VERI ) POI CON il RENZISMO.... i Camusso ecc ecc

osservatore13

Sab, 17/06/2017 - 10:24

naturalmente (una ''sinistra'' comandata da Renzi ) attacca i diritti dei deboli (lavoratori ) e non i mancati rinnovi E MANUTENZIONI ,o di chi è al vertice e si ingozza di stipendi esagerati LA ''COLPA è SEMPRE DI CHI SI OPPONE ALLE INGIUSTIZIE ..E NON DEI SORDI E PAPPONI POLITICI... TUTTI,TUTTI,TUTTI . una volta c'erano i sindacati (QUELLI VERI ) POI CON il RENZISMO...

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Sab, 17/06/2017 - 10:35

Intanto che questo ministro si ritiri in buon ordine. Poi con un nuovo governo non PD scriveremo altre regole!

Marcello.508

Sab, 17/06/2017 - 10:38

Il salto della quaglia di Del(i)rio.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 17/06/2017 - 10:41

A proposito di fasce protette, basta che scrivano sul tabellone che il treno c'è e sono a posto. Invece di ritardo in ritardo parte nessuno. Diciamo che per questa simpatia anche i non balordi dovrebbero dire cose a quella gente. Anche perché la gente conta sulla fascia protetta, e se uno a casa ha una persona che ha bisogno e ti fai i cacci tuoi per sciopero dei una schifezza. Che si sa hanno fatto una festicciola.

Klotz1960

Sab, 17/06/2017 - 10:56

Ma certo...ora sono al Governo loro e quindi si puo' dire...prima invece si era antipopolari e fascisti, vero?

ectario

Sab, 17/06/2017 - 10:57

L'ITALIA è ostaggio di voi cattocomunisti, straminoranza da sempre nel paese ma razzista verso gli italiani e bavosi verso gli stranieri. Avete voglia di fare spallucce, sempre, solo e orribilmente comunisti siete.

VittorioMar

Sab, 17/06/2017 - 11:01

..AVEVANO NECESSITA' DI RISPARMIARE SU CARBURANTI...MEZZI...E STIPENDI..!!!....."ARRANGIATEVI" !!

Ritratto di -Alsikar-

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 17/06/2017 - 11:28

Storia vecchia come il cucco, manca la voglia di darci un taglio netto. Gli italiani sono un popolo che sopporta volentieri i disagi del venerdì nero a causa degli scioperi selvaggi dei quattro gatti che possono bloccare treni, aerei e autobus. Non fosse così le cose sarebbero cambiate da molto tempo.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 17/06/2017 - 11:30

osservatore13. Se per sindacati "veri" intendi quelli che c'erano fino al 1968 sono d'accordo con te. Dal 1968 in poi invece i sindacati sono stati peggio delle sette piaghe d'Egitto e hanno rovinato e sperperato tutto quanto fatto da fine guerra al "glorioso" sessantotto dei Negri dei Curcio e rumenta varia e assortita ben coadiuvata dal pci che li ha sempre usati come arma di guerra e null'altro!

VittorioMar

Sab, 17/06/2017 - 11:30

...E PARLANO PROPRIO LORO CHE COME MINORANZA SONO AL GOVERNO DEL PAESE DA 6 LUNGHI E DISASTROSI ANNI !!...MA GUARDA DA CHI...!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 17/06/2017 - 11:37

Hanno usato queste leggi e questi scioperi per demolire i governi che a loro non piacevano. Ora anche se molto meno la belva gli sta sfuggendo di mano.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/06/2017 - 11:40

Curiosamente gli scioperi sono inopportuni e creano disagi ai cittadini solo quando sono organizzati da sindacati autonomi. Mai quando li organizza la triplice; allora è una legittima protesta dei lavoratori. Del Rio, però, ha ragione quando dice che l'Italia è "ostaggio di minoranze". Lo sa bene perché la minoranza che tiene in ostaggio l'Italia è proprio il suo PD che raccoglie il consenso di una minoranza degli italiani. Dice, infine, che bisogna cambiare le regole. Stranamente se ne accorge solo ora, da quando è al governo la sinistra. Come mai non hanno sentito il dovere di "cambiare le regole" in questi ultimi 50 anni? Lo pensa anche la Camusso. Se gli scioperi li organizza la CGIL sono legittimi, altrimenti sono inopportuni; se gli scioperi si fanno contro i governi di centrodestra sono sacrosanta protesta del popolo, se li fanno contro i governi di sinistra sono ingiustificati e bisogna cambiare le regole. Buffoni.

PEPPINO255

Sab, 17/06/2017 - 11:42

Cari lavoratori "cxxxxxxi", preparatevi a fabbricare i mattoni .... senza la paglia...!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 17/06/2017 - 12:10

QUesti rinnegati fomentavano gli scioperi delle sigle con 1, 2 o tre iscritti quando al governo c'era il CDX adesso fanno i puri? Crepate pure lentamente tra le fiamme come successe ad una francese di nome Giovanna.

aldoroma

Sab, 17/06/2017 - 12:18

Non possiamo nemmeno scioperare....

frabelli1

Sab, 17/06/2017 - 12:26

Se l'avesse detta Berlusconi ci sarebbe stata un'insurrezuone popolare della sinistra con violentissimi attacchi alla libertà compromessa.

agosvac

Sab, 17/06/2017 - 12:47

Questi della sinistra fanno quasi tenerezza nella loro stupidità! Quando gli scioperi li facevano contro i vari Governi Berlusconi erano tutti d'accordo con i sindacati. Ora invece si rendono conto di quanto danno fanno alla Nazione!!!

cgf

Sab, 17/06/2017 - 13:06

quando LUI era nella minoranza invece lo sciopero era sacro, anzi, più danni faceva, meglio era.

mariolino50

Sab, 17/06/2017 - 13:09

IO lavoravo in un vecchio ente ormai in pratica scomparso, sottoposto a ferreo controllo anti scioperi, avevo la collezione di lettere di precettazione, ovvero fai sciopero quando nessuno se ne accorge e va bene al padrone. Risultato siamo stati svenduti agli "amici", senza che nessuno fosse contrario, solo rifondazione disse qualcosa, prepensionati a migliaia, o costretti a cercare lavoro altrove, però il prezzo del prodotto non è calato per niente, o in misura minima, perchè il costo non eravamo certo noi, ma i combustibili. Fanno bene a protestare, altrimenti faranno gli schiavetti del padroncino di turno, e qualcuno chiama questi sxxxxxi del pd comunisti, svendono il patrimonio dello stato, ovvero di tutti, agli amici e compari, uno strano comunismo. Francesi e tedeschi se ne guardano bene.

Ritratto di Quasar

Quasar

Sab, 17/06/2017 - 13:12

DelRio ministro di uno dei governi del regime che nessuno ha votato, clerico-post-comunista-fascistoide-sinistro non deve essere ministro. Dovra' essere giustiziato.

27Adriano

Sab, 17/06/2017 - 14:13

Egregio ministro Delrio, solo adesso vi accorgente dei danni che hanno fatti i fannulloni e distruttori Kompagni sindacalisti con i quali andavate a braccetto e tanto vi amavate?

antipifferaio

Sab, 17/06/2017 - 14:29

Omai il Pd è irreversibilmente in un tritacarne acceso...alle prossime elezioni usciranno sotto forma di polpette...praticamente inesistenti...

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 17/06/2017 - 14:43

Queste affermazioni le sento sistematicamente ogni anno da almeno 20 anni dai vari politici di turno la cui faccia di bronzo non si e' mai scalfita nel tempo ...non e' cambiato mai niente..Delrio appartiene alla categoria dei quaqquaraqqua che parlano, parlano e parlano......Intanto ci va di mezzo il povero cittadino che ad esempio doveva partire per una tanto agognata vacanza di 7 giorni con moglie e figli e se ne vede gia' rovinato l'inizio a causa di uno sciopero "illegale".Il mio augurio del tutto personale e' che tra questi vacanzieri ci sia anche qualche magistrato.. che provi anche lui i grandi disagi...INSOMMA, i cittadini vengono usati come SCUDI UMANI per la propria misera battaglia sindacale,adottando subdolamente in maniera "democratica" i metodi dei terroristi.

Fjr

Sab, 17/06/2017 - 14:48

Che scopertona ma del rio ,e non stiamo parlando di vanessa per gli addetti ai lavori,dove vive?

swiller

Sab, 17/06/2017 - 14:53

L'Italia ha bisogno di genteonesta e non di nazzisti PD e sinistre criminali.

pier1960

Sab, 17/06/2017 - 14:53

sono d'accordo con il ministro...l'italia è ostaggio di una minoranza (ossia del pd e iancheggiatori) che la sta rovinando

pier1960

Sab, 17/06/2017 - 14:55

vergogna! governo che si proclama di sinistra ma che fa soltanto gli interessi di imprese e banche oltre che i propri

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 17/06/2017 - 16:10

Ostaggio Delle minoranze? E dal 1970 in cui ero Dirigente Sindacale che Contratti buon venivano ottemperato. Io mi sono dedicato a fare il Contadino e Lei Ministro! Poi abbiamo Sir George dal 2011 a chi pensava come impoverire gli Italiani? Inoltre,tutto mio PD, dov'era all'Estero? Che tutte le Associazioni sono da abilire ok , come l'Anm-Md, Giornalisti eccetera o la Giustizia non è decadenza da fare pena e da licenziare chi sbaglia? Abbiamo visto in Sicilia , condannati a pagare il danno, ma a cacciare i soldi è lo Stato: ma lo Stato non è il POPOLO?

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 17/06/2017 - 17:19

...Servono nuove regole... A meno che, gli scioperi non li programmi la CGIL, non è vero Delrio. Va a ciapàa i ratt!

Anonimo (non verificato)

umberto nordio

Sab, 17/06/2017 - 18:10

Il pirla se ne è accorto solo adesso? E lo hanno fatto ministro. Complimenti alle "menti" del PD.