Inps, truffa di 30mila euro Scoperto romeno falso invalido

È stato incastrato da un video in cui si libera delle stampelle

Romeno, falso invalido, dal 2011 con l'assegno di invalidità. Un'invalidità riconosciuta al 100% in seguito a un incidente stradale. Peccato che lui in Italia fosse storpio e zoppicante, ma in Romania fosse un agile autotrasportatore tanto da guidare i tir. Così, D.C., 41 anni, romeno ha truffato lo Stato italiano. E così ha percepito la bellezza di 30 mila euro che ora dovrà restituire.

A tradire il furbone è bastata una semplice telecamera. Accade a Marghera, Venezia. Dentro gli uffici dell'Inps, per la visita di revisione dell'invalidità l'uomo si è presentato in condizioni pietose: malandato, storpio, con aria da moribondo, sorretto dalle stampelle. Poi una volta uscito, ha proseguito zoppicante per alcune centinaia di metri e quando si è sentito al sicuro si è tolto quell'aria da mezzo morto, ha imbracciato le stampelle, schiena dritta e via. Di sicuro non sapeva che a riprenderlo c'erano le telecamere e di sicuro non sapeva che la Guardia di Finanza gli stava dietro da un po'. Così è stato smascherato dagli uomini del I Gruppo di Venezia delle Fiamme Gialle.

Il romeno, dal 2011, percepiva dall'Inps la pensione di invalidità e l'indennità di accompagnamento. Il tutto per un totale di 30 mila euro. Il truffatore aveva ottenuto il riconoscimento dell'invalidità al 100% dopo un incidente stradale, avuto in Romania, che gli aveva compromesso l'uso di un braccio e di una gamba. Era stato riconosciuto totalmente inabile e vista la sua residenza a Marghera era riuscito a ottenere l'assegno mensile. In realtà quell'assegno serviva a parte della sua famiglia che abita a Marghera appunto, perché il romeno la maggior parte del tempo se ne stava in Romania a fare il camionista.

Ora è stato denunciato per truffa aggravata e l'assegno di invalidità è stato revocato. Le indagini su di lui da parte delle Fiamme Gialle sono scattate su segnalazione della polizia dopo una grave infrazione stradale in Romania. Infrazione che gli era costata il ritiro della patente. Ma l'uomo, dato che questa gli serviva per la sua attività da autotrasportatore, era riuscito a ottenerne pure il rinnovo un paio di anni fa. Come? Semplice. Dichiarando durante la visita medica di essere in splendida forma e di non avere alcuna invalidità. Del resto per truffare lo Stato, bastano un paio di stampelle.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Lun, 30/01/2017 - 08:48

il rimborso della truffa prendetelo dal conto personale della sboldrina. il rumeno via dall'italia a calci nel sedere

Giorgio Rubiu

Lun, 30/01/2017 - 09:01

Figuriamoci se oltre ai furbi italiani non ci si mettevano anche i furbi romeni. L'Italia è la diligenza da assaltare in tutti i modi possibili. E adesso, come farà l'INPS a farsi restituire i 30.000 €? Vorrei sapere se ci riuscirà e come.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 30/01/2017 - 09:08

Adesso rendetelo invalido vero e rispeditelo a casa.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 30/01/2017 - 09:18

e che sarà mai ? chiedetegli di restituirveli e lui ve ridarà ; che maniere sono queste , sbugiardare qualcuno solo per che si è sbagliato , avrà visto che tutti fanno cosi e si sarà detto : in italia basta chiedere per avere !

veromario

Lun, 30/01/2017 - 09:36

non capisco perche prendeva la pensione in italia e non in romania.

Luci60

Lun, 30/01/2017 - 09:50

perche un romeno debba avere invalidita in italia qualcuno deve spieharlo quanti controbuti avra versato

ectario

Lun, 30/01/2017 - 10:19

Restituzione del maltolto? Si hanno notizie che li sta a portare infiocchettati......piano piano, perchè è stampellato!

Finalmente

Lun, 30/01/2017 - 10:24

se si aspettano che questo paghi stanno freschi, in galera seduta stante, e lavora fino a quando non ha risarcito il debito, poi può scontare la pena per cui è colpevole... è ora di finirla di avere carcerati che guardano il soffitto o giocano a calcetto, devono lavorare, ci sono strade piene di buche, parchi da ripulire, graffiti da cancellare, non toglierebbero lavoro a nessuno, ovvio che per i mafiosi e altri soggetti pericolosi è obbligatorio il 41 bis, ma quello vero, non la buffonata del pseudo carcere duro.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 30/01/2017 - 11:15

Bella itaglia buonista,pdiota,sinistroide e comunistarda dove fdp proliferano e vivono alla grande e gli onesti ...crepano di fame e di stenti!!Ciaparatt!!!

CALISESI MAURO

Lun, 30/01/2017 - 11:57

ma come, mio padre dopo aver pagato tasse fino all'eta' di 72 anni, ora cieco conclamato non riesce a farsi dare nemmeno una piccola pensioncina per la sua cecita'!!! va bene cosi chiaramente.. speriamo tuttavia che salti in aria il tutto!!

VittorioMar

Lun, 30/01/2017 - 12:02

...UNO SOLO ?...?PERCHE' PROVOCATE I CONTRIBUENTI CON QUESTE NOTIZIE ??...0gni angolo di strada italiana, cittadino e provinciale, trovate falsi"INVALIDI" che chiedono "L'OBOLO" !!.. non è commentabile..!!!

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 30/01/2017 - 12:11

Ma questa fogna di paese come fa a stare ancora in vita? io ho la senzazione che fara il botto breve e, che faremo coppia con la Grecia.