La colpa dei marò è portare la divisa

Nei loro confronti trasuda quel sentimento di astio e disprezzo nei confronti di tutto ciò che è assimilabile al patriottismo, identificato col nazionalismo

Leggendo i quotidiani, seguendo i telegiornali e gli «approfondimenti» vari, traspare un certo fastidio per l'intemerata di Giulia Latorre, la figliola di Massimiliano, il marò tuttora in cattività col commilitone Salvatore Girone e colpito ieri l'altro da ictus. Che poi a ben vedere riflette il fastidio, non vorrei dire il rigetto, per tutto ciò che attiene alla vicenda dei due fucilieri di marina. Verso i quali è per altro mancato da subito quel sentimento unanime di partecipazione e solidarietà che la società civile e politica raramente nega in simili circostanze.

Forse ed anzi probabilmente perché Girone e Latorre non vestono casual, ma la divisa. Con le stellette. Così che nei loro confronti è trasudato quel sentimento, tenuto sopito negli ultimi tempi dopo gli eccessi quarantennali, di astio e disprezzo nei confronti di tutto ciò che è assimilabile al patriottismo, identificato, per meglio ideologicamente combatterlo, col nazionalismo: tricolore e divise. Fossero quelle dell'esercito, dei carabinieri o della polizia. Sentimento che ritrovò linfa col fragoroso e farneticante irrompere del pacifismo di massa, sbornia che addirittura portò a mutare il nome della guerra in «missione umanitaria» o, per colmo di ironia, di « peacekeeping ».

La colpa di Girone e Latorre è dunque questa, essere militari. Addebito nemmeno attenuato dalla partecipazione a un mandato sotto l'egida della pacifistissima Onu. Militari e dunque per niente politicamente corretti, magari in odore di nazionalismo pseudofascista, comunque dal grilletto facile, come tutte le canaglie di destra. Giulia Latorre, alla quale non può essere sfuggita la ragione della tiepida e manierata reazione al malore del padre, ha usato, nel suo j'accuse, un linguaggio molto duro e sprezzante. Non poteva far meglio, sapendo a chi si rivolgeva. Sappia che noi siamo con lei.

Commenti

epc

Mer, 03/09/2014 - 08:44

Assolutamente e tragicamente vero! La canea di sinistra (rigorosamente obbiettrice di coscienza....) identifica da sempre miltari = patriottismo = nazionalismo = fascismo e disciplina = ordine = fine della possibilità di fare casino, sfasciare senza pagare, sballarsi e farsi le canne, cioè la loro ragione di vita unica e sola....

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 03/09/2014 - 08:57

Giulia La Torre ha perfettamente ragione. La sinistra ha sempre demonizzato l;amor di patria a favour di troie varie, sgrena, simone ecc. che si espongono per mire personali tanto in caso qualcuno che paga per sakvargi il culo, comunque abbondantemente abusato, si trova sempre

elgar

Mer, 03/09/2014 - 08:58

Se i fatti sono successi in acque internazionali non spetta all'India giudicare i militari italiani che stavano a bordo di una nave italiana. Spettava al nostro governo puntare i piedi e giudicarli in Italia.Poi responsabile di un ordine militare non è solo chi lo esegue ma anche chi lo emette. O hanno fatto tutto da soli? Fu comunque un errore farli sbarcare in India perché era una trappola. La nave italiana in acque internazionali dipendeva dall'Italia.

beowulfagate

Mer, 03/09/2014 - 09:01

Va bene,tutto giusto;giusto l'articolo e giusto lo sfogo della sig.rina Latorre,perfino troppo edulcorato.Ma poi ? A cosa porterà tutto questo ? Quali risultati concreti,per una volta al di là delle chiacchiere,produrrà per i due militari ? Ho una gran paura che sarà l'ennesimo fuoco di paglia,in questa come in altre vicende che confermano,impietosamente,il valore da bidet del nostro paese.Spero tanto di essere smentito,ma permettemi di essere molto pessimista.Saluti.

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 09:05

La colpa dei Maro' non è quella di portare la divisa ma quella di aver ucciso 2 poveri ed incolpevoli pescatori.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 03/09/2014 - 09:08

PURTROPPO E' LA CRUDA REALTA' UNA CONSISTENTE PARTE DELLA SINISTRA VEDE I MILITARI E FORZE DELL'ORDINE COME DEL FUMO NEGLI OCCHI ATTENTI E PRONTI AD ATTIVARSI SOLAMENTE PER PERSONAGGI COME LA SGRENA O LE DUE SIMONE........

denteavvelenato

Mer, 03/09/2014 - 09:11

Proprio voi parlate, che avete solo buttato letame ( e leggendovi si è propensi a pensare sia l'unica cosa che sapete fare) su quelle povere ragazze, che sicuramente rischiano di più dei marò, ma loro probabilmente sono identificate come di sx, quindi va bene così, vi ribadisco che chi semina vento raccoglie tempesta

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 03/09/2014 - 09:16

Leggendo commenti su questo argomento, a fronte di articoli consimili, non resta che indignarsi da una parte e provare un senso di pietà, dall'altra, verso coloro che, animati da uno pseudo internazionalismo, becero e ideologicamente intruppati verso una specifica direzione, vigliaccamente petulanti nella certezza della loro intangibilità, sparano a zero contro i portatori di divisa. Che poi, magari, nel segreto dell'urna, danno la loro preferenza alla stessa parte dei loro detrattori. L'ignoranza civile, istigata e consumata da chi sa razzolare solo nel torbido e, in nome di una presunta democraticità, opera invece per imporre solo il proprio pensiero è la base per l'ottenimento di quella democrazia dove solo il pensiero unico é ritenuto valido. Gli stessi detrattori che poi a fronte di eventi colposi o delittuosi di vario genere, invocano l'intervento dei Servitori dello Stato a propria tutela. Sebbene possa essere difficilmente applicabile, visto un certo andazzo all'interno della Magistratura, a quelle persone andrebbe addebitato il reato di vilipendio delle Istituzioni, con pene da servire in qualche caserma.

releone13

Mer, 03/09/2014 - 09:19

......Una domanda.......ma questi 2 militari che dovrebbero rientrare al più presto in Italia, non erano per caso imbarcati sulla nave PRIVATA per proteggerla dai pirati???????????????? ......E se era una nave privata......PERCHE' ERANO IMBARCATI DEI MILITARI ITALIANI??????????????????????????......PERCHE' L'ARMATORE NON SI PAGA DI TASCA SUA LA SCORTA ALLE SUE NAVI??????????????????????????....PERCHE' DOBBIAMO PAGARE NOI???????????????????????????

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 09:26

@ Elgar. Lei è' un ignorante. Nel senso che ignora. Non vuol dire niente se il fatto e' successo in acque internazionali. Poiché le vittime e l'imbarcazione su cui si trovavano sono di nazionalità indiana, la giurisdizione ed il relativo processo tocca alle autorità Indiane. Così è' che vi piaccia i no !! Se non vi piace dovrete farvene una ragione. Chiaro ??

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 03/09/2014 - 09:29

La colpa dei 2 marò è quella di aver fatto una cazzata. Le cazzate, soprattutto in divisa, si dovrebbero pagare. La loro sfortuna è di aver fatto la cazzata quando in Italia c'era un governo ridicolo (più o meno come quello attuale) e quindi hanno cominciato a pagare la loro cazzata in maniera anomala. Spero che vengano presto tradotti in Italia a scontare la loro pena in un carcere militare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mer, 03/09/2014 - 09:36

Unica colpa è di portare una divisa? Non direi. C'è anche quella di avere ucciso due pescatori. O no?

pintoi

Mer, 03/09/2014 - 09:38

Marcuzzo e Releone13: condivido, e non capisco perchè non si scriva un articolo in cui si chiede vivamente di conoscere la verità, ovvero innocenti o colpevoli di OMICIDIO ? Qui con le ca**ate sull'uniforme e amor di patrio di dimentica il motivo per cui sono stati trattenuti ! Giornalismo patetico ...

elgar

Mer, 03/09/2014 - 09:49

Marcuzzo. La mia fonte è Wikipedia. Forse è ignorante pure quella.

Mr Blonde

Mer, 03/09/2014 - 09:51

In parte è vero, parte di una vecchia sinistra osteggia tutto ciò che è divisa tralasciando il fatto che i suoi miti sono tutti in divisa dal che a castro ai vari mao ecc, non avendo pertanto la serenità di giudicare un fatto per quello che è. Ma è altrettanto vero che una parte della destra (voi) ha lo stesso limite sul fronte opposto, perchè si ha la divisa si è patrioti ed innocenti, dimenticando che sono accusati di aver ucciso due innocenti pescatori. Così per loro si scatena un putiferio, magari per 2 suore o cooperanti rapite solo perchè facevano del bene vale il principio del "se la sono cercata". Il risultato che tra voli e un manifesto la verità sparisce.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 03/09/2014 - 10:03

Ma diaciamola tutta: la colpa dei Marò è quella di pagare un alto prezzo per tutti gli 2orrori" che i Politici di qualsiasi colore o razza hanno fatto. Vogliamo parlare di elicotteri??? Ma dai, un Paese dove c'è uno stupro al giorno di bambini, dove gli stessi dopo gli abusi vengono impiccati si interessano per due pescatori??? Finiamola!! E poi, sfido chiunque a riconoscere un "pirata" da un "pescatore" guardando dal binocolo. Ma secondo voi il pirata arriva con la bandana, un occhio tappato e la bandiera con teschio??? Certo se errore c'è stato, dopo giusto processo e con atti chiari, si paga. Se di incidente trattasi di discute diplomaticamente. Ma finiamola di fare i Giudici stando seduti dientro una tastiera. Finiamola di fare i finti buoni e forse salveremo la faccia.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 03/09/2014 - 10:08

Siccome i valori del fascismo erano: Dio, Patria e Famiglia e tutte le sfumature che ne conseguono, ed il fascismo è stato abiurato sino ad essere inserito nella costituzione, il pci prima e tutta la sinistra ora, hanno preteso che questi sentimenti venissero cancellati dal dizionario e dal cuore, formando varie generazioni di individui senza sentimenti e attaccamento per il proprio Paese.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 03/09/2014 - 10:11

@Marcuzzo,h.9,05.Anche ammesso che fossero stati i militari italiani a sparare per difendere il territorio italiano (e non i greci), è noto a tutti, meno che a pochi faziosi, che i pirati abbordano le navi con lance veloci, ma nascosti e al riparo di pescherecci ben più grandi affinchè non siano individuati durante l'avvicinamento. E poi basta con la storia dei due poveri pescatori: ciascuna delle due famiglie ha incassato 146.000€, pari a 10 milioni di Rupie, che tradotte in dati comprensibili, corrisponde alla paga che il 77% degli indiani percepirebbe in MILLE anni!, e per chi vive in un Paese dove la vita conta meno di zero, non è certamente poco!

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 10:13

@Elgar. Se prima era ignorante, ora e' ignorantissimo. Qua non si tratta di un incidente, come peraltro potrebbe essere , per esempio, un collisione tra 2 imbarcazioni e dove potrebbe scapparci pure il morto. Qua si parla di omicidio. Vi è solo da capire se volontario, preterintenzionale o colposo. Lei conosce la differenza tra incidente ed omicidio ?? Pare di no !!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 03/09/2014 - 10:15

non è vero. La colpa è avere dei governanti specialmente di sinistra quei governanti che avete votato voi non io, che non sanno governare,avrei voluto vedere se invece di avere al governo questi ominiccoli quaquaraquà rossi avessimo avuto governanti fascisti come ai tempi in cui la Italia contava qualcosa ed era rispettata.Ah è vero non potevate andare in piazza con la bandiera rossa che peccato meglio così vero?

bret hart

Mer, 03/09/2014 - 10:15

quanto vorrei che quando succedano a loro rapine tragedie e chiamano aiuto polizia carabinieri esercito i suddetti li mandassero a farenculo e gli dicessero vedetevela voi vergognatevi sinistri di m.... pacifinti dove siete ora che stanno sterminando mezzo mondo gli islamici vostri amici? ah ohh non c è più il cattivone bush le bandiere della cgil rosse falce e martello le bandiere della pace arcobaleno tutte arrotolate fate schifo!!!!!!!! w i maròòòòòòòòòò

Rossana Rossi

Mer, 03/09/2014 - 10:17

Questa triste vicenda è la pagina più vergognosa delle tante pagine vergognose della non-politica dei nostri non-governi usurpatori del potere. Cosa aspettiamo a dire basta proprio non lo so.........

bret hart

Mer, 03/09/2014 - 10:19

marcuzzo ma si vergogni!!!!!! e stato detto che sono state rispettate le regole di ingaggio anno detto x 3 volte alt senza che questi pescatori si sono fermati anno sparato in aria niente facile parlare comodi su una tastiera e non stare li in quei momenti....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 03/09/2014 - 10:20

elgar anche se no spetta alla India ma si tratta di due morti di omicidio un processo chiunque lo farebbe , pensa invece se fosse successo in un paese musulmano che fine farebbero le loro teste.Quello che interessa è che si faccia il processo rapidamente ma io credo che tirandola cosi' alla lunga la India spremi bene come un limone l'Italia, vedremo quanti milioni ancora dovrete pagare per loro.

vaigfrido

Mer, 03/09/2014 - 10:20

Per Marcuzzo . Ma sei proprio così sicuro delle tue cazzate ? Fino a prova contraria non è ancora stato emesso l'atto di accusa .Inoltre vatti a rileggere le cronache di allora . Addirittura pare che non siano stati i nostri a sparare, c'era anche una petroliera greca e nessuno a indicato esattamente che i colpi siano partiti dalla nostra nave .Aggiungo che , sempre stando alle notizie di allora i fori dei proiettili sulla barca fossero sparati dal basso verso l'alto . Non è stata fatta l'analisi che i pescatori fossero stati uccisi con le armi in dotazione dai nostri . E infine ammeso e non concesso che che fossero stati i nostri a sparare , ma che ci faceva quella barca vicino alla nostra nave sapendo bene a cosa andavano incontro ? Per essere sinceri la cosa non è ancora chiara e starei calmo a dire che i nostri hanno ucciso deliberatamente qualcuno . E il fatto che siano ancora là dimostra che paese siamo . Fossero stati Inglesi , Francesi , Americani o Israeliani ..........

denteavvelenato

Mer, 03/09/2014 - 10:20

@releone13 Ci riprovo, dobbiamo ringraziare La rissa Ignazio ministro della difesa del governo Berlusconi, se accade ciò che ha scritto lei

lento

Mer, 03/09/2014 - 10:28

I comunisti hanno voluto lo sfascio del Fascismo. Quando uno sfascia dovrebbe anche ricostruire? Ma i comunisti hanno ricostruito in modo contrario al Fascismo dove vigeva l'Ordine la Disciplina, L'Onore per la patria,I Valori, La famiglia,L'Uomo e' Uomo ,la Donna e' Donna !< I due MARO' hanno comandanti codardi aspettano ordini da politici sbarbatelli che' se si va avvedere non hanno manco fatto il servizio militare >

clamajo

Mer, 03/09/2014 - 10:28

@Marcuzzo...ma va a ciapà i ratt...

elalca

Mer, 03/09/2014 - 10:38

#marcuzzo: ovviamente lei era là e ha visto i due marò sparare ai due pescatori. Lei ha subito capito che erano due poveri pescatori e ha potuto visionare sia le traiettorie sia i colpi che li hanno uccisi. Chiaramente i colpi sono stati sparati dai fucili dei due marò. certo che Lei è proprio fortunato ad avere tutte queste certezze e queste prove inconfutabili. anche io ho una certezza: lei è un cialtrone!

blaster

Mer, 03/09/2014 - 10:44

A parte il fatto che il processo non è stato neanche avviato e che i fatti non sono chiari, se non per i compagnucci trinariciuti e idioti, ma se qualcuno si avvicina ad un traliccio dell'energia elettrica su cui c'è scritto: "Chi tocca i fili muore", e si avvicina, li tocca e ci rimane secco, di chi è la colpa? Dell'Enel???? Poveri idioti complessati...

Frank12

Mer, 03/09/2014 - 11:01

La vicenda dei Marò detenuti in attesa di processo e giudizio (non ostaggi o prigionieri come i giornalisti di questa testata insistentemente fanno notare citando paralleli improponibili con gli ostaggi di Teheran o Entebbe), è una vicenda tragica e delicata. Tragica perché ci sono di mezzo due uomini deceduti per errore, per le loro famiglie e per le famiglie di coloro che hanno commesso questo irrimediabile errore di valutazione, e delicata perché vede coinvolti due Stati Sovrani che hanno pesi politici ed economici molto diversi (purtroppo tutti a vantaggio dell'India, tralasciando l'enorme divario militare che non consente di fare la voce grossa). Faccio anche notare che l'intera vicenda, dal momento dell'incidente al momento del fermo dei Marò, si è svolto nel più assoluto silenzio da parte della nave italiana ... che anziché segnalare l'evento ha pensato bene di far finta di nulla, tanto che le autorità indiane hanno faticato non poco per individuarla. Detto questo trovo molto sgradevole la campagna mediatica portata avanti da queste colonne, perché sono fermamente convinto che al Giornale della vicenda dei due Marò importi ben poco, ma è utilissima come simbolo di lotta politica per esaltare i valori di destra che inevitabilmente lo contraddistinguono. Questa vicenda andrebbe trattata con molta riservatezza .. sottotraccia .. perché è prioritario da parte dello Stato italiano tutelare due suoi cittadini a prescindere dalle loro soggettive responsabilità. Sono sicuro che alla fine si troverà un compromesso, equo tanto per le vittime quanto per i carnefici. Trovo ripugnante l'uso strumentale che questa testata fa dei questa vicenda per propri fini, ma questa è una considerazione del tutto personale.

elgar

Mer, 03/09/2014 - 11:08

Per la difesa dei due marò, la giurisdizione sui fatti contestati ai militari italiani appartiene all'Italia poiché gli stessi sono avvenuti in acque internazionali su una nave battente bandiera italiana ed essendovi coinvolti militari italiani facenti parte del nucleo militare di protezione della nave operanti nell'ambito di un'operazione antipirateria raccomandata da norme internazionali; fatti che quindi rientrerebbero nell’ipotesi di "incidente di navigazione" avvenuto in acque internazionali secondo quanto previsto dall’art. 97 della Convenzione di Montego Bay. Tale norma prevede infatti che «in caso di abbordo o di qualunque altro incidente di navigazione nell’alto mare, che implichi la responsabilità penale o disciplinare del comandante della nave o di qualunque altro membro dell’equipaggio, non possono essere intraprese azioni penali o disciplinari contro tali persone se non da parte delle autorità giurisdizionali o amministrative dello Stato della bandiera».[3][56] fonte Wikipedia

buri

Mer, 03/09/2014 - 11:10

ai tempo dell'unificazione si diceva "fatta l'Italia bisogna fare gli italiani" sembra che il tempo sia passato per niente, gli italiani sono ancora da fare, il patriottismo esiste solo in occasione degli evento sportivi e delle partite di calcio in particolare, per il resto la parola patria viene considerata un eredità del fascismo e ritenuta da molti quasi una bestemmia da non pronunciare

Sergiotom

Mer, 03/09/2014 - 11:11

Lo ripeto. L'arresto di militari in missione è atto di guerra. Se avessimo un governo degno di questo nome i nostri militari sarebbero in Italia, di fronte ad una seria inchiesta e, se del caso, ad una corte marziale. Invece siamo soggetti alle angherie di un Paese che si permette anche di prenderci in giro. Ma non è mai troppo tardi. Prendere in ostaggio l'intera famiglia indiana che sta gozzovigliando in Puglia no, vero ?

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 11:16

@bret Bartali . Lei non capisce una se. g. a. I. 2 Rambo hanno sparato talmente in alto. Ve i proiettili, ricadendo , hanno centrato con precisione assoluta la fronte dei 2 pescatori.

denteavvelenato

Mer, 03/09/2014 - 11:16

@blaster mentre lei sa sicuramente come si sono svolti i fatti, e ha oltretutto molti argomenti visto che non cade mai nell'insulto!!!!!!

buri

Mer, 03/09/2014 - 11:18

ai tempi dell'unificazione si diceva "fatta l'Italia bisogna fare gli italiani" sembra che il tempo sia passato per niente, gli italiani sono ancira da fare, il patriottismo si manifesta solo in occasione degli eventi sportivi, in particolare le partite di calcio, per il resto per molti, la parola patria, viene considerato un eredità del fascismo da evitare si preferisce il termine paese

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 11:26

@Eialca. Il cialtrone sarà lei. Lei invece era sul posto per affermare con sicurezza che ad aver sparato non siano stati i 2 Rambo travestiti da fucilieri ?? Le rammento che e' già stata allegata agli atti , la perizia balistica che afferma , senza dubbio  alcuno, che i proiettili che hanno ucciso i pescatori sono quelli in dorazione alla Marina Italiana. Non lo sapeva, cialtrone ??

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mer, 03/09/2014 - 11:53

accusare di omicidio i 2 marò come taluni fanno con sconcertante certezza, quando ancora non si è riusciti a formulare uno straccio di accusa dopo tutto questo tempo, espone l'accusatore o meglio il calunniatore a pesante querela. E, se fossi nella figlia di Latorre, mi divertirei a far passare la sicumera a qualche idiota armato solo dell'incrollabile certezza sulla reale dinamica dei fatti. Dalton Russell.

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 11:58

Marcuzzo: e lei cosa ne sa?

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 12:00

MArcuzzo 9.26: l'ignorante, in materia di convenzioni internazionali, è lei. Elgar ha riportato esattamente quello che è stato convenuto tra i vari stati, per cui vada a studiare!

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 12:03

Marcuzzo, e lei cosa ne sa della perizia balistica, visto che questa riporta che i proietili erano calibro 7,62, mentre i fucili dei marò sono in calibro 5,56? chiuda il becco, che è meglio!

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 12:07

Marcuzzo 11,26: tipica risposta da cialtrone, appunto. Lei dov'era, nel momento dell'incidente: sula nave ed ha visto tutto? se non c'era (com'è ovvio) le sue certezze fanno solo ridere i polli. Elgar non le ha scritto che quei due sono innocenti, ma che il processo andava celebrato qui in Italia, come quel Diritto Internazionale che lei non sa nemmeno dove stia di casa prevede, mentre è lei ad affermare che i due sono certamente colpevoli. Il cialtrone, secondo i dettami della lingua italiana, è solo e soltanto lei!

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 12:10

@ Ciardellone che fa rima con co@lione. Io so una cosa sola. : 2 Pescatori indiani sono stati centrati in piena fronte da proiettili in dotazione alla Marina Italuana e sparati dai fucili in dotazione a Girone e La Torre. Secondo lei, Ciardellone che fa rima con co@li ..., ciò è o non è sufficiente per affermare che i 2 Rambo abbiano ucciso i pescatori ?? Ed invece, lei ,Cuardeone che da rima con co@lio.., che ne sa ??

ptck135

Mer, 03/09/2014 - 12:12

Marciano, scusi la mia ignoranza; questo vuol dire che se i marò (sempre che siano stati uccisi da loro) avessero ucciso due pescatori argentini nello stesso posto (acque internazionali) sarebbe stata competenza dell'Argentina?

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Mer, 03/09/2014 - 12:14

X Marcuzzo Mer, 03/09/2014 - 09:26 Il "bue dice cornuto all'asino". eh si! E' proprio così. Quindi, secondo la sua pallida idea, se l'incidente fosso avvenuto nella fascia contigua italiana, i due marò dovrebbero essere processati comunque dall'India, solo perché le vittime sono due cittadini indiani??? Prima di proferire amenità dovrebbe sapere che in questo caso, i due marò sono sempre sotto la giurisdizione italiana, per molteplici motivi: a) erano comandati in missione su una nave italiana ritenuta SUOLO ITALIANO; b) in questo caso i militari sono protetti dall'immunità funzionale, in quanto agiscono come ORGANO DELLO STATO; c)Il luogo dell'incidente (secondo l'India) è avvenuto nella fascia contigua a 20,5 miglie nautiche; in questa fascia di mare da 12 a 24miglia n., secondo la UNCLOS (Trattato di Montego Bay),lo Stato rivierasco ha competenze solo per i reati di contrabbando, immigrazione clandestina e reati finanziari che si potrebbero ripercuotere sul proprio suolo, quindi la giurisdizione per questo presunto reato è italiana. I due marò, in pratica sono degli ostaggi, sbandierati come trofei tra i partiti nella politica interna indiana, addirittura riconducibili a Sonia Maino Ghandy in quanto italiana, odiata dalla controparte politica. In ogni caso, i governanti italiani sbagliarono a farli rientrare in India, se non addirittura in odore di reato, in quanto la nostra legge vieta l'estradizione verso un Paese dove vige la pena di morte. L'unica possibilità di evitare un processo in India e chiedere l'Arbitrato Internazionale, significando che verrebbero processati in uno Stato terzo dalla Corte Internazionale di Giustizia dell'Aia.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 03/09/2014 - 12:22

COME MAI NEL PROGRAMMA DEL BABY FONZI (TUTTO KIAKKIEDERE E DISTINTIVO) NON E' ELENCATA LA LIBERAZIONE DEI DUE MILITARI ? COME MAI DA 6 MESI IL SIG. FONZI PROMETTE DI RICORRERE ALL'ARBITRATO INTERNAZIONALE MA NON E' STATA FINORA PRESENTATA NESSUNA RICHESTA IN TAL SENSO ? SQUALLIDI PAGLIACCI COMUNISTI SIETE LA VERGOGNA D'ITALIA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 03/09/2014 - 12:24

UN GOVERNO SERIO AVREBBE ORGANIZZATO UN BLITZ ALL'AMBASCIATA E PORTATO VIA I DUE MARO'. QUANTO POI A QUEL CESSO DI AMBASCIATORE SELO TENGANO PURE.

narteco

Mer, 03/09/2014 - 12:26

Ha ragione Giulia, la figlia disgustata di Massimiliano Latorre:«l' Italia dei monti,napolitano,pinotti fa schifo» I massimi colpevoli della vergognosa vicenda che obbliga i due militari Massimiliano Latorre e Salvatore Girone alla prigionia coatta sono il vomitevole massone Mario Monti ed il suo omologo di azioni malefiche e antiitaliane Napolitano dato che dopo il loro rientro in italia li hanno rispediti nelle mani dei vili indiani,nessun mea culpa,nemmeno dopo le dimissioni del ministro degli Esteri Giulio Terzi che gli rinfacciava di averli riconsegnati vergognosamente agli indiani ossia ad un paese che si arroga il diritto di processarli, senza un capo d'accusa, violando tutte le norme internazionali, anche le più elementari.Non solo il sindaco di Roma Marino su vibrante preoccupazione di Napolitano ha fatto perfino togliere le gigantografie dei due marò esposte in campidoglio perchè creavano disagio.Giulia è shifata da questa sinistrata Italia che ha nei centri di potere e posti apicali del governo simili escrementi o nullità.Tutti i magnifici annunci di pronta liberazione urlati dai compagni sinistrati sono rimasti bla bla bla,da Mario Monti a Gianni Letta alla Pinotti,i sinistrati hanno solo pianto lacrime di coccodrillo o lanciato inutili e ridicoli proclami di immediata liberazione facendo al contempo prevalere interessi economici andati poi pure a monte,vedasi finmeccanica e commesse annullate.Nessuna pressione vera è stata fatta contro l'india,solo richieste vaghe a livello di Cancellerie europee,o ad altre potenze come Usa e Russia e qualche richiesta all’Onu,risultati solo,la Corte Suprema europea ha preso posizione contro il governo indiano, ma in modo talmente blando da risultare patetica,questo perchè le istanze dei vari Monti e compagni non sono mai state accompagnate da azioni decise come il richiamo dell'ambasciatore italiano dall'india o il ritiro di alcuni nostri contigenti Onu sparsi qua e là nel mondo.

elalca

Mer, 03/09/2014 - 12:26

#marcuzzo: il cialtrone è e resta solo Lei. ma è anche troppo ignorante per rendersene conto per cui, mi creda, stia zitto che è molto meglio. CIALTRONE

Ritratto di Tora

Tora

Mer, 03/09/2014 - 12:27

Il "pacifismo" italione, scritto italione, cela solo immensa vigliaccheria e inettitudine. Agli occhi del mondo gli italioni vanno bene solo per fare i camerieri e servire la pizza e questa immagine se l'è costruita l'italionia a forza di film con Lino Banfi e Edwige Fenech. Ogni italione è stato convinto di assomigliare più ad Alvaro Vitali che ad Arnold Schwarzenegger. L'uomo, il maschio italione è stato educato dalla mammina a non farsi la bua, a non sudare perché se no prende freddo, a inventarsi qualsiasi sotterfugio per accondiscendere chiunque venga ritenuto degno di riverenza, a dissimulare se stesso in nome di una presunta "rispettabilità" sociale...in parole povere ad atrofizzarsi i testicoli. La forza, la virilità, l'assunzione di responsabilità, il coraggio, la determinazione, la fede...tutto buttato nel cesso per apparire "fighettini" e alla moda, come un soprammobile, un accessorio. Infatti in italionia comandano le donne e gli uomini sono una loro propaggine, un cagnolino docile da portare ogni tanto al parco a fare pipì. Ogni tanto qualcuno si desta improvvisamente da questo incubo e prende il martello, impazzito da anni di frustrazione. I due Soldati Italiani sono stati abbandonati come solo la più miserabile delle serpi potrebbe fare. Disonore italiano, disonore di tutti...se non fosse che nessun italione conosce il senso dell'onore, che appartiene agli Uomini e che in italionia è completamente sparito.

blaster

Mer, 03/09/2014 - 12:30

... e come al solito rispondono i compagnucci complessati... Gli argomenti sono abbastanza ben trattati da altri (Cardelli, Russel, etc.). Io non ho verità assolute. Soltanto gli imbecilli le hanno, come diceva, più o meno, Albert Einstein. Perché non si fa il processo?

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 03/09/2014 - 12:32

Io non ero là e non conosco quindi cosa sia successo né perché. Ma ne ho abbastanza di certi Tom-Ponzi da strapazzo che hanno già risolto tutto. Che vadano in India a offrire il frutto delle loro arguzie e chissà se in tal modo, dopo solo 2 anni e mezzo, la magnificata giustizia indiana riuscirà a imbastire almeno un'accusa formale contro chi e per cosa.

NON RASSEGNATO

Mer, 03/09/2014 - 12:33

Marcuzzo- sicuro fossero solo poveri e incolpevoli pescatori?. Da come sono state condotte le indagini la cosa puzza.

scric

Mer, 03/09/2014 - 12:41

a tutti gli amici solidali con i due marò vorrei suggerire di non inserire più commenti di solidarietà lasciamo che i questi comunisti legganoi lorocommenti stupidi e idioti. ricordando per ultimo a costoro che i governi di centrodestra hanno salvato le eroine sgrena e le due simone ecc. e che i loro amichetti condannati per terrorismo si nascondono - vd. c. battisti - ben benino senza avere dimostrare coraggio, invece dimostrato dai due marò. - VERGOGNA - scendiamo in paizza così ci potrannocontare quanti siamo. Giulia siamo tutti con te.

squalotigre

Mer, 03/09/2014 - 12:47

denteavvelenato - quelle povere ragazze non obbedivano ad alcun ordine. Si sono recate in quell'inferno che è il Medio Oriente attuale spinte da una propaganda che ha offuscato le loro giovani menti e da organizzazioni cosiddette umanitarie che lo sono ma solo a senso unico. I due militari svolgevano il loro dovere in una missione patrocinata dall'Onu, su suolo italiano (una nave battente bandiera italiana è suolo italiano, se lo mettano in testa coloro che aprono la bocca solo per dire cazzate) e hanno messo in atto le misure proprie del loro mestiere contro una presunta minaccia. Navigavano in acque internazionali infestate da pirati e svolgevano il compito loro assegnato. Non si trovavano bordo per prendere il sole o farsi una partita a tressette ma per impedire che il suolo italiano rappresentato dalla nave fosse preda di presunti criminali. Se abbiano ecceduto nei loro compiti a dirlo DEVE essere un tribunale italiano non indiano. Questo dice il diritto internazionale e marittimo. Se poi noi come dice la figlia di La Torre siamo un paese di m. che per scellerati interessi commerciali ( che per altro sono stati spernacchiati ) sacrifichiamo i nostri fratelli in armi che difendono le nostre vite(anche la sua) e i nostri interessi da criminali e tagliagole di ogni specie, è esclusiva colpa di gente come lei incapace di pensare perché totalmente priva di quell'organo essenziale chiamato cervello.

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 13:02

Marcuzzo 12.30, il vigliacchetto che si nasconde dietro un nick e che il giorno della dimostrazione dell'innnocenza dei due marò semplicemente scomparirà senza fare nessuna pubblica ammenda per l'imbecillità che sta dimostrando: le dispiacerebbe darci dei riferimenti sulla fantomatica "perizia balistica" che dimostrerebbe che i due pescatori sono stati colpiti da proiettili calibro 5,56? siamo tutti in attesa, come siamo in attesa di una sua fonte giuridicamente attendibile che dimostri che il processo va tenuto in India e non in Italia... voi tutti altri che dite: riuscirà a replicare nel merito, oppure continuerà a fare la figura da troll ignorante che finora ha rimediato?

fraktal

Mer, 03/09/2014 - 13:13

Francamente, io tutto questo astio e disprezzo nei confronti dei due marò non riesco a vederlo, anzi raramente ho visto così tanta solidarietà nei confronti di due italiani. Anche l'interessamento del governo Renzi mi sembra difficilmente criticabile. Purtroppo i due marò sono vittime di un gioco più grande di loro e, temo, di una organizzazione un po' raffazzonata della loro missione.

steacanessa

Mer, 03/09/2014 - 13:17

Bravo, come sempre, Granzotto!

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 13:23

Fraktal, ma i commenti come quelli del Troll Marcuzzo li ha letti? se non è astio e disprezzo dare per scontata una cosa che tale non è, non saprei cos'altro può esserlo!

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 03/09/2014 - 13:28

@marcuzzo lei deve solo ringraziare Basaglia.

imodium

Mer, 03/09/2014 - 13:35

@marcuzzo: gode dell'attenzione che le stanno riservando vero? Secondo me lei oltre che ignorante (nel senso che ignora l'intelletto. Lei è l'antitesi della ragione e dell'intelletto) è anche un subdolo provocatore. Sostiene tesi che neanche gli adoratori delle mucche sostengono piu' (non avendo ancora formulato un capo d'accusa). Con questo credo d'averle dedicato anche troppo tempo. L'amor Patrio inizia e finisce con una partita di pallone....questo purtroppo è il sentimento di molti italioti....(tipo marcuzzo per intenderci).

gian paolo cardelli

Mer, 03/09/2014 - 13:42

Imodium, ha ragione: tipi come quello meriterebbero solo una grassa risata come replica, ma purtroppo sul Web questo non è possibile...

il corsaro nero

Mer, 03/09/2014 - 13:44

@marcuzzo: mi spiega perchè se i fatti sono così chiari il tribunale indiano non ha ancora formulato alcuna accusa contro i due marò? Attendo risposta, grazie!

il corsaro nero

Mer, 03/09/2014 - 13:53

@imodium: lasci stare marcuzzo perchè a lavare la testa ai somari si spreca tempo, acqua e shampoo!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 03/09/2014 - 14:02

Russel cosa pensi che non siano morti veramente i pescatori indiani? Potrebbe essere una farsa?

allleghe

Mer, 03/09/2014 - 14:14

Solo gli stolti sono sicuri al 100%, vero Marcuzzo? Un grazie agli altri lettori, esiste un Popolo onesto e fiero.

narteco

Mer, 03/09/2014 - 14:22

Il centrodestra o governi Berlusconi,quando ci furono situazione ben più complesse e delicate hanno riportato tutti a casa in tempi celeri nonostante le persone coinvolte fossero feroci oppositori del governo Berlusconi nonchè in alcuni casi perfino complici dei terroristi,mi riferisco ai casi della giornalista Giuliana sgrena del manifesto rapita il 4 febbraio 2005 da terroristi sanguinari della Jihad islamica mentre si trovava a Baghdad e salvata grazie all'eroico Nicola Calipari che morì per proteggerla dai proiettili che piovevano sull'auto,idem dicasi delle italiane Simona Pari e Simona Torretta rapite insieme all'iracheno Raad Abdul Aziz e all'irachena Manhaz Bassan, il 7 settembre 2004 mentre "lavoravano" super pagate a Bagdad,furono liberate pare senza riscatto,rientrate in italia nessun ringraziamento per il governo Berlusconi,stesso copione quello di gino strada ed i suoi militanti finti pacifisti di emergency che han sempre aiutato e curato i terroristi talebani tanto da nascondere presso il loro presidio ospedaliero munizioni e bombe,scoperti ed arrestati subito grazie anche ad intercettazioni dei servizi segreti che ne confermavano la complicità, furono salvati solo grazie all'intervento del governo Berlusconi e ministro degli esteri Franco Frattini.La cosa vomitosa è che il gruppo dei filotalebani di emergency composto dall'infermiere Matteo Dell'Aira dal chirurgo d'urgenza Marco Garatti, dal tecnico della logistica Matteo Pagani nonchè del kathanghese gino strada hanno rifiutato di salire sul volo dell'aeronautica militare italiana andato a recuperarli preferendo ritornare con un volo charter solo per evitare di dar lustro al governo Berlusconi unico salvatore degli ingrati fiancheggiatori dei talebani che diversamente sarebero stati tutti fucilati.L'ospedale di Emergency a Lashkar Gah curava e copriva i terroristi talebani,un vero pericolo per la sicurezza della zona vista la scoperta dell'arsenale talebano all'interno del presidio ospedaliero di cui emergency non sapeva nulla ovviamente.Per il pacifista Gino strada era tutto un complotto di Karzai e Americani.Le canaglie di Emergency rientrati in Italia han brindato con champagne senza mai ringraziare Frattini ed il governo Berlusconi,anzi si sono pure lamentati perchè avevano impiegato troppo tempo a liberarli.Non c'è limite all'arroganza dei comunistronzi al caviale,tutto gli è dovuto e fanno pure le vittime quando sono smascherati.

Raoul Pontalti

Mer, 03/09/2014 - 14:24

No! la colpa è di avere scappellato, di non volerlo ammettere e di continuare con gli atteggiamenti a fare i bulli, per il resto ci pensano i tronfi, boriosi e come sempre fallimentari vertici politico-militari italiani degni eredi spirituali dell'8 settembre a farci fare brutte figure al cospetto non solo dell'India ma del mondo intero. Basta con il patriottismo dei tromboni! La Patria non è un'esclusiva dei militari che tra l'altro hanno ampiamente dimostrato nell'arco di 150 di non saperla affatto difendere, basta dare alibi ai portatori di divisa. La divisa non è un alibi per scappellare, la divisa è un onore ma anche un onere e in certi casi un'aggravante. Portiamoci a casa il malatino per ragioni umanitarie chiedendone grazia agli indiani e poi stendiamo un velo pietoso sulla vicenda (e indagando eventualmente anche gli ufficiali civili della Enrica Lexie per l'inapplicazione delle difese passive antipirateria).

killkoms

Mer, 03/09/2014 - 19:02

frase attribuita a cesare battisti (martire trentino della grande guerra) "..se muoio avrò una lapide,se non muoio verrò lapidato.."!

killkoms

Mer, 03/09/2014 - 19:05

@cangrande17,chissà perchè i cazzatomani in toga non pagano mai!

Mario Mauro

Mer, 03/09/2014 - 23:50

Ma che dialogate a fare con i compagni che intervengono sul Giornale, magari dopo essersi o essere stati organizzati, per schizzare un pò del loro veleno? Siccome non credo proprio che facciano parte delle alte sfere comuniste e paracomuniste non potranno ben presto evitare di scordarsi il benessere che hanno avuto fin qui (anche se tra loro ci sono i compagni impiegati che hanno beneficiato degli 80 euro) e, grazie ai guasti che la loro ideologia ha procurato al paese (anche quando governava la destra, anzi maggiormente quando governava la destra per l'odio con cui remavano contro) man mano che sprofonderemo sempre di più nella miseria la prenderanno in saccoccia anche loro esattamente come noi. Magra consolazione certo, ma almeno ci conforterà un poco.

Georgelss

Gio, 04/09/2014 - 08:29

Avevo scritto ieri all'infiltrato marcuzzo ma non l' avete publicato. e che cazz.......non e'la prima volta!!