Giannini contestata alla festa del Pd

Il ministro dell'Istruzione accolto da una trentina di docenti. "Sempre gli stessi slogan, andrebbero aggiornati al presente"

Il Ministro Giannini contestata alla Festa dell'Unità di Milano

L'hanno accolta in protesta, al grido di "dignità" e "lavoro", contestando l'adozione del sistema di alternanza, bollato come "sfruttamento". Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini è stato contestato così alla festa del Partito Democratico, dove una trentina di docente le hanno gridato il loro dissenso dal pubblico.

Una protesta ordinata, ma forte, a cui il ministro ha risposto subito, auspicando che il decreto sull'alternanza scuola lavoro "generi un consenso più silenzioso e meno organizzato di quello" visto alla Festa a Milano. "Penso che il tempo sarà galantuomo", ha replicato ai contestatori, rimandando a tra qualche anno la valutazione.

Netta la chiusura: "Da nord a sud ho sentito sempre gli stessi slogan, che potevano essere di vent’anni fa, gli slogan andrebbero aggiornati con i contenuti di oggi e le famiglie lo capiscono".

Commenti

Anonimo (non verificato)

Sab, 05/09/2015 - 00:03

donne ministro incapaci al servizio di un inetto. mettete in moto la testa.

autorotisserie@...

Sab, 05/09/2015 - 10:52

SI MINISTRO DELLA D STRUZIONE, RICORDATEVI , DOVE C'E' IL COMUNISMO ,REGNA, FAME GUERRA E DISPERAZIONE , GUARDIAMO A EST, LI CI SONO PROVE PROVATE DI CHI SONO EFFETTIVAMENTE.