"Se avesse avuto un'arma mio marito sarebbe vivo"

Parla la vedova di Pietro Raccagni, il macellaio di Pontoglio ucciso l'anno scorso da una banda di albanesi. "Vaprio D'Adda? Troppo buonismo"

Era l'8 luglio dell'anno scorso. Federica e il marito erano a letto nell'abitazione di Pontoglio, in provincia di Brescia. All'improvviso i rumori, il cane che abbaia: i coniugi si alzano e scendono di corsa in taverna. Qui c'è l'incontro fatale con quattro rapinatori incappucciati che, si scoprirà poi, sono clandestini albanesi con una lunga scia di precedenti penali.

«Ho visto Pietro girare l'angolo, era davanti a me, l'ho perso di vista per un istante, poi ho sentito il colpo, è caduto all'indietro, ha battuto la testa, di fatto è morto in quel momento. A 53 anni. Ma vorrei chiarire che sono stati loro a colpirlo in modo selvaggio, sono stati loro ad assalirlo. Una persona deve potersi difendere se viene aggredita in casa sua».

La signora Raccagni interrompe per un attimo l'intervista, c'è da servire un cliente. Un minuto e la conversazione riprende: «Vede, in quei minuti terribili, anzi in quei secondi, non puoi calibrare più di tanto le tue reazioni: ti trovi faccia a faccia con uno che ti minaccia e, se hai la pistola, può essere che tu prema il grilletto. Non è per il gusto di uccidere, ci mancherebbe, anche a me spiace che il pensionato di Vaprio abbia ammazzato un ragazzo giovane, però quello non doveva entrare in casa sua. Le vittime devono essere tutelate e invece...».

La signora si concentra e riprende: «Siamo al paradosso che i quattro albanesi penetrati nella mia abitazione sono in carcere per omicidio preterintenzionale e vengono processati con il rito abbreviato che garantisce lo sconto di un terzo su un capo d'imputazione già morbido. Invece il pensionato di Vaprio d'Adda è indagato per omicidio volontario. Io capisco che si indaghi e si facciano tutti gli accertamenti, ma non è che uno, quando si trova davanti un tizio al buio, sta lì a fare ragionamenti come fosse a un convegno. No, agisce d'istinto, può sparare, se ha la pistola, può scappare, può reagire in altro modo, fare di tutto. Io mi sono messa a urlare davanti a loro, avrebbero potuto uccidere pure me».

È inarrestabile, Federica Raccagni: «Avesse avuto una pistola, chissà, forse mio marito si sarebbe difeso e sarebbe ancora qui. Meglio un cattivo processo che un buon funerale. E invece l'hanno ammazzato e adesso il loro avvocato sostiene che è stato un incidente e io non mi fido di questo Stato e temo di vederli presto liberi. No, io non voglio la vendetta, ma la certezza della pena. E sto con quei poveracci che hanno reagito, hanno risposto e magari hanno ferito o ucciso i ladri. Lo Stato capovolge i ruoli; sembra difendere più i ladri che le vittime, questo è inconcepibile, siamo arrivati all'incredibile: Ermes Mattielli è stato condannato a risarcire due nomadi che avevano tentato di derubarlo».

La macelleria di Erbusco era stata rinnovata da poco quando Pietro è andato incontro al destino. «È stata una mazzata - conclude la signora Raccagni - la nostra vita è stata sconvolta. Pietro era da trent'anni la colonna portante di questo negozio, adesso andiamo avanti noi: io, i miei due figli, due persone che ci aiutano. Ma è dura».

La vedova si commuove, la voce s'incrina, questa volta parla a fatica, in bilico fra sentimenti diversi e contrastanti: «Dopo quello che è successo, avevo pensato di prendere il porto d'armi. Poi ho cambiato idea: che altro può capitarmi ancora? E comunque, se dovessi sparare, poi mi troverei in mezzo ai guai».

Commenti

sbrigati

Gio, 22/10/2015 - 08:13

Cosa ne pensano i "benpensanti" di questa intervista? La signora ha forse detto cose sbagliate ?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 22/10/2015 - 08:17

Forse SI, forse NO. Comunque sia avrebbe avuto almeno una probabilità. Oggi, la Signora, oltre a PIANGERE il Marito, la attanaglia questo dubbio che in fondo sta diventando frequente nel pensiero di TUTTI GLI ITALIANI mentre chi dovrebbe garantire la SICUREZZA, il GOVERNO, va controcorrente IGNORANDO, ancora una volta, l'URLO di Giustizia degli ITALIANI e TAGLIANDO il PIL alle Forze dell'Ordine e Forze Armate. QUESTA E' LA REALTA'/VERITA'.

linoalo1

Gio, 22/10/2015 - 08:29

Si,è vero!!!!Sarebbe vivo,ma in galera!!!Perché.questi Sinistrati,non concepiscono la Difesa del proprio territorio!!!Quindi,se muori sei un Martire!!Ma se difendi il tuo Territorio,famiglia compresa,sei sanzionato!!In poche parole,i Delinquenti hanno più Diritti e non possono essere toccati mentre fanno il loro disonesto lavoro!!!!Tanto è vero che,se vengono arrestati,il giorno dopo sono già liberi!!Liberi di delinquere,visto che è il loro Lavoro!!!Forse,è anche per questo che Sinistrati e Magistrati Schierati,non vengono mai toccati!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 22/10/2015 - 08:38

"""Se avesse avuto un'arma mio marito sarebbe vivo""""!!! Se il giudice che hà dato sentenza, non rimedia la porcata fatta alla popolazione Italiana accusando il pensionato nel modo più immondo che MAI nessun IDIOTA abbia mai pensato, PARTENDO DA OGGI, PUÒ STARE CERTO CHE UNA PARTE DEGLI ITALIANI, ( SANI DI MENTE ), POTREBBE FARE DANNI IMMENSI ALLA SUA FAMIGLIA, INTRODUCENDOSI NEL SUO "PALAZZO DI NOTTE CON INTENZIONI POCO BUONE"!!!( Con questa sentenza, lui stesso ha ammesso che entrare in case altrui per derubare o altro, è legittimo, che si è difesi dalla legge )??? Quando il governo accetta questa sentenza data, da un IDIOTA,FÀ CAPIRE ALLA POPOLAZIONE CHE QUESTO GOVERNO ILLECITO,(NON VOTATO DALLA POPOLAZIONE ), È COMPOSTO DA UNA BANDA DI IDIOTI MAFIOSI CHE ASSECONDANO LA DELINQUENZA AD INFONDERSI NEL PAESE!!!

maurizio50

Gio, 22/10/2015 - 08:48

Parole sacrosante! Secondo il metro dei giudici italiani uno che in casa sua viene assalito da emeriti farabutti al fine di rapinarlo, dovrebbe attendere la prima mossa, magari una coltellata o una bastonata e soltanto allora avrebbe la possibilità di reagire!! E' ora di finirla con questo strapotere di giudici che non applicano le leggi, ma che le interpretano secondo il loro credo ideologico. Poi si chiedono perchè in Italia la gente non ha più la minima fiducia nell'operato della magistratura!!!

Antares-60

Gio, 22/10/2015 - 08:48

Lo stato SEMBRA difendere più i ladri che le vittime? Tolga il "sembra" gentile e sfortunata Signora, suo marito in altri stati confinanti sarebbe ancora vivo, noi viviamo in un nuovo far west, dove i delinquenti crescono come numero più del PIL, si comportano come gradassi, sbeffeggiano leggi e vittime, con un'unica assoluta certezza che non è quella della pena ma dell'IMPUNITA' ASSOLUTA!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/10/2015 - 08:58

non è tanto facile come viene spiegato. Quando uno si trova dei ladri in casa, già comincia a tremare perchè non sa con chi si trova di fronte, poi se gli tremano le mani, più facile che sia disarmato e trovarsi a questo punto in balia della scelta dei ladri. I ladri lavorano a sangue freddo, magari si drogano per vincere le paure ed essere più aggressivi. Poi ci sarà quel proprietario che riesce ad avere coraggio.

Ritratto di Davide911

Davide911

Gio, 22/10/2015 - 09:09

Stato canaglia

fottosinistrati

Gio, 22/10/2015 - 09:15

la colpa è semplicemente dell'elettore di sinistra ....nessun altro colpevole ...solo l'elettore di sinistra ... gentaccia con sulla coscienza 100 anni di morti e saccheggi ...l'italia è una degli ultimi baluardi di sta feccia ..e la cronaca conferma l'analisi

Un idealista

Gio, 22/10/2015 - 09:31

La proprietá privata, in specie le abitazioni, soprattutto di notte, specie se le persone che vogliono entrare sono degli sconosciuti, devono essere dichiarate 'off limits', luoghi da cui stare alla larga, come se dentro ci fosse un mastino enorme addestrato per divorare gli estranei. La propria casa deve essere un riparo sicuro, un luogo dove sentirsi tranquilli. Chi entra di notte ne paghi le conseguenze, quali che siano.

glasnost

Gio, 22/10/2015 - 09:35

Io penso che, se lo stato non è in grado di difenderci ( ed evidentemente non lo è), ha il dovere di consentire di poterci difendere da soli, magari finanziando le spese per l'acquisto di armi da parte dei cittadini. Altrimenti, come avviene, ci mette in mano ai delinquenti che non riesce a bloccare e punire. Sbaglio?

gneo58

Gio, 22/10/2015 - 09:44

lo "stato" non riesce a tutelare i cittadini (nonostante il fior fior di tasse che si pagano) - i delinquenti si armano come vogliono - e' l'ora che si faccia una legge in modo che anche la parte debole possa armarsi per riequilibrare le cose. Armi in libera vendita per tutti e dei bei corsi al poligono !

little hawks

Gio, 22/10/2015 - 09:44

Le nostre leggi non vanno bene, i giudici, applicandole, mandano liberi i delinquenti dopo l'arresto, chiunque può girare per il paese pur avendo ricevuto un decreto di espulsione e, se uno difende la proprietà e la sicurezza propria e dei congiunti, viene sottoposto alla italica punizione delle indagini per gravi reati. I legislatori, da noi strapagati, perché non mettono fine a questa tortura delle persone oneste? Chi entra in una casa americana senza permesso può essere ucciso e nessuno dice niente, invece un cittadino italiano, se si difende da un'intrusione, viene immediatamente indagato per omicidio: chi sbaglia tra l'America e l'Italia? Basta! Vogliamo più sicurezza! La Polizia ha le mani legate e noi siamo soli di fronte ai delinquenti! Basta per favore.

michetta

Gio, 22/10/2015 - 09:45

E' inutile girarci intorno, fra tutte le str....te dette da Renzi o da quegli altri pupazzi in TV dal Del Debbio, mentre per Sanguinetti, conserverei uno speciale commento, che lo spedisca nuovamente nel rosso fuoco natio, si evince solamente una VERITA': GLI ITALIANI ONESTI, ODIANO LA LEGGE ESISTENTE, I MAGISTRATI SENZA BUON SENSO E I GIORNALISTI CHE AL PREZZO DI UNA MARCHETTA, SPOSANO LE TESI DEL GOVERNO ATTUALE. Questa legge esistente, E' SBAGLIATA. Chiunque si trovi nelle situazioni simili a quella subita dal pensionato, SI DEVE DIFENDERE CON QUALSIASI ARMA!!!! Understand? Capito? La propria vita e le personali proprieta', DEVONO ESSERE DIFESE ALLA STESSA STREGUA DELLA DIFESA DELLA PATRIA!!! Understand? Capito? Altrimenti, tra l'altro, bisognerebbe spiegare perche' mai le FFdi Polizia portano le armi....

Giorgio Rubiu

Gio, 22/10/2015 - 09:52

Per togliere ogni dubbio alle forze dell'ordine e alla magistratura,se dovesse capitare a me di trovarmi un malintenzionato in casa,la mia reazione sarebbe quella dell'omicidio volontario!Spero che non succeda;ma,se succedesse,non perderei tempo a considerare l'eccesso di legittima difesa o lo sparare in aria a scopo intimidatorio.Prima il bersaglio grosso (torace) poi,a distanza ravvicinata,un palla in mezzo agli occhi.Il primo sparo sarebbe una reazione istintiva,il secondo sarebbe frutto di volontà.Chi sceglie di vivere di delinquenza deve mettere in predicato anche i possibili "incidenti sul lavoro"!Se lo Stato non ci difende saremo costretti a farlo da soli.E nessuno osi parlarmi di Far West.Noi,qui e adesso,siamo in stato di assedio perfino quando scendiamo sotto casa per comprare il giornale.

giovanni951

Gio, 22/10/2015 - 09:52

speriamo che qualche magistrato in vena di notorietá non la accusi di istigazione all'uso delle armi per la propria difesa. Bisogna saper morire stoicamente ( cosí qualche politico puó presenziare al funerale)piuttosto che uccidere un delinquente.W l'itaglia

Happy1937

Gio, 22/10/2015 - 10:02

Ma ai politici italiani piacciono i bei funerali che consentono ad Angelino e sodali di presentarsi in finte gramaglie!

Blueray

Gio, 22/10/2015 - 10:13

In un Paese dove non si azzardano a sparare nemmeno le forze dell'ordine, anche perché hanno ordini in questo senso, per i cittadini non c'è speranza. La nostra sicurezza è in mano ai delinquenti e quel che è peggio non c'è il controllo del territorio. La sinistra in questo ha responsabilità enormi.

ccappai

Gio, 22/10/2015 - 10:17

per @sbrigati... ti dico io cosa pensa una persona non faziosa. Penso che un articolo ed un'intervista pensata ed impacchettata ad arte per creare sconcerto e istigare l'odio verso lo straniero sono un buon modo per portare ancora più dolore, sconcerto e morte. La vostra presunta buona azione della morte porta solo a questo. Morte, appunto. Gli USA hanno dimostrato e dimostrano quotidianamente quanto questa pretesa della difesa "fai-da-te" sia portatrice di desolazione e lutti.

ccappai

Gio, 22/10/2015 - 10:19

Lo Stato ha il dovere di impedirci di difenderci da soli... Non siamo in una giungla, ma in una società civile con regole e principi che proteggano la comunità a discapito della sventura del singolo. Allo stesso tempo, deve fare di tutto per garantire la protezione anche del singolo. Non vi sono alternative. Il Caos produrrebbe ancora più morte e molto più dolore per tutti.

cameo44

Gio, 22/10/2015 - 10:21

La signora oltre l'intervista mandi una lettera al Capo dello Stato al Presidente del Consiglio ai Ministri degli Interni e delle forze armate ammesso che questi le diano una risposta almeno prendano atto del sen tito comune la gente non reagisce come ha detto Renzi per emotività ma semplicemente perchè non è difesa dallo Stato il quale è più propenso a difendere i criminali piuttosto che le vittime come mai tanto clamo re quando ad essere ucciso è un criminale mentre nessuno si indigna quando ad essere massacrati di botte ed avvolte morire sono inermi cittadini così come a cadere sono uomini e donne delle forze dell'or dine

buri

Gio, 22/10/2015 - 10:23

forse vivo, ma quasi certamente incriminato di omicidio e probabilmente, se gli andava bene. agli arresti domiciliari vome richiesto da un solerte PM

pagu

Gio, 22/10/2015 - 10:29

AUGURO a tutti i giudici, buonisti vari ed affini la stessa tragedia vissuta da questa signora, tutte le settimane, fino all'esaurimento del tempo a loro concesso.

Libertà75

Gio, 22/10/2015 - 10:31

in Italia i ladri hanno diritto di uccidere, fa parte del loro lavoro e giustamente lo stato li difende affinché non cadano sul lavoro

Mechwarrior

Gio, 22/10/2015 - 10:33

Soltanto un malpensante puo' dire che lo stato ti difende sempre, non è possibile che ognuno sia difeso 24h 7/7 (succede solo ai politici)ergo chi lo desidera deve avere il diritto di difendere se stesso e i sui cari "SEMPRE". Ma questo non è gradito al pastore e ai suoi cani. Vorrai mica che le pecore si ribellino!

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 22/10/2015 - 10:35

Quello che va fermato immediatamente con ogni mezzo e' il delirio di onnipotenza della magistratura. I quattro non hanno esitato ad uccidere nel corso di una rapina e il giudice li incrimina per omicidio preterintenzionale? Cio una carezza finita male? che qualcuno uccida questi giudici fiancheggiatori dei criminali. Ne va dell'intera civilta' occidentale. Molice Shandong Linyi China

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 22/10/2015 - 10:40

Piantatela di fare le pecore belanti. Se non lo uccidete voi il lupo continuera' a fare razzia nelle vostre famiglie. Lo capite o no?? Molice Shandong Linyi China

fottosinistrati

Gio, 22/10/2015 - 10:46

ripeto la responsabilità della situazione è completamente a carico dell'elettore di sinistra ....e domani dei Grillini in quanto hanno già dimostrato che staranno dalla parte della magistratura cioè della mafia....e qualche alto prelato ....Berlusconi docet

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/10/2015 - 10:53

ultimissima, chi ha pensato di acquistare un cane per la difesa, ora vorrebbero mettere una tassa su di esso. Roba da matti. Bollo auto, canone tv, tassa sul cane, imu e poi l'irpef iva accise le tasse sulle tasse ...e lo Stato mi viene a raccontare che non ha soldi?

emigrante

Gio, 22/10/2015 - 11:01

In tempi di vera democrazia, quando la Legge rispettava il "sentire" ed il "Volere" popolare, l'Assemblea dei Capo-Famiglia si riuniva sotto il Leccio, albero "sacro" e deliberava. E le regole erano l'espressione del "sentire" e pilastro, con la Famiglia, della Sociatà. Ora le norme sono lontanissime dal "senso comune", decretate da quattro mammalucchi che vivono con la testa fra le nuvole e le tasche piene dei nostri soldi, impegnati in una folle gara a chi è più originale, e la distanza fra il "sentire" popolare e la nuova "morale" imposta è abissale. Ho sempre aborrito le rivoluzioni, ma sento che senza di esse non si può azzerare questa "Dementi-crazia". Cordialità

Boxster65

Gio, 22/10/2015 - 11:01

E' sempre meglio un brutto processo che un bel funerale. Insomma se dovesse succedere preferisco che esca il rapinatore a gambe avanti da casa mia.

Mr Blonde

Gio, 22/10/2015 - 11:12

Dobbiamo impedire che la gente si armi non tanto perchè non è legittima la difesa personale ma perchè bisogna impedire che ogni rissa ad un angolo di strada o a scuola o dopo un licenziamento sfoci in una strage armata. L'america insegna. Come ripeto da giorni in altri post oggi chi parla (Salvini su tutti) dovrebbe spiegarci perchè non ci sono leggi che danno 8-10 anni per furti spaccio ecc senza sconti condizionali buone condotte e cosi via e soprattutto perchè questi chiacchieroni dell'ultim'ora in 13 anni di governo non hanno fatto altro che ostacolare la giustizia in ogni occasione e modalità. Per fugare ogni dubbio non sono un buonista anzi, vorrei le carceri piene, unica vera difesa di ogni cittadino, ma quando sento questa gente parlare e fare le sfilate con le bandierine mi bolle il sangue

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 22/10/2015 - 11:22

LERNER SAI LEGGERE? E ALLORA LEGGI E CAPISCI E POI VEDIAMO SE HAI LA DIGNITA' DI DIFENDERE I TUOI AMICI ALBANESI RUMENI E ALTRI CHE SCAPPANO DALLE FOGNE DEI LORO PAESI. SIGNORA QUANDO UNA POLITICA RIDUCE ITALIANI AD ESSERE VILI E CAROGNE CODARDI ANCHE GLI STRANIERI SI MERAVIGLIANO DELLA SITUAZIONE IN ITALIA. UN TECNICO RUMENO HA DETTO CHE E' MERAVIGLIATO DALLA MAGISTRATURA E POLIZIA CON POLITICI CHE NON FANNO NULLA PER FERMARE I LADRI. QUANDO CI SONO GIORNALISTI E ELETTORI SINISTRI CHE QUANDO SONO IN DIFFICOLTA' PARLANO SEMPRE DI BERLUSCONI, PIU' DI QUESTO CHE VUOLE.

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 22/10/2015 - 11:24

GENTILISSIMA SIGNORA LE COMUNICO CHE PRIMA DELL'ESTATE QUALCUNO HA GRIDATO CHE BISOGNA FERMARE GLI ITALIANI CHE SI DIFENDONO, QUESTA HA DETTO CHE SI FANNO GIUSTIZIA. INTIMIDIRE ARRESTARE UNO PER BLOCCARE TUTTI GLI ITALIANI ONESTI, PARLO DEGLI ITALIANI DALLA PARTE DEL GIUSTO NON CERTO DALLA PARTE DI LERNER O ATTORUCOLI DEL NULLA CHE SOLTANTO HANNO IL NOME DI PAPA' O DI MAMMA'. A PARTE CERTE ATTRICI CHE HANNO IL CORPO SOLTANTO DA MOSTRARE. CI SIAMO CAPITI? SIGNORA MI DISPIACE MA LA COLPA E' DI CHI VOTA SINISTRA

Mechwarrior

Gio, 22/10/2015 - 11:25

ccappai "Lo Stato ha il dovere di impedirci di difenderci da soli..." ma stai bene?

eloi

Gio, 22/10/2015 - 11:38

La sinistra difende più i ladri che le vittime. Hanno fatto due conti e, visto che i malviventi sono parecchie migliaia chiederanno loro il voto in campasgna elettorale.

gian paolo cardelli

Gio, 22/10/2015 - 11:46

Mr Blonde e ccappai, ma quando "lo Stato" con cui tanto vi riempite la bocca non riesce a fare quello che auspicate, il cittadino CONTRIBUENTE cosa dovrebbe fare, secondo voi? sentiamo...

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 22/10/2015 - 11:50

Mr Blonde penso che la sua ignoranza sia davvero abissale. i giudici nel punire un colpevole partono SEMPRE dalla pena minore e riempono le sentenze di attenuanti con il solo scopo di diminuire la pena. Le ricordo che Togliatti ideo' magistratura Democratica allo scopo di salvare i compagni che sbagliavano. fino alla presa del potere per vie "legali" Molice Shandong Linyi China

maricap

Gio, 22/10/2015 - 11:57

Trasmissione La Gabbia del 21/10, è di scena la mummia Paolo Ferrero, segretario del partito Rifondazione Comunista. Tra le varie minchiate, sto poveraccio, si lascia pure scappare che, non bisogna armarsi, perché allora lo farebbero anche i rapinatori. A prescindere che i rapinatori il più delle volte lo sono, e non disdegnano di sparare ( Chiedere a Stacchio, che effetto gli ha fatto essere sfiorato dalle pallottole del Kalashnikov impugnato dallo zingaro rapinatore) c'è poi da prendere in considerazione che almeno il piede di porco, che hanno usato per forzare la porta o la finestra, lo impugnano, che non sono mai soli, e non hanno niente da perdere. - Segue

maricap

Gio, 22/10/2015 - 11:58

Part2) A quel punto, se non si usa l'arma, si verrebbe sopraffatti, con possibili nefaste conseguenze per se, e per i propri familiari. Il programma “Dalla Vostra Parte”, ha fatto vedere proprio la stessa sera, Vecchi ammazzati o malridotti dai rapinatori nella propria casa. Il mestierante ha poi concluso, che lui non ha un'arma, e non si armerà mai. Beh che volete che gli dica se non “azz.. tuoi, se ti dovesse capitare di ricevere la visita notturna di quelli che per ideologia hai sempre protetto. Però vedi di non rompere le pelotas, a chi della tua ideologia merdaiola, finita da molto tempo nel cagatoio della storia, se ne è sempre fatto un baffo.”

giovanni951

Gio, 22/10/2015 - 12:00

bisognerebbe far leggere questa testimonianza in ogni sede delle zecche rosse che stanno sempre stanno dalla parte dei delinquenti.

Uanni1974

Gio, 22/10/2015 - 12:06

la mia solidarietà alla signora. si è espressa benissimo

1942

Gio, 22/10/2015 - 12:08

in italia (e negli italiani) si è creata per gradi , dal dopoguerra in poi , la teoria del "por nanu" (era uno sketc di dario fo alla radio anni 50). Oggi quegli sketc sono realtà . I deboli prevaricano i forti ; in parlamento minigruppi che con un malloppino di voti la fanno da padrone ; nel mondo del del lavoro il dipendente è pressochè intoccabile ; lo stesso per i figli in famiglia , e per gli alunni a scuola . Ora , purtroppo , al già troppo lungo elenco dobbiamo aggiungere il delinquente che prevarica l'onesto . Vediamo quale sarà la prossima tappa . Mi viene voglia di dare ragione a mio nonno (che era del 1892) quando diceva " l'è la qualità del legn"

Ernestinho

Gio, 22/10/2015 - 12:17

Cosa ne pensano i vari "atlantico", molto "liberopensiero77" ed altri di questa vicenda^?

giacomominella@...

Gio, 22/10/2015 - 12:18

@ccappai...la tua morale sull rispetto della vita altrui e' zero. parli e scrivi tanto, sfortunatamente sono le classiche idee pacifiste che hanno causato violenze e omicidi in tutto il mondo. La pace si otterra' abolendo tutte le idee come le tue..voi pacifisti e umanitari avete rovinato il pianeta, siete peggio del cancro

squalotigre

Gio, 22/10/2015 - 12:20

ccappai- la gente non faziosa come me non ha nulla contro lo straniero che lavora, ma ha qualcosa da dire contro lo straniero, ma anche l'italiano, che viene in casa mia per rapinare, violentare ed uccidere. Dobbiamo affidarci alle forze dell'ordine? Magari! Ma a parte che è difficile per un cittadino che non sia un politico o un magistrato avere una scorta personale pronta alla bisogna, anche il poliziotto non può fare granchè. Non può nemmeno difendere se stesso perché se lo fa lui viene inquisito mentre al delinquente intitolano un'aula in Parlamento. Le dice niente il caso Giuliani? Ma per favore smetta di fumare strano.

Mr Blonde

Gio, 22/10/2015 - 12:39

hardcock i magistrati applicano le leggi che la politica dispone, e se hanno arbitrarietà è perchè la stessa politica gliela concede

Gianni11

Gio, 22/10/2015 - 12:46

Visto che lo Stato si rifiuta di proteggere il Paese e gl'italiani l'unica maniera e' armarsi e difendersi. Ha ragione la signora.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 22/10/2015 - 12:49

...allora meno male che non lo è più!

Zizzigo

Gio, 22/10/2015 - 12:50

Tutte le persone oneste, solo per il fatto d'essere italiane, sembrerebbero potenziali vittime predestinate, di chiunque voglia delinquere, ai loro danni. Purtroppo questa è la drammatica verità che emergerebbe dalle notizie di cronaca. Il fatto di fare credere alla gente, che possedere un'arma sia questione da condannare (tarnne rarissimi casi), è un'ideologia da Obama...

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/10/2015 - 12:56

che in uno stato di diritto-quando muore una persona non di morte naturale-- qualunque essa sia-gli inquirenti vogliano capire con precisione le cause di tale morte--io trovo che sia la massima espressione di civiltà di un popolo

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 22/10/2015 - 12:56

Compagno, Renzi, Boldrini, Vendolino, Fiano, etc. Cosa ne pensate di quello che ha detto questa Signora, dopo aver provato personalmente la puzza delle BESTIE! (Già, per voi le bestie sono risorse)

Griscenko

Gio, 22/10/2015 - 13:07

C'è un accordo tra Stato e cittadini. I cittadini rinunciano alla difesa personale ed al controllo del territorio e delegano per queste funzioni lo Stato. Questo accordo è alla base di ogni comunità. Senza di esso ognuno agirebbe per conto proprio e ci sarebbe la legge della giungla. Lo Stato non può esimersi da questa funzione. Non può permettere che bande di criminali italiane e (soprattutto) straniere facciano violenza a cittadini inermi. Ormai lo stato italiano non esiste più. Ci vuole una rivoluzione armata che spazzi via questi quaquaraquà

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/10/2015 - 13:15

il gioco del ----lo sapevate che--- lo sapevate che le leggi che regolano l'immigrazione nel nostro paese sono state fatte dalla destra? la legge bossi-fini vi dice nulla? lo sapevate che la legge sulla legittima difesa attualmente in vigore in italia è una legge fatta dalla destra? con un apporto notevole della lega? capito maroni e salvini che adesso volete pagare gli avvocati? coda di paglia? lo sapevate che l'ultimo indultone svuota carceri in italia è stato fatto dalla destra? con larga maggioranza comunque trasversale? morale della favola--esistono secondo voi differenze tra destra e sinistra in italia?................

Razdecaz

Gio, 22/10/2015 - 13:30

Se il povero macellaio deteneva un’arma, e sparava per difendersi, a quest’ora la povera moglie piangeva lo stesso, perché il povero marito era in galera per eccesso di legittima difesa. In questa italietta da quattro soldi, la legge è a favore dei criminali. In una rapina hai solo due scelte, se spari vai in galera, se ti sparano, al cimitero, a voi la scelta, dicono i politici e i magistrati.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 22/10/2015 - 13:35

Gli eventi sono stati riportati in modo incompleto. Non si dice che i ladri si erano introdotti nella casa, ma che poi stavano scappando, al che Raccagni li ha inseguiti per bloccarli, c'è stata una colluttazione, ha battuto la testa e poi è morto. Il macellaio si sarebbe forse salvato se avesse avuto un’arma (sempreché i delinquenti non avessero risposto al fuoco ...), oppure, più realisticamente e pacificamente, se li avesse lasciati scappare. Brutta cosa la propaganda politica: la Lega Nord sta prendendo questo caso come un esempio per sostenere l'utilità delle armi per la legittima difesa. Ma io non ci casco, non ho una pistola e non intendo acquistarla. Se un ladro armato mi dovesse entrare in casa, gli do quello che vuole, e poi chiamo la polizia. Non sono attaccato ai beni materiali, mentre ci tengo alla vita. Quella mia, e anche a quella degli altri.

giovanni951

Gio, 22/10/2015 - 13:39

no caro mr blond...le leggi sono scritte apposta affinché il magistrato le possa interpretare come meglio crede. Infatti si dice che la legge " con i nemici si applica con gli amici si interpreta". Non lo sapevi eh?

Malacappa

Gio, 22/10/2015 - 13:54

Dove sono quei 4 delinquenti,se sono in galera fra poco li mettono in liberta'e cosa faranno tutti lo sappiamo,e' ora di farli fuori non deve morire un galant uomo e si proteggono sti maledetti BASTA governo di incapaci.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 22/10/2015 - 14:30

Ecco qua come stanno le cose nella realtà. Questa testimonianza vale più di tutte le parole dei sinistri con la faccia di bronzo che pretendono di insegnare al mondo come ci si debba comportare quando le bestie di notte violano la sacralità delle nostre case. Hanno ridotto l'Italia ad un immenso immondezzaio dove i predatori hanno mano libera.

Mr Blonde

Gio, 22/10/2015 - 14:35

bravo liberopensiero77 armare il paese significherebbe come ho scritto sopra esporci a rischio di sparatorie ad ogni angolo di strada. Mandare i figli a scuola con la paura che una rissa sfoci in tragedia è troppo rispetto ai rischi di subire una rapina in casa disarmati

maricap

Gio, 22/10/2015 - 14:40

@elkid Troppo scemo, per qualsiasi replica. Non posso nemmeno consigliarti di farti chiudere in manicomio. Maledetti, li hanno chiusi, e tu povero, vaghi senza meta.

maricap

Gio, 22/10/2015 - 16:38

@Mr Blonde Eccone un altro. Io Ho in casa un fucile da caccia, una pistola beretta FS 98 e una beretta nano Vado regolarmente armato al poligono, se mi entrano in casa di notte, se ho tempo di impugnare le armi le uso, ma in strada andrei a sparare solo in caso di una rivoluzione. Così tutti quelli che hanno il porto d'armi, che viene concesso con il benestare del medico di famiglia e dello psichiatra della ASL nonchè dopo avere controllato la fedina penale e il risultato ottenuto nel maneggio delle armi rilasciato dal poligono di tiro. I delinquenti le armi non vanno a comprarle nelle armerie, dove dovrebbero esibire il porto d'arma, bensì al mercato nero. Quindi il paese è già armato, checchè ne pensano gli imbecilli.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/10/2015 - 17:38

....anche gli psichiatri delle asl commettono errori ---lol

maricap

Ven, 23/10/2015 - 00:06

@elkid, certo li commetterebbero se dessero parere favorevole, al porto d'arma ad un pirla come te... e così sia. Comunque credo, che nemmeno il tuo medico della mutua, né tanto,meno il poligono di tiro, ti darebbero il nulla osta. Quindi rassegnati, e se proprio vuoi una pistola, compratene una ad acqua.