Se i medici sono figli di un Dio minore

Il governo limita gli esami clinici, come se ai pm vietasse intercettazioni...

A proposito del disegno di legge sul Codice penale in discussione alla Camera, si è tornati a litigare sui paletti alle intercettazioni telefoniche e molti tornano a sbandierare la teoria secondo cui limitare tali strumenti di indagine significa impedire al magistrato di fare bene il proprio lavoro. Nelle stesse ore, a proposito del decreto «taglia-esami» del ministero della Salute, si discute sull'opportunità di mettere un tetto alle analisi richieste per i pazienti, sostenendo che anche senza tutti gli strumenti di analisi a sua disposizione - dalla Tac ai test genetici - il medico può continuare a fare bene il proprio mestiere. Esami limitati e intercettazioni libere.

E così, sui destini di due figure professionali cardine della vita del Paese, si procede secondo valutazioni opposte. I giudici, per i quali ogni proposta di responsabilità civile è subito denunciata come un attentato all'indipendenza della magistratura, possono avere a disposizione qualsiasi apparato investigativo, senza paura di rispondere direttamente per i propri errori. I medici, peraltro obbligati a onerose assicurazioni e già troppo puniti dai contenziosi legali, sono chiamati a limitare gli accertamenti, col rischio di pagare sia se sbagliano diagnosi sia se sforano il numero di esami. I primi sono enti supremi intoccabili, i secondi figli di un Dio minore.

Commenti

unosolo

Gio, 24/09/2015 - 15:47

governo incapace di tagliare il superfluo pieno di parassiti prende i soldi stanziati che servono per i servizi e se li divide per galleggiare , da anni toglie soldi alla Sanità , con la scusa di pochi posti letto ha chiuso ospedali che servivano paesi o periferie efficienti , ora taglia addirittura la spesa sanitaria messa in piedi per la prevenzione , quella struttura che ha fatto risparmiare miliardi allo Stato ed ora da incompetenti la tolgono al cittadino che paga le tasse per avere i servizi , incompetenti e incapaci di tagliare il loro spreco politico , la cosa assurda che da mesi esiste questa voce sui tagli e i sindacati si nascondono , a cosa serve pagare la tessera se non tutela interessi della collettività ? in altri tempi settimane o mesi di scioperi altro che tagli alla sanità cavolo.

Prameri

Gio, 24/09/2015 - 16:23

Più che interessarmi ai figli di un Dio minore o maggiore, penso che ogni digit, ogni parola ogni frase, (col tempo diventerà chiaro) ogni pensiero è registrato, ma il 'proprietario' delle registrazioni è tenuto al segreto. Che la 'giustizia' intercetti non mi fa schifo. Il guaio è che di solito fa cattivo uso delle intercettazioni perché abdica al proprio ruolo di giustizia per promuovere la linea politica che le sembra migliore , come uno scienziato che tacesse la verità sperimentale per affermare il principio cui lui è più interessato. 1/ continuo

Prameri

Gio, 24/09/2015 - 16:23

I medici in questa epoca di democrazia permissiva e accogliente fanno addirittura male a rifiutare prestazioni ai pazienti che le richiedono perché i pazienti le ritengono giuste sulla base delle loro ansie, delle loro informazioni dallo web e dagli amici. Gli esami sono gratuiti o a metà prezzo, potrebbero essere utili alla salute e dunque perché rinunciarvi. Se un medico li rifiuta e un altro in seguito scopre problemi seri i guai sono infiniti. Non credo poi esistano protocolli rigidi quindi i medici hanno diversissime opinioni. Se i protocolli fossero rigidi tutto sarebbe estremamente peggiore.

maurizio50

Gio, 24/09/2015 - 16:46

Ancora una volta il governo del Ballista si rivela quel che è: un'accozzaglia di incapaci buoni solo a fregare gli Italiani per favorire l'arrivo dei clandestini. Mai una volta che si adotti un provvedimento in favore degli Italiani e contro l'arrivo dei clandestini. Si taglia dappertutto, la scuola, la sanità, le pensioni, ma i soldi per i negri saltan sempre fuori!!!!!!!!!

mila

Gio, 24/09/2015 - 16:50

I nostri governanti non sono affatto stupidi. Ostacolare la prevenzione fara' aumentare la mortalita', e quindi diminuire il numero degli Italiani, ora che c'e' tanto bisogno di far posto ai poveri rifugiati. E anche per l'INPS potrebbe essere un bel risparmio.

Borbone

Gio, 24/09/2015 - 23:35

Ma i sindacati dove sono? un bello sciopero di due o tre giorni a mio avviso ci starebbe bene anche con qualche calcio nel sedere di qualcuno, altrimenti questi vogliono mettere oltre alla Dittatura attuale ancora più forte e più peggio di quella di Ceausescu e di Pinochet, visto che nessuno dice nulla e non fa niente. Taliani brava gente e si!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!