"Se perdiamo, tutti a casa". Viaggio tra i dem impauriti

L'ex dalemiano Latorre: "Per i ballottaggi allacciamo le cinture di sicurezza e speriamo". Nella torre d'avorio del premier si sentono i primi scricchiolii. E c'è timore per il referendum

Hanno cominciato a temerlo dopo il referendum sulle trivelle, in cui il «blocco» anti-renziano aveva fatto capolino su un tema estremamente ostico. Hanno cominciato a bisbigliarlo dopo il primo turno delle amministrative. E ora, mentre i ballottaggi in città come Roma, Bologna, Milano e Torino (Napoli è già persa) rischiano di volgere al peggio per il premier, hanno preso contezza dell'atroce dubbio: forse la stagione di Matteo Renzi è già al tramonto. E sono bisbigli che non provengono dalla minoranza dem, ma dal corpaccione del partito, da quell'area di mezzo che ha permesso a Renzi prima di entrare nella stanza di Bersani al Pd e poi in quella di Letta a Palazzo Chigi. «Mettiamo la cintura di sicurezza e speriamo - osserva preoccupato Nicola Latorre, ex uomo ombra di D'Alema ora renziano -. E se va male ai ballottaggi, inutile illudersi, il governo non regge. Sicuro. Il problema è che Renzi è abituato a fare a cazzotti, ma in politica bisogna anche saper metter da parte i guantoni».

Discorsi ben diversi da quelli del premier che esclude conseguenze sul governo dalla sconfitta nei ballottaggi («voglio vedere chi osa») e, addirittura, promette di entrare nel Pd «col lanciafiamme». Per cui si sono create due realtà sovrapposte: c'è quella di buona parte del Palazzo che considera Renzi il prossimo perdente; e c'è quella dell'interessato che si comporta come se nulla fosse. «Matteo è prigioniero della vittoria delle Europee - osserva il sottosegretario Luciano Pizzetti, che pure gli vuole bene -, non si accorge che la realtà è mutata: ha tutti contro e l'assurdo è che in questa situazione ci si è ficcato da solo». «Se perde i ballottaggi - gli fa eco Maurizio Migliavacca, consigliere di Bersani - nel Paese rischia di innescarsi l'effetto del tutti contro di lui. E non basta certo fingere di scaricare Verdini per ribaltare la situazione».

Il punto è che il premier ha peccato di presunzione e il vizio, coltivato per due anni, è degenerato in una sorta di masochismo. «In Italia - osserva Luigi Marino, grande amico di Romano Prodi - si consumano le leadership in 100 giorni. Due mesi fa Renzi era il padrone del mondo. Oggi Merola, il sindaco di Bologna non lo vuole in città nella campagna per il ballottaggio perché, parole sue, porta sfiga».

Appunto, la malizia dei centristi con cui il premier ha costruito la sua Torre d'avorio nel Palazzo, e che ora rischiano di trasformarsi nel suo tallone di Achille. Eh sì, perché uno dei segni distintivi dei «centristi» è proprio la capacità di essere i primi a salire sul carro del vincitore ma anche i primi a scendere da quello dello sconfitto. Nella Torre cominciano i primi scricchiolii che più si avvinano i ballottaggi, più si trasformano in quel tipo di scosse che precedono i crolli: segnali che accomunano sia il mondo di Alfano che quello di Verdini. Quelli che provengono dall'alleato di governo ufficiale sono i più preoccupanti. «Dopo i ballottaggi - avverte Salvatore Torrisi, uno dei dissidenti siciliani di Ncd - ci saranno rivolgimenti. Schifani vuole ricostruire il centrodestra e la vittoria del No è lo scenario più adatto». Di che parla Torrisi? Semplice, di una probabile scissione. Motivo? Molti senatori di Ncd non si sentono garantiti da Alfano nel rapporto con Renzi. E il risultato gramo alle elezioni rende ancora più vaghe le prospettive future. «Gli sta bene! La loro strategia - esplode l'ex Gaetano Quagliarello - ha perso ogni credibilità: con quattro ministri e una folla di sottosegretari non raggiungono il 2% a livello nazionale. La Lorenzin, ministro della Sanità, ha preso a Roma l'1,2%. Meno di Casa Pound». Numeri e valutazioni che rendono credibile l'ipotesi scissionistica perché, per usare le parole di Schifani, «la politica è matematica».

Dalla matematica di Ncd, agli umori dei verdiniani. Verdini continua guardare a Renzi, ma il tentativo del premier di scaricargli la responsabilità dell'insuccesso elettorale lo ha deluso. Lui ha esorcizzato il tutto con una battuta: «Dicono che in Campania abbiamo i voti della camorra, ma per quelli che abbiamo preso la camorra non esiste». I suoi, però, non ridono: Verdini promette che Renzi cambierà l'Italicum, ma loro non gli credono; Verdini scommette che vincerà il Sì e gli altri, tutti, ripetono che vincerà il No. La mediazione per tenere insieme umori così eterogenei è che Renzi non sia considerato l'ultima spiaggia. «Dicono - insinua l'ex ministro della Difesa, Mario Mauro - che Verdini abbia già cominciato a lusingare Grasso per il dopo Renzi». Magari non sarà così, ma è indubbio che i verdiniani cominciano a immaginare un piano B. «Faremo i comitati per il Sì - confida il lombardo Piccinelli - ma non faremo campagna. In fondo lo scenario che uscirebbe dalla vittoria del No per un'area centrista non è male». «Ora vincerebbe il No - ammette il braccio destro di Verdini, Riccardo Mazzoni - ad ottobre chissà. Ma l'autunno è il periodo in cui i governi raggiungono l'indice di gradimento più basso». Di certo le prime rondini temono l'arrivo della tempesta. La coppia Bondi&Repetti dopo essere passata da Forza Italia a Verdini per amor di Renzi, ha chiesto udienza al capogruppo del misto Loredana De Petris: meglio trovare un nido sicuro in un gruppo senza colore.

Commenti

giovauriem

Ven, 10/06/2016 - 08:47

impauriti ? terrorizzati !

linoalo1

Ven, 10/06/2016 - 08:50

Balle!!Loro se ne fregano!!!Comunque vada,REGIME E' E REGIME RESTERA'!!!!

Fjr

Ven, 10/06/2016 - 09:18

Parlando di Bondi & Repetti, una volta i politici restavano in un gruppo per convinzione, la convinzione che stando in quel gruppo le loro battaglie avrebbero avuto un senso, oggi i politici restano in un gruppo solo per interesse, per il potere e come diceva Andreotti ,"il potere logora chi non ce l'ha" ,

Massimo Bocci

Ven, 10/06/2016 - 09:28

Impauriti??? DOVE ANDRANNO POI A RUBARE!!! Dove li trovano degli Idioti come qui per campare di BAGORDI DI REGIME!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 10/06/2016 - 09:29

Anche IO, ho creato un motto a mo' di quelli sinistroid dal '68 in poi: "DOVETE TREMARE;DOVRETE SOFFRIREEEEE !!!=

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 10/06/2016 - 10:07

Oggi Boghezio ha spostato i voti della Lega su Appendino (M5S) e questo decide la sorte, grama, del fassino. Andrà a casa perché, sommando i voti di Lega, Airaudo, FI, FdI a quelli di M5S per l'Appendino sarà un trionfo. Situazione analoga, se non peggiore, per merola a Bologna. Dunque renzi perde, oltre Milano, Roma, Napoli anche Torino e Bologna. Minzolini ha ragione, le voci dentro il corpaccione (ormai marcio) del PD sono logiche, oltre che vere: RENZI E' FINITO! Per andarsene non gli consentiranno di aspettare la valanga dei NO sul referendum (vedi sondaggio Ghisleri), lo cacceranno subito dopo i ballottaggi. Chi è lesto a saltare sul carro del vincitore è lestissimo a scenderne quando il carro traballa. Nessuno vuole affondare con il perdente, e dunque il 20 Giugno nel PD ci sarà la notte dei lunghi coltelli, con il renzi nel ruolo di Rohm.

Rossana Rossi

Ven, 10/06/2016 - 10:11

A casa tutto questo branco di opportunisti magnaccioni........

blackbird

Ven, 10/06/2016 - 10:15

TUTTI A CASA!!! Ma che restino a casa, per favore e per PUDORE!!! Avete già rubato abbastanza stipendi ai contribuenti senza rendere nulla di utile, passate la mano ad altri fancazzisti, prego.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 10/06/2016 - 10:17

Non temete, sciocchini. Dopo le elezioni (e dopo una "attenta" analisi del voto) vincono sempre tutti...

unosolo

Ven, 10/06/2016 - 10:50

Tranquilli siete rimasti solo voi i favorevoli alle banche e le LOBBY , i comunisti sono andati altrove ( se comunisti erano ovviamente )

vittorioenrici

Ven, 10/06/2016 - 11:14

Strafottenti e arroganti con a capo il ciarlatano, è ora di andare a casa.

schiacciarayban

Ven, 10/06/2016 - 11:16

Il pd perderà certamente Roma e Milano e ci sono buone possibilità anche a Torino e Bologna, non mi sembra che il buon Renzipossa continuare a far finta di nulla!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 10/06/2016 - 11:21

Semplice, chi andrà a votare non voti per il candidato del PD e voti per l'alro candidato anche a costo di turarsi il naso

Fab73

Ven, 10/06/2016 - 11:46

Ma gli 80000 euro, tu che non sei impaurito, li hai restituiti?

Gasparesesto

Ven, 10/06/2016 - 12:05

Fin'ora tutte le OPPOSIZIONI , F. Italia compresa hanno tutti asserito " verbalmente " e in modo unìvoco che vogliono mandare a casa il PD e il Boy Scout di Rignano ! C'é l'occasione e sarebbe un'incoerenza Politica e che nessuno capirebbe se vincesserro a Roma, Torino, Napoli, Milano, Bologna e Trieste ! Vedremo come andrà a finire e chi dovremo ecludere alle politiche !

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Ven, 10/06/2016 - 12:33

Certo Minzo... sono addirittura terrorizzati... Ne riparliamo dopo il ballottaggio.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 10/06/2016 - 12:33

Luridi politicanti, che non hanno alcuna rispondenza nell'elettorato. Le prossime elezioni vi spazzeranno via definitivamente.

Jimisong007

Ven, 10/06/2016 - 12:36

Prendete il gommone di ritorno

pastello

Ven, 10/06/2016 - 13:14

Scommettiamo che dopo la batosta ai ballottaggi torneranno in auge, sui media e non solo, i due paparini?

giottin

Ven, 10/06/2016 - 13:41

Qui bisogna votare attenendosi al motto: il nemico del mio nemico è mio amico, per cui lo voto.

agosvac

Ven, 10/06/2016 - 13:41

Quasi, quasi, questi che dal Pdl sono passati al Pd di renzi, mi fanno un po' pena. Sono solo traditori dei voti ricevuti nel Pdl, è vero. Ma non potevano certamente aspettarsi che, molto probabilmente, se ne sarebbero andati tutti a casa prematuramente! Infatti questa è la loro destinazione se renzi, come più volte ha detto, si dovesse dimettere. Anche se il Capo dello Stato non dovesse concedere agli italiani elezioni anticipate, il successore eventuale di renzi cosa se ne farebbe dei vari alfano, cicchitto, schifani, quagliarello, verdini?????? Dovrebbe pensare a fare posto ai suoi seguaci in modo di fottere altri soldini a noi poveri italiani orbi dalle elezioni anticipate!!!

manente

Ven, 10/06/2016 - 13:42

Vedere i cialtroni del Pd ed i nemici degli italiani che se la fanno sotto, è una soddisfazione indicibile !

Una-mattina-mi-...

Ven, 10/06/2016 - 13:58

LA PAURA E' QUELLA DI ANDARE A CASA, MICA DI NON RIUSCIRE A COMBINARE QUALCOSA DI BUONO PER TUTTO IL POPOLO ITALIANO

Iacobellig

Ven, 10/06/2016 - 14:42

...SPERIAMO MOLTO PRESTO! AVETE PIRTATO AL TRACOLLO IL PAESE, DA MONTI IN POI: SCELTE E REGALO DI NAPOLITANO AGLI ITALIANI.

hectorre

Ven, 10/06/2016 - 15:19

l'accozzaglia di disperati che sorregge renzi non può sostenere simili contraccolpi....questo riciclato exdalemiano,alfano e ncd, verdini....tutti uniti dalla sete di potere e non da un ideale o da una banale idea politica...quindi, come ratti, fuggiranno dalla nave che sta affondando lentamente.....questione di pochissimi mesi.

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 10/06/2016 - 15:21

Onorevole LaTorre..non si preoccupi, comunque vadano le cose Lei sara' sempre in una Botte di Ferro per non dire d'Avorio..sono decenni che la vedo sistematicamente comparire in TV, impeccabilmente elegante, distinto, rassicurante, ottimista,mai aggressivo...un vero DEM...con qualsiasi colore di governo.Onorevole, mi dica...ma Lei che lavoro fa?

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 10/06/2016 - 15:27

Tutti sti cagasotto pidioti, là dove ce ne fosse bisogno, dimostrano ancora una volta che a loro interessa SOLO la poltrona!!!!!! I problemi degli Italiani ..... chi se ne frega. Gentaglia!!!

hectorre

Ven, 10/06/2016 - 15:28

grillini e cdx, possiamo fare vera opposizione mandando a casa i pidioti che sono al ballottaggio......se perdessero in tutte le città ci sarebbe un terremoto in casa pd e a farne le spese sarebbe renzi.....quindi per una volta facciamoci del bene!!!.........aiutiamo noi stessi votando per i grillini e viceversa.

ilbarzo

Ven, 10/06/2016 - 15:29

Cosa non farebbero questi comunisti di cacca pur di non perdere le poltrone,specie se usurpate come quella di palazzo Chigi.Mi domando come mai nessun politico abbia il fegato di sputtanarglielo in faccia al ragazzotto spocchioso di Rignano sull'Arno.

ilbarzo

Ven, 10/06/2016 - 15:38

Ai ballottaggi spero proprio che il PD non prenda nulla,bensi perda tutte le città in cui gareggiano questi cialtroni di comunisti.Che vinca la Lega,vinca FI,vincano i grillini,quel che conta è che non vinca il PD appoggiati anche dai rinnegati di FI,quali Alfano e Verdini.

nippur62

Ven, 10/06/2016 - 16:33

Voglio peccare di presunzione tutti a casa e una buona parte in galera !!!!!!!!!

diesonne

Ven, 10/06/2016 - 16:45

DIESONNE QUESTI DEL PD FANNO RIDERE-NON CREDO CHE UN PARTITO DURI IN ETERNO NEL TEMPO-SONO CADUTI IMPERI FINO ALLA DC,DEL 1948 I PARTITI FINISCONO E LA STORIA SI EVOLVE-NON PIANGANO SUL LATTE VERSATO

linoalo1

Ven, 10/06/2016 - 17:01

La Stagione di Renzi,al tramonto???Magari!!!!Poiché non ci sono Concorrenti,Renzi resta Sereno!!!

settemillo

Ven, 10/06/2016 - 17:08

Ora il nostro beneamato presidente ABUSIVO allo scopo di raccattare qualche voto a favore tenterà di raddoppiare il premio di fedelta' passando dagli OTTANTAEURO a CENTOSESSANTA visto che la RIPRESA è in corso, tanto subito dopo vi costringerà a restituirli,ne più e ne meno come è gia' successo, e magari anche chiedendovi gli interessi. KOMUNISTI BOCCALONI!

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 10/06/2016 - 17:11

Renzi prepara il trolley!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Ven, 10/06/2016 - 17:12

Eccellente Minzolini, a me basterebbe che i bastardi traditori, per non far nomi verdini, alfano con i vari quagliarello e &, pagassero tutto il male che hanno fatto al nostro Grande Silvio.