"A Segre e Haffner la cittadinanza onoraria". Ma la sinistra dice no

A Bassano del Grappa, il centrodestra ha proposto una mozione per dare l'onoreficenza anche a Egea Haffner, sopravvissuta alle Foibe. Ma l'opposizione non ci sta: "Errato mettere Segre e Haffner sullo stesso piano"

Una mozione chiede il conferimento a Liliana Segre della cittadinanza onoraria di Bassano del Grappa. Ieri sera, in consiglio comunale si è discusso fino a tardi.

Ma, secondo quanto riporta Bassanonet, il tema non era tanto la mozione presentata dalla minoranza di sinistra, ma su un emendamento. La maggioranza di centrodestra, infatti ha proposto una nuova versione del documento, che oltre ad impegnarsi "ad invitare nella nostra Città medaglia d’oro al valor militare la senatrice Liliana Segre, e altri sopravvissuti dei campi di concentramento, in occasione dell’anniversario della Giornata della Memoria il 27 gennaio 2020", intende estendere l'invito anche a Egea Haffner. Lei, insieme ad "altri altri sopravvissuti della tragedia delle Foibe e dell’esodo forzato degli istriani, fiumani e dalmati", saranno presenti a Bassano del Grappa per "l’anniversario del Giorno del Ricordo il 10 febbraio 2020". In queste occasioni, la Segre e la Haffner potranno portare "la loro testimonianza di perseguitate, finalizzata ad una riflessione sui valori fondanti di una società civile, per un agire quotidiano responsabile e senza odio alcuno".

Il documento modificato dalla maggioranza, prevede l'avvio dell'iter "per offrire, e quindi istruire nella apposita Commissione Consiliare prima ed in Consiglio Comunale poi, la delibera di una proposta di conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre in rappresentanza di tutti i sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti, e a Egea Haffner, esule giuliana, in rappresentanza di chi fu costretto a scappare dalla propria terra per non venire ucciso nelle foibe". Entrambe, quindi, verranno proposte per l'onoreficenza.

Ieri sera, la mozione ha scaldato gli animi in Consiglio comunale, anche in conseguenza di alcune modifiche al testo originale, nella parte riguardante la senatrice Liliana Segre. In questo modo, Shoah e Foibe vengono messe sullo stesso piano, ma secondo alcuni esponenti della minoranza sarebbe "errato mettere sullo stesso piano le due persone", tanto che c'è chi propone di ritirare la mozione emendata, ma la richiesta viene boccita. A quel punto, gli esponenti della minoranza avrebbero lasciato l'aula per protesta.

Duro il commento del sindaco di Bassano, Elena Pavan, che su Facebook ha definiso "vergognoso" il comportamento della minoranza: "Mai ci saremmo aspettati che l’opposizione, di fronte a temi e valori che dovrebbero solo unire, non votasse questa mozione. Era doveroso un voto unanime e invece sono usciti dall’aula. Lo trovo vergognoso", ha scritto.

Commenti
Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 29/11/2019 - 13:00

Contestualmente alla cittadinanza alle due signore il sindaco dovrebbe ricordare la risoluzione del parlamento europeo del 19 settembre, in cui si equiparano nazismo e comunismo. E poi ripeterlo, scolpirlo nel granito, farne steli di bronzo, scriverlo sulle carte di identità da ora in poi...

leserin

Ven, 29/11/2019 - 13:03

Questo è il vero volto rita della sinistra!

agosvac

Ven, 29/11/2019 - 13:08

sembra che, come al solito, per il PD ci siano "perseguitati " di serie A e di serie B, se non , addirittura, di serie C o D.

wrights

Ven, 29/11/2019 - 13:12

Bisogna togliere la facoltà ai comuni di dare le cittadinanze onorarie, visto che oramai viene usata come arma politica. Per lo stesso motivo sarebbe opportuno togliere al Presidente della Repubblica, la facoltà di nominare nuovi Senatori.

dagoleo

Ven, 29/11/2019 - 13:15

si sono scoperti per quello che sono realmente, delle nullità immonde e false come le loro coscienze. gli italiani uccisi dalle bande dei rossi titini, per loro, non sono martiri come gli altri. la prossima volta proponete un ricordo anche per le vittime dei gulag sovietici. vediamo se lo votano.

Ritratto di Alleaf55

Alleaf55

Ven, 29/11/2019 - 13:25

Riguardo la reiterata vergognosa posizione della sinistra sulla tragedia delle Foibe, vorrei tanto conoscere il parere illuminante della signora presidente della commissione contro l'odio. Io aspetto fiducioso……….

agosvac

Ven, 29/11/2019 - 13:26

Sarei curioso di sapere cosa ne pensa la signora Segre di questa discriminazione tra perseguitate.

Giorgio Colomba

Ven, 29/11/2019 - 13:32

Non sia mai che si cessi di alimentare la fiammella dell'odio, vero compagni?

manfredog

Ven, 29/11/2019 - 13:40

...più chiara di così la "giustizia" "partigiana"!! mg.

Cheyenne

Ven, 29/11/2019 - 13:44

I SOLITI CRIMINALI SINISTRI CHE NON AMMETTONO LA VERITA' STORICA E CONTANO BALLE SUI BUONI PARTIGIANI TITINI E ITALICI CHE HANNO MASSACRATO PEGGIO DELLE SS

Raffaello13

Ven, 29/11/2019 - 13:48

Solito doppio pesismo della Sinistra, per cui le vittime si dividono in due, quelle PRO Sx e quelle Innocenti Perseguitate, da ignorare.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Ven, 29/11/2019 - 13:55

La memoria é importante e necessaria in tutte le direzioni. Soprattutto se riguarda pagine e tragedie di eccidi e olocausti che si sono susseguiti, in modi diretti e indiretti, da quando l'Uomo esiste. Purtroppo, per ragioni di opportunità politica, per paura o per gestione monopolista dell'analisi storica, non si agisce per evincere le cause che hanno prodotto queste tragedie immani, e se non si analizzano le cause, gli orrori del passato potrebbero ritornare.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 29/11/2019 - 14:00

Ma la Segre oltre ad essere stata nei campi di concentramento nazisti,cos'ha fatto per gli italiani??é semplicemente una domanda.

maurizio-macold

Ven, 29/11/2019 - 14:06

In Italia sembra di essere tornati al clima dell'immediato dopoguerra con un odio dirompente fra destra e sinistra. Eppure da allora di anni ne sono passati 70 e quasi tutte le persone che hanno vissuto il periodo fascista sono decedute. Ma la spiegazione c'e': la rievocazione nostalgica di quegli anni e la enfatizzazione dei nostri valori e tradizioni sono il nocciolo della perenne campagna elettorale di qualche uomo politico che aspirano al potere carpendo la buona fede e l'ignoranza degli italiani. E purtroppo siccome di ignoranza nel nostro paese ce ne e' proprio tanta questi personaggi hanno vita facile e buone possibilita' di diventare i nostri capi di governo. Che Dio ce la mandi buona.

marc59

Ven, 29/11/2019 - 14:50

Come sempre per i pidioti i perseguitati dal nazismo sono martiri, quelli del comunismo sono di altra natura. Tra qualche mese finirete di esistere politicamente.

Gianni11

Ven, 29/11/2019 - 14:50

Ma se un consiglio comunale invece si occupasse di cose serie come pulire le strade, il decoro urbano, la manitenzione e la sicurezza non sarebbe meglio?

maurizio50

Ven, 29/11/2019 - 15:03

Di che vi meravigliate?? I crimini dei nazifascisti per i Compagni sono "azioni criminali"; quelli invece commessi da chi operava con la bandiera rossa sono "azioni militari condotte in periodo bellico". Come sempre a sinistra due pesi e due misure!!!!!

Libero 38

Ven, 29/11/2019 - 16:01

Come non bastassero tutti i problemi che ci sono in l'italia dove gran parte degli italiani devono fare salti mortali per soprevvivere,ora dovrebbero strapparsi anche i capelli per il caso segre.Se non si sente sicura in italia si dimetta da senatrice e vada a vivere dove crede di vivere meglio.

andy15

Ven, 29/11/2019 - 16:16

Basta con queste menate. Invece di occuparsi di questioni vecchie di 70 anni e ormai irrimediabili, occupiamoci di problemi urgenti della vita quotidiana. E questo valga sia per la destra che per la sinistra.

Foci

Ven, 29/11/2019 - 16:20

Per i sinistrati è tutto fatto in funzione di screditare l'idea di destra. Il giusto ricordo del Nazismo, del Fascismo, della Shoah, e ora i migranti servono solo come continua provocazione. Purtroppo ogni tanto qualcuno cade nella polemica e qui loro hanno facile gioco. E'da quasi un secolo che stanno facendo il lavaggio del cervello con questi argomenti, hanno inventato e tengono vivo il senso di colpa di chi dissente. Senza disgrazie, rivoluzioni, sangue e morti ammazzati il comunismo non avrebbe ragione di esistere, l'odio è la loro linfa vitale.

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Ven, 29/11/2019 - 16:25

Ma che barba! Perché la signora Segre si presta a questi giochini?

Ritratto di Arminius

Arminius

Ven, 29/11/2019 - 16:30

Ma a Bassano del Grappa la giunta non ha altro cui pensare? E poi la sindaca Elena Pavan che usa Facebook! Come abbiamo fatto a cadere così in basso?!

maurizio-macold

Ven, 29/11/2019 - 16:31

Al signor CHEYENNE (13:44) va spiegata la differenza di ordine di grandezza fra MILIONI, cioe' il numero di perseguitati ed uccisi dai suoi amici fascisti e nazisti, e MIGLIAIA, e cioe' il numero di quei poveracci che sono state vittime di Tito e dei comunisti slavi ed italiani. Ma quello che mi domando e' da dove nasce l'odio che in questi ultimi anni sta nascendo nella nostra societa'. Eppure la seconda guerra mondiale e' passata da 70 anni e probabilmente il signor CHEYENNE all'epoca neanche era nato. Possibile che qualcuno di noi abbia l'assoluta necessita' di ODIARE altre persone?

Ritratto di Arminius

Arminius

Ven, 29/11/2019 - 16:38

@ Gianni11, Libero38, andy15 - Ok, sono d'accordo.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/11/2019 - 16:44

Liliana Segre è vittima delle Leggi Razziali ed Entrambe sono vittime dei nazionalismi. Da sola ho portato FIORI alla RISIERA DI SAN SABA e a BASOVIZZA, se Mussolini e noi italiani non avessimo fatto GUERRA a mezzo mondo e alla Jugoslavia cercando di italianizzarla razzisticamente e fatto COSE TERRIBILI ai suoi abitanti, CI SAREMMO EVITATI di compiere e subire orrori. FIORI per RICORDARE CHE IN QUELLE “FOSSE” NON CI SONO SOLO povere vittime ITALIANE, CHE NOI ITALIANI lì e altrove ABBIAMO FATTO COSE TERRIBILI E COSE TERRIBILI ABBIAMO SUBITO….LE TERRE DI CONFINE SONO ABITATE DA MESCOLANZE DI POPOLI, ERA BENE MANTENERLE COSÌ…ITALIANIZZARE O SLAVIZZARE SONO STATI DEGLI ERRORI/ORRORI. Sona stata anche a Gorizia lungo il filo spinato...L'ARIA CHE SI RESPIRA A GORIZIA È LA STESSA DI NOVA GORICA, a Trieste i cuori battono come quelli Jugoslavi stesse risa stessi pianti. PS si è dei grandi uomini/popoli quando si è capaci di assumersi le proprie responsabilità'.

giovanni951

Ven, 29/11/2019 - 16:54

ma basta con questa Segre.....ogni giorno un articolo ed un servizio alla Tv....

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 29/11/2019 - 16:59

scampare alle foibe , secondo la sinistra italiana, è solo motivo di vero disonore:essere stati vittime del comunismo leninismo infatti deve essere ritenuto un vero onore, scondo la sinistra infatti chi per la patria muor vissuto è assai ma chi per lo stalinismo vive, non muore mai!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 29/11/2019 - 17:29

agosvac - 13:08 Appunto!

Dordolio

Ven, 29/11/2019 - 17:38

Differenze di grandezza macold? Il fatto PIU' ECLATANTE e che comunque manda a mille ogni paragone (sempre che si possa fare) è che certa narrativa da 70 anni avvelena giovani e meno giovani. Ma i nostri connazionali massacrati da Tito erano delle non persone fino a ieri. E andrebbero se non altro per questo onorati oggi con gli interessi. E che interessi!

killkoms

Ven, 29/11/2019 - 18:00

Si ni stri buoni a nulla!

maria angela gobbi

Ven, 29/11/2019 - 18:12

Credo di essere stata tra i primi, se non la prima,a domandarsi perché Mattarella non avesse pensato di creare Senatrici due ITALIANE scampate a genocidio.Da poco Comunismo e Nazismo sono stati equiparati...ma come sempre la viltà genera più mostri rispetto alla irragionevolezza. Da quando avevo 11 ANNI ho visto in Italia ,ma sarà così ovunque,le crudeltà di opposti schieramenti...So che ci sono SANTI come ci sono MOSTRI tra i rossi e tra i neri.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/11/2019 - 18:13

PS si è dei grandi uomini/popoli quando si è capaci di assumersi le proprie responsabilità'...come Egea Haffner, Liliana Segre è e lo era anche quando era una bambina un'italiana ma lei è stata una vittima non di altre uomini sventolanti un'altra bandiera diversa da quella italiana, MA delle Leggi Razziali che sono state fatte da italiani come lei...ed è stata discriminata, perseguitata e deportata anche da uomini con la bandiera italiana...PS si è dei grandi uomini/popoli quando si è capaci di assumersi le proprie responsabilità'. DAA

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 29/11/2019 - 18:16

Ho scritto 10 commenti pezzi di mxxxa, nemmeno uno pubblicato. Siete peggio di Repubblica.

caren

Ven, 29/11/2019 - 18:21

macold, secondo lei esiste una graduatoria dei morti? Non esiste Eg. Signore, e non dovrà mai esistere, i morti sono morti, ed esigono rispetto, pochi o tanti che siano, punto e basta. E per favore, non faccia allusioni velate sull'odio, che non sono affatto velate, ma palesi e fuori bersaglio. Si guardi dall'ignoranza. Cordiali saluti.

maria angela gobbi

Ven, 29/11/2019 - 18:22

qui oggi,adesso,tra di noi,si stanno facendo DISCRIMINAZIONI perfino in Chiesa=non si possono oltraggiare tizio caio e sempronio,ma si può IMPUNEMENTE augurare la morte a Salvini e insultare la Meloni. che BEL PAESE

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/11/2019 - 18:26

***PS si è dei grandi uomini/popoli quando si è capaci di assumersi le proprie responsabilità'...come Egea Haffner, Liliana Segre è e lo era anche quando era una bambina un'italiana ma lei è stata una vittima non di altre uomini sventolanti un'altra bandiera diversa da quella italiana, MA delle Leggi Razziali che sono state fatte da italiani come lei...ed è stata discriminata, perseguitata e deportata anche da uomini con la bandiera italiana...PS si è dei grandi uomini/popoli quando si è capaci di assumersi le proprie responsabilità'. DAA

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 29/11/2019 - 18:31

Manigold, decerebrato, proprio a fare distinzioni come te si capisce chi non ha mai superato le ideologie del 20° secolo e quello lo fanno i comunisti. VAi a letto e copriti zecca.

d'annunzianof

Ven, 29/11/2019 - 19:13

La cittadinanza onoraria ai sopravvissuti delle foibe no, vero? Dopotutto sono si sa` sono trucidati di seconda serie, ma soprattutto non fanno cassa

maurizio-macold

Ven, 29/11/2019 - 19:17

@CAPECODE (18:31), la verita' storica e' indigesta a persone come lei che si nutrono solo di odio. Si curi in qualche CIM, lei ne ha bisogno estremo. E si faccia coraggio, ce la puo' fare a diventare una persona normale.

ziobeppe1951

Ven, 29/11/2019 - 19:23

cape code...18.31...dici bene.....MAGOLD...babbeo..l’ANTIFASCISMO È IL FASCISMO DI OGGI

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/11/2019 - 19:24

i soliti pagliacci sinistroidi!!

ilrompiballe

Ven, 29/11/2019 - 19:45

maurizio-macold: per amore della verità, faccia la cortesia di ricordare anche i milioni di vittime del comunismo, altra faccia del fascismo e del nazismo. Fino a quando insisteremo sull'uno o sull'altro non ne usciremo. Il secolo diciannovesimo è strato anche il secolo delle tre dittature peggiori della storia : questo insegno ai miei nipoti.

Mario5009

Ven, 29/11/2019 - 19:47

Li hanno stanati, bravi.

anna.53

Ven, 29/11/2019 - 20:15

Anacronistiche e vergognose le baruffe su vicende tragiche ed enormi come la Shoah e massacri di milioni di persone nel secolo scorso. Pur avendo i fascisti nella zona combinato nefandezze e ogni sorta di delitti, le foibe restano una pagina allucinante che mette in guardia circa la assurdità crudele della guerra e dei regimi dittatoriali. Con gli strascichi di vendette su innocenti.

stefi84

Ven, 29/11/2019 - 20:20

Giustamente nazismo e comunismo sono state messe sullo stesso piano dall'Europa. Si potrebbe solo discutere su quale ne abbia uccisi di più, penso il secondo. In quanto alla cittadinanza darla a tutte e due o a nessuna.

cir

Ven, 29/11/2019 - 20:32

ma sbattetela all' ospizio !!

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 29/11/2019 - 20:38

Manigold, prima parli di staccarsi dal fascismo\comunismo e poi dici che il nazifascismo ha fatto peggio. L'odio, l'ìpocrisia e l'essere anacronistico e' solo tuo quindi, babbeo. Non so se spernacchiarti o ricordarmi che sei una zecca e quindi compatirti.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/11/2019 - 20:41

@cape code 18.31 le faccio notare che lei conclude la sua risposta a Macold dopo averlo accusato di non essere uscito dalle ideologie del 20° secolo con la parola "zecca"...lei e' consapevole che..."Zecche è la parola con cui i nazisti chiamavano gli ebrei"...che dire...senza parole...dall'altra parte c'e' leader politico 40enne con la barba che da delle zecche rosse a chi lo contesta...e lui e' stato un parlamentare comunista padano...quindi il 40enne da della zecca rossa a se stesso 20enne...senza parole....LE PAROLE SONO IMPORTANTI...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 29/11/2019 - 20:43

DemetraAtena grande democratica prova a parlarci pure di Egea Affner oppure ti da fastidio parlare di komunisti ???

Ritratto di mailaico

mailaico

Ven, 29/11/2019 - 21:54

Alla segre le do la stessa cittadinanza di quelli che ha lasciato nel lager: UN FORNO ACCESO. Per lei e per tutti i comunisti!

Trinky

Ven, 29/11/2019 - 22:03

Ma è chiaro che non ammetteranno mai l'esistenza delle foibe questi sinistroidi: per loro la gente in Siberia e a Goli Otok ci finiva per andare in villeggiatura....

valerie1972

Ven, 29/11/2019 - 22:15

Ipocriti doppiopesisti, il loro vomito vale più di loro.

maxxena

Ven, 29/11/2019 - 22:39

@maurizio-macold Ven, 29/11/2019 - 14:06 forse il nostro grande problema è che non c'è mai stato un vero processo di pacificazione. La sinistra non vuole riconoscere i suoi scheletri nell'armadio e la destra vive nell'idealizzazione di un'epoca in realtà oscura. Non si possono fare calcoli e raffronti sulle proporzioni dei crimini; anche una sola persona inerme uccisa approfittando del potere delle armi vale un massacro.L'unica via di uscita è chiudere in modo concorde il capitolo bellico e post-bellico, ma non lo si potrà fare fintanto che le parti politiche cercheranno di imporre ognuna la propria verità anzichè concordare insieme la parola "fine".

killkoms

Ven, 29/11/2019 - 22:44

demetraecc.,sempre fuori tempo e fuori luogo!

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 29/11/2019 - 22:58

Ma si riesce a capire questa sinistra dove vuole andare e cosa fare ??? Prima difende le persone, e poi le stesse, le vuole ammazzare. Boh !!!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/11/2019 - 23:58

@gianniverde...io a Basovizza ci sono andata a portarci dei fiori, gli ho portati per tutte le vittime italiane senza però dimenticarmi di quelle fatte dagli italiani in quelle terre. Da italiana mi assumo le responsabilità dei crimini commessi da noi italiani e non escludo qualche taciuta piccola responsabilità nel parentado. Se non avessimo dichiarato guerra ci saremmo risparmiati tanti orrori, le ripeto l'aria, la pioggia, le risa e i pianti slavi e italiani di quelle terre sono le stesse, le bandiere e la sete di potere, lo fanno dimenticare e arrivano gli spargimenti di sangue. La ex Jugoslavia l'abbia invasa noi e con orrori tentato di italianizzare le zone confinanti. Poi sono venute le Foibe...lei mi dirà: "c'erano italiani ad abitarle quelle terre"…in SudTirolo ci sono austriaci…terre di confine...spesso ripeto UNA SOLA TERRA UNA SOLA UMANITÀ. Identità...incamminarsi verso confini più ampi di quelli nazionali è una buona strada per evitare spargimenti di sangue.

buonaparte

Sab, 30/11/2019 - 08:19

sono d'accordo con la sinistra le due cose non si possono metter sullo stesso piano: - nella shoah sono morti 6219 ebrei italiani mentre nelle foibe sono morti 12.000 italiani ,ma mentre il numero degli ebrei è corretto perchè determinato da 2 commissioni indipendenti del centro wiesental il numero dei morti nelle foibe è sicuramente superiore perchè molti parenti hanno avuto paura a denunciare la sparizione dei parenti. - vorrei ricordare inoltre che i rastrellamenti in italia avvennero dopo il 43 quando in italia non comandava piu il duce arrestato dal re e l'italia era passata con gli alleati consegnando la nazione ai nazisti che iniziarono i rastrellamenti per portare gli ebrei allo sterminio.ricordo difatti che la segre fu presa dopo il 43 mentre cercava di scappare in svizzera cosa che la sua famiglia non aveva mai fatto nei 5 anni precedenti perchè sotto il duce non cera questo pericolo.

buonaparte

Sab, 30/11/2019 - 08:24

WRIGHT . hai ragione sia sulla cittadinanza che sul fatto che non si possa piu eleggere senatori a vita da parte del presidente perchè poi hanno diritto di voto e gli ultimi eletti - ben 14 - sono tutti di sinistra che in un parlamento cosi bilanciato fanno la differenza nelle sorti del paese.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 30/11/2019 - 11:13

@gianniverde...sono contraria a tutte le dittature di tutti i colori...purtroppo non di rado anche le Democrazie Liberali ecc hanno compiuto cose terribili. Egea Haffner "la bimba con la valigia", SE IO FOSSI LA SINDACA DI UNA CITTÀ DELL'EX JUGOSLAVIA IN CUI SI SONO COMPIUTE LE FOIBE E CACCIATI GLI ITALIANI GLI DAREI LA CITTADINANZA ONORARIA, SE FOSSI LA SINDACA DI UNA CITTÀ ITALIANA LA DAREI a Entrambe SEGRE/HAFFNER E AD ENTRAMBI CHIEDEREI A NOME DELL'ITALIA SCUSA (siamo responsabili della Guerra e delle sue conseguenze e delle Leggi Razziali) ma ESPIARE LE PROPRIE COLPE È UNA COSA CHE FA CRESCERE...PIANGERE SOLO I PROPRI MARTIRI E VITTIME, NO. Se fossi la sindaca: di una città ex URSS la darei alle varie vittime di questo o quel Paese compiute dall'URSS, del Vietnam ai miei concittadini oppositori cacciati e peggio, del Giappone, degli USA, ecc. Che BELLO se TUTTI I SINDACI DI TUTTE LE CITTÀ DEL MONDO dessero la Cittadinanza Onoraria alle vittime fatte dal loro stesso Paese.

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 30/11/2019 - 12:05

che razza sono i coministi: persone uccise o scampate dalla furia dei comunisti non devono essere ricordati o gratificati in alcun modo, mentre per quelli uccisi oppure scampati dalla furia del nazismo possono essere ricordati o gratificati, ebbene i comunisti ci fanno capire quanto sono cattivi.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 30/11/2019 - 12:52

@gianniverde...sono contraria a tutte le dittature di tutti i colori...purtroppo non di rado anche le Democrazie Liberali ecc hanno compiuto cose terribili. Egea Haffner "la bimba con la valigia", SE IO FOSSI LA SINDACA DI UNA CITTÀ DELL'EX JUGOSLAVIA IN CUI SI SONO COMPIUTE LE FOIBE E CACCIATI GLI ITALIANI GLI DAREI LA CITTADINANZA ONORARIA, SE FOSSI LA SINDACA DI UNA CITTÀ ITALIANA LA DAREI a Entrambe SEGRE/HAFFNER E AD ENTRAMBI CHIEDEREI A NOME DELL'ITALIA SCUSA (siamo responsabili della Guerra e delle sue conseguenze e delle Leggi Razziali) ESPIARE LE PROPRIE COLPE È UNA COSA CHE FA CRESCERE...PIANGERE SOLO I PROPRI MARTIRI E VITTIME, NO. Se fossi la sindaca: di una città ex URSS la darei alle varie vittime di questo o quel Paese compiute dall'URSS, del Vietnam ai miei concittadini oppositori cacciati e peggio, del Giappone, degli USA, ecc. Che BELLO se TUTTI I SINDACI DI TUTTE LE CITTÀ DEL MONDO dessero la Cittadinanza Onoraria alle vittime fatte dal loro stesso Paese.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 30/11/2019 - 14:47

@@Bonaparte lei dimentica che ad invadere la ex Jugoslavia e a compiere lì per primi numerosi crimini fummo NOI E CHE le LEGGI RAZZIALI FURONO OSCENE e NOSTRE. Il Duce a Trieste: “Chi crede che imitiamo qualcun altro è deficiente”. - sett. 1938: vieta l’istruzione pubblica a studenti e professori ebrei e ordina ai non italiani ebrei di lasciare l’Italia. (ED È SOLO UNA PICCOLA PARTE DELL'OSCENITÀ'). E poi: “Nei riguardi della politica interna il problema di scottante attualità è quello razziale... Anche in questo campo noi adotteremo le soluzioni necessarie. Coloro i quali fanno credere che noi abbiamo obbedito ad imitazioni, o peggio, a suggestioni, sono dei poveri deficienti, ai quali non sappiamo se dirigere il nostro disprezzo o la nostra pietà…." VOLEVA RAZZA E IMPERO il disprezzo per gli altri (slavi, neri) ecc "spezzeremo le reni alla Grecia". NEL LUGLIO DEL '42 Mussolini ecc progettavano una deportazione di massa degli sloveni...i partigiani lo impedirono.