"Come si fa a chiamarle donne? Sono soltanto insulti alla vita"

La scrittrice Amani El Nasif: "Chi va a combattere con questi psicopatici non merita comprensione. Ma le radicalizzate sono tante"

Amani, Lara Bombonati ha la sua stessa età ma ha fatto la scelta di vita opposta alla sua.

«Non so cosa passi per la testa di queste ragazze. Scelte del genere non hanno rispetto per tutte le donne che nel mondo soffrono e lottano per conquistare i propri diritti e la propria libertà. Scelte così sono un insulto alla vita».

Lara, nata in Italia, che vuole andare a combattere in Siria e lei, nata in Siria, che la libertà l'ha voluta e conquistata in Italia.

«È surreale che un'italiana vada a combattere con quegli psicopatici, è un affronto che ti metti a fianco di animali di cui vogliamo liberarci. Ma soprattutto non diamole alibi».

Cioè?

«Inutile nascondersi dietro l'educazione che ha ricevuto da genitori, dire che è il risultato della vita sociale che ha fatto o che magari viveva una situazione di emarginazione. Questa è lei. È sua la responsabilità di quello che è e di quello che fa».

Dicono siano persone deboli, facili da influenzare.

«Non è vero che sono deboli. Non lo era Maria Giulia Sergio che è andata a combattere in Siria. Non vengono trascinate contro la loro volontà o soggiogate da qualcuno più forte di loro. Sono loro che hanno un istinto disumano. Basta dire che siamo noi che sbagliamo: sono loro che sbagliano».

Prendersi quindi le proprie responsabilità...

«Sono persone piene di odio per tutti, indifferenti alla vita. Sarei proprio curiosa di sapere come si comportava a scuola, che gente frequentava, con chi usciva. Me la mettessero mai davanti una così...»

Lei gira per le scuole di tutta Italia, parla con i ragazzi. Sono casi isolati?

«Sono tante a radicalizzarsi, quelle scoperte sono solo la punta dell'iceberg, i casi che vengono a galla. Solo che è difficile identificarle, accorgersene. Come tutte quelle ragazzine che finite le scuole in Italia vengono portate nei loro Paesi e costrette a un matrimonio combinato. Ragazzine che spariscono e non tornano più».

Sono le donne che devono fare la rivoluzione.

«Certo, anche se non è facile. Ma siamo tantissime e unire le nostre forze può cambiare le cose. Il valore che noi diamo alla parola essere donna ti porta dalla parte opposta di quelle che fanno scelte come Lara o Maria Giulia. Perché loro non si possono definire donne».

La paura di andare un concerto, di frequentare un bar, di andare allo stadio. Lei come la vive?

«Di recente sono stata a un concerto a Monaco e la paura, sottile, strisciante, si sente. Non mi sono sentita tranquilla e forse a volte un po' paranoica diventi. Ma questo è quello che vogliono: insinuarci la paura nel cuore...».

Però?

«Però i concerti, i luoghi di vacanza, gli aeroporti sono pieni di gente lo stesso. La voglia di vivere, la voglia di libertà è più forte della paura che ci vogliono mettere. È una sfida: dimostrare che noi siamo più avanti di loro, perché nessuno deve e può privarmi della mia libertà».

Amani, lei è appena diventata cittadina italiana, ma lei italiana è sempre stata. È anche più veneta di tanti veneti...

«Io sono orgogliosa di essere italiana, lo sognavo da tutta una vita, anche se ho sempre vissuto qui, a Bassano del Grappa che è la mia città, il mio cuore. È il premio a tutte le battaglie che ho combattuto, alle lotte che ho fatto per tornare qui, alla vita che ho rischiato per riprendermi la vita. Io mi sono meritata di essere italiana».

Commenti

Siciliano1

Dom, 25/06/2017 - 09:22

Brava. Bisogna meritarselo.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 25/06/2017 - 09:34

Però non ho mai visto il contrario: un/a islamico/a che vada volontario/a a combattere contro l'ISIS. Gli islamici vi stanno prendendo in giro..tra poco indosseranno tutti le loro palandrane e vi imporranno la sharia. Gli islamici sono tutti pro ISIS

soldellavvenire

Dom, 25/06/2017 - 09:47

piacerebbe fosse intervistata la jihadista, cos'è adesso vi mettete a sostenere la tesi dell'islamico buono e occidentalizzato?

guardiano

Dom, 25/06/2017 - 09:52

Questa ragazza dal pensiero libero merita di essere Italiana più di certe oche prezzolate che vogliono l'immigrazione incontrollata, lo ius soli a prescindere e incoraggiano l'invasione dell'italia, purtroppo queste stanno (abusivamente) al governo, ma l'aria sta cambiando e il frutto è quasi pronto per essere colto.

Ritratto di VenderoCaraLaPelle

VenderoCaraLaPelle

Dom, 25/06/2017 - 10:02

@ Legio X Gemina Pronto a farmi partigiano il giorno che cercheranno di impormi la loro schifosa sharia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/06/2017 - 10:29

eccovi qui un esempio di reale integrazione! non quelle che dite voi , tontoloni di sinistra: appena mettono piedi in italia, è subito integrazione! col cavolo!!!! e tanto di cappello a questa donna che ha lottato per le altre donne!! complimenti! alla sinistra invece zero complimenti, solo tante critiche e di quelle pesanti!

wrights

Dom, 25/06/2017 - 10:57

Il mondo è fatto di persone, che non si possono semplicemente suddividere per provenienza, razza, credo politico o religioso. Detto questo sono fermamente contrario alla legge sullo ius soli, che equivale a dare la tessera di piddini ai nascituri e loro genitori.

mutuo

Dom, 25/06/2017 - 11:02

La dimostrazione vivente che la cittadinanza va desiderata, va coscientemente scelta e non donata. Non può essere un regalo ma il risultato di un cammino, la volontà di essere Italiano perchè orgoglioso della cultura.che si sceglie di vivere.Lode Lode Lode ad Amani, W l'Italia

routier

Dom, 25/06/2017 - 11:20

Brava! Molto azzeccata la differenza tra "donna" e femmina della specie umana.

Malkolinge1603

Dom, 25/06/2017 - 11:33

Bell'articolo, sembra un articolo dell'Unità...

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 25/06/2017 - 11:41

è più ITALIANA QUESTA CHE UNA PIDDINA SCELTA A CASO...

venco

Dom, 25/06/2017 - 12:21

Se è musulmana non è da crederci.

Antenna54

Dom, 25/06/2017 - 13:11

Benvenuta tra gli italiani, quelli veri!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 25/06/2017 - 14:13

Gli Islamici che prendono seriamente l'Islam sono per ISIS. L'Islam non è per le mezze misure. NNon è per la moderazione. L'ÄIslam è di per se radicale altrimenti non sarebbe Islam, ma acqua tiepida che non vale niente. Siccome l'Islam è una credenza pazzesca e demenziale solo si è pazzi e dementi si è veramente Islamici credenti.

giannide

Dom, 25/06/2017 - 14:36

X Guardiano condivido la seconda parte del post, ma non la prima, se andare a tagliar teste, vuol dire aver la mente libera...la Storia è piena di menti libere...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 25/06/2017 - 14:43

Premesso che tutte le religioni sono l'"oppio dei popoli",il bisogno di sganciarsi(con la "ragione"),da una "religione" in cui si è nati,si è stati educati,in un'altra,mi suona già strano,laddove questa "maturazione",fa cadere la maggior parte,nell'agnosticismo,o nell'ateismo. Il problema è che questa "religione" non è nata come "moderata",non lo è mai stata!Atei ed agnostici di "estrazione cristiana",c'é ne sono milioni,e saranno sempre più,per il semplice fatto,che "matrice cristiana" e "ragione",consentono questa evoluzione,questo passaggio,senza abiurare le proprie origini....Quanti atei,agnostici di "estrazione musulmana" ci sono?....MOSCHE BIANCHE!!!Perchè?Perchè una "religione",intrisa di contenuti aggressivi,che dal XII secolo in poi ha "suicidato l'intelletto",NON CONSENTE,questo passaggio,se non a MOSCHE BIANCHE,combattute con più rigore,degli stessi apostati!!!Questo la dice lunga!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 25/06/2017 - 14:45

Questi pscicopatici,sono drogati dalla noia,dal bisogno di evadere,di avventura,il bisogno di una guida, sentirsi parte di un "gruppo",accettato,confortato,esaltato da un'ideologia coinvolgente,forte,emozioni,adrenalina,bisogno di esperienze "primitive",radicali,essenziali,per sostituire il vuoto esistenziale,assordante,sin quì vissuto,con le urla dell'esaltazione!!!

giannide

Dom, 25/06/2017 - 15:04

E' come bucarsi, vogliono evadere da una vita normale, e come chi si buca godono dello scandalo che suscitano. Forse è la tempesta, di cui bisogna identificare il battito d'ali di farfalla che l'ha causata...

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 25/06/2017 - 15:20

Se l'è meritato d'essere italiana! Ecco chi va "integrato". Benvenuta tra noi !

Tobi

Dom, 25/06/2017 - 15:32

e non dimentichiamo che chi va a combattere per conto dell'Isis riceve una bella paghetta dai finanziatori dell'Isis (che sono sia arabi e sia governi occidentali), e che inoltre le autorità europee chiudono tutti e 2 occhi verso questa gente che va e viene dai teatri di combattimento in medioriente. Se si togliessero questi fianziamenti vedrete meno "pazzi" a partire a far la guerra per conto dell'Isis.

giannide

Dom, 25/06/2017 - 15:41

X Zagovian Concordo pienamente...

mifra77

Dom, 25/06/2017 - 16:09

Mettetela al posto della Boldrini! ...e fate presto, per favore!

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 25/06/2017 - 17:12

abbiamo perso ogni figura di riferimento occidentale, non abbiamo neanche gruppi dell'esercito(perchè vilipeso, insultato, ignorato...vedi pd e boldracchie) per cui ci si possa inorgoglire ed arruolarsi, non c'è spirito di patria per immolarsi, per combattere per essa...e i disturbati scelgono l'islam radicale per provare forti sensazioni, un tempo c'era pura la legione straniera..

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Dom, 25/06/2017 - 17:45

brava signorina Amani. Leggerò volentieri un suo libro!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 25/06/2017 - 17:53

Grazie Amani, nel deserto della stupiditá sei una luce bellissima.

guardiano

Dom, 25/06/2017 - 17:56

x giannide, forse mi sono spiegato male, questa condanna i tagliatori di teste, nonostante sia nata in un contesto dove la pressione è ossessiva e asfissiante non si unirà mai al loro pensiero.

pimmio78

Dom, 25/06/2017 - 19:09

.........anch'io esisto!

bernaisi

Dom, 25/06/2017 - 19:53

sono parole bellissime che andrebbero scritte su tutti i giornali e dette in tutti i telegiornali

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 25/06/2017 - 20:05

Maria Luigia Sergio italiana che si unisce alla demenza dei tagliatori di gole e tu Amani siriana che vieni in Italia con questa limpidezza di mente entrambe da due punti opposti state a dimostrare la Veritá di quanto l´Italia stagnante di imbecillitá e repressione abbia bisogno di rinnovarsi con l´apertura e il coraggio di nuova gente bella e forte come te.