Si tratta sul 2,4% di deficit: pressing M5S-Lega su Tria

Verso l'accordo in maggioranza per lo sforamento. Domani il vertice sul Def: sarà scontro tra ministri politici e Tesoro

Una manovra che fissi il rapporto deficit/Pil al 2,4%. Tanto i Cinque Stelle e la Lega chiederanno a Giovanni Tria nel vertice di domani in cui sia Luigi Di Maio che Matteo Salvini cercheranno di far inserire nei prossimi provvedimenti tutti i punti del contratto di governo.

Nelle scorse ore la Lega aveva ipotizzato uno sforamento del rapporto del 2%, mentre il Movimento 5 Stelle aveva parlato persino di un 2,6%, in modo da permettere di inserire fin da subito sia la flat tax che il reddito di cittadinanza, ma anche la riforma delle pensioni con il superamento della legge Fornero. Ma il ministro dell'Economia - e i suoi tecnici - dovranno fre i conti con gli impegni che l'Italia ha preso con l'Europa e che prevedono un'asticella massima dell'1,6%.

Non rispettare gli impegni porterebbe inevitabilmente a delle ripercussioni sui mercati. Gli analisti calcolano che fino all'1,8% o 1,9% gli investitori potrebbero non reagire così male - cioè potrebbero non iniziare a vendere compulsivamente i Btp - e le agenzie di rating potrebbero non far scattare automaticamente un downgrade dell'Italia. Se si salisse con il deficit, invece, a farne i danni potrebbe essere lo spread: "Se il rapporto deficit-Pil fosse esteso al 2,3% - 2,5% lo spread andrebbe direttamente a 300 punti, per poi slittare a 400 senza passare dalle cifre intermedie", avvisa oggi Luigi Belluti di Assiom Forex.

Sulla cifra non si sbilancia il premier Giuseppe Conte, a New York per il vertice Onu, "Non do i numeri", dice, "Ve lo comunico domani dopo il Consiglio dei ministri". Cauto finora si è rivelato lo stesso Tria, che ricorda di aver "giurato nell'interesse della Nazione" e che la manovra "non deve lasciare dubbi sulla sostenibilità del debito".

Insomma, quello di domani potrebbe essere il vertice della resa dei conti e si prospetta già uno scontro tra i ministri "politici", che cercheranno in ogni modo di far rispettare il "contratto di governo", e quelli "economici", chiamati invece a far quadrare i conti.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Mer, 26/09/2018 - 18:18

Tra 1,6 e 2,4 credo si possa rinunciare a qualcosa della marchetta di cittadinanza ed a qualcosa della marchetta flat tax per posizionarsi sul 2%. Nel mezzo, si dice c'è la virtù.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 26/09/2018 - 18:19

Povero Tria... sei fatto. Prima le minacce di Casalino e ora il fuoco a tre del trio sette bellezze... e dove vai, dove scappi. Tu c'hai provato ma con questi c'è poco da fare.... a meno che, una bella lettera di dimissioni e lascia che siano loro a fare la musica e a ballare.

petra

Mer, 26/09/2018 - 18:21

Flat tax e reddito ci devono esserci entrambi, al 50%, tanto per iniziare, per non andare troppo oltre con il deficit. Flat tax indispensabile per la crescita, senza della quale il reddito di cittadinanza risulterebbe impossibile.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 26/09/2018 - 18:48

Onefirsttwo dice : Pensiero del giorno "Quel che è necessario fare bisogna fare : la pavidità è dei deboli , il coraggio dei forti" STOP Altro pensiero : "THE MOVEMENT in progress" STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Happy1937

Mer, 26/09/2018 - 19:04

Col debito pubblico italiano un deficit del 2,4% è una follia. Vedrete il balzo dello spread!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 26/09/2018 - 19:33

M5* e Lega pensano di poter avere la botte piena e la moglie ubriaca e non hanno pensato che bisognava fare i conti con l'Oste, ovvero con la realtà dei fatti, cioè che i soldi non crescono sugli alberi e che da qualche parte bisogna farli saltare fuori. Esempio vuoi dare il reddito di cittadinanza? Devi dire che serve una bella patrimoniale. Vuoi tagliare le tasse? Avvisa che potresti poi essere obbligato a tagliare la spesa sociale...è il principio dei vasi comunicanti. Se pensi di poter far saltare fuori un tesoro devi dire come, come lo userai e dividersi. Firmare assegni, cambiali o dei pagherò...è rischioso...l'OSTE potrebbe non gradire. L'Oste accorto non gli accetta e fa bene e fa bene anche a far di conto, perché per il dovuto e il vino arrivano poi i creditori...e tagliano i viveri!!!

flip

Mer, 26/09/2018 - 19:33

se aumentiamo il debito pubblico, a fine anno supereremo i 3000 mld. di euro. pazienza. venderemo la Regione Campania al miglior offerente. Poi fra qualche anno toccherà alla Sicilia. (attualmente enormi palle al piede) nonostante i milioni di miliardi che abbiamo dato..

necken

Mer, 26/09/2018 - 19:56

speriamo che le ns tasse non se vadano per pagare gli interessi sul debito come succede da qualche decennio a questa parte

JoBanana

Mer, 26/09/2018 - 20:50

"Se il rapporto deficit-Pil fosse esteso al 2,3% - 2,5% lo spread andrebbe direttamente a 300 punti, per poi slittare a 400 senza passare dalle cifre intermedie" In Grecia erano dei dilettanti in confronto. Ragazzi strigetevi la cintura. Si parte....

JoBanana

Mer, 26/09/2018 - 20:54

@flip non c'è bisogno di vendere. Nasta mandare Salvini e Co gratis a quel paese. E ci saranoo presto quando i sognatori indottrinati si sveglieranno.

Uncompromising

Mer, 26/09/2018 - 21:01

Per Atomix49: sono d'accordo con Lei: ma "questi" sarebbero in grado di amministrare qualcosa "con la diligenza del buon padre di famiglia" ? Oppure sono soltanto capaci di spararle grosse (copyright Giorgetti), il tutto finalizzato alla crescita di consenso nei sondaggi ed a mantenere lo status privilegiato di eletti ? ... Temo che a ballare saremo noi comuni mortali...

Uncompromising

Mer, 26/09/2018 - 21:09

Per Atomix49: sono d'accordo con Lei, ma "questi" saprebbero amministrare qualcosa "con la diligenza del buon padre di famiglia" ? Oppure sanno soltanto spararla grossa (copyright Giorgetti) al fine di accrescere il consenso e mantenere lo status privilegiato di eletti ?... Temo che a ballare saremo noi comuni mortali...

JoBanana

Mer, 26/09/2018 - 21:28

Sfonderanno anche il 2,4 %. I slogan gli hanno già portati al di là. Per mantenersi fino alle europee, scopo di Salvini, faranno di tutto per tentare di mantenere le promesse elettorali. Anche di rovinare il paese.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 27/09/2018 - 00:22

Arriveranno al 2%, come avevo previsto da tempo.

papik40

Gio, 27/09/2018 - 04:57

Se verra' confermato il superamento del 2% non sara' una finanziaria "coraggiosa" ma " FOLLE" e gli italiani ne pagheranno le conseguenze principalmente per i miliardi buttati dalla finestra per il reddito di cittadinanza che si rivelera' essere solo puro assistenzialismo che faranno aumentare i consumi solo in piccolissima percentuale! Tagliare i costi della politica riducendo municipalizzate, accorpando comuni e facendo lotta al lavoro nero ovviamente non se ne parla!

flip

Gio, 27/09/2018 - 07:35

adl. la "virtu" che tu scrivi. e un'altra cosa..... e stà nel mezzo.

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Gio, 27/09/2018 - 07:46

1)Governo Per fortuna si trovano in due Partiti, e poi criticavano il Pentapartito con uno PSI all’8,6%,DC oltre il 40% e un PCI? Quanto ciarlare, anticipare per poi smentire e immobilità come se fossero nelle sabbie mobili? Possibile non togliersi i sassolini e sabbia per camminare velocemente: esempio: cacciare a pedate chi rema contro? Niente hanno imparato che le correnti soffocano il cammino del governo?Che dire dell’Ue con una Mogherini non in sintonia col Governo: possibile non farla dimettere?Emerge un problema, attuare Leggi sull’Impeachment con norma d’urgenza,poiché il Capo di Stato non è eletto dal Popolo,Legge per chi cambia di casacca, e per Magistrati entrare e uscire dal Parlamento, questi potranno essere credibili in Tribunale? In poche parole, nulla hanno compreso dal braccio destro di Giulio Andreotti cioè; del Sen. Claudio Vitalone e di tanti altri,come i Sindacalisti che escono e rientrano dal Sindacato per fare concorsi che vincono?

omaha

Gio, 27/09/2018 - 09:19

PAZZI Se sforiamo, lo spread andrà alle stelle Ma PERCHE' NON CAPITE, CHE SFORARE CI COSTERA' DI PIU' CHE RINVIARE IL REDDITO DI CITTADINANZA?

petra

Gio, 27/09/2018 - 15:46

@Demetra Anche lei ragiona semplice, in stile Fornero, vasi comunicanti ecc. Non pensa minimamente ci possa essere anche una via ulteriore, e cioè quella della crescita e quindi posti di lavoro (non pubblici ovviamente), per avere piu' gettito nelle casse dello stato. La flat tax è un mezzo indispensabile per raggiungere questo obiettivo come si sta verificando negli USA con una crescita al 4%.