Sicilia, si tratta a oltranza per sciogliere il nodo Alfano

Domani vertice tra Berlusconi e il coordinatore di Fi La candidatura di Musumeci non è ancora tramontata

Per il centrodestra potrebbe essere martedì la giornata cruciale per sciogliere il nodo delle elezioni amministrative in Sicilia. Domani, infatti, Silvio Berlusconi incontrerà il coordinatore di Forza Italia nell'isola, Gianfranco Miccichè, per soppesare la candidatura di Nello Musumeci alla presidenza della Regione, che dovrebbe unire lo schieramento, da FdI a Lega a formazioni centriste varie.

Senza Angelino Alfano, però, che cerca un patto per guadagnare punti anche sul piano nazionale e nelle stesse ore potrebbe giocarsi la carta di un suo candidato, probabilmente l'ex rettore dell'università di Palermo Roberto Lagalla, dopo aver consultato i parlamentari siciliani di Ap. I suoi siedono tuttora nella giunta di Rosario Crocetta e il leader tratta anche con il Pd, contro i consigli di Maurizio Lupi. Ma sa bene che a sinistra avrebbe poche chances di vincere, anche perché l'ex governatore vorrebbe ricandidarsi.

Nella base di Forza Italia, nell'isola e fuori, molti guardano con sospetto al ruolo che sta assumendo il ministro degli Esteri nel cantiere Sicilia. Tra i big locali c'è chi dice che la sua forza elettorale è sovradimensionata. «Si parla dell'8-10 per cento, ma sarà un successo se arriva al 5, con tutti i guai giudiziari e gli scandali dei suoi principali raccoglitori di voti, da Castiglione (Cara di Mineo) alla Vicari (Rolex-Iva) a Cascio (condannato per corruzione)».

Miccichè, che invece tiene molto alla trattativa con Angelino, tre giorni fa ha sbattuto la porta in faccia a Musumeci, proprio per non rischiare la rottura con Ap. È dovuto intervenire il Cavaliere, che verso il suo ex delfino non ha smaltito il risentimento, per fargli capire che è ancora l'ex presidente della Provincia di Catania l'uomo su cui puntare per tenere unito il centrodestra. D'altronde, i sondaggi attribuiscono a Musumeci un ottimo risultato, anche senza Alfano. L'hanno soprannominato «il grillino di destra» e nel 2012 prese il 5 per cento in più dei voti di lista, quando era il candidato-governatore di Alfano e Renato Schifani e perse anche perché il suo antagonista nell'ala moderata era proprio Miccichè. Ora, infatti, Vincenzo Figuccia (in uscita da Fi verso Cesa) l'accusa di aver «fatto vincere Crocetta».

Che succederà adesso se il leader di Ap insisterà sulla pretesa di indicare lui il concorrente che deve sbaragliare il M5S, dopo la cattiva prova della giunta Pd? «Vedremo - spiega Miccichè al Giornale -, se si tratta di un buon candidato lo prenderemo in considerazione. Non ci sono chiusure pregiudiziali per nessuno».

Il plenipotenziario di Berlusconi in Sicilia si dice ottimista, ma invita tutti a «pensare più alla Sicilia che a se stessi, mettendo da parte personalismi e divisioni». Miccichè per il dopo Crocetta pensava all'ex ministro Stefania Prestigiacomo, che però in un'intervista al Corsera chiarisce che può «essere più utile alla Sicilia da Roma» e giudica «un accordo di tutto il centrodestra in Sicilia allargato ad altre forze moderate radicare nell'isola necessario e raggiungibile».

Il ruolo di pontiere per tenere legate le diverse anime di FI e del polo lo svolge soprattutto l'ex presidente del Senato, Schifani. Non è facile, mentre Lorenzo Cesa dell'Udc benediceva Musumeci, dopo Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Stefano Parisi, l'azzurro Antonio D'Alì rilancia la candidatura di Basilio Catanoso, «uomo di valore». Intanto, il candidato del M5S, Giancarlo Cancelleri, nel tour elettorale non esclude accordi, se non si avrà la maggioranza. Con tutti, tranne che Pd e Fi.

Commenti

routier

Lun, 07/08/2017 - 08:51

E' una previsione facile: Alfano vale elettoralmente poco (se non pochissimo) pertanto corteggiarlo per avvalersi di un incremento dello zero virgola, è un gioco che non vale la candela. Comunque sia, il dopo elezioni dirà chi ha torto e chi ha ragione.

frank173

Lun, 07/08/2017 - 08:59

Ad Alfano, il partito dovrebbe aprire un baracchino in spiaggia a Mondello per vendere le granite. Anzi, avrebbe dovuto farlo PRIMA, MOLTO PRIMA.

Italianinelmondo

Lun, 07/08/2017 - 09:24

se forza italia richiama Alfano o si allea con lo stesso, non voteró piu forza italia. chi ha tradito una volta lo farà sempre caro Silvio. fuori i traditori dall'italia politica

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 07/08/2017 - 09:42

rimandatelo al suo paese di origine in Tunisia..

oracolodidelfo

Lun, 07/08/2017 - 10:20

Per Alfano non si tratta. Lo si estromette dalla politica e basta!

Chanel

Lun, 07/08/2017 - 10:47

Ancora a sbavare dietro ad Alfano è davvero incomprensibile. A parte che da sondaggi in Sicilia vincono i 5 stelle con o senza Alfano cerchiamo di salvare almeno la faccia senza inseguire uno che contemporaneamente tratta con destra e sinistra per vendersi al miglior offerente. Lasciate Alfano a Renzi e si guadagnerà in credibilità, altrimenti pur sapendo di cadere dalla padella alla brace meglio votare i 5 stelle per mandarvi tutti a casa

Marcello.508

Lun, 07/08/2017 - 11:24

Silvio, Silvio.. Romani vuole fare accordi con l'agrigentino anche per le politiche se non ho inteso male. E' inutile e - anche se poco mi cale - vi farete male ugualmente. Se poi si preme per avere quella percentuale che manca per sopravanzare la Lega che secondo i sondaggi ha maggiori preferenze rispetto a FI e poter così' "cumannari", allora siamo al solito teatrino della politica, quello che tu hai sempre biasimato. Si comprende, pertanto, la tua fissazione sul proporzionale puro e le coalizioni.. Prima la gente vota e poi si faranno nelle solite camere caritatis accordi. E basta, con queste manfrine, su! La gente ne ha ben donde.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 07/08/2017 - 11:28

Sciogliere il nodo Alfano è difficile? Ma dove ce l'ha questo nodo? In gola, in testa, nello stomaco, nel cu...ore? Semplice, sciogliete direttamente Alfano. Ah, no, scusate, da quelle parti il verbo "sciogliere" può avere applicazioni tragiche. Diciamo che Alfano è da "dipanare...sbrogliare...". Così va bene? Questo personaggio è meglio perderlo che trovarlo.

Siciliano1

Lun, 07/08/2017 - 11:52

Ancora lo tengono in considerazione. Vergogna.

checciazzecca

Lun, 07/08/2017 - 12:15

non posso votare B che aveva scelto A come delfino e ancora ne riparla, e ricordatevi del vincolo di mandato che fanno finta di dimenticare, LADRI

maurizio50

Lun, 07/08/2017 - 12:20

Alfano è finito. Sempre che qualche "sprovveduto" non lo rimetta in corsa!!!

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Lun, 07/08/2017 - 12:32

tutti vogliono alfano e non credo per la sua persona, ma per il suo pacchetto azionario. fi e pd sono tonti, ma non gonzi. per quanto strano, vale.

Tarantasio

Lun, 07/08/2017 - 12:58

l'unico modo per sciogliere tal nodo è reciderlo...

leopard73

Lun, 07/08/2017 - 13:03

questo ciarlatano della politica va isolato nella sua Sicilia e dopo quello che non ha saputo fare come ministro interno/esteri inconcludente in assoluto poi non dimentichiamo che e pure traditore e spergiuro nei confronti di milioni elettori dove messo da Berlusconi questo non va dimenticato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 07/08/2017 - 13:34

Non illudetevi su FI. Sono democristiani.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 07/08/2017 - 13:34

Salvini vada solo. Nessun legame col fango.

elpaso21

Lun, 07/08/2017 - 13:56

Sono in corso le grandi manovre per la spartizione della torta. Questo perchè naturalmente perchè è più che certo che voteremo per loro :-)

Ritratto di alichino

alichino

Lun, 07/08/2017 - 14:38

Mettetelo su un barcone e rimandatelo al PD

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 07/08/2017 - 15:16

Di solito con i delinquenti e i terroristi non si tratta. Ma essendo della stessa risma...

mazzarò

Lun, 07/08/2017 - 16:00

Ma vi rendete conto con tutti i problemi del paese il problema del cdx è se fare o meno l'alleanza con alfano...ma andate a chapá i rat

tosco1

Lun, 07/08/2017 - 16:03

Mi dispiace che Berlusconi dimostri di non avere capito nulla.Questo problema di cui si parla da giorni, non doveva nemmeno essere preso in considerazione da FI.Questa storia di Alfano è infamante per l'onesto elettore di FI. Poiche' questa manfrina mi ha stancato, perchè disgustosa e vegognosa, allora volevo dire a Berlusconi che, se lui non ha capito nulla, io e la mia famiglia abbiamo capito tutto. Quello che non annuncia lui, lo annuncio io.Per totale chiusura ad Alfano come alleato, mi sposto verso Salvini e la Meloni, solo, però, se non fanno coalizione. Tanti saluti.Basta davvero.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 08/08/2017 - 00:05

Inutile sbracciarsi carissimi, Alfano è creatura di Berlusconi, e da Berlusconi ritorna, e voi ve lo votate, e gli daranno casomai, anche un'altra bella poltrona ministeriale (secondo me Berlusconi è sotto ricatto...). Bisogna ammetterlo: il Delfino è uno Scorfano, ma è anche un genio...

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 08/08/2017 - 06:58

meglio perdere la sicilia piuttosto che si possa ancora immaginare un ,incapace e traditore ,al fianco della destra: Alfanoi è da eliminare perche discredita la destra e comunque da traditore tradirà sempre! altrettanto tutti i suoi fedelissimi!

RAFFA59

Mar, 08/08/2017 - 07:33

Ma lasciamo la sicilia ed i suoi leaders politici ai loro destini; sono stufo di pagare tasse abnormi per mantenere quella gente