"Siciliano? Pensavo alla mafia..." E la Trenta finisce nella bufera

Il ministro Trenta finisce nel mirino del Pd per uan frase sulla lingua siciliana legata alla morte di Camilleri

Elisabetta Trena finisce nel mirino del Pd. Ad accendere la polemica è il dem Miceli che ha puntato il dito contro il ministro della Difesa per un suo commento sulla morte di Andrea Camilleri. Nel corso di un'intervista su La7 a In Onda, la Trenta ha risposto a una domanda sulla scomparsa dell'autore che ha creato il personaggio di Montalbano. Il ministro ha affermato: "Ha cambiato l'idea che avevo della lingua siciliana, prima la associavo molto ai fatti di mafia, quando sentivo il siciliano per me era mafia". Parole, quelle del ministro, che hanno immediatamente scatenato le polemiche. E così il dem Miceli è andato all'attacco: "Un ministro della Repubblica che si abbandona a simili luoghi comuni in un'intervista televisiva mortifica le Istituzioni e offende i siciliani. Il ministro# Trenta chieda scusa per queste parole prive di senso che palesano un'inaccettabile ignoranza", ha scritto su Twitter il deputato del Pd. Di certo l'accostamento diretto tra mafia e lingua siciliana non avrà fatto piacere a tutti quei siciliani che ieri sera hanno ascoltato le parole del ministro Trenta in tv.

Sempre il titolare della Difesa ha ricordato lo scrittore con un tweet: "La scomparsa del Maestro # Camilleri è una grande perdita. @Eli_Trenta: In questo giorno triste vogliamo ringraziare e rendere omaggio ad un genio della letteratura che ha saputo raccontare al mondo la nostra società ricca di contraddizioni, ma sempre con un tocco di umanità". Un ricordo di certo molto meno scivoloso rispetto a quello fatto durante l'intervista a In Onda. Intanto questo pomeriggio in tanti a Roma, al cimitero acattolico, hanno reso omaggio allo scrittore siciliano. Biglietti e tanti fiori per "u maistru" Camilleri. L'ultimo saluto ad uno scrittore che ha lasciato un segno nella letteratura e nella storia della tv italiana.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/07/2019 - 17:49

trenta farebbe bene a star zitta e andare a velletri a contestare il sindaco pocci, del PD... :-)

sonosempreio

Gio, 18/07/2019 - 18:16

..ha lasciato un segno nella letteratura e nella storia della tv italiana! Per quanto riguarda la letteratura, ho scoperto ora che avevamo un Boris Pasternak, un Lev Tolstoj, un Oscar Wilde, un Alexandre Dumas, un James Joyce, un Ernest Hemingway, un Victor Hugo, un Luigi Pirandello, un Alessandro Manzoni ecc... e non me ne sono accorto. Per favore, non scherziamo!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 18/07/2019 - 18:18

IRenta, Mattarella, Camilleri, Delrio, Renzi .. I democrat sono come i fascisti perché parteggiano per il Papa imperatore e la tirannia dei cardinali.

killkoms

Gio, 18/07/2019 - 18:35

altra gaf fiera!

kennedy99

Gio, 18/07/2019 - 19:26

lo sentita ieri sera dai due noti personaggi sulla sette. a mè sembra tutto all'infuori di essere il ministro della difesa.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 18/07/2019 - 19:45

Il siciliano che è in me non si scompone affatto a simili affermazioni dette da un ministro fantasma...

carlottacharlie

Gio, 18/07/2019 - 19:48

Be, una che sonnecchia in aula come potrebbe avere pensiero poco poco intelligente? Pensa te che stolta associare il siciliano alla mafia, non si è accorta che la mafia si è talmente espansa che, parla tanti dialetti? Avesse detto che alcuni dialetti sono gutturali l'avremmo capita ma non riusciamo capire la stoltezza a go go!

rossini

Gio, 18/07/2019 - 21:17

Ma che cosa vi aspettavate? Questa qui è una crocerossina e doveva svuotare pitali e pappagalli negli ospedali militari, e invece l'hanno fatta Ministro della Difesa.

un_infiltrato

Ven, 19/07/2019 - 00:53

Ma ne dice tante questa signora dall'aspetto innocuo di una casalinga di Voghera. In fondo, chi ha fatto trenta può fare anche trentuno.

Seawolf1

Ven, 19/07/2019 - 07:07

certo che non ne imbrocca una

Duka

Ven, 19/07/2019 - 07:32

DAVVERO IGNORANTE!!! però intasca 20.000 Euro/mese

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 19/07/2019 - 10:31

Proviamo a tagliarle i fondi mensili di sussistenza;sarò curioso di vedere se non va a fare un corso di bon ton,con il dovuto rispetto,per far si che abbia più considerazione del dialetto e del retaggio culturale di tutti i concittadini e di tutte le estrazioni e che contribuiscono a sostenere l'oneroso stipendio di 20.000 euro al mese... Grazie comunque ,lei è il ministro dell'OFFESA e non della difesa...