Sigarette, la nuova stretta: vietate nei film, nei parchi e in auto se c'è un minore

A dieci anni dalla legge Sirchia il governo Renzi starebbe studiando un piano per combattere con maggiore incisione il fumo

È in arrivo una nuova stretta sulle sigarette. A dieci anni dalla legge Sirchia il governo Renzi starebbe studiando un piano per combattere con maggiore incisione il fumo: niente sigarette nei parchi pubblici, negli stadi e nelle spiagge attrezzate. Ma non solo. Il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin vorrebbe introdurre il divieto di fumare anche nelle macchine, se a bordo c'è un bambino. E, infine, il divieto verrà esteso ai film e alle serie televisive nazionali, qualora vengano accese in un numero eccessivo di scene.

"Si tratta di possibili iniziative - fanno sapere dal ministero della Salute - in altri Paesi il successo è già stato documentato". La stessa Lorenzin ha confermato che i suoi uomini sono al lavoro per elaborare la bozza: "Ci sarà una stretta ulteriore. Partiamo da film e auto con minori e poi studieremo eventuali nuove misure. Èuna materia da approfondire su cui eventualmente aprire un confronto". "Il fumo uccide - spiega - dobbiamo essere tutti consapevoli di questo. Sono convinta che sia fondamentale agire sui giovani in via prioritaria per evitare che entrino nella spirale di questo vizio".

Commenti
Ritratto di semovente

semovente

Dom, 11/01/2015 - 12:26

E dalli con i fumatori e le sigarette. Per i drogati: il contatto con i bambini non è punibile; farsi nei parchi alla presenza di bambini è educativo; lasciare siringhe infette nei parchi gioco è salutare per l'ambiente ed i suoi utilizzatori. Ma si vietate, vietate e vietate ma almeno salvate la faccia non incassando milioni di accise e tasse sulle sigarette. Farabutti.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 11/01/2015 - 12:27

E dalli con i fumatori e le sigarette. Per i drogati: il contatto con i bambini non è punibile; farsi nei parchi alla presenza di bambini è educativo; lasciare siringhe infette nei parchi gioco è salutare per l'ambiente ed i suoi utilizzatori. Ma si vietate, vietate e vietate ma almeno salvate la faccia non incassando milioni di accise e tasse sulle sigarette. Farabutti.

libertyfighter2

Dom, 11/01/2015 - 12:32

"nei film". Perché giustamente devi rappresentare una realtà che non c'è. Altro che verismo. Nei parchi.... perché non li hai mica costruiti coi soldi dei fumatori... E in macchina.. se c'è un minore (che se ha più di 16 anni probabilmente fuma lui) perché farsi i cazzi propri e non puntare le macchine altrui, proprio non è possibile. Parallelamente però aumentate le tasse sulle sigarette elettroniche, altrimenti uno potrebbe notare della coerenza. Certe volte sei costretto a sperare che ti invadano almeno per vedere quando scuoiano vivi i nostri attuali legislatori.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 11/01/2015 - 12:38

Il fumo fa male. Ma ancora più dannosi del fumo sono gli imbecilli sinistroidi e sinistrati cultori del multiculturalismo e delle delizie della società multietnica che da anni (e specie in questi giorni)spopolano nei salotti televisivi. Bisognerebbe vietare anche quelli; per legge.

moshe

Dom, 11/01/2015 - 13:16

Può anche essere giusto eliminare le sigarette dai films, però, in ordine di importanza, comincerei con eliminare la violenza, le proiezioni che esaltano l'essere gay, le proiezioni che vogliono far passare come eroi i criminali musulmani e molte altre ancora.

ANTONIO1956

Dom, 11/01/2015 - 13:19

ma basta con queste cxxxxxe che limitano la libertà dell'individuo; l'abbiamo capito che il fumo fa male ma una volta detto e ripetuto quello che va protetto è la libertà di chi non fuma di non essere costretto a fumare il fumo degli altri; però parimenti si deve rispettare la libertà di chi fuma. Vietare la sigaretta nei film è illegale e assolutamente lesivo della dignità delle persone che vengono considerate degli idioti che non sanno discernere. Se passa questa idea passerà poi anche quella di vietare certe espressioni, certe immagini, certo ... tutto quello che il grande business e la massoneria non vogliono... presto ci diranno che cosa dobbiamo pensare e credere anzi... ce lo stanno già dicendo. La cosa è tanto più ipocrita in quanto dall'altra sponda si autorizza uso di droghe e di medicinali assolutamente nocivi al corpo e alla mente umana. Ipocrisie !!

polonio210

Dom, 11/01/2015 - 13:23

Qualcuno spieghi alla ministressa(lessico Boldriniano)che le sigarette le vende lo stato che quando ha bisogno di fondi ne aumenta il prezzo per coprire i buchi di bilancio.Sarebbe più logico che la ministressa vieti la produzione e la vandita di tabacco e sigarette privando lo stato di fondi ma facendo un favore alla salute degli italiani e non solo(ci sono anche i "migranti" graziosamente ospitati da noi)Però non sono solo le sigarette che causano migliaia di morti all'anno:il vino e tutti i suoi derivati dovrebbero,anche loro,essere vietati e le coltivazioni di uva sradicate per evitare che qualcuno lo produca di contrabbando facendo ammalare i cittadini.P.S. NOPN sono un fumatore e bevo rarissimamente un bicchiere di vino a pasto.

Francesconelio

Dom, 11/01/2015 - 13:55

Domandina: stesse restrizioni anche per spinelli, alcolici e superalcolici? altra domandina: perchè lo Stato vende sigari e sigarette? e ancora: si pensa di vietare anche i cibi e bevande ricchi di grassi, colesterolo e zuccheri? ultima domandina: come si conciliano queste misure con la pretesa di liberalizzare le droghe "leggere"? Ah, saperlo...

Ma.at

Dom, 11/01/2015 - 14:38

Queste sono le cose importanti per il governo dei comunisti fannulloni incapaci e codardi: come si sa è piu facile perseguitare i fumatori che i terroristi.

carlotaglia

Dom, 11/01/2015 - 14:43

Da un lato sono favorevole, dall'altro credo che dovrebbero applicare le stesse restrizioni anche a tutte le (altre) droghe ed i superalcolici. Quindi niente più ubriaconi (e nullafacenti) che stanno nei parchi a sbevacchiare sulle panchine per giornate intere (e chi come me deve quotidianamente attraversare a piedi un parco per andare al lavoro lo sa) e tolleranza zero sugli spinelli, i famosi che "per una volta non fanno male". Allora si che sarebbe una norma coerente. Premetto che sono un ex fumatore, anche se avevo molto rispetto di chi avevo a fianco e, anche in stazione, se volevo accendermi la sigaretta mi sposavo in una zona isolata.

apostata

Dom, 11/01/2015 - 14:58

Plaudo alla norma che vieta il fumo nei film, il cinema ha favorito il vizio, molti produttori di sigarette pagavano perché nei film gli attori fumassero. Sovente rinuncio a rivedere certi film del passato per il fastidio dell’esibizione del fumo. Il prof. Veronesi ha definito il fumo "il più grave problema sanitario del secolo": per il fumo in Italia muoiono 90.000 persone/anno, 20 volte più delle vittime degli incidenti stradali. I malati di patologie dovute al fumo, dovrebbero pagarsi le cure senza gravare sul servizio sanitario.

DADDY

Dom, 11/01/2015 - 15:08

Anzichè continuare a vietare perchè non si smette di venderle queste benedette sigarette

Charlie_68

Dom, 11/01/2015 - 15:42

Spero che i marziani conquistano il globo terrestre.... smetteremo sicuramente di fumare e sicuramente toglieranno di mezzo i nostri politici che anziché togliere l'amianto dalle scuole si preoccupano delle sigarette nel parco.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 11/01/2015 - 16:16

Ma quando si accorgono che non stanno fumando sigarette... ma canne... come accade regolarmente nel piccolo parco qui vicino a casa mia, cosa fanno, li multano, li arrestano, o li perdonano perché il divieto riguarda solo le sigarette?

cgf

Dom, 11/01/2015 - 16:26

Lo stanno già facendo in altri paesi, cos'altro copierà? L'organizzazione degli ospedali? Magari!

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 11/01/2015 - 16:29

Prima di vietare vietare....fate rispettare le leggi che ci sono.

linoalo1

Dom, 11/01/2015 - 16:40

Ma non farebbero prima a vietarne la vendita!!??Soluzione troppo facile?Certamente!Bisognerebbe prima,trovare come recuperare le Ingenti Entrate prodotte dalla vendita del Tabacco!E poi,come e dove piazzare tutti i Dipendenti del Monopolio.Ossia,si porrebbe lo stesso problema dagli Enti Inutili!E poi,la Sigaretta è come la Benzina:quando il Governo ha bisigno di soldi cosa fa per prima cosa?Alza il prezzo di Sigarette e Benzina!Quindi,tranquilli fumatori!Protestate e minacciate di smettere di fumare!Lino.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 11/01/2015 - 16:54

@DADDY Ci sono due validissimi motivi per non vietare la vendita di sigarette. 1) lo stato ci guadagna un pozzo di soldi. 2) la vendita di stupefacenti mi risulta sia piuttosto vietata, eppure... Ma poi, mi chiedo, qualcuno riuscirà mai a pensare anche ai diritti di qualcun altro che non sia lui stesso? Uno non fuma: bene vietiempo le sigarette, tanto, chissenefrega. Uno non va a caccia, quindi per lui vietare la caccia è giusto. Uno non beve... e così via. Provi un po' a pensare, signor DADDY, alle conseguenze di un simile atteggiamento portato su vasta scala a ogni livello e si renderà conto dell'assurdità di certe sbrigative asserzioni.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 11/01/2015 - 17:03

apostata io invece ho smesso di andare al cinema, e molti altri come me. Non mi privo dei film dove qualcuno fuma (anche se non ritengo la cosa discriminante per giudicare della qualità di un film), ma me lo guardo in casa mia, comodamente seduto in poltrona con un bel sigaro in mano e un buon bicchiere di rum nell'altra. Sì, perchè la Toscana non ha prodotto solo schifezze come la banda di ragazzotti che sta abusivamente governando oggi, ma anche cose buone come i sigari.

Chaperout

Dom, 11/01/2015 - 17:23

Ma di abbassarsi lo stipendio non parlano mai?

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 11/01/2015 - 17:29

io non fumo più da anni, (E fumavo tantissimo) ma non sono diventato fanatico del "non fumare" come molti che avendo smesso si ritengono in diritto di pontificare

Zizzigo

Dom, 11/01/2015 - 17:30

EVVIVA LA LIBERTÀ... alla faccia... ho smesso di fumare tanti anni fa, ma se uno vuole fumare che fumi! Non vanno a combattere la droga, ma combattono le sigarette, se la prendono sempre coi più deboli. Va a finire che riprendo a fumare e vado anche a comperare le sigarette in Svizzera... tié.

mila

Dom, 11/01/2015 - 17:45

Che cosa c'entra vietare la vendita di sigarette e alcolici? Se uno fuma o beve a casa sua non mi da' fastidio, mentre chi fuma nel parco mi rovina la passeggiata. Quindi la norma e' giusta.

ricu05

Dom, 11/01/2015 - 17:54

Ne uccide più una matita...

ricu05

Dom, 11/01/2015 - 17:56

... ma vietare nei film le sigarette è come vietare la droga: cosa buona e giusta ! Deve essere vietato istigare a farsi del male...

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 11/01/2015 - 18:03

Proposta ridicola. Ma ve lo immaginate in un film di guerra l'eroe, colpito, che sta per crepare, chiedere ad un suo commiltone "mi passi l'ultima caramella..."; anzichè la classica sigaretta.

Pitocco

Dom, 11/01/2015 - 18:11

@Semovente, mi hai rubato la risposta! Questo stato parassita, come molti ormai in occidente, ha bisogno dei denari per mantere quella pletora di 3,5 milini di parassiti e colpire il "vizio" è più facile che fare cultura. Mi chiedo come mai nessun poliziotto, per esempio, non multi i giudici nei tribuanli di Napoli, Caserta, Reggio, Roma...mah?!

Anonimo (non verificato)

sbrigati

Dom, 11/01/2015 - 18:47

Mai stato fumatore ho apprezzato molto il divieto di fumare nei locali pubblici, ma questa di vietare le sigarette nei film trovo sia per dirla alla fantozzi "una cxxxxx pazzesca".Se continuiamo così presto vorranno vietare le immagini di uno che addenta una bistecca, che beve una bibita gassata od un whisky od un caffè. Tutto per il nostro bene, naturalmente.

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 11/01/2015 - 18:50

Proibiranno "Casablanca", Derrick, Il Commissario Maigret (quello con B. Crèmer, che pure beve..)....

Giacinto49

Dom, 11/01/2015 - 20:22

Ancora con il fumo, deficienti, pensate all'alimentazione che ormai, dovunque si acquisti, state permettendo che si vendano porcherie!!!

rossini

Dom, 11/01/2015 - 20:38

Che faranno? Nei film di Humphrey Bogart taglieranno le scene in cui Humphrey fuma l'ennesima sigaretta? E poi taglieranno le scene in cui si usano le armi? E quelle in cui si beve whisky? E quelle in cui si gioca a poker? E i culi e le tette dove li mettamo? RIDICOLI!!!

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 11/01/2015 - 20:40

non hanno proprio un caxxo da fare al governo..... quando ci vieteranno di respirare? ne uccide più l'ignoranza che le malattie, vero sigg politicanti e governanti da strapazzo? a quando qualche misura seria senza boldrinate e lorenzinate varie?

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 11/01/2015 - 21:47

@apostata: ha detto una GRAN CRETINATA sostenendo che i malati di patologie dovute al fumo dovrebbero PAGARSI LE CURE senza gravare sul SSN. La componente fiscale (IVA + accisa) sul fumo incide in media per oltre il 75% del prezzo, pari ad un incasso di 10 miliardi Euro nel 2010 (ANALISI MERCATO DEI TABACCHI IN ITALIA - CASMEF Working Paper N.6 October 2011 - Department of Economics and Business LUISS Guido Carli). La somma del costo per assistenza ospedaliera e quelli per perdita di produttività a causa dell’abitudine al fumo si è attestata per l’anno 1999 intorno ai 5.3 miliardi di euro (Osservatorio sul Fumo, l’Alcol e la Droga dell’Istituto Superiore di Sanità). Se ne deduce che i fumatori, oltre a pagarsi tutte le cure, hanno pagato LAUTAMENTE anche il costo per una qualsiasi SUA PATOLOGIA. Tocca quindi a Lei rifondere a TUTTI I FUMATORI le spese sostenute per la SUA SALUTE. La Lorenzin è una talebana e va quindi mandata a casa per manifesta incapacità.

GimmeSong

Lun, 12/01/2015 - 00:46

Fumatori, se vi volete ammazzare fate pure ma non rompete e fatelo nel privato.

curatola

Lun, 12/01/2015 - 01:47

sono un ex fumatore ma disprezzo i governi moralisti e quelli ispirati da ideologie pòlitiche o religiose. Il Giornale cominci una campagna contro queste misure prima che qualche ministro o qualche corrente di partito legiferi. Si coinvolga il lettore come faceva Pannella : la democrazia è partecipazione!