Silvio Berlusconi: "Ministro spending review Penso a Carlo Cottarelli"

Silvio Berlusconi prosegue la sua corsa nella campagna elettorale in vista del voto del prossimo 4 marzo e parla di immigrazione e sicurezza

Silvio Berlusconi prosegue la sua corsa nella campagna elettorale in vista del voto del prossimo 4 marzo. Il Cavaliere, ospite di "In Mezz'Ora" di Lucia Annunziata ha parlato di un tema centrale come quello dell'immigrazione e della sicurezza: "Vediamo ogni giorno che cosa succede in Italia, per colpa dei governi della sinistra non è stato attuato alcun controllo sull'immigrazione. In Italia ci sono almeno 630mila stranieri di cui solo un 5% scappati da una situazione di guerra, morte e persecuzione cui riconoscere lo status di rifugiati".

Il Cav ha poi parlato degli sbarchi che proseguono sulle nostre coste: "L'invasione degli immigrati potrebbe diventare epocale perché sono 6 miliardi i cittadini che vivono nella povertà mentre noi siamo la minoranza dei Paesi benestanti: una volta non lo sapevano, ma ora lo sanno". Poi mette nel mirino i 5 Stelle e afferma: "Non c'è più oggi questo pericolo che il M5S vada al governo. Chi voterà Pd o M5S si toglierà questa soddisfazione, ma sarà un voto completamente inutile" perché Fi arriverà al 25% e la coalizione di centrodestra al 45% e governerà". Poi manda un messaggio a Salvini che è intervenuto in tv dalla Annunziata prima del Cav: "Seduti a un tavolo siamo riusciti a fare quello che la Merkel non è riuscita a fare: trovare l'accordo su 10 punti fondamentali. La distanza tra Fi, Fdi, Lega sulle cose fondamentali non esiste". Infine parla anche della squadra di governo e fa un nome per un ministero: "Abbiamo pronto un dicastero per la Spending review per Carlo Cottarelli, dando a lui il potere di fare tagli per la spesa pubblica. Non so se lui ci dirà di sì ma ha le caratteristiche a cui noi pensiamo".

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 11/02/2018 - 16:02

CHIUDERE LE FRONTIERE E SPEDIRE A CASA LORO AFRICANI, ISLAMICI E ROM.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Dom, 11/02/2018 - 16:24

Condivisibile, ma il concetto va affinato: non è che qui siamo benestanti e là indigenti tout court: si tratta di modelli di vita, e se il nostro fa gola a molti di loro, non è che con le migrazioni si risolva il problema. La questione alla base di tutto è che ci sono contratti sociali differenti, e chi vuole scegliere questo o quel modello deve sottoscrivere anche la parte riguardante gli oneri del relativo sistema di vita. Ricordiamo anche che per conseguire il benessere, le risorse che non sono infinite ed eterne, vanno suddivise in base a criteri di natalità commisurata all'abbondanza di esse. Quindi, inizino anche a contrarre il numero delle nascite, come facciamo noi quando ci rendiamo conto che non siamo in grado di mettere al mondo figli mantenibili fino a far loro conseguire un adeguato livello di studi.

VittorioMar

Dom, 11/02/2018 - 16:38

..E QUESTO CONTINUA A SPARARE NOMI A CASACCIO !!

VittorioMar

Dom, 11/02/2018 - 17:25

..LA STATISTA MERKEL NON SI MAI ESPRESSA PRIMA ..NON HA MAI DETTO IL SUO PROGRAMMA...NON HA MAI FATTO NOMI ...NON HA MAI DATO INCARICHI...HA PARLATO SOLO QUANDO E'STATO TUTTO DECISO...LA STATISTA MERKEL !!..MA NOI SIAMO PIROTECNICI...VUOTI ...SENZA SOSTANZA ....ANDIAMO ALLE SCUOLE SERALI IN GERMANIA !!

Antonio Chichierchia

Dom, 11/02/2018 - 22:46

Quando Cottarelli indicò il suo programma di tagli fu ignorato ... per fortuna c'è chi lo ripesca: che Statista, lui si che pensa a salvare il Paese !!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 12/02/2018 - 01:08

Cottarelli? Mi sa tanto che quello non becchi più! Già c'è rimasto bruciato una volta: lavora lavora, poi l'hanno semplicemente messo in soffitta e arrivederci.

Popi46

Lun, 12/02/2018 - 06:38

@VittorioMar: la statista Merkel vive in un paese in cui il governo ha il potere di governare,noi viviamo in un paese il cui governo è stato concepito debole in quanto dipendente dalle decisioni di un parlamento che nel lungo periodo si è vieppiu' rivelato essere un mercato delle vacche

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 12/02/2018 - 09:25

caro signo Vittorio Mar: personalmente aspetto da lei l' elenco dei ministri del prossimo governo certo dinalmente di avere da un grande esperto un elenco degno di tale nome.