Silvio Berlusconi: "Possiamo vincere in tre città"

Il leader di Forza Italia: "Le primarie farsa della sinistra hanno prodotto in passato i peggiori sindaci della storia"

Silvio Berlusconi ci crede: "Il centrodestra può vincere a Milano, Roma e Napoli". Il leader di Forza Italia lo ha detto in collegamento audio con il candidato del centrodestra a sindaco di Napoli Gianni Lettieri.

"Possiamo contare a Milano, Roma e Napoli su professionisti come Lettieri che hanno dato prova del loro valore nella vita, uomini del fare che hanno mostrato le proprie capacità", ha spiegato il Cavaliere, "Il Movimento 5 Stelle continua a presentare candidati inesperti, incapaci di risolvere i problemi e gli altri partiti continuano a presentare i professionisti del bla bla bla". E annuncia: "Vedo che tutti i sondaggi danno Gianni Lettieri verso il ballottaggio alle Comunali di Napoli, dove credo che possa arrivare in testa. Presto sarò in città per sostenerlo".

Berlusconi ha inoltre difeso il metodo di selezione dei candidati: "Le primarie farsa della sinistra hanno prodotto in passato i peggiori sindaci della storia, a Genova, come a Roma, a Palermo e a Napoli, dove il Pd ha dato un’immagine devastante con i cittadini pagati fuori dai seggi per votare e far votare i candidati".

E ai tifosi del Napoli che lo acclamavano durante la manifestazine, il presidente del Milan ha risposto. "Faccio un in bocca al lupo al Napoli che sta disputando un campionato bellissimo. Peccato per lo stadio dove non si può gustare pienamente lo spettacolo perché il terreno di gioco è troppo distante a causa della pista d'atletica. Servirebbe uno stadio per calcio come San Siro, ma sono sicuro anche di questo si occuperà Lettieri da nuovo sindaco di Napoli".

Commenti

bobo55

Sab, 02/04/2016 - 13:35

Si ma dopo al LAVORO...con etica...e fate bene attenzione...questa è l'ultima possibilità .... Fate bene ATTENZIONE cosa promettete agli italiani nella campagna elettorale .... Perché a mio modo di vedere l'elastico e' teso.... BASTA inciucci e false promesse .... LAVORATE SERIAMENTE per il PAESE e per il popolo.

Ritratto di FelixRossi

FelixRossi

Sab, 02/04/2016 - 13:41

Forza Silvio .

maurizio50

Sab, 02/04/2016 - 16:02

Se è solo per quello, il centrodestra potrebbe vincere in tutta Italia, vista la generale insoddisfazione creata e le porcherie messe in atto dai governi di sinistra. Potrebbe, se esistesse nel centrodestra una classe di politici capaci di stare dalla parte della gente, cosa che invece non pare ancora esser nata.........E non vado oltre!!!!!

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 02/04/2016 - 16:29

sto con Bobo55. Basta promesse, vogliamo vedere le cose fatte con serietà.

forbot

Sab, 02/04/2016 - 17:13

Solo due parole : Mi associo a quanto detto da " bobo55 " alle !3,35-.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 02/04/2016 - 17:52

E' proprio vero. La speranza è l'ultima a morire. Ancora c'è chi spera che non riaccada quel ch'è già più volte accaduto dal 2011. Ed anche prima, se vogliamo. Inciuci, problemi irrisolti, calo di brache dinanzi ai sinistri e porcherie varie. Con la scusa del sedicente "senso di responsabilità" ci han fatto sorbire le più grandi porcate. E poi, cosa si può sperare o ci si può aspettare dai "buonisti" ad ogni costo e dai "moderati" (leggi incapaci o gente senza palle) ad ogni costo?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 02/04/2016 - 18:49

IO mi sono stufato ed anche se la speranza è l'ultima a morire non ci credo più.Non si può e non si deve fare il dittatore in una coalizione.Ma se tutto questo è stato fatto per dare una mano a renzi peggio ancora.Il governo Renzi è stato tenuto in piedi dal centrodestra,è lì da vedere,quindi credo sia arrivato il momento dei giardinetti coi nipotini.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 02/04/2016 - 18:53

Inimitabile nel prendere per il sedere la gente e, cosa rara, i suoi potenziali elettori. Che si sono assottigliati nel corso degli anni!!!!!!!!!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 02/04/2016 - 20:30

Non si può dire che l'Italia è invasa da africani, arabi e asiatici? Tanto vale allora leggere Repubblica.