Sindaci ladri o ciechi, sono comunque tutti da cacciare

Politici di ogni colore dovrebbero spiegare come abbiano fatto a non accorgersi di essersi circondati da una quantità cospicua di farabutti patentati

Il sindaco Ignazio Marino in una foto con Salvatore Buzzi

Breve riflessione sui fattacci di Roma, che non è più un'esagerazione leghista definire ladrona. Non abbiamo letto i rapporti degli investigatori, e ciò che sappiamo - non molto - lo abbiamo appreso dai media, pertanto non ci addentriamo nelle questioni giudiziarie. Un dato però è sicuro: il sistema furfantesco era consolidato e faceva perno sulla collaborazione stretta fra politici, responsabili delle casse pubbliche, e criminali che erano riusciti a intrufolarsi nelle stanze del potere, ricoprendo ruoli importanti, al punto che era affidato loro il compito di gestire a vario titolo ingenti capitali, gran parte dei quali piovevano nelle loro tasche e non solo nelle loro.

Ciò precisato, i sindaci e gli assessori di ogni colore, avvicendatisi in Campidoglio e alla Regione Lazio, dovrebbero ora spiegare come abbiano fatto a non accorgersi di essersi circondati da una quantità cospicua di farabutti patentati, tra cui non mancavano colli da forca, ex picchiatori, avanzi di galera. Cosa dobbiamo pensare? Che essi non abbiano letto i curriculum di coloro ai quali avevano delegato la conduzione di campi rom, case popolari eccetera, un giro di milioni e milioni che poi non servivano ad assistere poveri ed emarginati, ma a gonfiare le tasche della banda e relativi affiliati?

Fosse così, fatta salva (forse) la loro buona fede, vorrebbe dire che si sono comportati con una leggerezza imperdonabile, ai limiti dell'incoscienza. Se invece, come è più probabile, gli amministratori erano consapevoli di avvalersi dell'opera di malviventi e non li hanno cacciati, per quieto vivere o convenienza personale, devono subito dimettersi da ogni incarico e rassegnarsi a pagare. Chi poi non siede più su poltrone di spicco faccia ammenda e abbandoni la scena politica, in attesa che la giustizia ne decida la sorte.

Non è ammissibile, in ogni caso, che personaggi con funzioni istituzionali di rilievo, davanti allo scandalo, fingano di essere sorpresi, si giustifichino in maniera infantile: ero all'oscuro, non c'ero e se c'ero dormivo. L'associazione per delinquere infatti agiva da parecchi anni, era costituita da famosi criminali ed è difficile credere che i loro referenti politici ne ignorassero i precedenti penali, consentendo che maneggiassero denaro pubblico senza sentire l'esigenza di effettuare controlli. Insomma non la beviamo; siamo piuttosto portati a supporre che essi tollerassero il malcostume dei corruttori e dei corrotti perché era anche il loro modus vivendi, e non avvertivano neanche il pericolo di essere sgamati nella convinzione che la disonestà nel Palazzo fosse un elemento indistinguibile dall'arredamento.

Da notare che qualche avvisaglia c'era stata un paio di anni fa allorché la Regione Lazio fu investita dalla burrasca, causa prelievi illegittimi di soldi dal fondo riservato ai gruppi consiliari. In sintesi, numerosi politici spendevano montagne di euro per sé, anziché per l'attività di partito. La presidente, Renata Polverini, chiamata a renderne conto, dichiarò di non essere al corrente delle ruberie. Fu costretta a dimettersi in anticipo sulla scadenza del mandato.

Una domanda resta in sospeso: è lecito che chi sta in alto non si degni di guardare in basso per verificare dove finiscano i quattrini pubblici?

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/12/2014 - 15:55

Feltri:d'accordo!!!un Sindaco è in quel posto per CONTROLLARE,oltre che per decidere di tante "cavolate".Su una nave,la responsabilità è del capitano(dovrebbe....),su un aereo idem,in un Comune,o il sindaco è "tonto",oppure è "colluso".In entrambe i casi non adatto a fare il Sindaco!!!

linoalo1

Dom, 07/12/2014 - 15:58

Marino,Santo?Ossia,un altro San Marino?Lino.

yulbrynner

Dom, 07/12/2014 - 16:04

il dottor Feltri ha pienamente ragione.. che dire a volte la superficialita' a volte la corruzzione oppure il ricatto mentale fatto a te o ai tuoi cari ti obbliga a essere prigioniero di ladri e farabutti e come un labirinto dal quale non riesci ad uscirne..e sei costantemente sotto scacco e no nsia come uscirne certe situazioni vanno vissute in prima persona x capirle facile parlarne dal di fuori o a posteriori di certo un sindaco non puo' controllare tutte le attività di un comune specie se di una grande citta' e deve demandare ad altri la cura di servizi e funzioni a volte sono le persone che hai più care che ritieni più capaci e di fiducia ,quelle che credi ..mai ti tradiranno ad ave cio che dire connessioni con il giro di malaffare o loro tenute sottoscacco da mlavitosi vari... giusto il discorso di Feltri visto dall'esterno e' condivisibile ma ci sono tante sfaccettature che andrebbero considerate profondamente...

fafner

Dom, 07/12/2014 - 16:04

Caro Feltri , lungi da me l'idea di suggerirLe un' altra ipote- si che potrebbe spiegare , insieme alle altre da Lei elencate , come mai le varie divinit , piccole e grandi , affermino di non essersi accorte di nulla : non potrebbe essere la paura fisica di dover vedersela con lo spezzapollici ?

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 07/12/2014 - 16:19

Caro Vittorio credo che il malaffare nostrano sia colpa della Merkel,gli italioti la incolpano di tutto anche della grandine caduta a luglio...possibile che noi abbiamo la Bindi e i crucchi la Merkel?

unosolo

Dom, 07/12/2014 - 16:21

poverini tra riunioni , inaugurazioni ,viaggi di lavoro,reclami dei cittadini che scrivono su internet o ai giornali , incontri con stampa insomma sono talmente presi a pavoneggiarsi e parlare di piste ciclabili che non si accorgono che non cambia nulla tra loro e i predecessori , ci sono eccezioni ovviamente , ma una volta arrivati tagliano solo su Sanità e sicurezza non la loro ma quella dei cittadini che pagano salato.

roberto zanella

Dom, 07/12/2014 - 16:25

sono degli incapaci perchè appena eletti sono attorniati dai potentati della PA del Comune con a Capo il Segretario comunale che cominciano a lavorarlo ai fianchi. Per evitare che il Sindaco indaghi o prenda iniziative che potrebbero mettere in crisi il loro tran tran e soprattutto la cosa più clamorosa è che un Sindaco ,nessuno qualunque sia il colore, non riesca a organizzare e fare le verifiche organizzative del lavoro dei suoi dipendenti. Perchè non si fa come nelle aziende private ? Ogni 5 anni verifiche dei tempi di lavoro . Se un Sindaco facesse o il Governo obbligasse a fare , credo che i cittadini sarebbero ben contenti di pagare le tasse al proprio Comune

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 07/12/2014 - 16:28

Feltri sfonda una porta aperta, tuttavia, anche se è vero che tutti costoro erano conniventi, Feltri e tutti i vari giornalisti dovrebbero chiedere a sè stessi come mai che loro, che sono o dovrebbero essere le "sentinelle" di tutto ciò che è guasto e non funziona nella società italiana, non si siano mai accorti di niente. Cosa fanno nei giornali? Si limitano a fotocopiare le notizie dei lanci delle agenzie d'informazione oppure fanno, qualche volta, qualche inchiesta giornalistica su argomenti che interessano il bene sociale?

albertzanna

Dom, 07/12/2014 - 16:29

E ovunque si guardi, ovunque si scopra malaffare, ovunque ci siano personaggi che, nella vita normale, sarebbero mediocri esecutori ma nella politica diventano "mammasantissime" (consultare la Treccani per capirne il le significato), ci si trovano tutti gli schieramenti e tutte le bandiere, ma se fino al 1990 la DC figurava essere la primadonna, dopo il PCI, con tutte le sue trasformazioni cosmetiche, ha assunto un ruolo di assoluto primato, grazie alla menzogna cosmica che la sinistra è moralmente superiore........... Ed infatti ciò che si va scoprendo sempre più, le vicende romane sono solo le ultime in ordine di tempo, ci mostrano il PCI (perché per me il PD è solo il classico rattoppo peggio del buco) sempre egemone, quando si tratti di amministrare soldi pubblici per interessi privati o delinquenziali. E nulla mi convince che Renzi sia il “rottamatore”, ma sono convinto che altri non sia che un ulteriore estetista cosmetico. Albertzanna

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Dom, 07/12/2014 - 16:37

Ma che cacchio ancora serve affinché' quella nullità' di marino si faccia da parte? La legge vale per tutti o i komunisti sono sempre più' uguali degli altri?

fiducioso

Dom, 07/12/2014 - 16:37

Gli stipendi che prendono vengono giustificati per la grande responsabilità a cui sono sottoposti. Come mai nessuno al momento opportuno se la assume questa responsabilità? Se si chiamano fuori, rendamo gli stipendi percepiti a sproposito.

flip

Dom, 07/12/2014 - 16:37

purtroppo in tutte le città il sindaco e la sua giunta sono espressioni del partito che li ha appoggiati nella "loro" campagna elettorale. il sindaco fa quello che dice il partito.il "sindaco" è solo un beota che si è prestato alla politica. anche nel mio paese

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/12/2014 - 16:42

@roberto zanella:concordo

flip

Dom, 07/12/2014 - 16:42

purtroppo il sindaco e la sua giunta sono solo l' espressione del partito che li ha aiutati nella loro campagna elettorale. il sindaco è un beota fanatico che si è prestato alla politica. Non credo che il primo cittadino possa avere idee sue sulla gestione della città. succede anche nel mio paesello.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 07/12/2014 - 16:46

Direttore, sono convinto che in Italia, a qualsiasi livello ed in qualsivoglia settore il grande assente è IL CONTROLLO. Limitandoci al caso dei sindaci, considerato che la carica può essere attribuita, a seguito di elezione, ad un qualsivoglia cittadino purchè munito dei requisiti di legge, io credo che la massa dei sindaci in Italia sia incapace, per ignoranza nella materia, di effettuare controlli. Può certamente avvalersi di persone competenti ma se non sa come fa ad esercitare i controlli sugli stessi dipendenti? Naturalmente non voglio giustificare i sindaci.

Efesto

Dom, 07/12/2014 - 16:48

Dott. Feltri, l'odierno costume politico è così degradato da non percepire più le evidenze che appaiono negli scandali sulla conduzione della cosa pubblica. Il senso del Suo articolo è più che ovvio: è lapalissiano! L'amministratore che non si accorge di malefatte così radicate o è connivente o è cxxxxxo. In nessuno dei due casi lo vorrei come mio gestore.

vince50

Dom, 07/12/2014 - 16:48

Non ho bisogno di leggere l'articolo per commentare,che fossero farabutti patentati lo sanno anche i sassi.Ma non per questo imbecilli anzi esattamente il contrario,la loro forza è data dalla presenza di una massa di esseri incapaci di usare il proprio cervello.Incapaci a tal punto da non capire chi sono i veri padroni ma non datori di lavoro.Dei politici poi meglio non parlarne,sono certo che il commento non sarebbe pubblicabile.

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 07/12/2014 - 16:54

yulbrynner: mi permetta di ricordarle che in una qualsiasi azienda se ad esempio vengono fatte fatture false e un controllo della finanza trova il marcio, chi ne va di mezzo,anche se non lo sapeva, è sempre l'A.D. che in questo caso di Roma è il Sindaco. Quindi che sappia o meno i casini che i suoi dipendenti fanno lui è il solo responsabile e ne deve pagare le conseguenze.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 07/12/2014 - 16:55

Caro Vittorio da quando ci siamo conosciuti ai tempi dell'INDIPENDENTE, mi è sempre "FRULLATA" nella testa una certa idea, che ora credo sia venuto (visti i fatti) il momento di provare a mettere in pratica. Da quando io mi ricordo di essermi interessato alla politica circa 45 anni fa,ho sempre visto AMMINISTRATORI, PREFETTI,MAGISTRATI,SEGRETARI COMUNALI, ecc del SUD che venivano VOTATI o FATTI VOTARE ,oppure inviati d'ufficio (NOMINATI) dai Ministri ecc nel NORD. L'idea è perche in un caso come quello attuale se Marino sarà costretto a dimettersi (come spero)non candidare a Sindaco di Roma TOSI!!!!Capovolgendo quello che finora è sempre avvenuto!!!! Buenas tardes Vittorio dal Leghista Monzese

Duka

Dom, 07/12/2014 - 16:56

verissimo TUTTI IN GALERA, ma non sono ciechi sono solamente LADRI.

moichiodi

Dom, 07/12/2014 - 16:59

dopo le trombe il trombone! ma questa volta sono d'accordo con lui. chi fa politica e poi amministra deve avere otto occhi e otto orecchie. deve prendere misure che gli consentono di monitorare l'attività amministrativa per notare eventuali anomalie. in politica non ci sono scuse. si deve assumere le responsabilità. certo, personalmente mi sono sempre chiesto come si fa a governare città come roma, milano o parigi. sinceramente. ma non giustifico smagliature così gravi come quelle accadute a roma.

piedilucy

Dom, 07/12/2014 - 17:04

dimitteti marino dovresti solo dimetterti e vergognarti

Bellator

Dom, 07/12/2014 - 17:04

Per controllare tutti i malavitosi politici e alti papaveri dello stato.si deve fare una semplice operazione, la Guardia di Finanza invece di andare a cercare l'evasore di scontrino fiscale, nei BAR, cominciasse a controllare i beni posseduti,da questi furbastri, immobili e conti in Banca,al momento di entrare in politica, od inizio carriera nelle Istituzioni dello Stato e quelli posseduti attualmente da loro o da familiari di copertura!!ce ne faremo di risate !!!.Questi sinistronzi hanno chiesto le Dimissioni della Polverini e loroquando li cacciano a calci nel sedere.

scipione

Dom, 07/12/2014 - 17:05

Se dico quello che penso questo bugiardo,mi censurate.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Dom, 07/12/2014 - 17:06

Per Berlusconi si usava dire "Non poteva non sapere". E ora?

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 07/12/2014 - 17:15

Feltri sbaglia! il sindaco è nominato per controllare le spese del comune e li a Roma, da mesi va dicendo che i poveri migranti non possono vivere con sole trenta euro al mese:se un pensionato prende in un mare di casi 12 ,50 euro al mese, è giusto prevederne almeno 40 per questi poveri migranti che altrimenti non potrebbero pagare il pizzo ai politici che li proteggono: e che pizzo ......: a un migrante devono bastare due euro e cinquanta ai suoi angeli protettori vorrà la città di Roma riservare almeno una trentina di euro??

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 07/12/2014 - 17:19

solo BERLUSCONI è la persona che non poteva non sapere,per tutti gli altri questo detto non vale,e gli imputavano di farsi leggi ad personam non so se questo sia vero a me non pare ma se le avesse davvero fatte vuol dire che non hanno sortito l'effetto desiderato visto come è andata a finire e senon le avesse fatte visto come butta in fatto di giustizia credo che sarebbe all'ergastolo per il solo fatto di aver distrutta la gioiosa MACCHINA DA GUERRA del desaparecidos OCCHETTO

giovanni PERINCIOLO

Dom, 07/12/2014 - 17:34

"Una domanda resta in sospeso: è lecito che chi sta in alto non si degni di guardare in basso per verificare dove finiscano i quattrini pubblici?" Nossignore, non é affatto lecito. Se sapevano e hanno lasciato correre per quieto vivere non solo devono dimettersi ma vanno perseguiti per connivenza e se non sapevano vanno cacciati per incompetenza!

mariolino50

Dom, 07/12/2014 - 17:34

Bellator Si la guardia di finanza, peccato che qualche anno fà fù decapitato tutto il vertice, famoso scandalo dei petroli, a loro poi chi li controlla, è anche quelo il problema, chi controlla i controllori, che potrebbero essere peggio di quelli sotto.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Dom, 07/12/2014 - 17:38

Spogliarli di tutto, familiari inclusi, gettarli in galera e buttare via la chiave. Siamo stufi di pagare sempre e non è scritto da nessuna parte che solo UNO non poteva non sapere, mentre tutti gli altri possono non sapere.

mifra77

Dom, 07/12/2014 - 17:42

Dottor Feltri mi perdoni! ma da quando un sindaco indossa il tricolore e si reca a controllare che uno stanziamento sia andato a buon fine? un sindaco ti chiama "AMICO", quando gli serve il tuo voto; è dopo che sei fottuto! E poi perché un sindaco deve frequentare gli onesti? cosa ha da guadagnarci? Non è più remunerativo vivere negli intrallazzi? E poi chi accompagna un personaggio alla carica di sindaco? chi gli paga la campagna? chi paga la propaganda? chi riunisce le folle? Se addirittura in uno stadio ,la decisione di giocare un incontro di calcio , viene presa da un malavitoso, figuriamoci se un personaggio qualunque potrà fare il sindaco senza l'unzione della mala.

marcomasiero

Dom, 07/12/2014 - 17:47

in qualsiasi posto di COmando chi COMANDA è responsabile in tutto e per tutto. ... già ... tranne che in politica pare !!!

terzino

Dom, 07/12/2014 - 17:51

Amministrare significa rendere conto. Dopo quello che abbiamo visto a Roma, ma la storia è vecchia ed è inutile far la parte delle verginelle ora,mi chiedo: chi ha mai reso il conto? nessuno altrimenti non ci troveremo in questa situazione. Se non sanno nemmeno quante persone assistono, quante cooperative ci sono, di cosa parliamo? Di pregiudicati che fanno l'elemosina ai politici o dei politici che si servono di pregiudicati per arricchirsi? Credo la seconda, i politici non si faranno mai infinocchiare da 4 bulletti di borgata,la politica gestisce i soldi

wrights

Dom, 07/12/2014 - 18:00

Il sistema è autoreggente (si, come le calze), ma non è un'innovazione tecnologica, gli "imprenditori" pagano il pizzo ai politici per far "lavorare" le loro "società", il politico paga loro per prendere i voti ed andare al potere. Noi paghiamo tutti e due, i soldi sono sempre e solamente i nostri, le "società" sono quasi tutte "buoniste", vale a dire non producono nulla, campano sulle problematiche sociali, ma non per risolverle,(anzi), ma solo per specularci sopra.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 07/12/2014 - 18:02

Ma cosa volete che gli freghi a questi dell'amministrazione? A questi interessa la poltrona, la prebenda garantita, la visibilità', quindi permettono alla feccia che li sostiene di divorarsi tutto il possibile.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 07/12/2014 - 18:18

io non escludo che questo sfigato e incapace non si sia accorto di niente. ma se così fosse si deve dimettere ugualmente, per incompetenza o incapacità...... fate voi, ma uno sfigato così non puo' governare la capitale d'italia.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 07/12/2014 - 18:24

Sono d'accordo sulla "cacciata" ma come fare?. Loro non si dimettono i Prefetti tergiversano e i "Partiti" troppo spesso sono "Collusi", i Sindacati hanno altro a cui pensare e i Cittadini si accontentano del calcio o delle "Telenovelle politiche".

yulbrynner

Dom, 07/12/2014 - 18:32

X MARIONE il mio discorso era in generale marino o pinco pallino chiunque sia il sindaco di qualsiasi ideologia politica.. certo deve pagare ma deve pagare di più chi ha commesso il reato o tu sei DIO e hai il potere di controllare tutti e tutto?? lo conosci il Buon SENSO MMHHH ho qualche dubbio

yulbrynner

Dom, 07/12/2014 - 18:33

albert zanna,,,bianca... tu sei perfetto tu non sbagli mai la colpa e' se,mpre altrui parli sempre a senso unico fatti un bell'esame dicoscenza sbagli pure tu e rubano pure i destronzi caro zanna..bianca

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 07/12/2014 - 18:34

Sempre come il solito questa classe politica non fa nulla contro questi comportamenti deve sempre intervenire la magistratura odiata dalla destra e se va avanti cosi verrà odiata anche dal PD …… i politici vivono di bustarelle ……… caro GIORNALE la magistratura andrebbe premiata non bastonata come fate di solito ……….

rino corsini

Dom, 07/12/2014 - 18:50

caro feltri sei uno dei pochissimi giornalisti che continua a scrivere quello che pensa.la stragrande maggioranza hanno paura o sono incapaci.il nostro giornalismo è come la sanita'che ritengo come la politica,ladri e incapaci.buona fortuna italiani brava gente

viking77

Dom, 07/12/2014 - 18:50

Ricordiamo che per situazioni simili ma non cosi' gravi come a Roma,tutte le giunte regionali e comunali sono state costrette a dimettersi. Piemonte,Lombardia,Lazio e comuni come Milano.Erano governate dal centro destra ad allora sdegno totale:sinistri e media tutti ad invocare pulizia. Anche le istituzioni nazionali con in testa il quirinale. Oggi il colle TACE !!!

scipione

Dom, 07/12/2014 - 19:41

Quanta carne da macello : Sua Santita',una parola su quei poveri disgraziati.

antipodo

Dom, 07/12/2014 - 19:41

Ma per costoro perche'non si usa la stessa moneta che si e'usata contro Silvio?

GENIUZZO

Dom, 07/12/2014 - 19:48

@ZAGOVIAN SOPRATUTTO NON PUO' MARINO FARE IL SINDACO DI ROMA(NON E'FINTO TONTO SECONDO ME, MA FALSO BUONISTA,OVVIAMENTE A SPESE DI TUTTI GLI ITALIANI, PER AVERE I CONSENSI DEGLI INGENUI ELETTORI DELLA CAPITALE).POI C'E' IL FAMOSO "NON POTEVA NON SAPERE" CHE PER CERTA MAGISTRATURA VALE SOLO PER ALCUNI SINDACI O PRESIDENTI DI REGIONI OPPURE LEADER POLITICI, DI UNA SOLA PARTE POLITICA(INDOVINA QUALE?). SALUTI ZIG

achina

Dom, 07/12/2014 - 19:48

La cosa che mi fa più rabbia è che questi IMBELLI danno giustificazioni che provano la loro pochezza e per questo andrebbero eliminati dalla società civile (termine che piace molto alla sinistra), Non in galera ma a pulire, con la palla al piede, tombini e cessi.

piero calca

Dom, 07/12/2014 - 20:44

Marino è solo un povero idiota (forse solo Alemanno può concorrere con lui in stupidità) lanciato in campo dai compagneros per fare immagine, tipo Boschi . Si guarda intorno come un marziano , spara cazzate e non sa che pesci pigliare. Per di più è uno di quelli che hanno fatto la faccia feroce col Berlusca.In sintesi : un coglione.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 07/12/2014 - 21:30

In qualsiasi Paese del mondo con queste premesse chiunque si dimette...ma siamo in Italia! Fra pochi anni tutto questo lo pagheremo molto salato...e meno male...è quello che ci meritiamo...LADRI!

brunicione

Dom, 07/12/2014 - 23:51

se tutti i ladri, vengono messi in galera, l'Italia resta senza neanche un politico

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 08/12/2014 - 00:18

Le bugie del signor Marino sul suo licenziamento dall'università di Pittsburgh stanno ad indicare la malafede dei sinistri. Sorvolano sulle proprie malefatte e fanno i giudici integerrimi su quelle degli altri. RUBA E VIENE CACCIATO IN TRONCO MA RIESCE A GIRARE LA FRITTATA MENTENDO SPUDORATAMENTE E PUBBLICAMENTE SUI GIORNALI "AMICI DEGLI AMICI". Questo è il cancro che corrode il nostro paese.

previlege

Lun, 08/12/2014 - 02:42

MARINO UN VERO PAGLIACCIO FALSO , E LADRONE , PERO E STATO VOTATO DAI ROMANI ,BRAVI QUESTI CITTADINI INTELLIGENTI

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 08/12/2014 - 07:30

Perchè, nel settore libero, CHI SBAGLIA DEVE PAGARE ??? MENTRE, I DIRIGENTI STATALI, I PARLAMENTARI E LA MAGISTRATURA, DEGLI SBAGLI CHE FANNO, SI METTE TUTTO A TACERE, LI SPOSTANO DA UN DIRETTORATO A UN ALTRO, """MALGRADO LE LORO INCAPACITÀ""" E PERDIPIÙ, """VENGONO PREMIATI CON SUPER BONUS"""??? Sono questi DELINQUENTI, una SUPER RAZZA oppure con la loro corruzzione ,SI COPRONO UNO CON L`ALTRO, PRENDENDO PEI I FONDELLI LA POPOLAZIONE???

patrenius

Lun, 08/12/2014 - 08:38

Il bello è che in barba a tutte le commissioni di controllo parlamentari, alla magistratura e ai certificati antimafia, se non c'era l'arresto casuale di quello skipper ad Alghero con 500 Kg di coca che confessava il nome dei complici non si accorgeva nessuno di tutto quel giro!!! La mia profezia? Quanti altri giri così ci sono in tutte le regioni, province, comuni, ministeri, enti, partecipate etc etc?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 08/12/2014 - 09:19

@yulbrynner - "Ma com'è buono lei..." direbbe Fantozzi, peccato che tanta comprensione venga praticata solo verso personaggi e non per altri. Lei ha delineato la figura di un amministratore superficiale, ingenuo, ricattabile.Se amministrare con onestà è così difficile, una soluzione è a portata di mano: dare le DIMISSIONI. Invece vediamo che questa opzione viene scartata a priori, anche quando sarebbe dignitoso adottarla. Veda lei cosa se ne deduce.

soldellavvenire

Lun, 08/12/2014 - 09:47

caro feltri fare il sindaco di roma é più di una punizione, è una condanna: ecco ti ci metterei a te, così magari tieni chiusa per una volta la bocca o la apri solo per dire "io non sapevo" o "io non c'entro", e chi ti crederà sarà un comunista

Luigi Fassone

Lun, 08/12/2014 - 09:54

Eppure oggi,a "L'Arena" di Giletti, l'Ignazio (Marino,non La Russa...)Si è difeso abbastanza convincentemente anche per uno come me che ha sempre votato all'opposto. Ne avrebbe mandato via almeno una mezza dozzina,di approfittatori. Che codesti arrestati fossero più pericolosi e quelli da lui silurati,al contrario,solo "quaraqquaqquà" ?.

tonipier

Lun, 08/12/2014 - 09:57

" NON SOLO ROMA" Bisogna intervenire per pulire tutte le fogne esistente nelle ISTITUZIONI degli amici, degli amici. Se il pesce incomincia a puzzare dalla testa,..chi deve controllare? Se la GIUSTIZIA in ITALIA non funziona chi deve controllare? il cittadino martoriato messo sul lastrico dalle istituzioni?.

honhil

Lun, 08/12/2014 - 10:28

“Una domanda resta in sospeso: è lecito che chi sta in alto non si degni di guardare in basso per verificare dove finiscano i quattrini pubblici?” Una volta c’era la responsabilità oggettiva ed il capo era sempre il primo a pagare. Adesso, in questo mare di ruberie e appropriazioni indebite, i sindaci, i presidenti di provincia e di regioni ed i ministri hanno sempre la testa voltata dall’altra parte tutte le volte che i reati vengono fuori dall’ambra protettiva delle loro funzioni. Sono sempre gli altri ad aver commesso i reati. Anzi, a volte sono gli stessi politici, con l’indice puntato contro, ad indicare financo i propri collaboratori. Una barzelletta che non convince più nessuno, almeno di non fare parte del cerco magico del politico di turno. Di chi è la colpa? Della magistratura, purtroppo. Di quella magistratura rossa impegna sempre a dare la caccia al nemico di sempre: l’ex cavaliere d’Italia.

albertzanna

Lun, 08/12/2014 - 10:36

SOLDELLAVVENIRE - non ho mai letto un commento più "utilmente idiota" del suo, ma d'altra parte da uno che come nickname usa lo slogan più idiota e bugiardo della utopia comunista, non potevo aspettarmi altro. Lei è la riprova del perchè il comunismo è morto nel paese che l'ha creato. AZ

ortensia

Lun, 08/12/2014 - 10:42

Scusate se la mia ignoranza non e' pari alla vostra ma solo a Roma? Persino io ho sempre pensato che dietro i barconi e i soccorsi pelosi ai "migranti" si nascondesse un grosso affare delle mafie siano esse calabresi, siciliane, romane ecc. Basta vedere come si affrettano a fare i" salvataggi" in mare! Se affonda un barcone quelli piangono solo perche' possono lucrare di meno. Meno carne arriva meno soldi nelle casse della malavita e dei politici corrotti di ogni colore. Anche su certi "volontari" ho dei grossi dubbi e le coop piu' che rosse mi sembrano sporche. Qui ci vuole il battipanni e il matterello della mutua, altroche' balle!

peter46

Lun, 08/12/2014 - 10:43

Euterpe...,buongiorno.Se ne deduce che tolti i nostri due comuni(perchè reciprocamente ci possiamo sostenere,o no?)tutti gli altri comuni d'Italia resterebbero senza un Sindaco:a volte anche un 'ingenuo' può essere accettato:ma se è solo 'ingenuo'.Anche se in questo caso non c'è da metterci la mano sul fuoco.Ma che ce ne frega se...dopo noi due,c'è solo il ...diluvio.

ortensia

Lun, 08/12/2014 - 10:47

Marino come chirurgo sara' anche un bravo sindaco e come sindaco un bravo chirurgo pero' da lui non mi farei neppure schiacciare un bugno.

albertzanna

Lun, 08/12/2014 - 10:53

YULBRINNER - la differenza fra me e lei, egregio Yulbrinner, è semplice: io di mestiere faccio l'imprenditore privato, cioè intraprendo su me stesso, sui miei soldi, sulle mie idee e vendo i miei prodotti, e come garanzia del loro ben essere costruiti e del loro essere utili e produttivi, ci metto me stesso, la mia faccia ed i miei capitali, non quelli della comunità, che altro non sono che le tasse di poveracci che vengono spremuti dai profittatori come Marino (ed il PCI/PD in toto) che le utilizzano per fare solo ed unicamente i loro interessi personali. La conclusione è che i miei errori io li pago, non li faccio pagare alla comunità. Se lei non arriva a capire neppure questo, allora diventa chiaro il suo nickname: nulla sul cranio e, dal come ragiona, nulla dentro il cranio. Le torno a ripetere, lei mi chiama "zanna bianca", per sfottere, ma lei non conosce la storia di Jack London e Zanna Bianca era un lupo vero, onesto, non un ladro di galline come Marino

peter46

Lun, 08/12/2014 - 10:53

Hernandinho45...se ci sei,finchè rimaniamo sul 'cazzeggio' reciproco,va bene,ma se ti addentri...da che pulpito le critiche a 'roma ladrona'?Tu eri nell'amministrazione?Tolto il personale(per la fiducia che si deve a tutti coloro che finchè non ricevono alcun 'certificato'giudiziario o non cambiano nome o cognome come successo in questo ed in altri casi,compreso a centro-berlusconiano,per non essere 'individuati' di che pasta sono stati,precedentemente)per il resto 'da che pulpito arriva la predica.(1)

Atlantico

Lun, 08/12/2014 - 10:59

Il solito pressapochismo facilone post prandiale di Feltri. Semmai, chi dovrebbe accorgersene, sono i funzionari e gli impiegati degli uffici, molto spesso destinatari delle 'offerte' dei corruttori. ormai Feltri non lo riconosco più'.

Gioa

Lun, 08/12/2014 - 11:09

come hanno fatto a non accorgersi?...si sono accorti...MA E' PIU' FACILE PER QUESTIA LADRI E FINTI CIECHI DI VIVERE CON LA MAFIA CHE CONTRO DI ESSA...LE POLTRONE SAREBBERO ASSICURATE PER IL RESTO DELLA VITA!! POLTRONE E NON SOLO!!. GRANDE LA MAGISTRATURA CHE CON CORAGGIO HA DATO CORSO!!. FORZA GIUDICI CE LA FACCIAMO A RIPORTARE L'ITALIA AD UNA VERA ITALIA DEGNA DI ONESTA' E DI NOI STESSI!!. CON CORAGGIO E CONVIZIONE LE LISTE? SI ESPANDONO.... ER CUPOLONE....

roberto.morici

Lun, 08/12/2014 - 11:09

Non sempre. Per lo meno in un caso, la Magistratura si è regolata in modo diverso: in occasione della (presunta?) evasione fiscale di Mediaset è stato condannato un azionista invece dell'A.D. Solo a "lui" è stato negato il diritto di poter non sapere

Gioa

Lun, 08/12/2014 - 11:11

questo marino è cieco sicuro....PORTA GLI OCCHIALI COSI' POTRA' DIFENDERSI...SONO MIOPE E ASTIGMATICO...VEDO POCO....I SOLDI PERO' NONOSTANTE IL SUO HANDICAP LI VEDE BENE!!.. SIGNORI GIUDICI MICA STO MARINO VORRA' LA PENSIONE DI INVALIDITA' PER ESSERE UN FINTO CIECO?...ORA ANCHE LA PENSIONE!!. MARINO E' STATO MEDICO....IL MEDICO HA SEMPRE RAGIONE...QUESTO LO DICE LUI!!.

peter46

Lun, 08/12/2014 - 11:14

Hernando...certo,per ora,finchè rimane nel 'recinto Verona'Tosi va bene...ma le malelingue(anche interne alla lega)aspettano il...momento specifico per 'intervenire'.Chi cavolo vuoi salvare...(forse solo i 'giovani' grillini,per ora,forse...per le poche 'occasioni' avute,forse...ma spero di sbagliarmi).Quando incontri Salvini digli che bastava l'essere 'ideologicamente' "desnudo"...anche 'fisicamente' è troppo.Ma se riesce a non disperdere gli ultimi 'rimanenti',va bene lo stesso...sempre per la partecipazione.

Giacinto49

Lun, 08/12/2014 - 11:19

Gent Dott. Feltri, trovo esagerato attribuire ai sindaci la responsabilità di amministrazioni che, invischiate nel malaffare da decenni, al tentativo di moralizzare reagirebbero, come reagiscono, alla maniera del cane a cui cerchi di togliere l'osso. Considerato che "il coraggio non può darselo chi non ce l'ha" (ammesso che voglia darselo)e che la situazione è definitivamente compromessa credo che la politica sia ormai impotente. Un minimo di fiducia ancora raccolgono le Forze Armate, nelle varie componenti. In questo momento sono le uniche su cui si può sperare. Prendano il comando del Paese e lo riportino all'ordine. Non sarà un passaggio indolore ma, almeno, lo sopporteremo noi, che ne abbiamo messo le premesse, e non i nostri figli e nipoti. Cordiali saluti.

eloi

Lun, 08/12/2014 - 11:25

Credo inoltre: se un Sindaco fosse il corrente di tal malaffare e lo denunciasse dovrebbe circolare anziché in bici dentro un carro armato. Potrebbe anche ciò non bastare Falcone docet,

peter46

Lun, 08/12/2014 - 12:20

Hernando...solo per dirti che il (2) non è passato al 'vaglio' dell'amministrazione,ma ci si può sempre...ritornare.

soldellavvenire

Lun, 08/12/2014 - 13:06

albertzanna - mai stato sindaco? faccia l'imprenditore, va' lei non sa neppure cosa vuol dire "controllare" gli affari della giunta precedente: pensi a controllare i suoi, di affari

albertzanna

Lun, 08/12/2014 - 13:51

SOLDELLAVVENIRE - La maggior parte dei sindaci sono dei falliti in altri mestieri, e un fallito è sempre un fallito. Io i miei affari li so controllare molto bene, anche perché io sono diventato un buon imprenditore lavorando 10 ore al giorno, 6 giorni alla settimana, cosa che lei non sa neppure cosa significhi. Ha mai notato quanti politici naif nascono all'ombra del PCI/PD, e si è mai chiesto perché Marino sia diventato sindaco, che pedigree ne avesse prima? Era un chirurgo con una casistica di circa 25 trapianti all'anno (come assistente e chirurgo operante, non è un gran che!). Chi ha la fortuna di potere esercitare negli USA non ne torna indietro, per fondare un centro trapianti in Sicilia!!! Forse è per questo che si è dato alla politica. E dove vuole che potesse fare fortuna politicamente? Ovvio, nel PCI/PD, ove la "superiore cultura di sinistra" regna sovrana, e a quanto appare sempre più evidente, anche il malaffare. AZ