La sinistra difende le piazze-flop e gli islamici che (non) c'erano

Dal maltempo alla paura, è un festival di giustificazioni e bugie sui numeri alle manifestazioni di Roma e Milano. E sui social network impazza l'ironia

Notinmyname, non nel mio nome. Lo slogan c'era, efficace pure, ma di gente per dargli corpo e anima mica tanta. Il giorno dopo i magri cortei dei musulmani d'Italia contro il terrorismo, le piazze semivuote di Roma e Milano diventano un boomerang. E scatta il tentativo di coprire tutto con una verniciata di entusiasmo di maniera.Fa strano vedere il versante progressista della politica italiana, gente che della piazza piena ha fatto un culto, una professione costruita su dogmi indiscutibili, cercare di nascondere il senso di una piazza vuota. Gli stessi pronti a sostenere che se un milione di persone manifesta contro un governo, quel governo si deve dimettere, o che se un partito non riesce a radunare le folle vuol dire che non ha consenso, ieri erano pronti a rimproverare la grettezza di chi tira in ballo i numeri dei musulmani a Roma e Milano, un migliaio a dire tanto. «Sconcerta vedere che la destra, la stessa che fomenta l'odio impedendo la realizzazione dei luoghi di culto, ignori l'importanza della giornata di oggi», tuona ad esempio, Pierfrancesco Majorino, assessore di Pisapia e tra i papabili candidati a sindaco di Milano per la sinistra.Ma anche al governo ieri il mood era lo stesso: parola d'ordine, celebrare la piazza e cercare giustificazioni per i numeri scarsi. Vedi il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, che ha dato la colpa alla paura (di attentati? dell'islamofobia? Non si sa): «Grazie ai nostri concittadini di religione islamica che ieri hanno manifestato contro il terrorismo. So che non era facile andare in piazza, nel clima che viviamo. Averlo fatto è stato importante». Molto diffusa l'interpretazione della paura che frena la piazza. Per il ministro Angelino Alfano (intervistato da Maria Latella su Skytg24) però è tutta colpa della carenza di ombrelli: «La variabile meteo ha influito sulla partecipazione dei musulmani». Piove, governo baro.Il fronte giustificazionista però non si scompone, non accetta critiche: è stato un successone. Ma non dicevano che si va in piazza per contarsi? Eppure mai come ieri i titoli dei giornali erano unanimi, anche i più inclini al dialogo con l'islam: pochi in piazza. L'unica crepa viene proprio da uno dei promotori dell'iniziativa, il deputato del Pd Khalid Chaouki, che messo sotto pressione dalle critiche sui social network per l'insuccesso, si lascia andare su Twitter a un eccesso di ottimismo raccontando così i 500 (inclusi i politici e i numerosi giornalisti) di piazza Santi Apostoli: «Migliaia di persone in piazza a Roma». Perché gonfiare i numeri se non sono importanti? Il fatto è che la questione del rapporto tra Isis e masse musulmane è complessa, intraducibile in uno slogan, e chi ha provato a dimostrare il teorema semplificatorio dei «musulmani moderati» con una passeggiata in piazza ha finito col consegnare al partito avverso un argomento in più. Tanto che ieri tra gli hashtag di tendenza, cioè la parole chiave più diffuse, insieme a «Notinmyname» c'era anche «Notinmyname flop». E purtroppo i social network ieri, molto più dei mini-cortei, mostravano le contraddizioni del mondo musulmano sulla condanna alle violenze di Parigi: molti utenti con nomi arabi hanno postato in Rete commenti con lo slogan «Notinmyname», ma gran parte, anziché cogliere l'occasione di condannare con forza l'Isis, sparavano su Israele. Qualche esempio del tono dei messaggi: «Isis significa Israel Secret Intelligence Service», «Distruggete Isis ma non i musulmani che ci vivono, non fate come Israele, il paese dei violatori di diritti umani», «Isis è una creazione di Israele». Detto sempre, ovviamente, not in my name.

Commenti

piertrim

Lun, 23/11/2015 - 08:19

Il bello è che nessuno se ne vergogna, compreso Gentiloni.

marcomasiero

Lun, 23/11/2015 - 08:25

sinistrati nel cervello ! per le moschee poi facciamo così: fino a quando nei paeselli di provenienza dei culinaria non si potranno costruire chiese erigere campanili e vivere in pace qua NON se ne fa una e si chiudono pure quelle che ci sono rispedendo questi trogloditi barbari a casetta !!! gli italiani "convertiti" o pervertitesi all' islam contrario con i suoi proclami ai principi cardine della nostra costituzione e vengono privati della cittadinanza.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 23/11/2015 - 08:33

certo un FLOP come ormai la Sinistra non può nascondere. Ma quando si potranno raccogliere i frutti di questo come di altri flop giganteschi di Renzi &Co ( ripresa economica, lavoro, giovani,....) Che si aspetta ancora? Qualcuno si augura lo stato di emergenza a seguito di un attacco islamico nel nostro Paese, sospenderà le garanzie democratiche e con esse il voto in Parlamento in modo da far nascere un regime. E forse si andrà vers un regime autoritario. E magari è proprio questo che si augurano i sinistri

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 23/11/2015 - 08:38

Questi se non sparano caxxate sulla partecipazione alla manifestazione si sentono degli impotenti.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/11/2015 - 08:38

Khalid Chaouki? Potete ammirarlo in primissima serata a "dalla parte vostra". Un musulmano comunista. Per lui non contano i fatti, ma le chiacchiere.

elio2

Lun, 23/11/2015 - 08:46

Chi è disposto a credere a qualunque cosa dica o faccia il regime, non ha bisogno di vedere le piazze piene, per credere che l'islam, cosidetto moderato, che esiste solo dentro le teste bacate dei compagni, avesse veramente manifestato contro il terrorismo, è sufficiente che dal Comintern parta l'ordine di applaudire e gli utili idioti applaudono.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Lun, 23/11/2015 - 08:54

I soliti buffoni della sinistra, bugiardi e manipiolatori di dati.

Un idealista

Lun, 23/11/2015 - 08:58

Notinmyname? Che imbecillità! Quante persone comprendevano il significato di quella parolona? Forse nemmeno gli inglesi. Anche questo ha mostrato il desiderio di non far parte di coloro che condannano l'Isis. La bassa partecipazione e il mescolare la protesta con altri temi ha fatto il resto: L'Islam è tutto da condannare. La religione islamica deve essere messa fuori legge.

antipifferaio

Lun, 23/11/2015 - 09:05

Si mettano l'anima in pace i PiDioti, anche se sono convinto che non abbiano un'anima come non hanno pietà degli italiani disoccupati... perchè è finita! Ora dovranno arrendersi all'inevitabile. La sinistra ha fallito su scala mondiale e dovranno pagerne le conseguenze per molti anni a venire. In Italia ormai si aspetta solo le prossime elezioni affinchè il pd imploda sotto gli occhi di tutti.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/11/2015 - 09:05

Chaouki dice che erano 500? Pare che gli Islamici a Roma siano 100.000. Anche se a Piazza ss. Apostoli fossero stati presenti in 500, così accettando il numero arrotondato inventato dal musulmano matematico, significa che è intervenuto 1 credente di Allah (dicesi “uno”) su 200, lo 0,5%. Anche ammettendo che la pioggia abbia scoraggiato molti, appare evidente che l’accaduto dimostra che a Roma la grandissima maggioranza dei musulmani non ha sentito alcun bisogno di manifestare, il che induce a pensare che almeno il 51% dei 100mila ivi residenti non solo non sentiva alcun bisogno di farlo, ma verosimilmente prova addirittura piacere per quanto per accaduto a Parigi. Khalid domai sera stattene a casa e non farci rodere il fegato "dalla parte NOSTRA", che non è la tua.

paolonardi

Lun, 23/11/2015 - 09:20

I sinistri sono senza speranza. Parafrasando Stalin, se ricordo bene, si potrebbe dire: "se la realta ti dice una cosa non conforme alla teoria socialista quella realta' e' sbagliata". La storia passata ed attuale non riesce ad entrare nei loro cervelli ottenebrati, oltre che da scarsa intelligenza, dal dogma dell'uguaglianza di tutti gli uomini. Ringrazio la natura per averci fatti tutti diversi; nella diversita' c'e' il progresso.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/11/2015 - 09:25

Riconsiderando il flop dell’iniziativa di Chaouki va considerato, a vantaggio del 99,5% dei musulmani non intervenuti alla manifestazione indetta a piazza ss. Apostoli, che sicuramente moltissimi di loro avevano paura di farsi vedere in quella sede e forse erano stati sconsigliati dai loro iman. Forse per prudenza e non per ostilità. Non posso credere cha maggioranza dei musulmani residenti a Roma sia contenta delle stragi recenti. Forse, in una certa misura, ne sono vittime anche loro, anche se nel Mali per salvare la pelle bastava recitare un versetto del Corano.

giovauriem

Lun, 23/11/2015 - 09:28

la sinistra difende chiunque gli possa procurare soldi e voti e gli islamici sono tra i maggiori in questo campo , quegli islamici tutti uguali , terroristi fiancheggiatori e simpatizzanti , hanno tutti la mentalità dei palestinesi "ti faccio guerra e cerco di ammazzarti per che tutto quello che hai diventi mio"

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 23/11/2015 - 09:32

I sinistri italiani sono i più grandi affrancatori dei terroristi. Non è una novità. Lo erano delle brigate rosse, lo sono dei centri sociali. Non è colpa loro ma è nel loro DNA. Sinistri gentaglia infamee

marusso62

Lun, 23/11/2015 - 09:40

beh ma gente che e sempre vissuta sulle manipolazioni delle masse, quando le masse non ci sono se le inventano BUFFONI

GAP51

Lun, 23/11/2015 - 10:04

Rispedirli a casa loro, tutti quelli che non rispettano TUTTE le nostre regole! Perché io non posso entrare in banca con un casco integrale in testa e quelle possono velarsi tutte? Chi se ne frega della loro religione! La professino a casa loro, non da noi! Per quella gente la religione è stile di vita e base sociale. E questo non può coniugarsi con le nostre libertà. E la quasi totale assenza di mussulmani in piazza ne è la prova lampante: a casa, rispedirli a casa loro! GAP51

01Claude45

Lun, 23/11/2015 - 10:10

Il deputato del Pd Khalid Chaouki. È meglio se Mohammed VI lo fa rientrare in patria, poiché con la sua permanenza in Italia DISTRUGGE quel pò di reputazione che il Marocco gode nel mondo, grazie a Mohammed VI, NO del deputato chiaccherone e molto maleducato.

Giampaolo Ferrari

Lun, 23/11/2015 - 10:18

Ma questi comunistelli non parlano dei festeggiamenti fatti a Gaza il giorno seguente gli attentati a Parigi??

Lucky52

Lun, 23/11/2015 - 10:42

Povera sinistra, povero Majorino dimostrazione ennesima che islam moderato non esiste; dentro di loro approvano i terroristi: morte all'infedele. Io non sono ebreo ma è troppo facile oggi per i palestinesi sempre protetti dalla sinistra volere portare via la terra ad Israele. Israele ha preso il deserto ed ha creato coltivazioni ed allevamenti mentre i palestinesi ci dormivano sopra ora questi ultimi pretendono di scippare quanto creato dagli ebrei con la loro tenacia e lavoro, furbetti vero? E la sinistra italiana è con loro.

Stregatta

Lun, 23/11/2015 - 10:46

In Italia esiste una legge antiterrorismo, basta una semlice modifica con l'introduzione del reato di CONCORSO ESTERNO IN ASSOCIAZIONE TERRORISTICA (di stampo islamista), per indagarli tutti, metterli in fermo, arrestarli, processarli, espellerli e revocare la cittadinanza italiana a quelli che ahimè ce l'hanno shalom

Libertà75

Lun, 23/11/2015 - 10:55

Riassumendo: la sinistra organizza una manifestazione di piazza per dimostrare che esiste un islam moderato e pacifico, non partecipano né gli elettori di sinistra, né i mussulmani. In pratica ci dicono che neanche i loro elettori credono in un islam di pace e gli stessi mussulmani confermano l'interpretazione. E secondo Majorino sarebbe colpa di Salvini perché non hanno partecipato ad una loro manifestazione. Scusate, qualcuno conosce un politico PD che sia così intelligente da ammettere la realtà?

Mobius

Lun, 23/11/2015 - 11:09

Chi se ne frega dei "nostri concittadini di religione islamica"... chi se ne frega della religione islamica... Ormai hanno rotto le balle a tutto il resto del mondo, questi cialtroni che non si accontentano di disprezzare chi non è dei loro, e fin qui non è un problema, ma in più pretendono che noi si debba pagare un pesante scotto a tale disprezzo, e questo sì che è un problema; un problema che però è soltanto loro, non nostro come stupidamente pretendono, sostenuti in questo dal sinistrume idiota.

hectorre

Lun, 23/11/2015 - 11:17

sarei curioso di vedere l'espressione di questi ipocriti sinistrati se un islamico chiedesse in sposa la loro figlia....ovviamente con tutto ciò che ne consegue, dal velo ad essere la prima o terza moglie....parolai da strapazzo che privatamente sono l'opposto di quel che mostrano in pubblico......svendono abusivamente il nostro paese, infischiandosene degli italiani.......sveglia!!!!....meglio un salvini qualunque o un attempato berlusconi!!!!

giorgiandr

Lun, 23/11/2015 - 11:19

E' inutile, la sx non vuole ammettere di aver sempre sbagliato, in tutti i tempi. Dove ha regnato la sinistra ci sono sempre stati guasti, sociali e finanziari. Non vuole ammettere che l'islam moderato non esiste (semmai esiste l'islam non belligerante, semmai...), ma tutti odiano gli occidentali ed il loro modo di vivere, perchè non è il loro. A cominciare da quelli che ci proibiscono i crocefissi nelle scuole (NOSTRE !), le recite di Natale, le visite ai musei, ecc...

alby118

Lun, 23/11/2015 - 11:31

Padre perdona loro, perchè non sanno quello che fanno. Chiedo scusa ai nostri figli per la società in cui si troveranno a vivere, o meglio sopravvivere. Un tempo esistevano ideali, giusti o sbagliati che fossero, per cui uomini con la U maiuscola, lottavano, combattevano e a volte morivano. Oggi esiste una società debosciata, che risponde ad una tentata, per ora, conquista e sottomissione, con parole e gesti che lasciano il tempo che trovano.Con dibattiti, fiori, lumini ed inni nazionali non si risolve nulla.Occorrono FATTI !!!!!!! Non riusciamo a comprendere la gravità di una situazione che ci sta sfuggendo di mano e speriamo che non sia già troppo tardi.

vince50_19

Lun, 23/11/2015 - 11:38

Dopo reiterate insistenze (sicuramente di molti esponenti governativi) in piazza sono andati ma solo quattro gatti. A certa sx evidentemente basta anche se, in cuor suo, sa benissimo che questa "discesa" in piazza di islamici è stato più o meno un facite ammuina, forse per avere qualche moschea in più (magari in Lombardia), alias fare una leggina "contra", che esautori il governo di quella regione. Sura 3:28 docet, oltretutto.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 23/11/2015 - 11:41

RIDICOLI. In proporzione c'erano più partecipanti sia islamici che italioti alla manifestazione indetta sul tema in oggetto a Padova dal sindaco Bitonci,leghista d'hoc. Guarda caso nessun media ha informato...Silenzio assoluto.

UNITALIANOINUSA

Lun, 23/11/2015 - 11:42

Italiani ormai finiti se permettono di essere sbeffeggiati da quattro cxxxxxxi di comunisti. italiano in usa

elgar

Lun, 23/11/2015 - 11:43

Al giorno d'oggi, dopo i recenti fatti non solo di Parigi, la gente ha paura del terrorismo. Islamico. Che uccide in nome di Allah. Non uccide certo in nome di chi dice "not in my name". E certo che non basta un mini-corteo di 500 persone tra cui politici, giornalisti, sindacalisti e ... qualche mussulmano a farci credere che possiamo star tranquilli. Loro dicono no al terrorismo ma si guardano ben di pronunciare la parola islamico. Perchè questo è il punto. E senza una presa di distanza piena e compatta non sono credibili. E pertanto è stato un flop non solo dal punto di vista della partecipazione, numericamente parlando. Ma per l'ambiguità. Perchè dicono e non dicono. E sa di presa per i fondelli. Per non dire altro.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 23/11/2015 - 12:04

Di cosa vi meravigliate, i comunisti devono seguire la loro prassi scritta nel manuale rosso alla voce TERRORISMO. Punto A, negare l'esistenza del terrorismo e guadagnare tempo. Punto B. di fronte all'evidenza ammettere la presenza del terrorismo ma negarne la provenienza. Punto C, se la provenienza è innegabile inserire l'aggettivo SEDICENTE. Punto D, se la provenienza dei terroristi è PALESE affermare che sono COMPAGNI CHE SBAGLIANO. A questo punto non resta che aspettare un attentato in qualche sede comunista o che ammazzino specificatamente un "cane grosso" rosso. Alla prossima crisi si ricomincia.

APG

Lun, 23/11/2015 - 12:14

L'acronimo ISIS sta per Islamic State of Iraq and Syria (stato islamico di Iraq e Siria) ! E ci sono i soliti italiani cogli…i buonisti tutti "distinguo e poverini" e pidioti che credono ancora in mala fede alla favola dell'islam moderato e che i terroristi islamici nulla abbiano a che vedere con la religione musulmana! Capre, capre, capre, come dice il buon Sgarbi!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 23/11/2015 - 12:21

Il PD è il FRENO dell'Italia .. ma alla fine resteranno sommersi nella loro stessa arroganza.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 23/11/2015 - 12:22

500 Musulmani sui presunti 100.000 sono NULLA. Il Governo ed il Presidente della Repubblica prendano ATTO che questo è GRAVE!!

gesmund@

Lun, 23/11/2015 - 12:25

Sarebbe stato opportuno fotografare e schedare tutti quelli che erano in piazza. Un migliaio di schedature.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 23/11/2015 - 12:37

si è mai sentito di un musulmano che denuncia un altro musulmano per istigazione al terrorismo? .....quelli che sono stati espulsi è perchè beccati dalle forze dell'ordine. l'impressione è che d parte loro ci sia una tacita tolleranza verso chi professa o pratica il terrorismo perchè in fondo nel corano c'è la discriminazione delle altre religioni..... e questo non è ammissibile da parte nostra, sopratutto nei confronti di chi vive qui in occidente per godere della nostra economia e della nostra democrazia......se volete seguire alla lettera il vostro libro sacro, tornatevene a casa vostra!

MEFEL68

Lun, 23/11/2015 - 12:41

Ormai la frittata è fatta. La sinistra, con la sua cultura della società multietnica, ha rovinato l'Europa e l'Italia in particolare. Di questo dovranno rispondere ai nostri figli.

MEFEL68

Lun, 23/11/2015 - 12:48

Quando (non manca molto) i prolifici musulmani saranno la maggioranza,l'Italia si troverà in uno stato di guerra perenne. Una volta che si saranno insediati, faranno qui quello che fanno ora nei loro paesi. Guerre fra le varie etnie; attentati giornalieri. Guardate quello che sta accadendo in Medioriente; quasi tutti gli stati sono senza pace. Questo lo fanno tra loro e quindi l'Occidente non c'entra per nulla. Inutile attribuirci colpe che nessuno ci attribuisce.

alberto_his

Lun, 23/11/2015 - 12:48

Come se il problema fosse l'ISIS...

aitanhouse

Lun, 23/11/2015 - 12:49

continuare a portare in primo piano i musulmani e chiedere agli stessi di condannare i fatti di parigi .di dissociarsi, di declamare la loro estraneità al fondamentalismo,è come chiedere ad un bambino se ha rubato la marmellata mentre si nasconde le dita sporche. siamo al più alto livello di stupidità......

aitanhouse

Lun, 23/11/2015 - 12:55

per 02121940... attenzione 1 su 200 è 0,005 ed equivale a 5 su 1000.

aitanhouse

Lun, 23/11/2015 - 13:06

gli italiani, occidentali, ex cristiani, atei o altri che si siano convertiti all'islam sono di una forma mentis tale da rifiutare il fondamentalismo ,essi hanno abbracciato la fede restando cittadini di una stato costituito su base laica, coloro che invece son nati e vissuti in uno stato islamico hanno una forma mentis plasmata dal corano che ,oltre ad essere religione è soprattutto modus vivendi, stato vero e proprio.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 23/11/2015 - 13:08

alberto-his @ nessun problema,anzi è un piacere!!

alberto_his

Lun, 23/11/2015 - 15:40

@gianniverde: continua a occuparti della bassa manovalanza, degli effetti collaterali.

Guido_

Lun, 23/11/2015 - 15:44

I soliti buffoni di destra capaci solo di censurare i commenti scomodi. Vivete nella vostra beata ignoranza!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 23/11/2015 - 17:12

alberto-his @vola più in basso

pinosan

Lun, 23/11/2015 - 20:54

In piazza ne hanno contati circa un migliaio. Gli islamici in Italia sono 1.500.000. Gli altri 1.499.000.come la pensano.Io credo di saperlo.

marco38

Lun, 23/11/2015 - 21:04

LA SINISTRA E' TUTTA UN FLOP ! poveri sxxxxxxxxxi, non vi rimane altro che il "muro del pianto" oramai siete capaci solo di fare quello ! prendetene miseramente atto della vostra inutile vita e abbiate la compiacenza di liberare il pianeta terra dalla vostra maleodorante presenza !