La sinistra si tura il naso e rivaluta Donald

Giravolta dei piddini anti-Usa che non possono criticare il bombardamento

Spiazzati da Trump i trumpisti d'Italia, con Beppe Grillo che ammutolisce e Matteo Salvini sull'orlo di una crisi di nervi. D'accordo. Ma degli altri, gli anti-Donald, anche loro presi in contropiede, ne vogliamo parlare? Che succede quando a reagire a un crimine contro l'umanità è proprio l'odiato nuovo presidente degli Stati Uniti? E ancora, come si fa a giustificare l'attacco senza parlare bene di chi ha dato il via al bombardamento?

Per carità, qualcuno ci riesce benissimo, come Federica Mogherini: per l'Alto rappresentante Ue per la politica estera «L'intenzione americana di limitare gli attacchi chimici è comprensibile». Questa del resto è la posizione dell'Europa, avvertita all'ultimo momento, e del governo italiano. E con la Casa Bianca, superando il possibile imbarazzo di aver fatto il tifo per Hillary Clinton fino alla fine, si schiera sostanzialmente pure il Pd. «I crimini di Assad - dice ad esempio Nicola Latorre, presidente della commissione Difesa della Camera - non possono più essere tollerati. Ci auguriamo che l'azione americana induca la Russia a non sostenere più acriticamente il regime di Damasco e acceleri un processo di soluzione diplomatica di cui anche l'Europa deve rendersi protagonista». Bruxelles però è stata tenuta fuori. «Obama si consultava, Trump invece se ne frega dell'Europa», si lamenta Enrico Letta.

Ma non è questo forse il momento per recriminare. «Gli attacchi americani di questa notte contro la base militare di al Shayrat sono la risposta a un crimine contro l'umanità, l'utilizzo delle armi chimiche contro la popolazione di Idlib, avvenuto il 4 aprile scorso, che ha causato centinaia di morti e feriti - sostiene Lia Quartapelle, capogruppo Pd in commissione Esteri della Camera - . Atti di questa spregiudicatezza non possono che produrre risposte ferme ma proporzionate.

Dunque, un male necessario. Non tutti però nel partito sembrano d'accordo con la linea ufficiale. Basta sentire la deputata siciliana Gea Schirò, membro della commissione per le Politiche europee: «Non servono dimostrazioni di forza, non bisogna agire d'impulso. Questo non è video-gioco, qualcuno lo spieghi a mister man-of-war». E il capogruppo a Montecitorio Ettore Rosato preferisce insistere sulla necessità di riaprire i negoziati e polemizzare con i grillini: «Quando la Russia bombarda la Siria, Di Battista tace, ma si sconvolge quando ad attaccare sono gli Usa. Ci sono bombe migliori di altre?».

E i fuoriusciti di Mdp? Loro, alla ricerca di uno spazio e di una diversità, sono decisamente meno filo-yankees. Per Alfredo D'Attorre, che ricicla la definizione Washington «gendarme del Medio Oriente», sulla responsabilità dell'attacco chimico «non c'è certezza e l'azione Usa rischia di provocare un'escalation del conflitto e di deteriorare i rapporti con Putin». Roberto Speranza parla di «risposta unilaterale» e spera nella Ue. A sorprendere invece è Massimo D'Alema: «I crimini contro i civili sono stati compiuti da una parte e dall'altra, e Assad non è certo innocente. Oggi però sul campo c'è più equilibrio e, paradossalmente, l'attacco americano, se ci sarà saggezza, potrebbe anche aiutare, perché potrebbe creare le condizioni per riaprire la trattativa». Vai Donald?

Commenti

LostileFurio

Sab, 08/04/2017 - 09:22

D'Alema aveva bombardato la Serbia ed aveva mandato i nostri soldati a mani nude a raccogliere i bossoli di uranio impoverito condannandoli al cancro. Direi che ha perso un'altra occasione per stare zitto. Vuol promuovere il suo MdP (Mucchio di Porcherie)?

idleproc

Sab, 08/04/2017 - 09:49

Più che altro tirano un sospirone pensando di svangarla su un tribunale internazionale per crimini di guerra e contro l'umanità insieme al resto della compagnia Ué, ex Ué e soci vari.

ILpiciul

Sab, 08/04/2017 - 10:08

Io, sostenitore di Trump, non ho alcuna difficoltà a dire che, secondo me, ha sbagliato a bombardare la Siria e sbaglierà a bombardare qualunque altro luogo. Ho molti dubbi su di lui. Dopotutto, solo i MERLI, restano sempre neri e non cambiano, convinti di essere sempre dalla parte giusta. La sinistra capitalista continua ad amare Caino e si accorgerà di essere sulla sponda sbagliata, su quella sponda da cui il fiume esonderà con onde che travolgerà tutto e tutti.

Giorgio Rubiu

Sab, 08/04/2017 - 10:10

Capriole e salti mortali solo per tentare di trarne un vantaggio politico personale o di partito a livello nazionale o,forse,solo regionale.Patetico teatrino di gente che non conta assolutamente niente nello scacchiere internazionale e la cui approvazione o disapprovazione di cose enormemente più grandi di lor lascia il tempo che trova.Cina, USA,Russia considerano la parola "Italia" solo come una comodità geografica.E i nostri tromboni continuano a dire: "L'Italia è un grande Paese..." ben sapendo che la realtà è ben altra!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/04/2017 - 10:33

La novità dove è? La sinistra è da sempre al servizio del mondialismo e del governo della finanza. Culturalmente è serva dei sionisti.

Cheyenne

Sab, 08/04/2017 - 10:55

i comunisti sono falsi come gli islamici

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 08/04/2017 - 11:46

Il baffetto dovrebbe stare zitto a proposito di crimini, ha fatto bombardare i serbi senza il mandato del parlamento e ha mandato a crepare i soldati italiani in mezzo all'uranio impoverito sparato dai suoi compari democrat americani campioni del mondo della democrazia.

Gianni11

Sab, 08/04/2017 - 14:51

In Italia dal '45 solo i servi del regime USA fanno strada. La sinistra si e' allineata da quando non c'e piu' l'Unione Sovietica che gli pagava lo stipendio prima.

lavieenrose

Sab, 08/04/2017 - 15:02

con la Francia con la Spagna purchè se magna dovrebbe essere il motto del pd.

DemyM

Sab, 08/04/2017 - 15:05

Cosa ci si poteva aspettare dal governo italiano, da decenni, servo vassallo degli americani? E vero che ci hanno aiutato ma, che prezzo stiamo pagando? Siamo pieni di basi militari americane, siti segreti(?) di bombe atomiche, legiferiamo in base agli ordini ricevuti, non diciamo mai nulla in contrasto con la politica estera americana ma, poi, all'improvviso, condividiamo i massacri in Afganista, Iraq, Siria, Libia, Yemen....... Dove e andata a finire la piu bella costituzione del mondo, nelle stanze segrete dei nostri "padroni" che ci trattano con i famosi vaucher? Si, perche ci accettano in base alle nostre prestanzioni a loro favore e.....profitto economico. Questa e l'Italia oggi.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Dom, 09/04/2017 - 12:19

Avete dimenticato di dire che oltre al naso hanno chiuso anche il terzo occhio...