Il politologo Tarchi: "È uno slogan che non più ha senso. Una sciocchezza di chi non ha idee"

Il politologo di destra Marco Tarchi che negli Anni di piombo fondò la rivista "La voce della fogna": "La sinistra si aggrappa agli spauracchi"

«La destra deve tornare nelle fogne». Marino ha pagato il conto per aver rispolverato un insulto usato negli Anni di piombo per delegittimare gli avversari. Ne sa qualcosa Marco Tarchi, politologo e tra i massimi esperti di populismo. Lui, proprio in quegli anni, fu fondatore e direttore di una rivista satirica improntata all'ironia nei confronti dei detrattori ma anche della stessa destra.

Come mai si chiamava proprio La voce della fogna?

«Per far capire che anche i reietti avevano idee, valori, sentimenti alternativi a quelli di moda. L'editoriale del primo numero si intitolava Oggi le catacombe si chiamano fogne. Più chiari di così...».

Come è nata la storia della frase «fascisti carogne tornate nelle fogne»?

«Immagino dalla vena creativa di un poeta dell'ultrasinistra, che per coerenza ideologica non ne ha preteso il copyright. Comunque in quell'ambiente è stata un refrain di successo».

Come ci si sentiva a essere chiamati così e a essere fascisti o post fascisti negli anni '70 e '80?

«Negli anni Settanta accentuava la sensazione di diversità dal resto del mondo, di cui ci si vantava».

È di quel periodo anche lo slogan "Uccidere un fascista non è reato". Anche oggi si verifica questo gioco dei due pesi e due misure?

«Certamente, ma non è in gioco la destra, quanto l'insieme di coloro che hanno opinioni non in regola con i dettami del politicamente corretto, ovunque si collochino».

Che senso ha oggi un insulto del genere?

«Nessuno. È una delle tante sciocchezze prodotte quotidianamente dagli esponenti della classe politica, che coprono con le risse la carenza di idee».

Anche la Boldrini, con il caso della lista dei Fasci, sembra voler evocare le fogne. I fascisti sono davvero così pericolosi?

«Ovviamente no, ma se alla sinistra che ha rinunciato a quasi tutte le idee che aveva sostenuto da metà Ottocento in poi, a partire dall'anticapitalismo, si togliesse anche lo spauracchio del fascismo, cosa la distinguerebbe dal resto del panorama politico?».

Perché la sinistra radical chic usa gli ancora anni 70 per nascondere i suoi errori?

«Perché, come del resto i suoi avversari, non ha ricette credibili ed efficaci per il presente e non sa immaginare un futuro migliore. Rifugiarsi nel passato e animare guerre tra fantasmi è tipico di tutti coloro che coltivano l'illusione della fine della Storia, che invece è viva e un giorno passerà a chiedere il conto di questa miopia».

In una società dove l'antipolitica la fa da padrona, qual è l'insulto più utilizzato?

«Al di là del repertorio di quelli che si usano in qualunque altro contesto, mi pare che oggi vadano di moda xenofobo e omofobo. Sono aggettivi squalificanti molto in voga a sinistra, che consentono di far passare per un crimine quelle che per molte persone sono preferenze a lungo considerate normali se non scontate: chiunque non mostri di avere verso stranieri e omosessuali una spiccata ed esibita simpatia è sospettato di coltivare pregiudizi razzisti o discriminatori. Segni dei tempi».

Sarebbe riproponibile oggi un'esperienza come La voce della fogna?

«Adeguandola ai tempi, sì. I bersagli polemici non mancano».

Commenti
Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 15/06/2017 - 09:22

... foto del presidente del camero Lauro Boldrino..lol

19gig50

Gio, 15/06/2017 - 09:54

Pensate che quella nella foto abbia idee?

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 15/06/2017 - 09:54

Se alla sinistra togliete la resistenza ne rimane solo un bidone vuoto,acido,rancoroso,bilioso e privo di idee.

accanove

Gio, 15/06/2017 - 10:29

non servono idee, fantasia, programmi, perizia e buonsenso per far carriera politica, serve solo allinearsi al pensiero comune, l'accozzaglia di idioti che ci governano e che popolano la politica lo dimostra. Oggi mi sentirei offeso se qualcuno mi appellasse "politico" , è ormai un appellativo di una persona inconcludente, disonesta, profittatrice

jenab

Gio, 15/06/2017 - 10:45

solite chiacchere inutili di un paese vecchio...anche la destra vive di anticomunismo, anche se i comunisti non esistono più...Ci si giocano sempre vecchi slogan come se il tempo si fosse fermato, intanto siamo invasi dai mussulmani

jaguar

Gio, 15/06/2017 - 11:01

La Boldrini nel voto di Sermide-Felonica ha percepito che il vento sta cambiando, forse gli italiani si stanno svegliando, e questo ai compagni fa molta paura, quindi per loro, meglio sopprimere sul nascere ogni tentativo di risveglio del popolo italico.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 15/06/2017 - 11:48

Il primo spauracchio, e il più brutto, della sinistra è la stessa Laurallah Boldrinislam!

Libertà75

Gio, 15/06/2017 - 11:49

@jenab, il fascismo è una costola del socialismo, come il comunismo. L'anticomunismo è un cavallo di battaglia del cdx, non della destra fascista, la quale avrebbe più feeling coi comunisti che con i liberisti del PD-FI.

Mauro23

Gio, 15/06/2017 - 11:51

La Fenice risorge dalle ceneri e così il fascismo risorgerà e sarà e così sarà l'endemico spauracchio della sinistra becera e bigotta

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 15/06/2017 - 11:59

I "Sinistri" hanno difficoltà di memoria, ricordano solo ciò che fa loro comodo mai una riflessione su ciò che è stato e che è tutt'ora il "comunismo" e le Foibe.

accanove

Gio, 15/06/2017 - 12:03

cmq.... gli italiani si son svegliati, in parte, salvo lo zoccolo duro di quei 2,5/2,8 italiani su 10 tutti gli altri non votano più komnista, il mondo, le società, le aspettative, gli interessi sono cambiati ed i sinistrati faticano molto ad adeguarsi, almeno qui in Italia. I governi li ottengono con le unghie e con artifizi solo perchè più del 30% di italiani non va a votare

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Gio, 15/06/2017 - 12:11

certo certo il problema sono i fascisti nelle liste elettorali, non chi è indagato per corruzione o peggio collusione con la mafia...certo certo voi eroi dell'antifascismo....siete degli opportunisti etc etc.....

Popi46

Gio, 15/06/2017 - 12:20

@Liberta'75- Fa piacere leggere di tanto in tanto commenti basati sui fatti e non sui vari desiderata... Mi associo.

leopard73

Gio, 15/06/2017 - 13:09

Poveretta non ha mai avuto idee vuoi che le abbia ora?? il fascismo sono loro che lo creano con il loro modo di governare sempre all'opposto di quello che chiedono i cittadini Italiani. INCAPACI BUFFONI.

Giorgio1952

Gio, 15/06/2017 - 14:53

Il politologo di destra Marco Tarchi che negli Anni di piombo fondò la rivista "La voce della fogna", afferma che alla sinistra è rimasto soltanto lo spauracchio del fascismo, a me non pare sia solo uno spauracchio perché basta vedere il Front National in Spagna, Wilders in Olanda e Hofer in Austria, tutti gli altri movimenti in Europa che reclamano sovranità nazionali etc.etc. In Italia abbiamo il leader della Lega, che promulgherebbe nuove leggi razziali, vuole battere moneta e tornare all’autarchia che produsse le scarpe con la suola di cartone per i militari italiani, che combattevano nel gelo della Campagna di Russia con i piedi congelati oppure piagati dal sudore e dal caldo in Africa contro gli inglesi equipaggiati di tutto punto, questo sarebbe il progresso che intende Salvini? Di quale spauracchio parla Tarchi, se il fantasma del comunismo sciolto nel 1991 evocato da Berlusconi ora viene attribuito al M5S!

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 15/06/2017 - 15:04

con una faccia da Tolla come quella....è venuta su a organizzazione ong alla Soros x fare affari con gli immigrati irregolari primo....secondo la presidentessa lo esige...questione di genere...Buffoni al potere...

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 15/06/2017 - 16:38

Se torniamo, cari camerati, stavolta cattivi... Mi raccomando. I sinistri e il Vaticano dovranno scomparire