Solo 8 voti sotto. Saltamartini: ricontiamo

Partita chiusa sugli eletti? Neanche per idea. A Guidonia la candidata della Lega, Barbara Saltamartini, denuncia: «Il collegio uninominale per la Camera di Guidonia non può essere assegnato senza che ci sia certezza assoluta sui voti validi e, quindi, senza la verifica di tutte le migliaia di schede nulle». L'esito è stato un vero testa a testa tra Lega e M5s: «A oggi la differenza tra me e il candidato del M5S è di soli 8 voti, su 154.646 elettori. Un soffio, caso unico in tutta Italia. È necessario riverificare tutto». Anche perché, dice la Saltamartini: «Dalle prime verifiche, su 18 voti contestati ho già recuperato 11 voti (passando per questo da uno scarto iniziale di 19 voti a 8)».