Solo in Italia calano ancora le quotazioni delle case

Roma - Altrove è un boom consolidato. Qui in Italia un miraggio per chi lavora nell'immobiliare o, più semplicemente, chi vorrebbe vendere casa a un prezzo congruo. Ad esempio chi si è ritrovato con una seconda casa dal valore dimezzato dopo la stangata fiscale degli ultimi anni. In Europa i prezzi delle case continuano ad aumentare. Nel quarto trimestre del 2017 l'aumento è stato del 4,2% nell'area Euro e del 4,5% nella Unione europea a 28, ha rilevato Eurostat.

Rispetto al terzo trimestre del 2017 i prezzi delle case sono aumentati dello 0,9% in Eurolandia e dello 0,7% nell'Ue.

Secondo i dati dell'ufficio europeo di statistica, l'Italia è l'unico paese Ue che registra un segno meno: i prezzi delle case nel nostro paese sono calati dello 0,3% nell'ultimo trimestre dello scorso anno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e dello 0,5% in confronto al trimestre precedente.

Unico segno meno rispetto a Paesi che hanno conosciuto crisi finanziarie importanti, come l'Irlanda che ha messo a segno un più 11,8% lasciandosi alle spalle definitivamente lo sboom seguito alla crisi del credito che anni fa aveva messo in ginocchio il Paese. O al Portogallo, che ha conosciuto una crisi delle finanze pubbliche peggiore della nostra ed è passato per la cura della Troika. Lì i prezzi delle case sono aumentati dello 10,5%. Record anche per la vicina Slovenia (+10,0%).

Tutte i principali paesi dell'Ue hanno registrato aumenti significativi. La Germania, Paese dove il mercato immobiliare è meno reattivo che altrove, l'aumento è stato del 3,7%. «Niente di nuovo sotto il sole», ha commentato il presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa. «Eurostat torna a ricordarci che l'Italia è l'unico Paese europeo in cui il risparmio immobiliare continua a perdere valore. Occorre intervenire per invertire la rotta, favorendo l'investimento immobiliare da parte di famiglie e imprese. La crescita è i posti di lavoro passano dal rilancio dell'immobiliare, quando lo si capirà?». Il riferimento è alla politica che non ha invertito la rotta dopo la stangata fiscale degli anni passati. Ma anche alle organizzazioni internazionali che continuano a chiedere di tassare il mattone italiano.

Commenti

adal46

Gio, 12/04/2018 - 08:49

Già, ma qui chi ha governato negli ultimi anni?

pardinant

Gio, 12/04/2018 - 09:04

Mi sembra la giusta e voluta conseguenza di decenni di Leggi penalizzanti l'edilizia residenziale. Tasse, lungaggini nei permessi per una burocrazia inutile e dannosa, normative locali schizofreniche, materiale di demolizioni da trattare come rifiuto speciale, paesaggistica, idrogeologica o bacini vari, termica, fonica certificazione impianti con necessari adeguamenti e infine il colpo di grazia dell'antisismica con disposizioni spesso contrastanti tra loro e sanzioni generalmente penali astronomiche, completate da misurazioni millimetriche, hanno reso se non impossibili almeno fortemente problematici anche minimi interventi sull'edilizia esistente.

nerinaneri

Gio, 12/04/2018 - 09:07

...in compenso, aumenta la tassazione...

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 12/04/2018 - 09:37

Ovvio. Stangate fiscalmente, se affittate prendi poco, tassate pesantemente, se non ti pagano non riesci a buttare fuori nessuno. Chi è l'idiota che investe in immobili?

jenab

Gio, 12/04/2018 - 09:51

non si capisce perchè i prezzi devono salire!! con gli stipendi in ribasso, come si farà a comprare una casa?

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 12/04/2018 - 09:56

Grazie a Mario Monti .... Ha affossato il mercato immobiliare in Italia e si è preso anche la ricompensa da senatore a vita. Intanto il debito pubblico non cala, anzi grazie al business dell'accoglienza migranti aumenta sempre più mentre gli Italiani (e sopratutto i possessori di immobili) pagano le tasse.

Ritratto di powder

powder

Gio, 12/04/2018 - 10:04

@Pardinant: le certificazioni e le costruzioni a norma sono la ..."norma", e tutti i paesi civili ne hanno. Quindi non diamo la colpa alle regolamentazioni. In Italia si vuole solo l'anarchia e costruire pure sui greti dei fiumi. No, il problema è SOLO LA TASSAZIONE abominevole che sulle case non fa altro che aumentare: IMU, TASI, AMA, TARI e chi più ne ha più ne metta.

Italiota_Medio

Gio, 12/04/2018 - 10:10

Sara' ... io vivo al nord e non mi sembra che I prezzi siano in calo anzi. Sicuramente esiste un problema di offerta abbondante e rischiesta scarsa, ma e' anche vero che il settore immobiliare negli anni passati ha GONFIATO esageratamente le quotazioni. Quindi non versero' lacrime per chi ha guadagnato milioni perche' adesso deve accontentarsi di 100K in meno.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 12/04/2018 - 10:23

Solo in Italia calano ancora le quotazioni delle case---GIUSTAMENTE ,PAESE IN SALDO AL..PEGGIOR OFFERENTE!!!

DRAGONI

Gio, 12/04/2018 - 10:51

IL MERCATO IMMOBILIARE IN ITALIA E' COLPITO DA ESPROPRI/OCCUPAZIONIPROLETARIE, OCCUPAZIONI DA PARTE DEI CLANDESTINI ED INFINE DA UN FISCO FALEMICO E DISTRUTTIVO DEL RELATIVO VALORE!

ilpassatore

Gio, 12/04/2018 - 11:01

E' vero, verissimo- e se continua cosi'- causa terremoti- caleranno anche le case.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/04/2018 - 11:08

In calo dove? Certo ma non puoi neanche pensare di vendere una casa di 50 anni fa ad un prezzo simile ad una casa nuova di classe A/B. Comunque sia i prezzi richiesti sono ancora folli.

ilbelga

Gio, 12/04/2018 - 11:08

TASI E PAGA...

pardinant

Gio, 12/04/2018 - 11:19

powder- Lei ha dimostrato che siamo stati condizionati a vedere l'edilizia come il male e una la liberalizzazione da me citata, costruire ovunque. Per quanto riguarda dove costruire ci sono i piani urbanistici comunali che indicano in modo pedessequante dove e come costruire ma ci sono pure i regolamenti urbanistici con norme spesso schizofrenice come il tetto in cotto per la paesaggistica e minore peso in alto per l'antisimica o come le porte esterne a tenuta ed i fori per l'areazione dei fornelli a gas, tanto per citarne alcune. Forse ritiene che all'estero e parlo dei Paesi civile le normativa sia come la nostra? Poche norme, condivisibili e realmente applicate.

avallerosa

Gio, 12/04/2018 - 11:32

Chi ha una seconda casa ereditata non riesce a venderla ma nemmeno a svenderla, nemmeno se la regalassi la vorrebbero. Del resto con l'IMU aumentato del 60% in un botto chi la vorrebbe,maa la cosa più tragica è che tu paghi l'IMU come se la valesse come allora mentre il valore delle case è diminuito, ma si continua a pagare come quando valevano il doppio.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 12/04/2018 - 11:36

@adal46 Il Partito Delinquenti.

Una-mattina-mi-...

Gio, 12/04/2018 - 11:47

LE CASE ORMAI VALGONO UNA PIPA DI TABACCO: è PARTE DEL PIANO VOLTO A FAVORIRE L'INVASIONE DI RISORSE

ginobernard

Gio, 12/04/2018 - 12:44

"Sara' ... io vivo al nord e non mi sembra che I prezzi siano in calo anzi. Sicuramente esiste un problema di offerta abbondante e rischiesta scarsa" ecco questo è il punto strano. Anche se la richiesta è scarsa e l'offerta abbondante i prezzi non scendono come dovrebbero. Io una ragione me la sono data. Ma forse vedo tutto nero. Parlo delle nuove costruzioni. Andate a vedere chi investe. Gli unici che nonostante tutto hanno soldi ... chi sono ?

Duka

Gio, 12/04/2018 - 13:01

Ma se il PCI al governo dice che " tout va tres bien Madame la Marquise"

ginobernard

Gio, 12/04/2018 - 13:22

"LE CASE ORMAI VALGONO UNA PIPA DI TABACCO: è PARTE DEL PIANO VOLTO A FAVORIRE L'INVASIONE DI RISORSE" forse ma provate a comprare a Milano e poi ne riparliamo. 6-7000 euro/mq qualche capannone ristrutturato.

glasnost

Gio, 12/04/2018 - 13:29

Beh! se adesso è così vedrete coi grillini fanatici tassatori.

aredo

Gio, 12/04/2018 - 13:41

Il prezzo congruo dovrebbe essere la megabolla speculativa con i prezzi gonfiati che c'era prima? I prezzi delle case attuali sono onesti. Gonfiare il valore delle case non rende florida l'economia ma aiuta solo le frodi ad ogni livello.