Soltanto l'Italia ha paura del voto

Da noi la democrazia è stata sospesa con un colpo di Stato guidato da Napolitano

È la notizia del giorno: la Spagna torna a votare. Ma come, non avevano già votato da pochi mesi? Certo, ma la Spagna, pur retta da una monarchia, è una democrazia: il risultato delle elezioni politiche non era chiaro, per mesi non si è riusciti a costruire una maggioranza stabile di governo, ed allora il re ha proceduto allo scioglimento delle Camere e all'indizione di nuove elezioni. Tutto ciò fa parte delle regole del gioco democratico. Meglio avere un sistema elettorale che non trucca il voto facendo di una minoranza una maggioranza, come da noi è accaduto prima con il Porcellum e come accadrà, ora, con l'Italicum. Ma oggi tutti dimenticano che le elezioni del 2013, nonostante la legge elettorale truffaldina, come dichiarato dalla Corte Costituzionale, non avevano dato un risultato chiaro, esattamente come in Spagna. Eppure da noi la democrazia è stata sospesa con un colpo di Stato guidato da Giorgio Napolitano, il quale si è presentato come salvatore della patria e si è fatto rileggere a capo dello Stato, quando invece andava messo in stato di accusa per tradimento ed attentato alla Costituzione. Ed ecco che Napolitano, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, interviene minacciando che, se fallirà il referendum costituzionale di ottobre, fallirà il rinnovamento del Paese. Tutto falso. Avrebbe dovuto, piuttosto, ammettere: se non sarà confermata la revisione della Costituzione, sarà fallito quel colpo di Stato permanente, (per riprendere il titolo del mio libro) iniziato costringendo alla dimissioni il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nell'autunno del 2011. L'ultimo presidente del Consiglio legittimato da un voto popolare. Quel colpo di Stato continua tuttora e soltanto con il «No» al referendum potrà essere interrotto. E allora, dopo tre presidenti del Consiglio scelti direttamente da un presidente golpista, non resterà al nuovo capo dello Stato altro che restituire la parola al popolo italiano, il quale ha fame di democrazia come quello spagnolo. Tanta fame

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Mer, 04/05/2016 - 08:42

Se i "gatti" dormono i topi ballano, c'è poco da lamentarsi.

AH1A

Mer, 04/05/2016 - 08:56

La Spagna è solo un pallido apparire di quel che succederebbe in Italia con la bocciatura del Referendum. Questo gli oppositori lo sanno bene come lo sapeva FI quando ha approvato queste riforme, poi ripensandoci, mahhh.

tuttoilmondo

Mer, 04/05/2016 - 09:41

In Italia la vera democrazia non è mai esistita per colpa della legge elettorale che non consente di mandare a casa i furfanti. Ci abbiamo provato. Abbiamo votato per il maggioritario uninominale secco che spezzava la "contiguità", ovvero la carriera politica dei soliti noti, che sono il vero male dell'Italia. Il malaffare, infatti, non funziona se non v'è certezza di "continuità" di potere. Inoltre, il popolino si comporta in politica da tifoso e non da osservatore neutrale, dando sempre la colpa all'arbitro degli errori della sua squadra. E vota sempre nello stesso modo. Ma che ci fa della democrazia il Popolo italiano? Ricordiamo chi eravamo: "Francia o Spagna purché se magna".

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 04/05/2016 - 10:11

Certo che il sistema in Italia abbia paura del voto. Ne ha combinate talmente tante che come potrebbe essere altrimenti? Errato dire che Napolitano abbia sospeso la democrazia. Lui l'ha sdoganata la sospensione della democrazia, ossia l'ha resa palese agli occhi di tutti, ma la verità è che da decenni in Italia noi non abbiamo il nostro paese in mano. Siamo sempre e solo servi di qualcun altro. Serve altro da aggiungere o avete capito?

grazia2202

Mer, 04/05/2016 - 10:15

mandiamogli napolitano. ci pensa lui a sistemare la Spagna. lì la parola democrazia è cosa seria. da noi un partito si è etichettato nel logo con la medesima parola. ma è solo un bluff. mai democrazia è stata tanto lontana dal comunismo a tinte forti o slavate. basti pensare chi ci governa e i comunisti indagati

avallerosa

Mer, 04/05/2016 - 10:21

Il PDR dovrebbe essere eletto solo dal popolo visto che lo deve rappresentare.Un vero PDR non dovrebbe avere paura a dichiarare che un governo non funziona e richiedere nuove elezioni. Un vero PDR lavora prima di tutto per il popolo ed essendo anche capo del CSM dovrebbe controllare che la giustizia funzioni, un vero PDR,in ogni stato democratico ma non in Italia,qui il PDR è solo un fantoccio che oni tanto dice qualcosa per dimostrare che esiste,questo dimostra che in Italia,grazie allo zar napolitano,la democrazia non esiste.Hanno impiegato 70 anni ma ci sono riusciti.SONO SCHIFATA.(non cestinatemi come spesso succede, grazie)

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 04/05/2016 - 10:26

Simpatizzavo anch'io per Renzi e aspettavo la sua messa alla prova. Ho chiuso con lui appena ha tolto la sedia da sotto il sedere a Letta, senza passare per il voto popolare ed affidandosi al successo ottenuto alle primarie PD, che sono una buffonata da non imitare e non hanno nulla a che fare con le primarie USA come vorrebbero farci credere. Ed alla vergogna è stata aggiunta vergogna, millantando il successo alle elezioni europee, che non hanno nulla a che fare con le politiche. Andava ripetuto il voto ad oltranza, con il "consultellum", ovvero l'unico sistema legale di elezione, dopo uscita quella sentenza. Questo è un parlamento fuorilegge che ha messo mano alla Costituzione, spero che ne risponda, con la prigione, lo stesso Renzi.

antipifferaio

Mer, 04/05/2016 - 10:29

Tranquilli...i golpisti hanno i mesi contati. Ci stanno in parte pensando i magistrati, ma persino un rosso come Benigni ha detto che voterà NO per difendere la Costituzione...ergo anche i rossi ammettono che si trovano dalla parte sbagliata della storia "democratica" italica, ovvero stanno coi dittatori che hanno sempre combattuto (finora a parole...).

unosolo

Mer, 04/05/2016 - 10:38

non sono i cittadini ma solo il PD ad avere paura di andare al voto , danni ne fanno ma di parassiti ne hanno e stanno assumendo , l'ultimo sarà il Carrai , milioni spesi per portarsi i Leopoldiani vicini vicini. attenzione pagati con le nostre salate tasse , praticamente i soldi per i servizi divisi tra di loro a tavola,.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 04/05/2016 - 10:45

Purtroppo anche se di pochissimo l'elezioni alla camera le ha vinte il csx (PD) e al senato avevano numeri risicati. LA costituzione italiana (come i poteri del Re di spagna) dicono che si deve dare la possibilità di creare un governo che abbia la fiducia del parlamento. Il PD con l'aiuto di quelli del cdx (2 anni con B. e poi con Alfano)c'é riuscito. In Spagna no quindi l'elezioni. Napolitano é stato rieletto su richiesta di B. altrimenti non lâvremmo più avuto davanti alle P...E. Fatti non parole/complotti senza vere prove. Mi sembrate i PM di Milano che usano pochissimi indizi per farne una prova.

Gasparesesto

Mer, 04/05/2016 - 10:56

Ma soprattutto chi ha veramente paura di Elezioni Democratiche é il Palazzo del Quirinale che gli sconvolge tutti gli Inciuci di cui l'ultima tra Mattarella e Napolitano che hanno scelto Arbitrariamente chi ci deve Governare !

Atlantico

Mer, 04/05/2016 - 11:05

L'illustre professor Becchi, già 'grillino', crede che le elezioni possano finire in parità ( nel qual caso, secondo l'illustre docente, dovrebbe tornarsi immantinente a nuove elezioni ) e che poi, inoltre, ci sarebbe stato, perbacco!, un colpo di stato di Napolitano che, infingardo !, "si è fatto rieleggere capo dello Stato". Insomma, l'illustre giureconsulto, per ora, non ne azzecca mezza. Mi viene il dubbio che Becchi non abbia mai letto un quotidiano, dal momento che sembra essere l'unico connazionale a non sapere che tutti i partiti andarono a chiedere a Napolitano di accettare la rielezione, offerta che fu accettata a tempo, come risulta dalle successive scelte di Napolitano stesso.

linoalo1

Mer, 04/05/2016 - 11:42

Ecco uno dei motivi per cui bisogna cambiare la Costituzione!!!Bisogna,assolutamente,introdurre l'Età Massima per ricoprire una qualsiasi Carica Statale!!Altrimenti si corre il rischio di essere comandati da chi,appunto per l'età,è affetto da Demenza Senile,causando notevoli danni!!Noi Italiani,purtroppo,lo abbiamo sperimentato di recente e,gli effetti,sono ben visibili anche in Europa!!!!

pinux3

Mer, 04/05/2016 - 12:13

Qualcuno dica a Becchi che in Spagna si va a votare perché le forze politiche non sono riuscite a trovare un accordo per formare un governo che avesse la FIDUCIA delle Camere. In Italia invece questo è avvenuto.

Una-mattina-mi-...

Mer, 04/05/2016 - 12:17

L'ITALIA NON HA PAURA DEL VOTO, NE HA TANTA INVECE CHI LA TIENE IN OSTAGGIO

pinux3

Mer, 04/05/2016 - 12:28

@avallerosa...Prima dici che in Italia il PdR è un "fantoccio", poi parli dello "zar" Napolitano...Mi pare che tu abbia le idee un po' confuse...Poi un PdR che chiedesse lo scioglimento delle Camere con un governo in carica che gode della FIDUCIA delle Camere (chi lo decide che "non funziona", tu?), quello sì che sarebbe un golpe (per una volta la parola non verrebbe adoperata a vanvera...)

LOUITALY

Mer, 04/05/2016 - 12:33

golpe antidemocratico monti napolitano letta renzi VERGOGNA ASSOLUTA

pinux3

Mer, 04/05/2016 - 12:34

@IoSperiamoCheMe...Fa piacere leggere che c'è ancora qualcuno di destra (o cdx) che non ha ancora portato il cervello all'ammasso...A parte l'accenno ai PM di Milano il tuo post è pienamente condivisibile.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 04/05/2016 - 12:35

-----in questo articolo ci sono tali e tante inesattezze che se il professor becchi---per uno strano gioco del destino ritornasse studente---non si laureerebbe mai più----amen

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 04/05/2016 - 12:35

Becchi devi studiare , se in Italia viene tolta la fiducia al governo , andremo a votare anche noi. Bisogna studiare prima di scrivere stupidità.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Mer, 04/05/2016 - 12:41

dopo 70 anni di politiche stipindificio con tutele sempre più alte ai ruffiani del potere, impunità per chi occupa case non sue, invalidità fasulle, sindacati tenuti a cuccia con il mancato rendiconto milionario delle tessere, stampa tappetino grazie ai 120 milioni annui pubblici per la carta + il costo del giornale, rai sotto schiaffo del governo ecc. ecc. MA DI QUALE ITALIA PARLATE? Qui oramai chi si alza prima si veste!

agosvac

Mer, 04/05/2016 - 12:46

In Italia solo il Pd, il Governo con i suoi rappresentanti ed i loro fautori, a partire dal Presidente emerito, non vogliono le elezioni. La stragrande maggioranza degli italiani le elezioni le vorrebbero, altro che se le vorrebbero!!!

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 04/05/2016 - 16:59

@pinux3 di gente di cdx con non ha portato il cervello all'ammasso ce ne sono di più di quello che si crede e sono la maggior parte degli astenuti al voto in quanto non si sentono rappresentati dai partiti (ma soprattutto) dai politici attuali e a differenza del csx non si turano il naso e vanno a votare :-). Quell sui PM di Milano era una frecciatina all Giornale che li ha sempre criticati ma usano lo stesso approccio quando si tratta di parlare di complotti contro B. Non hanno uno straccio di prova ma la buttano sempre li.