Il sottosegretario Cassano a Vendola: "Fai le manicure". Replica: "Omofobo, il governo lo cacci"

Durissimo botta e risposta, in Puglia, tra Vendola e il sottosegretario al Lavoro Massimo Cassano. Prima le battute, poi si arriva agli insulti

L'omofobia torna al centro della bagarre politica, con un duro botta e risposta tra Nichi Vendola, governatore della Puglia e leader di Sel, e Massimo Cassano (Ncd), sottosegretario al Lavoro. Tutto è nato da una frase di Vendola, pronunciata sabato mattina nel corso di una conferenza stampa. Si parlava della possibilità che Sel si ritrovi alleata, in Puglia, con il partito di Cassano: ipotesi che per il leader di Sel è "una roba da Stephen King" (da libro e film horror, ndr). Cassano ha replicato in modo molto duro, mettendola sul personale: "Signor Vendola, la vera differenza tra me e lei sta nelle mani. Le sue sono fresche di continue ripassate dalla manicure, le mie hanno i calli che distinguono chi è nato nelle periferie diroccate delle nostre città del Sud, mondo a lei e ai suoi sconosciuto".

Durissima la replica di Vendola: "Un uomo senza niente nel proprio curriculum, che è sottosegretario per grazia ricevuta, che si permette di esprimere parole così offensive, da omofobo bigotto quale egli finge di essere, dovrebbe essere cacciato dal governo per ragioni di decoro pubblico". E Cassano ribatte per le rime rinfacciando a Vendola di fare un uso "strumentale, ipocrita e fuori luogo" del tema dell’omosessualità. E insiste: "A questo punto l’unico omofobo, tra noi due, è lui".

Il sottosegretario prosegue ricordando che "Vendola torna a essere favoliere delle Puglie, anzi frottoliere, e invece di rispondere alle accuse politiche - le uniche che ci sono nel mio testo originale e completo - tira fuori assieme alle sue truppe la vecchia arma dell’omofobia, di cui invece non c’è alcuna traccia. Il presidente uscente della Regione Puglia, mostra solo, ancora una volta, di non conoscere nulla della mia storia personale". E ancora: "Più grave l’uso strumentale, ipocrita e fuori luogo - in mancanza di altre argomentazioni valide - che fa dell’omosessualità. A questo punto - sottolinea - credo che l’unico omofobo, tra noi due, sia lui. Da parte mia, sono certo - ed estremamente felice - di non sedere né ora né mai ad un tavolo con Vendola. Continuerò a svolgere il mio compito con onestà e dedizione, la mia polemica si ferma qui, con la speranza di non essere ancora soggetto degli attacchi spregiudicati, farciti di qualunquismo e inutili da parte di chi è quanto antropologicamente distante anni luce dalla mia idea di società giusta ed equa".

Commenti

aitanhouse

Lun, 01/12/2014 - 14:30

vuoi far tacere un tuo avversario politico?è semplice, comincia col chiamarlo omofobo o razzista ,ed il gioco è fatto.....

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 01/12/2014 - 14:43

Gay o non gay gli indottrinati comunisti sono tutti uguali. Solo loro sono nel giusto tutti gli altri sono fascisti o omofobi o bigotti. Signor Cassano continui a fare il suo lavoro onestamente e con i calli alle mani che alla fine il signor orecchino avrà il suo nulla di fatto da quaquaraqua. - saluti

max.cerri.79

Lun, 01/12/2014 - 14:49

Certo che basta guardare uno al giorno d'oggi per sentirsi dare del rxxxista omofobico.. cara Vendola, la battuta della manicure vuol dire che non hai mai fatto un cxxxo in vita tua, non che sei una checca isterica... quello è vero a prescindere...

Libertà75

Lun, 01/12/2014 - 15:04

E' vera la storia dell'intervista di Vendola in cui affermava il diritto dei bambini ad una propria sessualità?

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 01/12/2014 - 15:17

Ola sventolina , avrei bisogno di una manicure ai piedi.Saro mica omofobico'

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 01/12/2014 - 15:22

Mai visto che un commercialista, quale sarebbe Cassano, ha i calli alle mani. Se poi politico di professione, benchè meno.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 01/12/2014 - 15:23

Mai visto che un commercialista, quale sarebbe Cassano, ha i calli alle mani. Se poi politico di professione, benchè meno..

MINO1957

Lun, 01/12/2014 - 15:24

Signor Nicola Vendola anche se non mi va di darle del signor,invece di pensare a delle storiette di femminuccia pensi al suo lavoro e lo faccia se no lasci il posto a qualcun'altro di mestiere. Forse dimentica che lei é pagato profumatamente dalle tasse che i cittadini pagano e c'é gente che non ha lavoro e soldi per mangiare.SI VERGOGNI,ho detto tutto

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Lun, 01/12/2014 - 15:27

Ormai la gaytudine ha cessato di essere un alibi facile ed utile a giustificare i propri fallimenti, la Puglia doveva diventare un Paradiso felice, cosa lontanissima dall'essere. Fitto, Cassano, Vendola o sprovveduti grillini al comando sono solo un disastro, il loro starnazzare a vuoto ne è una conferma.

cameo44

Lun, 01/12/2014 - 15:31

Vendola come Emiliano farebbero bene a vedere cosa succede al Policli nico di Bari anzicchè attaccarsi all'omofobia Vendola ed Emiliano a fare propaganda come mostrato dalla TV il policlinico è ridotto a ri covero per i senza tetto e barboni riducendo parte della struttura in letamaio per non parlare di Tarando e dell'ILVA problema atavico dove sono stati questi signori?

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 01/12/2014 - 15:33

Spesso le cose che diciamo contro gli altri, ci qualificano senza possibilità d’appello. Le due cose dette da Vendola lo qualificano per quello che è: Ha vissuto alla grande e cerca di continuare a farlo con parole e parole e parole. 1) «Un uomo senza niente nel proprio curriculum…». Mi spiace per Vendola, ma i calli alle mani da sempre sono il primo e più sicuro curriculum del lavoratore. La saggezza popolare chiamava, con un certo disprezzo, coloro nelle cui mani il lavoro non aveva lasciato alcun segno figli di papà. 2) «…che si permette di esprimere parole così offensive, da omofobo bigotto quale egli finge di essere…». Cosa intende dire Vendola? Che tutti quelli che compiono un lavoro che non «sporca» le mani sono omosessuali? Se la pensa così, dovrebbe smetterla di parlare di omofobia e di invocare il rigore della legge in di fesa di una categoria che tutto sarebbe tranne che una minoranza.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 01/12/2014 - 16:12

pipporm, i calli vengono anche usando la penna per scrivere, sappilo

michele lascaro

Lun, 01/12/2014 - 16:53

Perché l'uomo dall'orecchino (non di perla!) deve buttarla tutto sull'omofobia? Non sa che esiste anche l'eterofilia?

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 01/12/2014 - 17:19

Pensare ai danni che fanno in continuazione no?

Ritratto di randagio41

randagio41

Lun, 01/12/2014 - 18:04

MAMMA MIA CHE SPORCA FIGURA, IL SOLO GUARDARLO C'E' DA SPORCARSI.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 01/12/2014 - 18:11

Se dico che Balotelli è str...ano sono razzista, se dico che è str...ana la Boldrini sono sessista, se dico che è str...ano Vendola sono omofobo, sempre a prescindere dal motivo per cui l'ho detto. Oramai l'unico a cui posso dare dello str...ano è Berlusconi, così sarò considerato progressista, democratico, intelligente... : un intellettuale di sinistra!

beppechi

Lun, 01/12/2014 - 19:09

uno peggio dell'altro. Senza vergogna tutti e due ( ma non è una novità)

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 01/12/2014 - 19:21

Vendola alle critiche risponde sempre nello stesso modo: omofobo o fascista. ... aho! sono finiti gli argomenti!

giumaz

Lun, 01/12/2014 - 20:05

Il sottosegretario Cassano forse non avrà niente nel proprio curriculum, ma mi piacerebbe sapere quele curriculum può esibire il signor Vendola. Mi pare che nel suo ci siano annotato il solo fatto che da una vita viene lautamente mantenuto a spese dei contribuenti, e che fa parte delle quarta categoria di uomini come classificati da Sciascia.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 01/12/2014 - 20:15

Vendola come la Moretti ?

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 01/12/2014 - 20:40

Come sta andando per l'ILVA di Taranto?? Ci sarà un altro giudice femmina amica di sua sorella pronta ad assolverlo?