Spari al festival d'arte: ucciso un uomo

Altri 22 feriti, forse un litigio la causa della tragedia. Panico tra i visitatori

Un festival di arte lungo un intero giorno si è trasformato in un inferno a Trenton, capitale del New Jersey distante un centinaio di chilometri da New York. Una persona è rimasta uccisa e venti (ventidue secondo la Cbs) sono state ferite nel corso di una sparatoria avvenute per cause ancora di chiarire nel corso della kermesse.

Inizialmente si era temuto che si fosse trattato di un attacco terroristico ma è probabile che all'origine dello scontro a fuoco ci sia stata una lite. «Diverse persone - riferisce il procuratore capo della contea di Mercer, Angelo Onofri - hanno aperto il fuoco. La sparatoria avrebbe avuto luogo attorno alle 3 di notte, proprio a metà dell'Art All Night che si svolgeva dalle 3 di pomeriggio di sabato alla stessa ora della domenica. In quel momento nell'area del festival c'erano circa mille persone, che sentendo gli spari hanno preso a correre in tutte le direzioni a causa del panico. Si è rischiata una strage. «Abbiamo sentito i primi spari risuonare all'interno della galleria d'arte: il primo sparo, poi il secondo sparo prima che risuonassero. Abbiamo visto le porte aprirsi, tutti hanno iniziato a correre terrorizzato, io sono inciampato e ha quel punto ho iniziato a gattonare», il racconto di Lennon, un giovane di Trenton.

Il morto è un trentatreenne che sarebbe sospettato di essere uno di coloro che ha aperto il fuoco. Secondo i media locali tra i feriti ce ne sarebbero almeno quattro che versano in condizioni critiche e tra essi il più grave sarebbe un tredicenne. Un altro degli sparatori è stato fermato. Varie armi sono state recuperate sul posto.

L'Art All-Night, giunto alla sua dodicesima edizione, è un evento annuale molto atteso a Trenton, che in occasione del festival viene invasa da decine di migliaia di persone attratte da mostre di arte, da performance musicali, da un festival di corti provenienti da tutto il mondo e dal cibo di strada proposta da diversi food truck. Dopo la sparatoria gli organizzatori hanno annunciato attraverso la pagina Facebook dell'Art All-Night l'annullamento del resto del programma. «Stiamo ancora gestendo gran parte della situazione e non abbiamo molte risposte», proseguono gli organizzatori, esprimendo «sincera e sentita vicinanza ai feriti».

AnCu