La spesa cresce di 25 miliardi l'anno

La spending review di Monti, Letta e Renzi? Una colossale bugia, oppure un buco nell'acqua. Uno studio di Unimpresa calcola che lo Stato nei primi 5 mesi del 2014 ha speso 207 miliardi, 25 miliardi in più rispetto all'anno scorso, alla faccia dei tagli di Cottarelli & C. E le entrate? Crescono, è vero, ma solo dello 0,1%. Intanto le imprese muoiono di tasse e di debiti non pagati.

Commenti
Ritratto di pinox

pinox

Dom, 20/07/2014 - 23:25

monti e letta erano solo dei burattini, renzi sembra avere delle idee, ma per se stesso non per la collettività....e d'altra parte cosa c'era da aspettarsi, che i comunisti tagliassero lo stato????

severino negretto

Mer, 16/09/2015 - 11:51

Se si vuole risanare l'economia si deve puntare gli sforzi sulla produzione della ricchezza reale del del paese, l'essènza dell'economia è il nostro prodotto, se si riesce produrre di più tutto si risana. Lecconomia non è il bilancio dello stato che continua prelevare soldi da chi produce, per un continuo aumento del finanziamento della politica, della burocrazia e di altri costi improduttivi. Mentre le fabbriche chiudono per i costi troppo elevati, perdendo produzione di ricchezza del paese e con molti giovani che sono senza un futuro sicuro.