Le spese pazze di Bonaccini che imbarazzano il Pd e Renzi

Il premier non commenta, ma rimanda la direzione del Pd a settimana prossima. Il candidato alle primarie tira dritto: "Non mi ritiro". Ma la base dem è in difficoltà: critiche e accuse sul web

All'ultimo i vertici di via del Nazareno hanno deciso di rinviare la direzione di domani. Se ne riparlerà martedì prossimo. Da decidere c'è infatti la composizione della nuova segreteria e, dopo lo scossone giudiziario in Emilia Romagna, si sarebbe dovuto parlare anche degli avvisi di garanzia piovuti addosso a Matteo Richetti e Stefano Bonaccini prima della primarie. Meglio evitare pasticci ulteriori, quindi. Perché, dopo la condanna di Vasco Errani nell'affaire sulla coop del fratello, ecco che il Pd torna a fare i conti con la magistratura. A questo giro si tratta di "spese pazze". Ma la botta è ugualmente forte. E mediaticamente rischia di indebolire lo stesso Matteo Renzi.

Ieris era, al termine della registrazione di Porta a Porta, Renzi si è guardato bene dal rispondere alle domande dei giornalisti sulle indagini che hanno coinvolto Bonaccini e Richetti. A chi gli ha chiedeva cosa accadrà ora nel Partito democratico, il premier si è limitato a risponder con un "buon lavoro...". Si trova per la prima volta a gestire una grana di quelle che avevano invece afflitto il suo predecessore Pierluigi Bersani: una iniziativa della magistratura ha infatti stravolto le primarie dell’Emilia Romagna. Una vicenda che agita le acque già mosse nel Pd e allarma non poco il premier mentre sta per andare in porto l’operazione della segreteria-unitaria. "Ma un candidato non indagato e sconosciuto alle procure non ce l’avete?", ironizza il leader del M5S Beppe Grillo. Se infatti Richetti ha deciso di fare un passo indietro, Bonaccini è fermamente deciso ad andare avanti. "Già in un'altra occasione fu riconosciuta la mia correttezza - ha scritto su Twitter - ho fiducia nei giudici e nella mia onestà". Una posizione per nulla condivisa dalla base piddina che ha riempito la sua pagina Facebook con vivaci commenti di disappunto e contrarietà.

Oggi Bonaccini, che adesso è indagato per peculato nell'inchiesta sulle "spese pazze", è stato ascoltato in procura. Ha voluto chiarire la propria posizione. "Ero sereno prima, e sono ancora più sereno adesso perché penso che abbiamo potuto dare spiegazioni per qualsiasi eventuale addebito", ha detto dopo aver parlato coi pm ribadendo di essere "determinato a proseguire". Al segretario regionale del Pd emiliano sono contestate spese che ammontano per pranzi e cene per circa quattromila euro spesi nell'arco di 19 mesi, "qualcosa come 200 euro al mese". Il legale di Bonaccini, Vittorio Manes, è tuttavia certo che la vicenda possa essere risolta già nei prossimi giorni. Si vedrà. Certo è che un’altra indagine rischia ancora di sconvolgere la corsa alle primarie per succedere a Errani dimessosi dopo una condanna in appello.

Commenti

ritardo53

Mer, 10/09/2014 - 19:49

LUIGIPISCIO: Se uno per il sol fatto di aver fatto un passo indietro per te è ONESTO, l´altro che ne fa due avanti cosa è?

pancito

Mer, 10/09/2014 - 19:55

Come si può definirle spese pazze il corrispettivo di un pacchetto di sigarette al giorno.

Ritratto di Jaspar44

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Jaspar44

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 20:01

PSICOSINISTRONZI, continuerete a negare, negare, negare, negare, negare, negare l'evidenza dei fatti??? A SINISTRA RUBATE!!!! MENTITE, IMBROGLIATE, INGANNATE!!!!!! non ci venite a fare la morale a noi, stronzi di merda !!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/09/2014 - 20:06

Bravo non ti ritirare così avrai i voti anche di FI, garantisti d'eccellenza, ma non quella dei poveri diavoli disoccupati. Emulo delle mutande verdi

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 10/09/2014 - 20:15

Solo per la sinistra l'avviso di garanzia è una normalità per i loro indagati,... una cosa dovuta. Ma si può essere dei paraculo del genere, neppure davanti alla evidenza non hanno un ripensamento

beale

Mer, 10/09/2014 - 20:17

tanto i democratici voteranno sempre pd.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 20:22

LUIGITIPISCIO, ancora in giro? vai a suicidarti!!!!!!! e che cazzo... :)

odifrep

Mer, 10/09/2014 - 21:06

Nessun commento da parte del professorino baffino di Gallipoli? Sapeva sparlare solo del Cavaliere che, almeno, sperperava del Suo? Quando si dice :" non c'è limite alla vergogna".

odifrep

Mer, 10/09/2014 - 21:38

I magistrati sono stati velocissimi alla contestazione dell'importo degli addebiti. Non vi meraviglia questa celerità???? A me, si. Cosa dicono i "giornalai".

vince50

Mer, 10/09/2014 - 21:42

In ogni caso sono sempre tutti sereni,non ho dubbi,pagano con il portafogli altrui e se la cavano sempre,come non esserlo.

Ritratto di Tibursi

Tibursi

Mer, 10/09/2014 - 22:11

Ora si sta veramente esagerando. Non credo che un politico canditato alle primarie di qualsiasi partito che spende 200 euro al mese al ristorante debba essere accusato di spese pazze. Considerando che in un ristorante di medio livello si paga 40-50 euro a testa, a me Bonaccini appare come una persona seria e onesta e risparmiosa. Con queste accuse stupide ci stiamo rendendo davvero ridicoli. Ma facciamola finita e comportiamoci seriamente.

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 22:17

Quelle spese pazze di Bonaccini,non imbarazzano proprio nessuno,tanto meno Renzi ne il PD.Sono tutti uguali,fatti della stessa pasta,fanno finta di essere imbarazzati quando invece se ne sbattono i coglioni.Ad essere imbarazzati siamo noi del popolino bue,che stiamo ad ascoltare a bocca aperta le loro cazzate,mentre continuiamo a tirare la cinghia dei pantaloni per far ingozzare questi politici ladri.

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 22:42

Ad essere tristi siamo noi e non Renzi e neppure il PD.Loro se ne sbattono le palle e se ne fregano altamente dei cittadini.L'importante e' intascare deneri alla nostra barba.

brunicione

Mer, 10/09/2014 - 22:46

Il parlamento ha recentemente confermato che i politici inquisiti e condannati, mantengono il diritto allo stipendio, ai privilegi ed alle pensioni d'oro, quindi , anche quando questi signori vengono beccati, per loro non cambia nulla,

Gianca59

Gio, 11/09/2014 - 00:17

Renzi deve recuperare 20 miliardi ? Basta che gli amministratori targati PD la smettano di darsi alle spese pazze....

Angel7827

Gio, 11/09/2014 - 00:33

il titolo dell' articolo ''SPESE PAZZE'' l' articolo: Al segretario regionale del Pd emiliano sono contestate spese che ammontano per pranzi e cene per circa quattromila euro spesi nell'arco di 19 mesi, "qualcosa come 200 euro al mese". Insomma, tipico titolo per gli idioti...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 11/09/2014 - 00:47

La difesa di Bonaccini pare che sia questa: In fondo non si tratta che di soli 4000 euro. ACCIDENTI CHE VOLPINO.

claudio63

Gio, 11/09/2014 - 01:23

a me non piace la rapidita come una certa magistratura addebiti avvisi di garanzia su certe situazioni, lo dico e ribadisco ancora: questa magistratura e'politicizzata eccome. 4000 euro spesi in 19 mesi/ sono circa 200 euro al mese, ovvero l'equivalente di una cene al mese per 4 persone... non nego l'etica di certe situazioni, ma definirle spese pazze ce ne corre. peccato che ancora a volta a sinistra non vedano il pericolo di una magistratura politicizzata che distribuisce avvisi di garanzia a chi non e' simpatico alle solite cariatidi ... peccato ancora e di piu' che non si accorgano nemmeno che questa oscena abitudine stia adesso bussando alla loro porta.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 11/09/2014 - 07:24

Molti Italiani si chiedono, se c`è ancora qualche alta carica del Piddì, che non sia indagata per PECULAGGIO ??? Secondariamente, cosa è successo alla Magistratura??? Si sono messi a lavorare SERIAMENTE ??? Perchè non lo hanno fatto, a suo tempo, nei confronti di Berlusconi ??? Ciò che Berlusconi ha fatto prima di entrare in politica, LO FANNO ORA, TUTTI I CIARLATTANI CHE FANNO POLITICA, CON UNA SOLA DIFFERENZA , "CHE IL CAVALIERE, SPENDEVA DANARO SUO PERSONALE E CREAVA POSTI DI LAVORO". AL CONTRARIO DEI GALLETTI DEL PIDDÌÌÌÌ,CHE, "SPENDONO DANARO PUBBLICO, CREANO DISOCCUPAZIONE E DISAGI ALLA POPOLAZIONE, AGLI ITALIANI" !!!!

Duka

Gio, 11/09/2014 - 07:31

MA VALA' - i PCI,PDS,DS,PD NON si imbarazzano per così poco loro sono abituati con IRI, UNIPOL, COOP, MPS, LUSI, PENATI, BASSOLINO, l'elenco prende tutto il giornale-

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Gio, 11/09/2014 - 07:39

Il problema vero è che questa gentaglia si ritiene in diritto di sperperare i nostri soldi. "Di cosa ti lamenti ho sperperato solo 4000 euro in 19 mesi." Se io mi auto decurtassi le tasse di pari importo sarei denunciato, perseguito e condannato. Per qualcuno di loro è normale. Ha detto Bersani che il partito ha i mezzi per uscire da questa brutta storia. A chi si riferiva, alla magistratura amica? In base alla teoria del "cui prodest" credo che la segnalazione sia stata fatta dalla minoranza del PD per indebolire Renzi e fargli qualche ricattuccio.

Ritratto di iC0mparucci....

iC0mparucci....

Gio, 11/09/2014 - 07:49

spese pazze a ristorante, le regioni sono vere associazioni a... PAPPARE

curatola

Gio, 11/09/2014 - 08:19

perché non pubblicate i dettagli delle spese e lasciate all'elettorato il giudizio di merito ? Si sanno i particolari di Arcore e non si possono conoscere i dettagli delle spese fatte da un politico con i nostri soldi?

Ritratto di komkill

komkill

Gio, 11/09/2014 - 08:29

E' iniziata la guerra dei giudici sugli altissimi principi. A chi ruba caramelle mazzate sui denti. Chi si porta via la cassa va assolto purché ci sia una fetta per loro. Paese di m@@@a.

krgferr

Gio, 11/09/2014 - 10:01

@Tibursi--Lei ha perfettamente ragione: con uno stipendio di, almeno, cinquemila Euro al mese è grottesco definire “pazza” una spesa mensile, in ristoranti, di duecento. Certo se in tale contingenza spendessi soldi miei prendendoli da quei cinquemila del mio stipendio; ma il Bonaccini li ha presi a me, non dal “suo” stipendio per cui mi conceda, di grazia, di essere piuttosto incavolato e di definire tale furto come più mi aggrada. Saluti. Piero

MEFEL68

Gio, 11/09/2014 - 10:09

A prescindere dall'aspetto giudiziario della vicnda,bisogna considerare quello morale. Quella moralità superiore che il PD rivendica sfacciatamente e che ora si sta sbriciolando rapidamente. Come dice qualcuno, 200 euro al mese non sono tanti, forse è vero, ma sommati a tutti gli altri scandali che riguardano il PD, sono milioni e milioni di euro tolti dalle nostre tasche. Perchè sia ben chiaro a tutti, trinariciuti compresi, queste cene e merende a noi costano, le cene eleganti di Berlusconi NO.

claudio63

Gio, 11/09/2014 - 14:47

MEFEL68; hai ragione e ritratto in parte il mio commento precedente sulla questione delle spese pazze. rimane pero' il fatto che dobbiamo aspettare una magistratura per vedere o chiarire certi atteggiamenti di una classe politica immatura e inadatta ai ruoli che dovrebbe coprire. e questo, in un sistema VERAMENTE democratico dovrebbe far pensare a molti sia a DX che a SX.