lo spilloIl silenzio del Fondatore

Povero Eugenio Scalfari. Per il fondatore di Repubblica sono giorni durissimi. Lui, che si è sempre vantato di non pubblicare mai le confidenze che gli fanno i suoi interlocutori, si è beccato (due volte!) la smentita del Papa per le «chiacchierate» sulla fede e sulla politica fatte con il Santo Padre. Cose che succedono, certo. Però va detto che certe volte il Fondatore se le va a cercare: «Ho scoperto in un'allegra chiacchierata con l'amico Mario Draghi che è renziano - ha scritto ieri nel suo editoriale - ma non rivelerei neppure sotto tortura delle cose professionali che alle volte Draghi mi confida perché conosce il mio silenzio». Già...