Stadio Roma, Bonafede: "​Carcere per i corrotti"

Il nome del Guardasigilli, Alfonso Bonafede, viene accostato sempre di più a quello di Luca Lanzalone. Ora rompe il silenzio

Il nome del Guardasigilli, Alfonso Bonafede, viene accostato sempre di più a quello di Luca Lanzalone, presidente di Acea e arrestato per il caso dello Stadio di Roma. Il ministro della Giustizia, secondo alcuni retroscena, avrebbe sponsorizzato proprio l'uomo che sta inguaiando il Movimento sul fronte dell'inchiesta romana. Così dopo giorni di silenzio ha deciso di parlare e sul blog delle Stelle con fermezza sottolinea la necessità del carcere per i corrotti: " cittadini oggi si aspettano una risposta molto chiara e precisa nella lotta alla corruzione. Proprio ieri ho avuto il piacere di partecipare alla presentazione della relazione annuale dell'Anac. La prevenzione ed il contrasto alla corruzione è uno dei punti qualificanti del programma di governo e, come Ministro della Giustizia, intendo mettere in campo le misure più risolute per stroncare questo fenomeno".

A questo punto arriva il passaggio in cui il ministro prospetta un inasprimento delle pene per i reati di corruzione: "Ben conscio che nessuna lotta al malaffare potrà dirsi credibile se alla condanna per i reati contro la P.A. dei c.d 'colletti bianchi', non seguirà un'adeguata o alcuna pena detentiva. Ricordo che attualmente - il dato è aggiornato al 31 dicembre 2017 - il numero di questi detenuti è oggi di 370, lo 0,6% del totale. Il mio impegno sarà quindi quello di creare condizioni di piena dignità della detenzione, rispondenti alle prescrizioni europee ed internazionali, sia in termini di aumento della capienza dei posti disponibili sia in termini di razionalizzazione complessiva delle strutture carcerarie". Infine ha sottolineato l'importanaza della certezza della pena: "La certezza della pena non è incompatibile con la finalità rieducativa della pena stessa. Sono due principi che necessariamente e fisiologicamente convivono, ma il principio della certezza della pena, va ribadito e va tenuto presente per dare una risposta di credibilità ai cittadini". Ma Bonafede adesso dovrà fare i conti con le accuse che arrivano dal Pd e Renzi dalla Annunziata non ha usato certo giri di parole: " I fatti sono chairi, scelgono una persona per fare da tutor a Virginia Raggi e lo premiano con la presidenza di una azienda. Io non entro nel merito, ma siccome Lanzalone è stato presentato dall’avvocato Bonafede, evitiamo discussioni inutili, venga il ministro in aula a riferire". Cosa farà il ministro?

Commenti

carlottacharlie

Dom, 17/06/2018 - 17:03

Si vogliono lavare i panni sporchi mettendo in galera gli amici. Lo dicevamo che sanno esser doppi e tripli e che, invece di ammettere, fucilano alle spalle. Speriamo che chi li ha votati aprano gli occhi e li mandino a chieder elemosina. Fa paura solo il guardarlo in faccia il ministrello, fa paura perchè non si vede guizzo di comprensione di quel che accade.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 17/06/2018 - 17:11

Bravo, ma lo devi fare, se no il popolo non vi vota più. Chi sbaglia deve pagare senza guardarlo in faccia.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 17/06/2018 - 17:15

Renzi, non dovrebbe proprio parlare, perchè chissà quanti scheletri nell'armadio di famiglia ci sono, e che qualcuno della magistratura non vuole aprire quell'armaddio.

Lugar

Dom, 17/06/2018 - 17:18

Quando in un paese civile nascono imprenditori che producono ricchezza, in Italia si continua a generare imprenditori della corruzione. A queste persone se non gli si fa passare la voglia di delinquere, ci faranno morire di fame.

titina

Dom, 17/06/2018 - 18:13

In galera nin ci vanno. Dunque meglio colpire i corrotti per la cosa che a loro interessa di più: con il denaro. Dunque confisca dei beni per i corrotti

peter46

Dom, 17/06/2018 - 19:33

carlottacharlie...ha già risposto su facebook:per la tua contentezza non apparirà fotografato in viso ma dalla 'cintola' in giù.Niente più alcuna paura ma solo gioia per le 'prossime' estimatrici del suo 'prossimo operato'.NB:Perchè ancora deve 'operare',non è già stato 'operativo' finora,vero?

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Dom, 17/06/2018 - 19:33

Il piu' grande regalo ai "corrotti",e' stata la riforma del reato di abuso d'ufficio nel 1997;Prodi prima e poi D'alema,di fatto depenalizzarono il reato in questione,rendendo difficilissimo il lavoro a quelle sante persone dei magistrati,cosi' da costringerli ad occuparsene solo quando riguardano la politica. Se Bonafede,che dice di fare l'avvocato,anzi di insegnare diritto,vuole fare qualcosa di utile(per gli altri,non per sé o per la sua categoria lavorativa),potra' benissimo inasprire le pene relative(chesso':10 anni ed immediato licenziamento?)e POI provveda all'"agente provocatore". Certo poi Bonafede dovra' trovarsi un'altro lavoro quando lascera' il parlamento,perche' non gli faranno vincere mai piu' una causa,ma lui e' uno "honesto".

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 17/06/2018 - 20:00

La confisca dei beni è il minimo, ma per questi, il dolce far niente del carcere, fa loro accudire il cervello, mentre nei campi di lavoro sorvegliati a vista avranno poco tempo per pensare.

Popi46

Lun, 18/06/2018 - 06:21

Qualcuno ricordi a questo manettaro che proibizionismo e/o inasprimento delle pene non hanno mai spaventato nessun delinquente nato. La corruzione, forse,si batte con la semplificazione delle regole, la riduzione dei passaggi burocratici, leggi non interpretabili e certezza della pena da erogare in tempi brevi,non dopo una vita...

Duka

Lun, 18/06/2018 - 07:13

Ora il SUD che li ha votati via "reddito di cittadinanza" che mai avranno come fu loro raccontato HANNO FINALMENTE CAPITO?

VittorioMar

Lun, 18/06/2018 - 08:04

...un Governo forte nei Numeri,dovrebbe dare seguito e applicare i risultati Referendari in materia di Giustizia !!...ridurre i compensi ad Avvocati d'Ufficio per i Richiedenti Asilo !!

peter46

Lun, 18/06/2018 - 10:39

Duka...il Sud è più intelligente di te e sa bene che solo Berlù aveva la 'bacchetta magica' delle fate e risolveva i 'suoi' problemi nell'arco di una giornata,per cui 'sa' aspettare,come del resto 'fa' da 'na vita.Ormai lo 'stomaco' si è abituato alla 'fame'...lo dicono i 'sondaggi' del resto,il 'problema'è tuo/vs da quel che si legge ad ogni tuo/vs commento.Vai con più calma che altri 'calibri' arriveranno:piano-piano per farvi 'gustare' ogni entrata.