Gli stipendi dei direttori Rai. Ecco quanto ci costano

Dall’Orto ha scelto i nuovi diregenti Rai. Per il trio Bignardi-Verdelli-Parapini si spenderà 240mila euro lordi all'anno

La Rai si rifà il trucco. Ma si sa, la qualità si paga, e anche cara. Antonio Campo Dall’Orto con un colpo di fard ha rinnovato la squadra di dirigenti. Per la tv pubblica si è scelto il meglio che c'era sulla piazza, e anche le migliori risorse interne. Ma questo prestigioso make-up quanto sarà costato alle tasche degli italiani?

In viale Mazzini hanno affidato la di RaiTre a Daria Bignardi, a Carlo Verdelli va il coordinamento dell’informazione, Giovanni Parapini invece curerà la comunicazione dell’azienda. La manager, ex-Mediaset, Ilaria Dallatana prenderà la guida di Rai Due. Tutte risorse di peso che ovviamente hanno prezzo. Secondo il quotidiano online Lettera43, il trio Bignardi-Verdelli-Parapini supera il tetto dei 240mila euro di stipendio lordo annuo fissato per la Pubblica Amministrazione. Vi starete chiedendo com'è possbile. Domanda lecita che trova una risposta nell'emissione di bond, scansando così la regola all’epoca imposta dal governo Monti che modificò il conto corrente dei superburocrati. Una mossa che ha permesso ai dirigenti della tv pubblica di proteggeri dal salary cap.

Commenti

Aegnor

Lun, 29/02/2016 - 09:30

I leccakulo è giusto premiarli(finché sono utili).

venco

Lun, 29/02/2016 - 09:34

In tutto il settore pubblico gli stipendi dovrebbero essere mediamente più bassi del privato, perché questi son pagati con le tasse.

unosolo

Lun, 29/02/2016 - 09:45

continua l'occupazione , e noi paghiamo il canone per fargli fare carriera e bella vita , oltre lo stipendio 240,000 euro anche la carta aziendale senza limite , capito che regali con i soldi dei contribuenti , se pagasse di tasca sua col ca... che li nominava ,

semprecontrario

Lun, 29/02/2016 - 09:53

grandissimi parassiti

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 29/02/2016 - 10:08

Tutto normale: il falso "riformatore" bada ad accontentare la sua combriccola e poi si erge a baluardo morale della nazione.

Finalmente

Lun, 29/02/2016 - 10:12

Essere pagati per mandare in onda solo quello che fa comodo a Renzi... che bel lavoro e soprattutto che dignità bisogna possedere per ricoprire queste cariche.

Ritratto di mambo

mambo

Lun, 29/02/2016 - 11:04

Se ne accorgono solo ora? Ai tempi dell'Iri le società del gruppo che riservavano ai propri dirigenti e dipendenti i migliori stipendi e condizioni, erano, nell'ordine: 1- Rai, 2- Alitalia a breve distanza. Seguivano con molto distacco tutte le altre Società, fiore all'occhiello del nostro miracolo economico. Tra queste l'efficientissima Soc. Autostrade spa, regalata dal governo D'Alema ai soliti Benetton.

Ritratto di mambo

mambo

Lun, 29/02/2016 - 11:28

Anche questo ha immesso nuovi dirigenti, a lui e a Renzi graditi. Quelli dismessi rimangono anche senza ruolo ma con privilegi (auto, segretaria, ecc...) e stipendi inalterati. E così da sempre. Almeno l'avesse occupata Berlusconi così lo scandalo sarebbe subito emerso, considerata l'attenzione della magistratura per queste cose se fatte a destra.

Ritratto di mambo

mambo

Lun, 29/02/2016 - 11:46

Ma che Renzi abbia occupato anche canale 5 di Mediaset? Anche lì, Renzi impera in assoluto. Seguono Papa Francesco, se parla di accoglienza, ed il Presidente della repubblica nelle giuste occasioni. Poi sindacalisti, disagi degl'immigrati e roba del genere. Risuscita perfino Napolitano, tollerabile solo dagli schermi di Rai 3 per come si è prestato a rovinare il nostro paese.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 29/02/2016 - 12:00

Correggo. Dai primi giorni della sua dittatura "nascosta" Renzi ha operato per conquistare la RAI. La RAI si è subito adeguata ai voleri del dittatore e Renzi ha rapidamente sostituito tutti i vertici. Noi utenti ormai abbiamo il solo diritto di cambiare canale evitando gli insulsi e costosissimi programmi Rai, tipo Radio Mosca, che intanto mentre incassa il canone fa pubblicità persino nel Televideo (si veda in particolare p 203). Così è e così sarà, ma fino a quando?

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 29/02/2016 - 12:14

.......per un direttore di rete mi sembra uno stipendio congruo e non esageraro dal momento che guadagnerebbero come i politici---questi ultimi si assenteisti e nullafacenti

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 29/02/2016 - 12:49

Togliere il canone e mettere una smart card per chi vuol vederla, in alternativa togliere la pubblicità e comunque mettere un tetto agli emolumenti. nopecoroni.it

roberto.morici

Lun, 29/02/2016 - 14:58

La nomina di tutti questi nuovi Dirigenti costerà una barca di soldi a...questo Signor Antonio Campo Dall'Orto.

ziobeppe1951

Lun, 29/02/2016 - 14:59

Elkid...non ci sono più i kompagni di una volta

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Lun, 29/02/2016 - 15:13

Pago il canone, anzi, la tassa, Rai ma quello che mi fa arrabbiare è che non la vedo mai! E parliamo di democrazia?! E' possibile che in un'epoca di alta tecnologia non si possa escludere la ricezione Rai per quelli che non vogliono vederla? Ancora più assurdo - per fortuna non è il mio caso - che per guardare alcuni dei programmi preferiti sulle emittenti commerciali (ovviamente è legittimo) si debba pagare per il servizio! Quindi, doppio esborso! Tassa Rai più abbonamento! Un Paese veramente democratico consentirebbe la facoltà di scelta!!

puponzolo

Lun, 29/02/2016 - 15:30

A che servono poi, visto che i programmi li decidono i partiti...mah!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 29/02/2016 - 15:58

Finalmente: dignità e onestà, parole che non sono nel loro vocabolario.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 29/02/2016 - 16:00

bingo bongo: troppo bello e troppo facile. Dopo come farebbero a fregarci i soldi?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 29/02/2016 - 16:02

uccellino44: ripeto quello che ho già scritto, troppo bello e troppo facile.

TitoPullo

Ven, 27/05/2016 - 12:42

Beh....non meravigliatevi suvvia....la fauna che gira all'ombra dell'EIAR si conosce ormai....strutturalmente é sempre quella di allora( anche perché questi non sono capaci d combinare nulla!) solo che ora si sono accomodati più commensali e gli appetiti si distinguono come voracità !!!