Storace rinuncia alla prescrizione: "Darei ancora dell'indegno a Napolitano"

Il leader della Destra attacca: "Questo è un processo in cui si giudica il diritto del popolo a criticare il Palazzo"

"Ho rinunciato in via definitiva alla prescrizione perché voglio l'assoluzione". Francesco Storace, leader de La Destra, lo preannuncia al giornale.it dopo che il processo d'Appello a suo carico per vilipendio al Presidente della Repubblica è stato rinviato al primo di giugno a causa dell'assenza del giudice relatore.

"Questo è un processo in cui si giudica il diritto del popolo a criticare il Palazzo", spiega Storace che nel 2007, quando sedeva ancora tra gli scranni di Palazzo Madama, aveva presentato un disegno di legge costituzionale per abolire i senatori a vita. A quel punto l'allora Capo dello Stato Giorgio Napolitano lo definì "indegno" e Storace replicò definendo lui"indegno di una carica usurpata a maggioranza". "Lo rifarei di nuovo perché indegno non è un'offesa ma un giudizio", spiega l'ex governatore della Regione Lazio. "Tutto si può dire ma non che Napolitano non sia stato un presidente interventista" conclude Storace sottolinendo che lui si batte contro "la casta di intoccabili che agisce nel nome della lesa maestà".

Annunci

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 13/01/2016 - 16:08

La stessa cosa che ha fatto quel sinistroide di Penati che ha fatto come i suoi amici preti.... fate cio che dico ma non cio che faccio. Qualcuno mi sa indicare qualche PiDdino con le palle come Storace?

meloni.bruno@ya...

Mer, 13/01/2016 - 16:20

Storace ha ragione da vendere,come parlamentare aveva tutto il diritto di presentare un disegno di legge per abolire i senatori a vita,io avrei osato di più chiedendo di chiudere il senato! Ma il capo casta e capo del Quirinale doveva garantire la sovranità del suo (stato quirinale nello stato Italiano il terzo dopo il Vaticano con S,Marino!)Era per lui un atto dovuto nei confronti della casta burocratica statale italiana.

epc

Mer, 13/01/2016 - 16:27

Per quel che conta, tutta la mia soliderietà a Francesco Storace.

maurizio50

Mer, 13/01/2016 - 16:29

Storace! Questo è il coraggio che ci vuole contro la barbarie nazicomunista!!!

GENIUZZO

Mer, 13/01/2016 - 16:29

GRANDE FRANCESCO! PURTROPPO SEI RIMASTO TRA I POCHI UOMINI VERI CHE FANNO POLITICA.

Ritratto di italiano_andato_allestero

italiano_andato...

Mer, 13/01/2016 - 16:51

caro Storace, chiedigli della cresta sui biglietti aerei, quando è stato beccato all'aeroporto dai giornalisti tedeschi che maggiorava i costi del viaggio .... !!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 13/01/2016 - 17:08

grande francesco!! A NOI!!!!

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 13/01/2016 - 17:12

Al direttore Francesco Storace la mia sincera solidarietà e l'augurio di una vittoria nei confronti dello zaretto rosso che spero resti con le pive nel sacco.

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 13/01/2016 - 17:17

BRAVO STORACE ci sono milioni di italiani che la pensano in questo modo

elgar

Mer, 13/01/2016 - 17:42

Un uomo tutto d'un pezzo e con gli attributi. Evviva la libertà. Che è più uno stato mentale che fisico. A Storace esprimo la mia massima stima e considerazione.

123riv

Mer, 13/01/2016 - 17:57

Totale solidarietà a Storace!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 13/01/2016 - 18:05

Si tratta di un politico vero in questo paese sotto regime, uno dei pochi degno di essere ritenuto tale.

sparviero51

Mer, 13/01/2016 - 18:07

Dopo quello che hanno detto e scritto di Cossiga e Berlusconi ci sono ancora "00" simpatizzanti del vecchio KGB che riesumano il vilipendio alle istituzioni.Vergognatevi merdacce rosse!FORZA FRANCESCO,non mollare!!!

Gasparesesto

Mer, 13/01/2016 - 18:30

Approvo su tutta la linea le stigmatizzazioni di Storace su Giogio Napolitano !

patrenius

Mer, 13/01/2016 - 18:38

Caro Storace, quanti ce ne vorrebbero come te! Purtroppo in Italia vincono i saltapoltrone,cambia casacca e leccalecca. Ti auguro di cuore di vincere.

Ritratto di sitten

sitten

Mer, 13/01/2016 - 18:45

Lottare contro le mummie può essere pericoloso, per questo la lotta è bella.

ammazzalupi

Mer, 13/01/2016 - 18:56

STORACE... riprendi in mano questa DESTRA allo sbando, guidata da incapaci e mezzi traditori! NOI siamo con te. Lunga vita!!!

pastiglia

Mer, 13/01/2016 - 19:18

Grande, uomo con le p...e.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 13/01/2016 - 19:23

Moltissimi italiani pensano che re giorgio meriti a pieno titolo almeno tutti gli insulti rivolti dalla sua famiglia politica a Berlusconi. Onore a Storace!

isaisa

Mer, 13/01/2016 - 19:43

Altro che INDEGNO - Storace è stato troppo diplomatico. Il napolitano è stata una iattura per l'Italia . A dire il vero mi sono sempre vergognata di essere rappresentata da un tizio simile. La mia stima e solidarietà a Storace una persona DEGNA

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mer, 13/01/2016 - 19:48

Nonostante sia allergico ai personaggi provenienti dall'esperienza del MSI, il partito burlesque che ha rovinato la Destra italiana, che si diceva erede del Fascismo, soprattutto dell'esperienza della RSI e non ha mai avanzato, elaborato e mirato ha ripartire da Carlo Alberto Biggini (scuola liberale) e da quella Costituzione partorita da lui solo in due sole settimane e che fu 'copiata' da coloro che approvarono quella del '47, Giovanni Gentile e Domenico Pellegrini Giampietro, ma ha preferito abbandonarsi agli abbagli esoterici del mago Evola; nonostante tutto, la mia vicinanza a Francesco Storace contro chi applaudiva ai carri armati sovietici.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 13/01/2016 - 19:51

Napoletano, Napoletano, """NON LE SEMBRA DI AVER APPROFITTATO UN PÒ TROPPO DELLA SUA CARICA GOVERNATIVA"""??? Se l`Italia,è uno stato democratico, DEVE SOLAMENTE VERGOGNARSI DI TUTTA LA SUA "DUBBIOSA CARRIERA FATTA NEL PARTITO COMUNISTA, TRA TRAME, SOTTERFUGI E TRA MAFIA E CORRUZIONE DA VERO """COMUNISTA ALL`ITALIANA""",CHE I VERI COMUNISTI, SI VERGOGNANO AL PENSIERO, DI TUTTA QUESTA CORRUZIONE !!!

routier

Gio, 14/01/2016 - 12:26

Uno dei pochi che dimostra con i fatti di avere gli zebedei. Quando ne vedremo un altro nei vari partiti? (Penati non è certamente di quelli).