Lo strano boom dei voti degli italiani all'estero. Il No in allarme: brogli

Affluenza al 40% ed elettori lievitati a oltre 4 milioni. La Lega accusa ma Renzi minimizza

Forse Renzi l'ha fatto solo per farci abituare. Basta con la vergognosa ostinazione a voler decidere in casa propria. Basta con arnesi antidiluviani, quali la sovranità di chi vive e lavora in Italia (un tempo semplicemente si sarebbe detto: popolo). No, il referendum preteso da Matteo Primo sulle nuove regole dell'ex «Costituzione più bella del mondo», in realtà plebiscito su se medesimo, saranno decise altrove. All'estero. Un domani, con la vittoria dei Sì a Renzi, da Bruxelles. Oggi, cioè nel voto di domani, dai cosiddetti italiani all'estero.

Che cosa curiosa: nel 2008 s'iscrissero alle liste elettorali per votare un milione e 155mila residenti all'estero (il 39% degli aventi diritto di allora). Un vero record, motivato dal duello tra Prodi e Berlusconi e considerato che nei referendum di solito l'interesse scema fino al 19 per cento (quello sulle trivelle). Per il plebiscito renziano, sono in volo, invece, pare una valanga di schede: un milione e 600mila. Hanno votato circa il 40 per cento dei nuovi aventi diritto, cresciuti di botto fino a oltre 4 milioni. Risultato ben oltre le più rosee previsioni del premier che, da solito impaziente, aveva già cominciato a cantare per l'uovo deposto. «Per vincere sarà decisiva un'affluenza dall'estero di circa il 30%», aveva detto. E, guarda un po', siamo al 40, con punte nella confinante Svizzera fino al 42. Stupendo, vero? Il responsabile estero di Forza Italia, Vittorio Pessina, nota solo che «aumentano i rivoli in cui possono perfezionarsi eventuali trucchi». Il senatore azzurro Lucio Malan va un passo più oltre e s'interroga sul «trionfalismo governativo sospetto». Soprattutto su una domanda cardine: «Ma da dove spunta quel mezzo milione di italiani in più? È aumentato il senso civico dei nostri connazionali o si tratta di gestione allegra dei kit elettorali, in particolare quelli degli italiani irreperibili che vengono spediti ai nostri consolati?».

Il premier Renzi gongola e svicola, nicchia e trasecola. Fa l'indiano: «Mi spiace molto, è un film già visto... Non capisco perché dire che lì si fanno i brogli... Perché alimentare tensioni e polemiche?». L'azzurro Brunetta non vuole pensare a «manovre e condizionamenti», palesi se le percentuali saranno diverse dal trend nel Belpaese. Ma il leghista Calderoli sente già «puzza di bruciato» in questa che definisce «moltiplicazione dei pani e dei pesci». «Qualcosa non torna», è certo il suo leader, Matteo Salvini, che ieri era davanti Palazzo Chigi per spronare i cittadini a un No ampio che fughi anche ogni sospetto. «Nonostante voti inventati e comprati in giro per il mondo, gli italiani faranno vincere il No. Penso che in consolati e ambasciate ne siano successe di cotte e di crude». Però il ministro Gentiloni, della stessa tribù prodiana, è categorico: «Escludo brogli, offensivo solo pensarlo». Come li definiscono, questi indios, a Roma? Ah, già: i paraculos, senza offesa.

Commenti

timoty martin

Sab, 03/12/2016 - 09:25

Strano si' poichè -da info ricevute- parecchi connazionali residenti all'estero la scheda NON l'hanno ricevuta !!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 09:27

Io dico solo che, nella mia famiglia, su cinque persone aventi diritto al voto solo tre hanno ricevuto i kits (mia miglie, io ed un figlio). Gli altri due figli non hanno potuto votare ma che qualcuno non abbia votato in loro vece non é garantito.

paolonardi

Sab, 03/12/2016 - 10:00

Imbrogliare era una caratteristica tipica di parte dei mezzadri toscani. Buon sangue non mente, che volete e' colpa del DNA del contadino di Rignano.

avallerosa

Sab, 03/12/2016 - 10:06

Dall'estero arrivano molti si? Allora noi italiani facciamo vedere a renzi cosa pensano davvero gli italiani e votiamo tutti NO

cameo44

Sab, 03/12/2016 - 10:10

Gentiloni ed Alfano ci dicono che sono in grado di assicurare che il voto degli Italiani all'estero è sotto controllo e rego lare io come tanti abbiamo molti dubi se Alfano non è in grado digarandire la legalità il proliferare della criminalità e gli sbarchi dei clandestini in continuo aumento come fa a control lare il voto degli Italiani all'estero? già in tanti hanno det to di non aver ricevuto il certificato elettorale forse lo ha ricevuto qualcuno che ha votato due volte diceva Andreotti a pensar male si fa peccato ma ci si indovina

Klotz1960

Sab, 03/12/2016 - 10:14

Premettendo che secondo me gli Italiani all'estero da sempre o da troppo tempo (5/10 anni) non dovrebbero votare (come nel caso dei Britannici), non c'e' nessuno scandalo o broglio dietro l'aumento del voto estero. Semplicemente, e' un voto sentito, e nell'ultimo decennio e' emigrata parecchia gente che mantiene un legame forte con l'Italia. Ambasciate e Consolati hanno registrati gli emigrati nell'Aire, e dopo la registrazione si puo' votare sempre. Dal vostro articolo sembra invece che ci si debba registrare prima di ogni elezione, cosa che potrebbe facilitare i brogli.

Klotz1960

Sab, 03/12/2016 - 10:17

Se i connazionali all' estero non si sono registrati nell'Aire o non hanno aggiornato il proprio indirizzo, non voteranno solo per colpa loro e dovrebbero astenersi dal protestare a vuoto.

Giorgio Rubiu

Sab, 03/12/2016 - 10:20

La prima volta che agli italiani all'estero fu chiesto e concesso di votare,io vivevo,ormai da decenni,a Sydney (Australia).Le schede elettorali erano distribuite da individui,non meglio identificati,a Norton Street (Leichhardt),il cuore del quartiere italiano.Erano offerte a mazzetti ai possibili elettori, molti dei quali erano in Australia fin dal 1952 e non avevano la più pallida nozione di cosa dovessero fare di quelle schede e,ancora meno,di quali fossero i partiti italiani per i quali votare oppure no.Vidi distributori di schede che,mentre spiegavano cosa fare,mettevano la croce sul simbolo di loro scelta e poi tenevano la scheda "votata" per portarla al consolato.Capii che la cosa non era seria e rinunciai al diritto di ritirare la mia scheda votare.Temo che andrà così anche questa volta.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Sab, 03/12/2016 - 10:31

Sovente si sente parlare di fuga di cervelli, di italiani, che pur dotati di ottime credenziali, di un livello di istruzione superiore alla media, non trovano alcuno sbocco lavorativo adeguato in Italia e pertanto, sono costretti ad emigrare. Orbene, è forse possibile, che tali connazionali, delusi dal proprio Paese d’orige abbiano inteso votare per cambiare delle regole del gioco che reputano ormai obsolete ed ingiuste?

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 03/12/2016 - 10:44

Esercitare la democrazia per voi è strano e frutto di brogli. Certo lo sapevamo già che siete antidemocratici. Non serviva che lo dichiaraste apertamente

disturbatore

Sab, 03/12/2016 - 11:11

L`ESTERO non ha mai votato piu´del 5, 6% . Da "ESTERO" mi meraviglio anchio del 40% . Conoscendo pero´bene la propaganda alla tedesca della scuola Goebbels , credo che si stia facendo una guerra mediatica tipo " lampo " e che quella guerra mediatica si sia trasformata in guerra vera con tanti morti , solo a Kiew . A Kiew ha preso corpo e da li´la lobby Nazista non e´piu´uscita anche perche´non poteva uscire senza rivivere una Stalingrado. Se si riescira´ a fernare questo Postnazismo dilagante , l´Europa potra´avere un futuro di pace altrimenti si andra´ a folle velocita´verso conflitti interni . L´elemento imperialista non siede tanto a Washington bensi´ a Berlino e sara´ il catalizzatore per la pace in Europa . Con la caduta di Berlusconi , il Postnazismo si e´illuso che possono fare e disfare tutto a piacimento . "TU Grecia se non stai di Diktat ti chiudo i rubinetti". Sarei curioso di leggere i dati sull´affluenza degli elettori in Germania .

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 03/12/2016 - 11:19

Sono all`estero da più di 50 anni, ma per la prima volta, con questo referendum, oltre che alla cartella del voto, non ho ricevuto alcuna informazione su cui, o cosa votare. Se non avessi avuto la televisione(ciò che la RAI ci da da intendere all`estero), mi chiedo il perchè danno il diritto al voto gli italiani che sono scappati dal paese, causa la malapolitica che fanno i rapresentanti governativi. Non chiedo mari, ne monti, ma finchè i governanti penseranno solamente a loro stessi e al loro conto bancario, fregandosene poi su come viva la popolazione e senza renderi conto del perchè, che la gioventù espatria per cercare lavoro, """QUESTO, DA A PENSARE CHE L`INTERESSE, CHE IL PAESE PROSPERI, DAL DOPOGUERRA IN QUA, QUESTO PARTITO CHE HÀ COMBIATO I NOMI, MA NON I PERSONAGGI, NON L`ABBIA MAI AVUTO, PERCIÒ È ORA DI CAMBIAMENTI, MA NON CON LE STESSE PERSONE CHE SOLAMENTE PROMETTONO"""!!!

Kobito

Sab, 03/12/2016 - 11:33

Per Klotz 1960: Io non ho idea di quanto Lei possa essere pratico di Consolati, Ambasciate o uffici delegati, ma le posso assicurare che la maggior parte dei cittadini AIRE tiene aggiornata la propria residenza. Il problema sono i molti fannulloni di Stato ( non tutti per fortuna) che usano le missioni estere come vacanza e le assicuro lo scrivo da testimone oculare. Detto questo, pur essendo Italiano ma Aire, ritengo NON sia giusto che ci risiede all'estero debba votare sulla politica italiana, am se il diritto esiste e fino tanto esiste allora che chi è preposto a farlo rispettare la faccia.

Ritratto di Azo

Anonimo (non verificato)

MOSTARDELLIS

Sab, 03/12/2016 - 11:57

Anche i sassi ormai sanno che il voto all'estero non ha alcuna caratteristica di sicurezza e di privatezza. E+ da abolire.

SAMING

Sab, 03/12/2016 - 11:59

Oddio, la sinistra, diplomatasi alla scuola del PC, è sempre stata una professionista del broglio elettorale ed il cane, dice il proverbio, perde il pelo ma non il vizio. Quindi nessuno si illuda, il DNA non è acqua.

Gasparesesto

Sab, 03/12/2016 - 12:10

Sarà . . ma sarei stato più tranquillo se al Ministero dell'Inerno ci fosse stato un competente e soprattutto un uomo Onesto !

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 12:10

Lo dico e lo ridico. Io pago le tasse in Italia, ed anche tante. Il solo diritto che ho, a fronte delle tasse che pago, é il solo diritto al voto. Perché votare? Spero di mandare a casa quelli che mi hanno ridotto la pensione e mi hanno aumentato le tasse!!! CHIARO? smettetela di disiquisire sul diritto al voto all'estero; se foste nella mia condizione forse vi brucerebbe un po' il c..lo e capireste.

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

risorgimento2015

Sab, 03/12/2016 - 12:20

SI o NO ...tanto nella ITALIA attuale IO e ALTRI non ci tornaiamo ! Io sto con PUTIN !!

risorgimento2015

Sab, 03/12/2016 - 12:20

SI o NO ...tanto nella ITALIA attuale IO e ALTRI non ci tornaiamo ! Io sto con PUTIN !!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/12/2016 - 12:27

io più che annullarne uno di loro con un NO non posso fare. Comunque è da eliminare questo procedimento, che si possa votare dall'estero. Chi ci ha lasciati vuol dire che ci ha lasciati al nostro destino e quindi cerchiamo di risparmiare questa ulteriore spesa. Cosa volete che gliene frega ad uno che vive all'estero.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/12/2016 - 12:36

potremmo avere energia gratis autogenerandosi. Si fa così, prendete... Scuate mi stanno dicendo di non rivelare la macchina che produce corrente all'infinito.

giolio

Sab, 03/12/2016 - 12:36

chi vuole votare deve andare al consolato deve presentare il passaporto (VALIDO) ricevere la scheda metterla nell‘urna arrivederci .E,,,,,,niente voto Online( anche in Italia) Si!!!!! giacchè siamo un popolo imbroglione

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 12:48

Lo dico e lo ridico. Io pago le tasse in Italia, ed anche tante. Il solo diritto che ho, a fronte delle tasse che pago, é quello del voto. Perché votare? Spero di mandare a casa quelli che mi hanno ridotto la pensione e mi hanno aumentato le tasse!!! CHIARO? smettetela di disiquisire sul diritto al voto all'estero; se foste nella mia condizione forse vi brucerebbe un po' il c..lo e capireste.

Ggerardo

Sab, 03/12/2016 - 13:16

Che giornalismo di alto livello, basato sui fatti: pare, sembra, il tale ha detto che pensa... E poi di che gente si cita il parere: Calderoli sente già «puzza di bruciato» , «Qualcosa non torna», è certo il suo leader, Matteo Salvini. Tutte opinioni chiare, ben documentate, di gente imparziale e di alto quoziente intellettuale... Ma questa specie di articolista non potrebbe cambiare mestiere ?

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 03/12/2016 - 13:26

Io sto con orione 12e48 ed ho gia votato NO. Buenos dias.

Anonimo (non verificato)

Atlantico

Sab, 03/12/2016 - 13:33

La barzelletta dei brogli è tipica dei berlusconiani dal 1994 ad oggi.. Ovviamente solo quando perde, se Silvio vince che problema c'è ?

Fran52

Sab, 03/12/2016 - 13:37

Riflessiva: parli solo se vive di prima persona le faccende! Qui in Ticino lo sanno anche le zucche nei campi che il voto estero è una TRUFFA! Per es.io ho votato per me e per i miei due figli (ai quali la politica It. non frega nulla! E' sicuramente scorretto ma succede di peggio: tantissimi italiani venuti qui dagli anni 50/60 non ne capiscono niente e portano il plico ai sindacati che riempiono le schede a proprio piacimento, si rende conto??? Inoltre -e posso fare nomi e cognomi- ci sono italiani che votano qui e poi al paesello RIVOTANO!!!! CHI MAI LI CONTROLLA?? Sa qual'é il problema? Il sistema di voto in quanto non richiede alcuna firma di verifica! SVEGLIATEVI!!!!!

Ritratto di AlleXpert

Anonimo (non verificato)

Una-mattina-mi-...

Sab, 03/12/2016 - 14:12

ELEZIONI ALL'AUSTRIACA?

antipifferaio

Sab, 03/12/2016 - 14:21

Di sicuro la provenienza di quei "voti" in più è dalla Germania...certamente da Berlino...meglio ancora dal Bundestag... Qua prevedo brutto...prevedo brogli stile Austria...se non peggio!!! Il problema serio però è che in Italia abbiamo una "magistratura" asservita e scendilatto di un partito...guardacaso quello al potere, per cui a voglia a fa ricorsi...la risposta arriverà se va bene nel 2030...forse!

oltreoceano00000

Sab, 03/12/2016 - 14:24

purtroppo bastava dichiarare che non avevamo ricevuto la busta e potevo votare dinuovo andando in consolato e cosi votavo 2 volte~~~il problema non sono i consolati ,sono i patronati che vanno di casa in casa o nei circoli e dicono ...se volete vi aiuto a votare visto che la maggioranza non sa nulla sella politica italiana ........

Klotz1960

Sab, 03/12/2016 - 14:25

Per Kobito. A me indirettamente risulta, invece, che diversi Italiani all' estero se possono non si registrano, anche perche' molti Comuni italiani con l'Aire non trattano l' unica casa posseduta in Italia come prima casa, e fanno pagare piu' tasse. Poi ci sono quelli che non si registrano o non aggiornano l' indirizzo per sciatteria, salvo protestare tanto per protestare. I dati sulle schede inviate ma non recapitate chiuderanno la questione.

saggiori

Sab, 03/12/2016 - 14:42

Come in Italia, all'estero sapiamo che non c'è Quorum... e dunque non è per niente detto che sia il SI che vinca da noi, Italiano all'estero. Personalmente non sono con Renzi ;o).

lorenzovan

Sab, 03/12/2016 - 14:53

quando si dice sfortuna !!! ecco che orione ha abbassato la favolosa media del 99% dei votanti no !!! e tutto per colpa dei GOMBLOTTI KOMUNISTI...he he he ..a proposito orione sei musulmano ??? perche' da come scrivi nella tua famiglia devono pensare tutti come te...he he he

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 03/12/2016 - 15:24

Lorenzoneeeee 14e53, cosa scrivii??? Guarda che è Fran52 dalla Svizzera che ha votato anche per i 2 figli NON ORIONE!!!!Piano col PORTO a pranzooo!!!!lol lol.

ettore10

Sab, 03/12/2016 - 15:31

Io vivo all'estero ed ho votato NO al referendum. Non perché non credo che la Costituzione italiana deve essere cambiata, anzi credo che certi cambiamenti farebbero bene all'Italia. Ho votato NO semplicemente perché credo che Renzi e il suo governo nuociono molto all'Italia e spero che una vittoria del NO obbliga le sue dimissioni e del suo governo e causa elezioni immediati.

lorenzovan

Sab, 03/12/2016 - 16:01

ciao hernando...no...non mi sono confuso...he he he ...forse hai perduto le "perle" precedenti di Oorione..he he he ..ma non hai l'impressione che alla fine la maggior parte dei foristi che qua' postano vivano all'estero ???

Kobito

Sab, 03/12/2016 - 16:25

Per Klotz 1960: è evidente Lei non sia molto informata sulle normative che regolano il possesso di prima casa per cittadini AIRE, ma se Lei non AIRE ritengo plausibile non si il giusto informato ( viene trattata come prima casa, non si ha diritto ad agevolazioni fiscali per ristrutturazioni e mi sembra giusto, etc). I comuni Italiani sono per maggioranza aggiornati. Il problema è la sciatteria dei vari Consoli spazi in giro che mi pare di leggere Lei invece in qualche maniera, difende. Essere AIRE non significa essere evasori, significa pagare le tasse altrove, significa portare in Italia capitali spesi nei servizi. Credo che prima di scrivere sciocchezze, vi sia necessità di un minimo di informativa.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 03/12/2016 - 16:36

Talis pater, talis filius.

Caiogracco

Sab, 03/12/2016 - 16:44

Perchè tanto livore nei confronti dei nostri connazionali che vivono all' estero? Vedo che molti lettori fanno un quadro desolante: schede distribuite per strada da ignoti (?), concittadini ignoranti della vita politica italiana e quindi incapaci di votare responsabilmente. Una vera accusa al povero Mirko Tremaglia (tutti i difetti che volete, ma tuttavia un galantuomo). Invece, io ho recentemente incontrato a Londra un connazionale che aveva appena votato, consapevole del quesito, della riforma, senza problemi sulle sicurezza del voto. Nessun problema: forse il vero problema è chi parla senza conoscere i fatti.

Royfree

Sab, 03/12/2016 - 16:45

Diritto o meno vorrei capire quale mente contorta permette ad uno che vive da 30 anni all'estero di votare ad un referendum importantissimo che deciderà gli usi e costumi di cittadini che vivono in quello Stato. Questa non è democrazia ma idiozia allo stato puro.

AH1A

Sab, 03/12/2016 - 16:48

Ettore10 il referendum che tu ai "pensato" di votare non è quello che si svolgerà in Italia...

Lorenzo Cafaro

Sab, 03/12/2016 - 17:13

Gentili signori, io ho due figli all'estero, laureati, che sono lì perchè qui in Italia non c'è posto per loro.E hanno già votato: una sola scheda!!! Forse che non hanno gli stessi diritti? I brogli si controllano, se ci fossero, e i colpevoli vanno messi in galera ed opportunamente sputtanati. Sarebbe una occasione. Vi ricordate quando andava in giro il simpatico ministro missino a propagandare per noi? Suvvia, siamo seri, lasciamo i diritti a chi li ha, sono iscritti all'AIRE. Queste cose ci mettono allo stesso livello dei kompagni. Non è così che risorge la vera sana onesta destra liberale, lasciamo Salvini, Bossi e compagni alle loro esternazioni. Non mi pare che il Giornale sia della Lega.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 03/12/2016 - 17:31

A parte le fregnacce di riflessiva/conviene che ha trattato gli italiani all'estero di "italioti" direi che continuare a discutere se sia giusto o meno che gli italiani iscritti all'Aire debbano o meno votare é come discutere del sesso degli angeli. La possibilità per i residenti all'estero di votare esiste per moltissimi paesi civili e proprio il caso dell'Austria lo dimostra. L'unica differenza é che l'Austria ha una magistratura seria, e l'annullamento delle elezioni presidenziali lo ha dimostrato, mentre da noi ... campa cavallo. Quanto poi a coloro che dicono che gli italiani all'estero non capiscono un cavolo direi che é esattamente il contrario per buona parte di noi, anzi direi che moltissimi sono meglio informati degli "italioti" residenti e a dimostrarlo basta vedere come i residenti hanno ridotto l'Italia!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 03/12/2016 - 17:31

..continua..Resta il fatto che sarei propenso all'annullamento di tutte le schede "estere" di questo referendum perché le stesse sono irregolari a tutti gli effetti perché spedite prive del timbro previsto per legge e perché, inoltre, abbiamo la magistratura che ci meritiamo.

Ritratto di sbuciafratte

Anonimo (non verificato)

edo1969

Sab, 03/12/2016 - 18:09

Orgoglioso di restare in italia, pagare tasse in italia, spendere in italia, vivere ogni giorno nel paese che amo e che fa sempre più schifo, mangiare roba italiana, comprare prodotti italiani, cacare in cessi francesi, guidare una fiat prodotta in polonia e fare la vacanze nel mare inquinato italiano. Chi va all'estero è perchè non ama 'sto paese, abbia il coraggio di dirlo, mica emigra più perchè obbligato. Voterò domenica ovviamente SI

Ritratto di orione1950

Anonimo (non verificato)

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 18:19

Il presidente Renzi, in visita ufficiale in Inghilterra, viene invitato per un tè dalla Regina Elisabetta. Durante l’incontro le chiede qual è la sua strategia di leadership, e lei risponde che consiste nel circondarsi di persone intelligenti. A questo punto Renzi le chiede come fa a giudicare se sono intelligenti. “Lo capisco facendogli la domanda giusta.” – risponde la Regina – “Mi permetta di dimostrarglielo”. La regina allora telefona a David Cameron e dice: “Signor Primo Ministro, la prego di rispondere alla seguente domanda: sua madre ha un bambino, e suo padre ha un bambino, e questo bambino non è né suo fratello né sua sorella. Chi è?”.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 18:20

David Cameron risponde: “Ovviamente sono io!” “Corretto! Grazie, e a risentirci, sir.”, dice la Regina. Sua Maestà attacca la cornetta e dice: “Ha capito Mr. Renzi?”. “Sicuro. Grazie mille. Farò senz’altro anch’io così!”. Al rientro a Roma decide di mettere alla prova Orfini: lo fa quindi venire a Palazzo Chigi, e gli dice: “Ascolta, Matteo, mi chiedevo se potessi rispondere a una domanda.” “Certamente, signor Presidente, cosa vuole sapere?”. “Ehm, tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?”. Orfini ci pensa un po’, poi imbarazzato dice: “Posso pensarci meglio e rispondere poi correttamente?”. Renzi acconsente, e Orfini se ne va.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 18:20

Appena uscito da Palazzo Chigi, Orfini organizza subito una riunione con altri colleghi di partito, i quali si lambiccano il cervello per diverse ore, ma nessuno riesce a trovare la risposta giusta. Ad un certo punto ad Orfini viene in mente di interpellare il filosofo Cacciari e gli spiega la situazione: “Adesso ascolta la domanda: tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?”. Cacciari risponde subito: “Ovviamente sono io!”Razza di deficienti!!”. Estremamente sollevato, Orfini corre a Palazzo Chigi e dice al Presidente: “Presidente, so la risposta alla sua domanda! So chi è il bambino! E’ Cacciari!”. E Renzi risponde, disgustato: “Cxxxxxo, è David Cameron!”.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/12/2016 - 18:49

@lorenzovan; sei proprio un pdiota! Ti ho spiegato, in lingua italiana, e lo ripeto, che tra quelli che conosco, e sono un centinaio, il 99% ha votato NO perché sono di sinistra o estrema sinistra; di conseguenza come vedi, il mio specchio sono le persone che conosco. Hernando45 te l'ha fatto notare, io non musulmano e tantomeno cattolico, sono ateo e nella mia famiglia ognuno ha votato per proprio conto; a parte gli altri due figli che non hanno ricevuto i kits. E' sempre un piacere leggerti; leggendo te, elkid, riflessiva, paolina2, boss..., mi convinco sempre di più che i bananas non sono pdioti .

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 03/12/2016 - 20:14

Royfree 16:45 scrive : "Diritto o meno vorrei capire quale mente contorta permette ad uno che vive da 30 anni all'estero di votare ad un referendum importantissimo …". - - - La mente contorta ce l'ha lei perché dovrebbe almeno aver la capacità di discernere tra residente e residente. Per quanto mi concerne, ho diritto di votare perché, pur essendo AIRE non da 30 ma da 34 anni, ho sempre pagato e pago tuttora TUTTTTTEEEE le tasse in Italia e molto probabilmente ne pago più di lei. Idioten.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 03/12/2016 - 20:27

edo1969 18:09 – Bravo, se lo faccia mettere in quel posto, voti SÌ (ma metta l'accento sulla "i" altrimenti le annullano il voto) e poi vada a cacare nel da lei menzionato cesso francese.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/12/2016 - 08:16

@lorenzovan; sei proprio un pdiota! Ti ho spiegato, in lingua italiana, e lo ripeto, che tra quelli che conosco, e sono un centinaio, il 99% ha votato NO perché sono di sinistra o estrema sinistra; di conseguenza come vedi, il mio specchio sono le persone che conosco. Hernando45 te l'ha fatto notare, io non musulmano e tantomeno cattolico, sono ateo e nella mia famiglia ognuno ha votato per proprio conto; a parte gli altri due figli che non hanno ricevuto i kits. E' sempre un piacere leggerti; leggendo te, elkid, riflessiva, paolina2, boss..., mi convinco sempre di più che i bananas non sono pdioti!

edo1969

Dom, 04/12/2016 - 13:19

abj14 bravo adesso vai a pascolare gli zebù, troglodita, sei un pecorone manipolabile e manco te ne rendi conto. Sai cosa accadde l'8 agosto 2014?