Sui migranti nessun accordo. L'emergenza rimane italiana

Sul caso il governo si era speso molto, ma dal vertice non arriva nulla se non una dichiarazione d'intenti

Dal nostro inviato a Messina

La diplomazia italiana ha fatto il possibile per cercare di far passare la versione del «buon compromesso», ma è piuttosto evidente che è il negoziato sull'immigrazione a rappresentare la grande sconfitta politica dell'Italia a questo G7. Il disaccordo, infatti, è così profondo che ieri pomeriggio si perfino ipotizzato di non mettere agli atti un comunicato congiunto sul tema, limitandosi invece a una breve dichiarazione dei leader. Quasi certamente non accadrà, ma resta comunque il fatto che su un fronte tanto delicato l'Italia va incontro ad un insuccesso destinato a portarsi dietro conseguenze concrete. Soprattutto per un Paese come il nostro, dove ogni anno arrivano all'incirca 200mila migranti.

Sul punto, peraltro, Paolo Gentiloni si è speso non poco. Come ha spiegato lo stesso premier italiano, infatti, la scelta stessa di Taormina per il summit ha una valenza simbolica visto che la Sicilia «rappresenta un ponte tra le due sponde del Mediterraneo». La linea italiana, sostenuta dai partner europei ma anche dal Canada, non ha però convinto gli Stati Uniti ed è stata archiviata l'ipotesi di arrivare ad una dichiarazione congiunta nella quale si dica che tutto il mondo, e non le singole nazioni, hanno la responsabilità della crisi dei rifugiati.

Sul punto Donald Trump non ha arretrato di un metro e alla fine al summit di Taormina va prevalendo l'approccio securitario statunitense rispetto a quello solidale dell'Ue. Così, l'ultima bozza del documento finale che girava ieri sera non andava oltre il certificare che «vengono riaffermati i diritti sovrani degli Stati di controllare i loro confini e fissare chiari limiti ai livelli di immigrazione». Insomma, ognuno per sé nella gestione delle proprie frontiere. Con solo un semplice e banale passaggio di circostanza sulla necessità di «rispettare» i diritti dei migranti.

Nessun accordo, dunque. Evidentemente non aveva torto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk quando ha definito quello di Taormina «il vertice più impegnativo tra i G7 degli ultimi anni». Anche Gentiloni, peraltro, non ha negato «divergenze» su diversi fronti. D'altra parte, non solo sull'immigrazione ma anche sul clima non c'è stato alcun passo avanti. Sul punto la discussione è stata sospesa, perché sul destino degli accordi di Parigi a ieri sera ancora non c'era una posizione comune. «L'amministrazione Usa ha in corso una riflessione interna di cui gli altri Paesi hanno preso atto confermando il loro impegno totale», ha spiegato il premier italiano. Mentre Angela Merkel ha invitato esplicitamente gli Stati Uniti a rispettare l'accordo. Insomma, il punto è capire se Washington deciderà di dare attuazione completa ai protocolli di Parigi.

E pure sul commercio la distanza tra l'inquilino della Casa bianca e i partner è stata ammessa implicitamente dallo stesso consigliere economico di Trump, Gary Cohn. Anche su questo fronte la situazione resta sostanzialmente di stallo.

L'unico passo avanti, scontato dopo i tragici fatti di Manchester, è l'accordo sulla lotta al terrorismo. Per quanto l'intesa fosse annunciata, il risultato è importante, tanto che pure il capo dello Stato Sergio Mattarella lo definisce «una risposta ambiziosa». Il G7 si impegna infatti a continuare con maggiore determinazione nella lotta al terrorismo, pressando anche i grandi internet service provider perché si dotino degli strumenti necessari per evitare che su internet finiscano contenuti che spesso anticipano o fanno da amplificatore agli atti terroristici. Un punto, questo, su cui molto si è speso il primo ministro inglese Theresa May. Per sconfiggere il terrorismo ha detto è fondamentale passare dai campi di battaglia al web.

Commenti
Ritratto di .nonnaPina..

.nonnaPina..

Sab, 27/05/2017 - 08:36

i cinque miliarducci di neurottoli l'anno per mantenere islamici e africani che arrivano in itaglia saranno ad ESCLUSIVO carico di PDIOTI e BERGOGLIONI, VEROOO?

roseg

Sab, 27/05/2017 - 08:37

E per fare il punto sul summit di Taormina: BLA BLA BLA BLA BLA BLA BLA, gli eminenti buffoni hanno concluso: bla bla bla bla bla bla.

Massimo Bocci

Sab, 27/05/2017 - 08:38

La famosa legge dell MENGA, per chi è e fa il servo ONLUS,ONG,Coop (volontariamente)solo per RUBARE e tradire,distruggere il proprio popolo, di può definire soddisfatto missione PD, catto-comunista riuscita in fondo era una questione (per loro) di vita e di morte,e prima di morire loro rinnegati traditori e LADRI,hanno preferito che ha schiantare asservito sia il popolo sovrano (sovrano??? Si fa per dire già servo UE-Meticcio) dunque per dei servi pagatori di pizzo, essere anche invasi e annientati è solo il proseguo di un calvario inreversibile e certo!!!

paolonardi

Sab, 27/05/2017 - 08:45

La piccola Italia, governata da una massa di incapaci amebe, viene rimessa al suo ruolo di vaso di coccio fra tanti vasi di ferro noistante le roboanti affermazioni del conte comunista. Meno male che c'e' Trump che con le sue posizioni decise su immigrazione e clima ha preso posizione decise dettate dal buon senso (immigrazione) ed evidemze scientifiche (riscaldamento globale) ha impedito il solito comunicato finale grondante retorica e falso buonismo.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 27/05/2017 - 08:46

HA!HA!HA! Dobbiamo richiamare Napolitano in parlamento e denudarlo di tutti i suoi (e della sua famiglia) averi e possedimenti, togliere la lucra pensione e passare la minima, di 700 euro mensili. Napolitano, il vero promotore della crisi, della corruzione e della sporcizia che liberamente entra ed esce dal paese !!!

Korintos

Sab, 27/05/2017 - 08:53

Dal momento che la Germania è nell'entroterra europeo, più entro che terra, la Francia no, schieriamo la marina italiana nel Mediterraneo armata di tutto punto e scortiamo i barconi sino alle coste francesi. Li li lasciamo attraccare e così avremo fatto opera umanitaria verso gli immigrati e atto di cortesia alla Francia. Poi Macron andasse a imprecare in Germania. Noi risponderemo basta con l'Italia ora tocca a voi.

ILpiciul

Sab, 27/05/2017 - 08:55

Direi che più che non essere arretrato di un metro, non è arretrato di un millimetro anzi, sembra che sia l'unico a cui stanno a cuore le genti, anche le autoctone. Intravvedo abbassamenti di creste e forse anche qualche taglio. Dopotutto, doveva arrivare la "Provvidenza" in difesa di chi, noi, non ha le scorte armate anche per andare a fare la spesa. Avranno, gli inutili burocrati, molti immeritati privilegi ma, anche dopo l'attentato in Grecia, non credo dormano tranquilli perchè sanno che non c'è scorta che tenga se il popolo perde le staffe.

Ritratto di Quasar

Quasar

Sab, 27/05/2017 - 09:00

Cioe' italiani ( i nostri rappresentanti corrotti) arrangiatevi, Voi buonisti li avete fatti entrare e Voi li manterrete vita natural durante. Si puo' essere piu' pdioti !

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 27/05/2017 - 09:05

MA e CHIARO E NORMALE STI DEMENTI CRIMINALI che abbiamo la sfortuna e la DISGRAZIA DI AVERE PARLANO DI AIUTO A PRENDERSELI NON A FERMARLI!!! Vogliono continuare lo SPORCO BUSINESS pero' distribjendolo A TUTTI!!!

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 27/05/2017 - 09:09

" dovete aiutarci ad accoglierli" e non a FERMARLI e te credo che te mannano a fare....siamo governati dalla peggior risma di trafficanti del pappobusiness non c'e scampo

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 27/05/2017 - 09:14

Pratica applicazione della legge del Menga. C.V.D.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 27/05/2017 - 09:15

PATETICI INUTILI BUFFONI CHE SI METTONO A FARE I VIP CON I SOLDI DELLE NOSTRE TASSE!

Cesare007

Sab, 27/05/2017 - 09:23

Con il G7 a Taormina il governo italiano ha dimostrato una cosa importante: e' possibile fermare l'invasione. Basta volerlo!!!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 27/05/2017 - 09:26

Perché avrebbero dovuto preoccuparsi dei, CLANDESTINI, dei FALSI RICHIEDENTI ASILO, dei CRIMINALI STRAGISTI che ad essi si mescolano? I signori del G7, quando si riuniscono per farsi una bella chiacchierata, sono ben protetti e blindati. Erano a Taormina, mica alla stazione di Milano!

edo1969

Sab, 27/05/2017 - 09:35

Questi vertici non servono assolutamente a niente se non per litigare e criticarsi, o per fare passerella e dare un po' di lavoro ai giornalisti. Soldi e tempo buttati.

nomadi

Sab, 27/05/2017 - 09:37

Embe' mi pare giusto che sia solo italiana

Cedro

Sab, 27/05/2017 - 09:39

Chi e` causa del suo mal pianga se stesso. L'Italia, con la scusa della solidarieta`, vuole scaricare la sua incapacita` sugli altri paesi, che ovviamente non ci stanno. L'Italia impari a controllare i propri confini per impedire nuovi arrivi, impedendo per esempio le navi delle ONG di dirigere verso l' Italia e ad iniziare una seria politica di rimpatri. Marocchini, Tunisini, Egiziani, Algerini sono i maggiori sostenitori del terrorismo. Nei loro paesi c'e` la pace e dei governi stabili con i quali si possono prendere accordi.

giannide

Sab, 27/05/2017 - 09:40

L'europa e il mondo, hanno deciso, l'africa si svuoterà tutta, le coste italiane sono le sole esposte all'immigrazione, e il buonismo della sinistra impedisce di non andare a prenderli in mare, ORMAI IL CERINO ACCESO RIMARRA' ALL'ITALIA.

Beaufou

Sab, 27/05/2017 - 09:42

Cari amici Italiani, i problemi dell'Italia non li risolvono i vari G7 e troiate di questo genere, dobbiamo risolverli noi: primo, cominciando a combattere questa classe politica imbelle e corrotta, e poi cominciando a difendere le nostre case e le nostre città da invasioni incontrollate. Anche (e temo ormai "solo") con le armi. Sveglia!

FRATERRA

Sab, 27/05/2017 - 09:44

Sicuramente è vero che il governo Italiano si è speso in parole, per risolvere il problema CLANDESTINI ma siccome il problema lo ha creato proprio lui i vari buonisti e quell' essere vestito di bianco a noi VERI ITALIANI toccherà spendere in euro.

rmazzol

Sab, 27/05/2017 - 09:46

""L'emergenza rimane italiana""...... per forza dato che negli altri stati il tornaconto politico per i migranti che rendono più della droga non esiste (ma per l'Italia basta ricordare le parole di Buzzi - mafia capitale)

Maura S.

Sab, 27/05/2017 - 09:46

Allora l'Italia deve reagire rifiutando di accettare i migranti dalle ONG. Per avere l'attenzione dell'Europa deve agire con un atto di forza. Che farà l'europa, ci farà la guerra!!!!!!!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 27/05/2017 - 09:47

Adesso è ufficiale! 1) Nella UE ognuno fa i propri interessi, lo fanno tutti tranne noi che subiamo supinamente le decisioni altrui grazie anche ad un premier ridicolo esponente di un partito ignobile. 2) Siamo la discarica di tutta la feccia del mondo, non solo di quella africana. La conseguenza di tutto questo è la fine delle speranze nel futuro, ci aspettano degrado, delinquenza, miseria, fame. E questo lo hanno capito tutti, quello che pochi hanno capito è la velocità con cui questo avverrà: non riguarderà i nostri figli, come pensano i cinici che votano PD, ma noi stessi. Ma la colpa della democrazia che ha portato al potere partiti come il PD? Non lo credo! La colpa è nostra ed è la perdita del rispetto verso noi stessi e dell'orgoglio di essere un popolo con cultura e tradizioni millenarie. Ed a questo non c'è rimedio. La feccia ci travolgerà!

guerrinofe

Sab, 27/05/2017 - 09:48

A CONFERMA DELL'INCAPACITA' DEI NOSTRI POLITICI ,IN CASA PROPPRIA A FARSI RISPETTARE!

carpa1

Sab, 27/05/2017 - 09:51

Se c'era ancora qualche dubbio, non certo da parte nostra ma da parte della sx, ora questa sia consapevole di averci ridotto ad essere lo zerbino del mondo.

rossini

Sab, 27/05/2017 - 10:16

E che cosa vi aspettavate? Francesi, Tedeschi e Inglesi non sono mica scemi. Il cerino acceso lo lasciano nelle mani di noi imbecilli che i migranti li andiamo a raccattare fin sulle coste della Libia. Intanto ci rimettiamo 5 miliardi di euro all'anno con cui potremmo far ripartire l'economia e fare concorrenza proprio a quei paesi che, con loro grande gioia, ci lasciano soli.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 27/05/2017 - 10:18

Il vertice di Taormina prova ancora una volta il poco peso che l'Italia ha in campo internazionale. Tutti i governanti stranieri difendono il proprio paese e tutelano i propri interessi ed il proprio popolo, quelli italiani, invece, nella loro utopica visione buonista, sembra abbiano altri interessi e aspettano solidarietà dall'UE che puntualmente non arriva. Come già riportava un post precedente il cerino è stato acceso a causa di questa visione utopica. Purtroppo, però, rimane acceso in mano ai soli italiani con tutte le conseguenze che seguiranno a discapito dei cittadini negli anni a venire. Per aiutare popolazioni bisognose sarebbe stato più sensato agire direttamente nei loro paesi, mentre nei casi più disperati per la presenza di conflitti si poteva intervenire con forze militari internazionali come avvenuto in altre occasioni. Debolezza politica italiana. Tutto qui ....

Ritratto di .nonnaPina..

.nonnaPina..

Sab, 27/05/2017 - 10:18

GRANDE gentiglione, SERVIZIO AI TAVOLI IMPECCABILE

Luigi Farinelli

Sab, 27/05/2017 - 10:20

Quote ad inizio G7: Italia alla fine con cerino in mano sul tema invasione migratoria veniva pagato a 1,01 (quasi sicuro). Governanti europei che si fanno carico almeno di PARTE del problema immigrazione: dato a 1004. Colpo di sole capace di far rinsavire le menti dei governanti che si piegano allegramente alla truffa dei cambiamenti climatici "antropici" (escluso Trump, giustamente contrario): dato a 50600 (per giornata solatia: in caso di pioggia a 130000). Ammissione di colpevolezza per gli sfasci economici, sociali, etici e morali causati per spaccio di ideologie, "primavere", assassini di capi di governo, ricerca di armi di distruzione di massa", destabilizzazione di aree geo-politiche "per portare la democrazia dell'Occidente", immigrazionismo biblico da pulizia etnica: dato a un milione cinquecentomila.

f35

Sab, 27/05/2017 - 10:25

Tipico vittimismo italiano. Nessuno ha chiesto ad italia di favorire il transito dei migranti economici. La politica di italia e stata quella di prendere tutti per fare bella figura con la chiesa e cercare di infilarli negli altri paesi. 10 anni fa in spagna sbarcavano 50.000 migranti al anno. Invece di frignare si sono dati da fare ed hanno ridotto il numero a 7.000. L'italia, invece, ha incentivato le migrazioni con operazioni come mare nostrum che hanno fatto esplodere le imbarcazioni.

Ritratto di Marotta2

Marotta2

Sab, 27/05/2017 - 10:32

Per pagare questo lusso che non possiamo permetterci ne possiamo ridimensionare un altro altrettanto fuori dalla nostra portata : immediata riduzione del 50% delle pensioni d'oro che se non sbaglio ammontano a circa 12 mld euro !!!! Vergogna !!!

carlottacharlie

Sab, 27/05/2017 - 10:37

Senza tante menate ,si sconfigge il terrorismo bombardando a tappeto i paesi mediorientali e chiudendo le frontiere. Ai paesi del G7 non frega niente se l'Italia li prende tutti questi africani, anzi, sono ben contenti cosi' potranno erigere muri e farci cadere nella barbarie scaricandoci ogni barlafus che voglia venire sul continente. Pensano di gia' che siamo una fogna e son contenti di usarci come tale. Poi il volerli aiutare nei loro paesi mi sembra una scemenza, li aiutiamo da settant'anni e piu' e non e' stato cavato un ragno dal buco. Insegnamogli a lavorare e combattere i loro e nei loro paesi se vogliono migliorare. Cosa frulla nelle menti deficienti che si sentono colpevoli? Di cosa? Di fatti ormai nell'oblio del tempo? Questi paesi africani orientali e mediorientali hanno risorse a iosa, sono ricchi nel sottosuolo e possono civilizzare le loro terre senza l'aiuto dell'occidente. Olio di gomito schiena dritta agli invasori che preferiscono rubare invece di creare. Non sono disumana e' che conosco tutti gli african-medioriental-oriental ed i loro paesi da decine d'anni. Sono fancazzisti, si dice in generale, perche' mosche bianche ci sono anche tra loro, e sono pochi pochi, troppo pochi.

giancristi

Sab, 27/05/2017 - 10:41

L'Italia deve fare accordi con la Libia! Diamo i 4,6 miliardi di euro stanziati per la "accoglienza" a Libia, Tunisia, Egitto. In cambio devono bloccare le partenze dei "migranti".

Ritratto di krakatoa

krakatoa

Sab, 27/05/2017 - 10:44

Anche se timidamente L'Italia ha provato a parlarne, è chiaro che ci vuole ben altro per affrontare il problema, poichè questa è un emergenza che non si può affrontare da soli,durerà nel tempo e riguarda le nazioni europee che pensano di arginarlo curando il proprio orticello,ciò che resta da fare è impedire con ogni mezzo l'invasione, oltre a essere geograficamente svantaggiati, siamo l'unico paese che oltre a lasciare la porta aperta li va anche a prendere, questo è un suicidio non assistito.

Ritratto di Longo61

Longo61

Sab, 27/05/2017 - 10:48

Basterebbe ricordarselo alle prossime elezioni.

Giorgio Colomba

Sab, 27/05/2017 - 10:54

Le passerelle, specie se improduttive e costose, sono l'unica specialità di questo governo in costante sudditanza psico-politica all'UE.

GMfederal

Sab, 27/05/2017 - 10:57

SIAMO UN POPOLO SENZA PALLE MA COSA ANCORA PIÙ GRAVE LO È ANCHE IL NOSTRO ESERCITO ALTRIMENTI AVREMMO GIÀ AVUTO I CINGOLATI IN PARLAMENTO. POVERA ITAGLIA E POVERI ITAGLIOTI...

honhil

Sab, 27/05/2017 - 10:59

Sui migranti nessun accordo L'emergenza rimane italiana: (Il Giornale) Non ci può essere accordo perché nessuno li vuole i cosiddetti migranti. E poiché i modi per fermarli ci sono, agli altri capi di stato o di governo non resta che uscirsene con la classica battuta sfottente: “Hai voluto la bicicletta? Adesso pedala…”. Adesso le pompose, distruttive, prime quattro cariche dello Stivale devono andarsene a casa: hanno causano abbastanza danni, per continuare a lasciarle nei loro paludati panni. E c’è un solo modo, e uno soltanto, per dare una svolta risolutiva a questo caos: che l’esercito si decida finalmente di mettersi al servizio dell’Italia invece di fare il guardaspalle di chi con le parole e con i fatti ha tradito, e continua a tradire, l’Italia e gli italiani.

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 27/05/2017 - 11:02

Sono ridicoli. Tutti e sette insieme non riuscirebbero a pareggiare la potenza industriale ed economica della Cina eppure brilla per la sua assenza. Gli USA già hanno provato al G 20 di dettare delle regole con Obama in testa e renzi scodinzolante che seguiva. Le stesse regole che imposero alla germania di Hitler. Producete troppo e a prezzi bassi noi non riusciamo a starvi dietro quindi producete di meno. Xi Jimping non è hitler e rispose ad Obama in diretta mondiale Stai giocando col fuoco. Molice Linyi Shandong China

Una-mattina-mi-...

Sab, 27/05/2017 - 11:08

I SOLITI COSTOSISSIMI VERTICI CHE SI RISOLVONO FRA PANTAGRUELICI PRANZI ED ENOLOGICHE FATICHE. I DELINQUENTI INSEDIATI SUGLI SCRANNI NON HANNO INTENZIONE DI FARE ALTRO

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 27/05/2017 - 11:08

P S Gli usa costrinsero alla fame i paesi più tecnologici, Germania, Giappone, più chi produceva la migliore qualità alla fame. Non dimenticate le sanzioni all'Italia e quando Hitler parlava nei suoi comizi di spazio vitale intendeva questo i paesi ricchi dovevano far la fame per non oscurare gli USA. Ma queta volta non gli riuscirà la Cina ha le risorse e i mezzi per mettere in ginocchio l'ex gigante. Molice Linyi Shandong China

tofani.graziano

Sab, 27/05/2017 - 11:12

Chiamarla solo emergenza e quantomeno riduttivo,qui si parla di affari favoriti da un governo di pagliacci in combutta con le varie organizzazioni che di umanitario non hanno nulla.Detto questo,è prioritario alle prossime elezioni mettere fuori gioco il p.d. e provare e dico provare(se oramai non è troppo tardi)a cercare di porre rimedio a tutto ciò che ognuno di noi ha sotto gli occhi e cioè lo sfascio totale della nostra ITALIA e del suo POPOLO

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 27/05/2017 - 11:13

E' evidente che l'emergenza rimane italiana perché nessuno ci ha ordinato di andare a raccattare clandestini sulle coste libiche, è stata una decisione dei nostri Letta il piccolo e del Fonzie nostrano, che l'ha scalzato per fare ancora peggio, dato che lui per mostrare i muscoli è andato a raccogliere anche i morti dal fondo del mare dopo un anno dai fatti. La Spagna ha fatto valere la propria sovranità territoriale con ogni mezzo, anche sparando, e nessuno ha avuto da obiettare. Se i nostri sgovernanti del PD, con Alfano come mosca cocchiera, speravano che ora i Grandi ci levassero le castagne dal fuoco si devono ricredere. Ognuno guarda ai propri interessi nazionali. Noi italiani siamo doppiamente sfortunati, è ora di svegliarsi e tenerne conto al momento di votare. Non è scritto da nessuna parte che noi si debba mantenere a sbafo milioni di musulmani parassiti che in un prossimo futuro ci faranno pentire di esser nati. Sveglia italioti!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 27/05/2017 - 11:28

Io credo che qualsiasi governo a maggioranza PD voglia ancora più immigrati, ancora più sbarchi, ancora più affari. Pertanto qualsiasi desiderio falsissimo di "limitare gli arrivi" non è altro che ipocrisia pura.

Cheyenne

Sab, 27/05/2017 - 11:28

purtroppo i 2 grandi i 4 lacchè e la cacca italiana che decisioni potevano prendere?? se non quella di fottere l'italia già messa a 90. Ah se ci fosse ancora gente come Pertini, Craxi, Andreotti.

Trinky

Sab, 27/05/2017 - 11:30

Grande franceschiello........!!! Invita ancora di più gente, tanto quando sono qua te ne freghi di loro e pensi solo ad intascare i didndini... Queo dindini che, secondo le ultime notizie, quest'anno sono diminuiti visto come va l'8 x 1000 alla chiesa cattolica!

chiara63

Sab, 27/05/2017 - 11:37

L'Italia come sempre ce la farà alla faccia degli idioti che gridano contro l'accoglienza e per i quali proporrei di andare a vivere solo per qualche settimana nei paesi martoriati dalla guerra e dalla fame così forse abbasserebbero un po' i loro toni a cominciare da quel inetto di Salvini

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Sab, 27/05/2017 - 11:41

non capisco perché non ci dicono (pia illusione ) che accordi hanno preso i nostri sgovernanti con gli altri paesi per farci scaricare in Italia tutta l'africa .... non è possibile che siano così stupidi c'è dell'altro ...

Fjr

Sab, 27/05/2017 - 12:05

E ri pareva se non ci lasciavano col cerino in mano, i grandi della terra buoni solo a magnare

gianni.g699

Sab, 27/05/2017 - 12:12

sai che novità !!! ... ma anzi, la plateale conferma del criminale disegno di distruzione di massa dell’intero popolo italiano !!! ... ricordo che tale azione un tempo veniva chiamata genocidio !!! oggi banalmente e più volte auspicata e confermata perfino dai nostri esponenti di governo è diventata semplice sostituzione etnica !!! ... complimenti per l'evoluzione lessicale ma il significato e ancor più le conseguenze di tale innovazione portano sempre allo stesso risultato,,, ovvero portare alla morte milioni di esseri umani la cui unica colpa è quella di appartenere ad una etnia e una popolazione !!! quella italiana !!!

jaguar

Sab, 27/05/2017 - 12:54

Non ci voleva certamente il G7 per arrivare alla conclusione che il problema dei migranti rimane un problema esclusivamente italiano.

apostrofo

Sab, 27/05/2017 - 23:47

Come si temeva, è stata una ennesima occasione per "auspicare,ribadire e formulare fervidi auspici... ". Gli sbarchi questi giorni non andavano dirottati in altri porti (rigorosamente italiani). Dovevano arrivare a Taormina dove , con posti a sedere panoramici, i grandi cervelli del G7 potevano averne un'idea più concreta E noi continuiamo imperterriti a promuovere immigrazione in Italia fino a .. scoppiare. Siamo già ai posti in piedi !

apostrofo

Sab, 27/05/2017 - 23:59

Con tanta solidarietà europea, a Gentiloni hanno detto che ogni paese è libero di gestire i propri confini. Indovinate un po' che vuol dire ! Che tutti quelli che arrivano ed accogliamo amorevolmente ce li dobbiamo tenere. L'Europa decide una cosa ed i paesi europei continuano a fare quello che vogliono, legittimamente, come è stato ribadito a Taormina. E noi sollecitiamo gli italiani a migliorare l'accoglienza e l'integrazione di quelle migliaia che arrivano ogni giorno. Incredibile , inimmaginabile. E chiediamo il permesso all'EU di sforare (creare debiti che mettiamo sulla testa dei nostri nipoti) per accogliere e integrare questa gente che di profugo non ha quasi niente. Ci costano una finanziaria l'anno !