"Sui vitalizi vado in fondo" ​Ma la Casellati frena Fico

Non si spegne la polemica per l'annuncio del taglio dei vitalizi da parte del presidente della Camera, Roberto Fico

Non si spegne la polemica per l'annuncio del taglio dei vitalizi da parte del presidente della Camera, Roberto Fico. Dopo l'invito del presidente del Senato a seguire la strada della prudenza, Fico tira dritto e intervenendo a Ragusa afferma: "Credo che sia importante che la Camera dei deputati - e io ne sono il presidente - vada avanti fino in fondo su un tema importante, non punitivo per gli ex parlamentari. Si tratta solo di riequilibrare dei disequilibri precedenti. La prossima settimana ci saranno gli emendamenti dei vari membri dell’Ufficio di presidenza e la settimana successiva andremo in votazione".

E al presidente della Camera risponde la Casellati ai microfoni di Sky Tg24: "Quando il presidente Fico ha iniziato a trattare il tema dei vitalizi, ho chiesto ai nostri questori del Senato di lavorare insieme a loro, proprio per arrivare a una decisione che fosse condivisa anche al Senato, in una prospettiva di accelerazione di tempi e di condivisione di contenuti. Se si troverà la formula giuridica giusta si farà. Questo tema lo affronterò al mio rientro con i sentori e i questori, non intendo sottrarmi e non ho mai inteso, anzi ho mandato una nostra delegazione perché lavorasse assieme ai rappresentanti della Camera. Solo attraverso un provvedimento tecnicamente ineccepibile potrà andare in porto. I dubbi che avevo presentato di una possibile incostituzionalità, che ho prospettato non solo io ma anche dei giuristi, potrebbero portare a vanificare lo sforzo che stiamo facendo per eliminare i privilegi". Insomma il fronte resta aperto e lo scontro tra Montecitorio e Palazzo Madama è solo all'inizio.

Commenti

cangurino

Sab, 30/06/2018 - 06:14

già meglio delle precedenti dichiarazioni, che erano più da strenuo difensore dei privilegi della casta. Spero che tengano a freno anche la Carfagna, che sul tema ha affermato "vitalizi via, ma non si tocchino le pensioni delle vedove ..." e non si uccidano i bambini innocenti, aggiungerei per concludere degnamente lo sragionamento.