Ma sulla conta interna aleggia il solito incubo Spunta un altro seggio chiuso per brogli

I dirigenti di Casalnuovo: troppe pressioni, i fan di Emiliano volevano altri scrutatori

Napoli «Prevedere un voto inquinato è facile». La bordata, a ventiquattr'ore dall'apertura dei seggi, non porta la firma di un qualsiasi militante ma di uno storico rappresentante della sinistra che conosce bene i territori e i rischi che vi si annidano: il presidente del Consiglio comunale di Casalnuovo (Na) Giovanni Nappi. «Gli ingredienti ci sono tutti ha scritto sulla sua pagina Facebook e non penso sia giusto che il nostro circolo debba essere trascinato in uno scandalo del genere». Che cosa ha scatenato la dura presa di posizione del capo dell'assise di una città che conta 50mila abitanti? La continua, asfissiante richiesta, da parte dei supporter provinciali di Michele Emiliano, di altri scrutatori e rappresentanti di lista successiva alla composizione del collegio. Composizione peraltro realizzata, come da prassi, tenendo conto di tutti i candidati.

Una «pressione» diventata insostenibile negli ultimi giorni denuncia Nappi che ha convinto o meglio costretto il presidente del circolo ad azzerare tutto e a «rimettere nelle mani degli organismi provinciali le nomine». Le istanze di «lottizzazione», secondo il presidente del consiglio, sarebbero pure ingiustificate considerato che «Emiliano alla convenzione di circolo ha preso 2 voti». Dunque: perché tanto pressing per modificare e allargare il seggio? Il diavolo spesso si nasconde nei dettagli. Nella lista a sostegno del governatore pugliese ci sarebbe un elettore (che poi ha chiesto di mettere il fratello come scrutatore) che pur vivendo e lavorando in città non è iscritto, stranamente, al locale circolo dei dem. Il motivo? Sarebbe un infiltrato di un altro schieramento («lui è notoriamente distante dal nostro partito», commenta Nappi) assoldato dai simpatizzanti di Emiliano per raggranellare voti al di fuori degli steccati del Partito democratico. Non sarebbe la prima volta, d'altronde. «È possibile pure che votino persone non del Pd, del centrodestra, cinesi conclude Nappi gente che non sa di aver votato, siamo abituati a tutto qui a Napoli». Intanto, il circolo è rimasto chiuso perché impraticabile. E il seggio, fino alla tarda serata di ieri, non era stato ancora allestito né erano stati selezionati scrutatori e presidente. Un'altra grana per un partito ormai allo sbando.

Commenti

un_infiltrato

Dom, 30/04/2017 - 09:14

Riesumate Emilio Fede. Solo lui saprebbe stigmatizzare quanto accaduto.

elio2

Dom, 30/04/2017 - 09:23

L'unica espressione capace di meravigliarmi sarebbe constatare che non ci sono imbrogli, visto che sono oramai 12 anni che si conosce sempre con qualche mese di anticipo chi sarà il vincitore delle primarie comuniste, una pagliacciata, dove mancano solo i soldi che le pecore sinistrate vanno diligentemente a portare credendo di decidere ciò che invece è stato già deciso dal partito.

sergio_mig

Dom, 30/04/2017 - 09:23

PER QUALE MOTIVO ALLE PRIMARIE DEL PD VOTANO ANCHE PERSONE CHE NON SONO CITTADINI ITALIANI SENZA DIRITTO AL VOTO, CHI HA 16 NON HA LA SCHEDA ELETTORALE, QUINDI È PALESE CHE CI SARANNO BROGLI AI GAZEBO PER CUI È TUTTA UNA PAGLIACCIATA, ALTRO CHE TRASPARENZA..

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 30/04/2017 - 09:57

Squallida farsa. Ignobile e scandalosa, solo brogli e falsità di un partito in agonia (ultimo sondaggio: il PD SOTTO al 20%). Sarei curioso conoscere per quale contorta motivazione ci sia gente che si presta a questa farsa pagando pure 2 Euro. Capisco i disonesti, i profittatori, i corrotti, i compari dei vari Penati, Buzzi e dei migliaia di condannati per truffa, ma non capisco gli onesti che vanno oggi ai seggi. Ma come è possibile? Cosa li spinge ad una simile follia? Non esiste risposta razionale, forse ne esiste una psichiatrica.

Vigar

Dom, 30/04/2017 - 09:58

Sempre tagliani simme!

il sorpasso

Dom, 30/04/2017 - 10:11

Che schifo far votare anche chi ha 16 anni e SOPRATUTTO FAR PAGARE 2 EURO! Non mi stupisco se ci sono già i BROGLI: tipico di questo partito.

aldoroma

Dom, 30/04/2017 - 10:23

le primarie??? COSA SONO? RIDICOLI

Giorgio5819

Dom, 30/04/2017 - 10:41

Le primarie di un partito di falsi storici , di menzogne e truffe sociali e culturali puo' essere una cosa seria ? Che cosa significa il voto ai sedicenni e agli extracomunitari? Ma soprattutto che schifo e' tenere uno stato bloccato per decidere chi vince il loro torneo di bocce? Pagliacci che stanno governando abusivamente con l'avvallo di un p d r fantoccio.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 30/04/2017 - 10:55

Se si stanno fregando tra loro, pure in malo modo, può un popolino dargli i voti sperando che facciano gli interessi dei lavoratori e pensionati, etc..?????? Eppure esiste.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/04/2017 - 11:54

Anche fra di loro si fottono, figurasi con gli altri.

mifra77

Dom, 30/04/2017 - 12:44

In ogni modo, la pagliacciata non finisce sulla discussione di chi può votare; questa affluenza, serve solo per dare parvenza di regolarità, in quanto le schede da scrutinare sono stoccate in uno sgabuzzino e sanno già chi hanno fatto vincere...(Renzi). I perdenti, hanno partecipato alla sceneggiata farsesca, sapendo già che la loro candidatura è solo una pupazzata di facciata..

curatola

Dom, 30/04/2017 - 13:41

ho votato renzi alle primarie per tenere lonano dalema e i suoi nipotini ma sono pronto a fare il salto nel buio votando m5s alle politiche.

lawless

Dom, 30/04/2017 - 14:20

ciò che infastidisce chi non è di parte è che queste primarie, che interessano solo una parte di cittadini, siano intese come un fatto nazionale anziché settario. Hanno fagocitato le emittenti tv alla barba di tutti gli abbonati e non che di queste primarie se ne infischiano altamente. Ennesima prova di ingerenza politica partigiana e anacronistica contrariamente a quanto strombazzato per spacciarla come "democratica".

Ritratto di ..nonnoFelicetto

..nonnoFelicetto

Dom, 30/04/2017 - 16:15

anche a casalnuovo le primarie DEL. pd, ACCATTATAVILLO!!!

LuPiFrance

Dom, 30/04/2017 - 16:36

Le primarie all'italiana sono una truffa. In Francia sono cose serie ma anche hollande si è reso conto che spaccano i partiti.