Tajani striglia la Commissione Ue E ridimensiona le pretese tedesche

Il presidente del Parlamento Ue: non blocchino l'accordo

Milano Il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani bacchetta la Commissione europea e, di fatto, ridimensiona i tedeschi. Il casus belli riguarda il piano spaziale Ue, relatore il forzista Massimiliano Salini, a un passo dal traguardo. Proprio la Commissione Ue, nelle ultime ore, ha minacciato di far saltare l'accordo, provocando le ire di tutto il Parlamento Ue, ora intervenuto attraverso il suo presidente: «Le prerogative dei colegislatori devono essere rispettate», ha tuonato Tajani. E pare che la Commissione abbia fatto marcia indietro.

La questione è legata alla corsa allo spazio, una delle voci principali del bilancio comunitario. Si tratta di stabilire quanto denaro dev'essere investito nel settore da parte degli stati membri. Di solito la Commissione Ue fa una proposta di spesa, quantificata per il settennato 2021-2027 in ben 16,9 miliardi di euro. In seguito, Parlamento e Consiglio europeo (quest'ultimo espressione dei governi dei paesi membri ndr.) lavorano sul contenuto della proposta e cercano di arrivare ad un accordo. La Commissione, in questa fase che si chiama «dei triloghi», ha solo il ruolo di «facilitatore». Peccato che durante i negoziati tra le due istituzioni maggiormente rappresentative (Parlamento e Consiglio), la Commissione abbia alzato la voce dicendo, in pratica: «O si fa come dico io o ritiro la proposta iniziale». Di fatto una minaccia di boicottaggio. Ma Tajani ha rimesso le cose a posto, replicando di fatto: non permettetevi di bloccare ciò che è stato condiviso dalle euroistituzioni democratiche.

Nei palazzi di Bruxelles si racconta che sia stata la Germania a far pressioni sul potentissimo braccio destro di Jean Claude Juncker, il teutonico Martin Selmayer, per far saltare tutto. Motivo: nel settore la fanno da padroni italiani e francesi, non certo i tedeschi; che hanno tentato il boicottaggio. Invano, per merito di Tajani.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 02/03/2019 - 09:27

ah ah ah! tajani ridimensiona i tedeschi ah ah ah!

MOSTARDELLIS

Sab, 02/03/2019 - 09:33

Una volta tanto che Tajani fa una cosa buona.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 02/03/2019 - 10:05

non certo è lui a dettare leggi ai tedeschi..

Ritratto di ..£iTaGlianoVero

..£iTaGlianoVero

Sab, 02/03/2019 - 10:42

il MAGGIORDOMO rompe le catene?!?

Gio56

Sab, 02/03/2019 - 11:07

Maggio inesorabilmente piano,piano si avvicina,ed eccoli pronti a risvegliarsi.

vincenzo

Sab, 02/03/2019 - 11:14

Charlie Rivel era come clown sinceramente più serio!

VittorioMar

Sab, 02/03/2019 - 11:14

.IL SOGNO DI "ERCOLINO PESTAMUSI" !!!

tormalinaner

Sab, 02/03/2019 - 11:56

Questo articolo fà parte della campagna di immagine per sostenere la rielezione di Taiani e futuro leader di forza Italia, ma non ci crede nessuno, Tajani è sempre stato sottomesso ai tedeschi e non ha mai detto o fatto qualcosa per disturbarli. Pensate veramente che abbiamo l'anello al naso e che ci beviamo tutte le notizie?

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 02/03/2019 - 12:11

Si è svegliato anche lui....

roberto zanella

Sab, 02/03/2019 - 12:23

TARDI TAJANI, TROPPO TARDI PER CREDERE ANCORA IN FORZA ITALIA....SI CAPISCE CHE E' FUNZIONE SOLO PER SALVARE IL SALVABILE DEL PPE...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 02/03/2019 - 12:49

brrrrr... che paura che incute Tajani.....