Tangenti, il viceministro Nencini sarebbe stato nominato dietro pressione di Incalza

Da una telefonata di Lupi emergerebbe che la nomina di Nencini sarebbe arrivata dietro indicazione del supermanager

Il viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini (Psi) sarebbe stato nominato grazie alla "sponsorizzazione" del super manager Ettore Incalza, ex dirigente del ministero degli affari pubblici. Il dettaglio emergebbe da una telefonata tra il ministro Maurizio Lupi e lo stesso Incalza, riportata nell’ordinanza di custodia cautelare come esempio dello "strettissimo legame" tra i due e "dell’influenza" del funzionario sul ministro. La telefonata risale al 17 febbraio 2014 e a chiamare è Lupi: "Dopo che tu hai dato... hai coperto... hai dato la sponsorizzazione per Nencini... l’abbiamo fatto viceministro".

Commenti

unosolo

Lun, 16/03/2015 - 17:33

quanto ci fregano , si chiamano responsabili ? appoggiano il governo per responsabilità? sembra quasi che finalmente qualcuno lavora , ma guarda caso gli hanno tolto i soldi , forse per evitare certi problemi , suggerisco di dare alle ffaa incentivi reali e mezzi idonei con aumenti di fondi affinché prendano coloro che truffano lo STATO , allora si che si elimina una delle due camere e più della metà dei componenti. magari!