La tassa sulle rimesse degli immigrati in Italia ​che indigna i buonisti

A gennaio parte il balzello dell'1,5% sul money transfer. Barricate della sinistra contro il governo gialloverde

I buonisti sono sul piede di guerra. Su Repubblica è partita la campagna contro la "tassa punitiva e xenofoba" che entrerà in vigore dal prossimo primo gennaio. Introdotto con il decreto fiscale, approvato recentemente dal governo gialloverde, il balzello dell'1,5% sui trasferimenti di denaro all'estero andrà a colpire soprattutto gli immigrati che lavorano in Italia e mandano i soldi a casa propria. Carlo Petrini, fondantore e presidente di Slow Food, ha attaccato a testa bassa l'esecutivo accusandolo di portare il Paese "sulla strada della chiusura e della xenofobia".

Mentre il governo è al lavoro per portare a casa l'ultimo passaggio della manovra economica in parlamento, entra in vigore un nuovo balzello dell'1,5 che, a partire dal prossimo primo gennaio, andrà a colpire tutte le operazioni superiori a 10 euro. Sono escluse solamente quelle che hanno fini prettamente commerciali. Per i buonisti si tratta di una misura "discriminatoria" che va a colpire gli extracomunitari che vivono e lavorano in Italia e che con il money transfer inviano i propri risparmi ai parenti rimasti nei Paesi d’origine. Per Petrini va addirittura a colpire "coloro che pagano le nostre pensioni perché versano oggi contributi che molto difficilmente incasseranno una volta anziani". Chi, invece, ha proposto il provvedimento spiega che serve a trattenere nelle casse pubbliche guadagni che sono stati maturati in Italia da questi cittadini.

In Italia, secondo un report della fondazione Leone Moressa, le operazioni di invio di denaro all'estero potrebbero arrivare a valere, a fine 2018, 5 miliardi di euro. Di questi circa l'80 per cento è andata a finire in Paesi extraeuropei. Per Petrini "tassare le rimesse è un provvedimento esclusivamente punitivo, espressione delle più becere tendenze xenofobe". E lo paragona alla decisione del governo di non sottoscrivere il Global Compact, l'accordo voluto dalle Nazioni Umane per garantire a tutte le persone il "diritto a migrare". "Ma che Paese stiamo diventando?", si chiede Petrini invocando, come già in passato aveva fatto Roberto Saviano, la società civile a far sentire la propria voce.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 24/12/2018 - 16:11

EHHH I BUONISTI,BISOGNA DIRE,DANNO ANCHE IL ( . ) AGLI IMMIGRATI!!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 24/12/2018 - 16:13

i buonisti delle sinistre si indignano?? no probleM.si autotassino per compensare la tassa.semplice no??

CLERMONT-FERRAND

Lun, 24/12/2018 - 16:32

Ci stiamo finalmente incamminando a diventare un Paese con la P maiuscola dove i diritti non sono solo pro immigrati ed extracomunitari ed i doveri solo per gli Italiani (I maiuscola), ripeto, sono solo i primi passi e la strada è ancora lunga!

fer 44

Lun, 24/12/2018 - 16:34

Se il denaro che gli immigrati trasferiscono al paese d'origine e frutto di lavoro regolare (e quindi già soggetto a tassazione) è un balzello bello e buono! Diversamente, se l'immigrato non è in grado di giustificarne la provenienza, mi pare fin troppo esiguo!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 24/12/2018 - 16:50

Macché buonisti, cretinisti si dice, che poi sono i cugini degli imbecillisti imparentati con gli idiotisti.

cardillu

Lun, 24/12/2018 - 16:57

I comunisti sono campioni ad abbaiare e fare i MAGNANIMI CON I SOLDI DEGLI ITALIANI. FANNO I GAY CON IL C.......POSTERIORE DEGLI ALTRI. Lo facessero con quello di VENDOLA, SCALFAROTTI e tanti tanti altri maschioni virili

BALDONIUS

Lun, 24/12/2018 - 17:01

Solo l’1,5%? Chi ricorre al momey transfer deve spdire danaro che nella mgliore delle ipotesi è frutto di evasione fiscale, per non parlare dei frutti dello spaccio, della prostituzione e peggio ancora del finanziameto del terrorismo. Chi lavora regolarmente e paga le tasse, ha sempre un conto bancario o una carta prepagata e quindi può tranquillamente disporre un bonifico estero. Il money transer andrebbe proprio eliminato perchè è lo strumento principe di chi teme la tracciabilità dei flussi di danaro. Ma noi abbiamo sempre gli utili idioti che difendono le cause perse.

cgf

Lun, 24/12/2018 - 17:03

se mandassero tutto all'estero, come faranno ad incrementare i consumi e/o pagarci le pensioni?

cir

Lun, 24/12/2018 - 17:09

fer 44 ; non e' questo il caso ma lo e' per principio. Se una cascata d acqua produce corrente elettrica , lo fa' perche' i fiumi portano acqua al mare e per evaporazione torna sui monti. Blocca il circuito in qualsiasi punto e tutto si ferma.

Albius50

Lun, 24/12/2018 - 17:10

Con il valore dell'EURO rispetto al loro paese di origine oltre che sfamare le famiglie si costruiscono la VILLA, bene a fatto il GOVERNO ITALIANO

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 24/12/2018 - 17:14

Ma le tasse non le dovevano pagare tutti? La mungitura a vale solo per gli italiani? Inoltre la maggior parte di questi sono soldi in nero.

Hoffman

Lun, 24/12/2018 - 17:16

la tassa la metterei al 5%

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 24/12/2018 - 17:17

infamia. buonisti un caxxo.

MOSTARDELLIS

Lun, 24/12/2018 - 17:17

Ma come, questi non erano le risorse che ci dovevano mantenere e pagarci la pensione? E non possono pagare nemmeno l'1,5% dei trasferimenti? Allora che pagassero gli Slow Food, che tra l'altro sono delle vere schifezze.

oracolodidelfo

Lun, 24/12/2018 - 17:24

Fanno benissimo a tassare, in quanto costoro non usano ma abusano dei Servizi che l'Italia mette a loro disposizione. Non pagano nulla ed hanno tutto. Gli italiani, pagano tutto e non hanno nulla. Non pagano i trasporti, non pagano le mense scolastiche, gli asili, le tasse locali, i ticket sanitari, scavalcano gli italiani nell'assegnazione degli alloggi popolari (e per ringraziamento, li distruggono) Se agli immigrati non sta bene possono tornare nei loro Paesi che sono sempre là....non si sono mossi di un centimetro. Eccheccavolo!

LuPiFrance

Lun, 24/12/2018 - 17:25

1,5%? doveva almeno essere del 10% questi esportatori di capitali e riciclatori di denaro sporco frutto di spaccio e sfruttamento della prostituzione

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 24/12/2018 - 17:39

Ma quelli di sx sono italiani o sono stranieri che patteggiano per loro, non ho capito! Intanto io tutte le volte che vado in un albergo in Italia pago la tassa di soggiorno, perchè gli straneri che soggiornano in Italia non pagono niente? Non usufruiscono dei sevizi come noi?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 24/12/2018 - 17:43

Beh gli immigrati hanno già tutto gratis, la maggior parte di loro non paga nulla, casa, scuola, sanità, bollette, tasse, ecc. Se un italiano manda soldi all'estero lo arrrestate, a quest ineppure una tassa dell' 1,5 % ? Fate ridere a lamentarvi, buonisti del menga. Proporrei che, mancando l'introito previsto allo stato, siano gli stessi facinorosi falso buonisti sinistri a pagare la suddetta tassa, con una leggera multa. Se l osiete davvero buonisti, dovreste accettare, altrimenti: siete falsi e quindi muti!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 24/12/2018 - 17:44

@fer 44, anch'io di quel che rimane dello stipendio già tassato lo metto in banca e perchè dovrei pagare le tasse sui conti correnti, visto che le ho pagate prima?

rossini

Lun, 24/12/2018 - 17:45

C'è solo da meravigliarsi che a tassare questo fiume di denaro che dall'Italia prende le vie dell'estero nessuno ci abbia pensato prima. Doveva arrivare il governo giallo-verde per farlo. Quel denaro viene prodotto in Italia ed è denaro italiano. Se per trasferirlo all'estero viene chiesto il miserabile contributo dell'1,5% mi sembra il minimo.

Una-mattina-mi-...

Lun, 24/12/2018 - 17:46

QUINDI: AI VITELLONI IN ARRIVO SERVIZI IMMEDIATI GRATIS, MANTENIMENTO PER ANNI AD UFO, ASSISTENZA SANITARIA, SCUOLE, ECC, PENSIONE SOCIALE INCLUSA. MA GUAI A CHIEDERE ALLE "RISORSE" (IMMAGINARIE) BALZELLI CHE PER L'ITALIANO SONO DA SEMPRE LA REGOLA! ALTRIMENTI IL RAZZISMO CONTRO GLI ITALIANI VERREBBE MENO, CHE DIAMINE!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 24/12/2018 - 17:48

@fer 44, dimenticavo, sembri che tu faccia un distinguo, l'italiano deve essere per forza una persona agiata e quindi giusto massacrarlo di tasse e lo straniero deve essere per forza un poveraccio che non bisognerebbe toccarlo nella tasca. Lo sai che è lo stesso ragionamento dei polotici di sx che vorrebbero distribuire i tesori degli italiani sudoratamente guadagnati ma a loro poco importa, per darli agli africani ed è per qiello che li vogliono far venire tutti in Italia.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 24/12/2018 - 17:50

@fer 44: Se per te, lo spaccio è un lavoro regolare? Non dico che non ci siano anche lavoratori regolari...ma nella tabaccheria che frequento, che ha il money transfer, vedo certi elementi che trovo ciondolano per la mia città tutto il giorno. Questi sicuramente non inviano denaro REGOLARMENTE guadagnato!

frapito

Lun, 24/12/2018 - 17:51

Secondo me, queste operazioni rappresentano e sono una fuga di capitali all'estero, e come tale devono essere trattate.

pardinant

Lun, 24/12/2018 - 17:59

Ma questi non si rendono neppure conto che a forza di esportare denaro, qui si resta senza? Per di più mi risulta che per chi lavora in alcuni Paesi del terzo mondo ha tassazioni simili a mandare.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 24/12/2018 - 18:00

Una tassa dell'1,5% è ridicola, le rimesse vanno tassate almeno all'aliquota dell'IVA che gli stranieri pagherebbero se - come giusto - spendessero in Italia i SOLDI GUADAGNATI in Italia. Dunque imposta al 22%. Altrimenti è una presa in giro, noi abbiamo votato per giustizia e severità.

JK640

Lun, 24/12/2018 - 18:04

E' anche troppo bassa, altro che storie. Questi esportano capitali, se lo facessero gli italiani verrebbero massacrati dal fisco. Bisognerebbe fargli versare 10 volte tanto, non l'1,5%.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 24/12/2018 - 18:07

La nuova norma,è invece interessante,e questo ridotto prelievo del 1,5%,non è la fine del mondo.Comunque sia la maggior parte delle "rimesse" di una certa consistenza,non utilizza sistemi "ufficiali",ma trasferimenti in valuta contante"(per quei "diversamente Italiani",che regolarmente escono e rientrano),ovvero "compensazioni commerciali" per gli altri(Asiatici,Africani),che a loro incidono il 2-5% del "trasferito",perchè quasi tutti i loro Paesi di origine,fanno pagare delle TASSE,sulle rimesse pervenute "ufficialmente",per non parlare delle "attività commerciali" gestite da TUTTI i "diversamente Italiani",che allo Stato Italiano,non rendono niente,se non le spese di "assistenza","ordine pubblico",etc.etc.,a nostro carico!!Qui sì che ci sarebbe da guardare a fondo!!

Massimom

Lun, 24/12/2018 - 18:08

Solo l'1,5? I comunisti, che fanno pagare agli italiani fino al 50 per cento di tasse e vogliono ancora aumentarle sempre di più, si stracciano le vesti per questa percentuale da porto franco?

cesare caini

Lun, 24/12/2018 - 18:11

Ma questo " Mostro di Paese " qualcuno lo avrà pur creato! Provate a pensarci bene !

dot-benito

Lun, 24/12/2018 - 18:13

QUESTA LA TROVO UNA TASSA GIUSTA NON VEDO PERCHE' NON DEVONO PAGARE ANCHE LORO PS I BUONISTI PAGHEREBBERO LA TASSA AL POSTO DEGLI STRANIERI?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 24/12/2018 - 18:15

^*@*^ A si petrolini stiamo diventando xenofobini ma dici dabbon ? Nonostante si comportino sempre bene, nonostante non abbiano mai pretese, nonostante ci pagheranno grasse pensioni? sai che quasi quasi divento pure io cattoprogressistacompagnocomunista e ti vengo a sostenere.

Gianx

Lun, 24/12/2018 - 18:19

Io sono un cattivista, x cui il Capitano ha fatto benissimo, come al solito direi.

DIAPASON

Lun, 24/12/2018 - 18:24

Petrini,un altro diversamente lavoratore,pseudo artista aspirante cuoco che parla di politica

mifra77

Lun, 24/12/2018 - 18:27

Se Petrini conoscesse sempre la provenienza di quei soldi che viaggiano e se regolari, si chiedesse se hanno pagato le tasse fino all'ultimo centesimo, sarei d'accordo a ritenere la tassa ingiusta. In realtà, Petrini parla solo per motivi di convenienza economica e non politica. i migranti rendono più.......

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 24/12/2018 - 22:57

Non è un balzello, sono un emorragia di ricchezza che se ne va all'estero. Poi perché Moneygram e simili ci devono guadagnare e lo stato no ? Norma più che giusta.

brunog

Lun, 24/12/2018 - 23:03

Sicuro tra questi ci sono i pagamenti dell'accoglienza a pioggia, i proventi del crimine e della droga, ma per comunisti questo non conta.

vince50

Lun, 24/12/2018 - 23:11

I comunisti(dicesi buonisti)vanno in crisi se gli si toglie qualcosa,però sempre con il cuore in mano e i dati bancari pronti a richiesta.

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Lun, 24/12/2018 - 23:13

troppo poco l' 1,5%, io avrei fatto il 30%! andassero a vendere banane al paese loro. E se vogliono venderle qua (e mi fa comodo, intendiamoci!)è giusto che i soldi vengano di nuovo investiti qua, non in africa.

Mauritzss

Lun, 24/12/2018 - 23:25

Una mistificazione della realtà che non ha eguali. Uno stravolgimento vergognoso. . . Petrini, quanti invasori hai in casa ??? . . .

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 25/12/2018 - 00:31

---fer --non solo dici una cosa sacrosanta---il frutto di un lavoro già regolare e tassato che viene ulteriormente tassato--ma quello che il giornalista dimentica di dire ed ovviamente i destricoli sapere--è che le compagnie più sicure e note di money---tipo la Western Union- o la Money Gram--applicano già una tassa esosa del 6 punto 2 che si andrebbe ulteriormente ad aggravare con questo ulteriore 1 punto 5---se non è un furto legalizzato di cos'altro si tratta?---quello che i destricoli non sanno è che a questo punto molti useranno canali più insicuri e più rischiosi e sicuramente illegali--e se va va---swag ganja--

moichiodi

Mar, 25/12/2018 - 00:55

Ma che buonisti!(che significa poi buonisti, Un vocabolo per fare gargarismi). E una tassa odiosa come tutte le tasse. Che il governo aveva promesso di diminuire.

beale

Mar, 25/12/2018 - 00:58

era ora di mettere sotto osservazione i money transfer anche se molti buoi sono ormai scappati.

moichiodi

Mar, 25/12/2018 - 01:09

Più odiosa di un'accise sulla benzina.

Teobaldo

Mar, 25/12/2018 - 01:57

ma tant'è...questo governo qualunque cosa faccia per pidioti sbaglia sempre....e allora...che faccia..alla faccia dei buonisti dal portafoglio gonfio come Petrini

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 25/12/2018 - 03:29

Ma perchè non vanno un po a fare in tergo ???? Gli italiani pagano, e come pagano per mandare soldi fuori dall'Italia tramite posta , perchè non dovrebbero pagare loro ??? Oppure fate pagare alla sinistra ogni transazione che viene fatta.

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 25/12/2018 - 04:15

Peggio sono e più li anelano.

Franz Canadese

Mar, 25/12/2018 - 09:30

premesso che l'1.5% e' molto probabilmente meno dello spread caricato da chi effettua il trasferimento, la cosa e' odiosa; se la logica e' che sono fondi pre tax (in nero), perche' non caricare una cedolare secca del 21% come sugli affitti, in esenzione a fronte della consegna di cedolino stipendio da cui risulti che tasse e contributi sono stati pagati. Il principio del balzello "a priori" e' comunque odioso. Si ammetta che esiste il nero e lo si tassi in maniera ragionevole. Altrimenti le ns frontiere finanziarie sono aperte.

rudyger

Mar, 25/12/2018 - 09:37

forse non sanno questi signori che il giorno che in migrante volesse ritornare al suo paese di origine , può richiedere tutti contributi versati e portarseli via. quindi non è vero che questi pagheranno le nostre pensioni ! E queste associazioni che remano sempre contro il governo e l'Italia lo fanno solo per il proprio interesse e sopravvivenza. E non facciano paragoni con i nostri emigranti del passato. era un altro mondo allora.

Ma.at

Mar, 25/12/2018 - 10:08

Propongo che i buonisti passino dalle parole ai fatti e paghino di tasca loro questa tassa così potranno capire di persona, se il loro misero cervello ci arriva, quanto costa mantenere gli altri.

Jon

Mar, 25/12/2018 - 10:28

PERCHE' CREDETE CHE I VARI MONEY TRANSFER LAVORINO GRATIS ??? Ed a loro i buonisti PDuisti non dicono nulla..pappa e ciccia..!!

mariod6

Mar, 25/12/2018 - 10:50

Ha ragione questo signore !!! Stiamo diventando un paese invaso dai parassiti mantenuti dallo stato che raccattano tutto quello che possono, spacciando droga, minacciando la gente per farsi fare l'elemosina o per farsi dare le monete dei carrelli, gestendo e sfruttando la prostituzione, rubando a man bassa e commetteendo ogni sorta di porcata. In mezzo a questa baraonda ci sono certamente delle persone oneste che lavorano e che hanno diritto di fare quello che gli pare con i loro soldi. Rimane il fatto che quando vanno a fare i trasferimenti in Posta o al Money Transfer, hanno tutti delle mazzette di banconote da 5, 10 e 20 euroe dicono che è la paga avuta dal padrone o dall'amico che li ha aiutati. ma chi è che paga gli operai in contanti e con i 5 euro ??? La tassa a questi falsi e ipocriti la devono portare al 50 %, se non possono dimostrare da dove li hanno presi.

luna serra

Mar, 25/12/2018 - 11:11

i giornalisti di Repubblica lo sanno quanti soldi mandano questi signori al loro paese ? e noi li dobbiamo tenere a spese nostre era ora che pagassero

Cheyenne

Mar, 25/12/2018 - 11:12

CHE PAGHINOI COMUNISTI ALLORA

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 25/12/2018 - 11:14

Quanti sono gli assegni sociali che gli extracomunitari percepiscono?Quante sono le cure sanitarie gratuite che ricevono extracomunitari che in Italia non hanno mai versato tasse?Quante sono le case popolari occupate da extracomunitari che, magari al paesello hanno ville,terreni e conti in banca (soprattutto i margini)?Quante sono le mense scolastiche dove extracomunitari (quasi tutti magrebini) dicono di non poter mostrare i documenti richiesti, per non pagare la retta?Quanti sono gli introiti da lavoro nero di milioni di extracomunitari?Etc.Etc.Etc.Se,quando spediscono 100 euro al Paesello,pagano una tassa di 1,5 euro,mi sembra veramente il minimo sindacale!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 25/12/2018 - 11:14

E pensare che le rimesse degli italiani all'estero sono il doppio di quelle degli immigrati stranieri che dall'Italia mandano nei loro paesi.

Michele Calò

Mar, 25/12/2018 - 11:36

L'1.5% di prelievo è ridicolo! Concordo con perSilvio46, si dovrebbe trattenere almeno il 22% a cui aggiungere indagini patrimoniali per sapere come si sono procurati le somme inviate se non hanno un regolare lavoro. In ogni caso il Money Transfer è un colossale business planetario di cui si serve il sistema finanziario angloamericano per lucrare sui flussi di denaro. Mentre lo Stato-Mafia ci estorce sino all'inverosimile per NON darci servizi che paghiamo due volte mentre i cagadatteri coranici afroasiatici e gli zingari hanno tutto subito e gratis! Anche gli strilloni buonisti ad canem penis dovrebbero essere controllati dal fisco poiché sono ovviamente degli evasori che non pagano il pizzo come tutti gli altri!

ToniDaRoma

Mar, 25/12/2018 - 12:01

mi viene il dubbio se l'1.5% sui trasferimenti di denaro all'estero lo debbano pagare tutti e non solo gli immigrati. Se così fosse (come temo), che senso avrebbe parlare di xenofobia? Di nuovo se l'1.5% si applicasse a tutti, varrebbe pure per i pagamenti effettuati su e-bay e Amazon?

effecal

Mar, 25/12/2018 - 12:44

I bravi comunistelli sono indignati gli spacciatori di droga clandestini non devono pagare nessuna tassa.

rossini

Mar, 25/12/2018 - 13:53

Benedetto sia Salvini che ha ispirato l'introduzione di questo minimo contributo. Con l'auspicio che, quando avrà vinto le prossime elezioni da solo, il contributo venga aumentato almeno al 10%.

bughy

Mar, 25/12/2018 - 15:28

Vorrei ricordare che noi comuni residenti paghiamo il 2 per mille sui ns. depositi. Questi signori che trasferiscono ricchezza all'estero perchè dovrebbero pagare solo 1,5 per mille?. Spero che per non avere disparità di trattamento ci sia una tassazione al 2 per mille anche per questi signori.

Gianni11

Mar, 25/12/2018 - 15:31

Troppo bassa. Il 22% come l'IVA. Poi se non gli piace nessuno li ha chiamati e nessuno li forza a stare qui'. Naturalmente gli italiani devono essere esenti da pagare tale tassa. Discriminatoria? Certamente! Mbeh? Svegliamoci e facciamo i nostri interessi. L'ue e l'onu e le toghe rosse all'inferno.

Erasmo194

Mar, 25/12/2018 - 18:56

e per i pensionati italiani residenti all'estero che cosa bolle in pentola....?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 25/12/2018 - 19:37

^*@*^ Tho !! si è rifatto vivo Omar el non scor***giar , Dopo essersi dato un nickname da sterminatore di italiani, controllate in Internet, ora viene qua a fare il saccente saputello e moderato, non si è mai fatto sentire nel periodo dell’attentato in Francia, chi sa perché ? forse non se la sentiva di criticare l’azione terroristica ??

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mar, 25/12/2018 - 20:11

@rudyger il vikingo babbeo. se hai una soluzione al problema dell'invecchiamento della società "italiana", puoi pure scrivere sciocchezze su chi pagherà le pensioni. 2- nessuno rema contro, siete voi che ancora non avete trovato la barca (attenzioni ai porti chiusi) 3 - anche oggi è un altro mondo e ancora un altro mondo, migliore di questo, è possibile. senza quelli come te.