Tav e Cina, Macron all'attacco Salvini: "Ci restituisca i terroristi"

Doppio affondo del presidente francese su via della seta e alta velocità. Macron: "La Cina è un rivale". La replica di Salvini

Emmanuel Macron e Matteo Salvini salgono sul ring. Doppio gancio del francese, diritto senza troppi fronzoli dell'italiano. Si rinnova la sfida tra i Paesi divisi dalle Alpi e al centro del dibattito ci sono ancora la Tav, la via della seta e i terroristi nostrani rifugiati in Francia.

A colpire per primo è stato, questa mattina, l'inquilino dell'Eliseo. Macron ha incontrato il premier Conte a margine del Consiglio Europeo e in conferenza stampa non ha mancato di affondare il colpo. "Mi ha fatto parte degli interrogativi italiani e del rapporto reso sui costi benefici - ha detto il Presidente francese riferendosi al premier - Ho ricordato al presidente Conte che abbiamo un accordo intergovernativo, dei testi internazionali, degli impegni che ci legano tra noi e ci legano all'Unione Europea. Non possiamo ignorarlo". I due ministri competenti forse si incontreranno, ma è evidente che Parigi vuol fare pressioni per concludere l'alta velocità e collegare Torino a Lione.

Non contento, Macron ha pure criticato la visita di Xi Jimpling a Roma in vista dell'accordo sugli interscambi tra Belpaese e Cina. "Non è un buon metodo negoziare in bilaterale testi di accordo sulla rotta della Via della seta", ha criticato il Presidente francese, "La relazione tra Ue Cina non deve essere solo una relazione commerciale. Deve essere una relazione strategica e geopolitica". Il francese ha salutato positivamente il documento della Commissione Ue che definisce la Cina un "rivale sistemico": "Questo risveglio era necessario - insiste - Il tempo dell'ingenuità europea è finita: da diversi anni abbiamo un approccio in ordine sparso e la Cina sfruttava le nostre divisioni".

Il doppio affondo del presidente francese ha provocato la reazione secca e decisa del ministro dell'Interno italiano. A chi gli chiedeva un commento sull'incontro tra Conte e Macron, Salvini ha risposto senza fronzoli: "Spero che la Francia ci restituisca i 15 terroristi che bevono champagne". Poi, sull'Alta Velocità, da Ferrandina ha aggiunto: "Se da Parigi e Bruxelles arriveranno più soldi, siamo disponibili a rivedere anche i progetti".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 22/03/2019 - 17:51

i terroristi si possono catturare anche dopo. gli accordi con la cina non si possono strappare dopo la firma, sopratutto quando ci sono le condizioni capestro :-) cos'è meglio?

MOSTARDELLIS

Ven, 22/03/2019 - 17:57

Quindi Conte è andato a prendere solo botte? Ma glielo ha ordinato il medico? Cosa si aspettava da quel maleducato di Macron? Che insulta anche gli ospiti? E' proprio un barbaro. I Galli di Cesare a suo tempo erano più signori di questo tizio maleducato e ignorante

Ritratto di adl

adl

Ven, 22/03/2019 - 17:57

Dai cugini francesi ci guardi Iddio, che dai nemici cinesi, ci guardiamo noi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 22/03/2019 - 18:03

Egr.mortimer nella vita si può fare tutto,basta volerlo,e quando la francia ha accolto i terroristi sapeva che erano terroristi quindi come la mettiamo.Ci può stare un accordo ma non una sopraffazione.

Marguerite

Ven, 22/03/2019 - 18:04

Così Macron che mangia con il presidente Cinese poi domani a Beaulieu sur Mer....alla Villa Kerylos, dirà chel’Italia non è un paese affidabile....visto che ha firmato per la Tav....prendendo i soldi dall’UE...e non vuole finirla....

Franco40

Ven, 22/03/2019 - 18:04

Se non vado errato tra qualche giorno la premier cinese sarà a Parigi per incontrare (Macron/Merkel/Junker)! l'Italia non sembra invitata. Se questa è la UE è meglio starne alla larga.

milano1954

Ven, 22/03/2019 - 18:05

il proble ma per l'Italia non sono squallidi figuri come Macron ( se n epreoccupino i francesi che lo hanno eletto...); gli Italiani si devono preoccupare dei Giuda nostrani, i dioscuri FI e PD da sempre asserviti alla UE. Rispetto a loro non solo Salvini ma perfino Di Maio è uno statista di livello cavouriano

VittorioMar

Ven, 22/03/2019 - 18:11

...COME "ROSICA" QUESTO...attento alla Cirrosi !!!...come gli manca RENZI !!

dario52

Ven, 22/03/2019 - 18:23

Salvini la butta in caciara ,come suo solito, i terroristi devono rientrare ,ma non mi sembra il problema piu grosso che abbiamo adesso forse è quello che fa piu presa sui pecoroni italiani

agosvac

Ven, 22/03/2019 - 18:28

C'è una certa discordanza dal considerare la Cina un potenziale pericolo economico e poi invitarlo a Parigi dove è attesa anche la Merkel e il solito Juncker. Non è che ha accusato il colpo che Xi Jinping si è recato prima in Italia?????

Vigar

Ven, 22/03/2019 - 18:29

Ma un bel vaffa una volta per tutte a questo signorino?....

Romolo48

Ven, 22/03/2019 - 18:39

I patti bilaterali si fanno solo tra Francia e Germania; chiaro!!!

DRAGONI

Ven, 22/03/2019 - 18:40

Ha la faccia come il suo posteriore!!Dimentica che la Francia ha iniziato a afre affri fin dal 1980 !!"Per andare in CINA si doveva volare con Air France." Con Alitalia fino a Karaci da dove si doveva prendere un volo Air France altrimenti NON si entrava in Cina.Senza contare gli anni da quando così come anche la Germania e gli USA fanno affari con i CINESI!!

Happy1937

Ven, 22/03/2019 - 19:03

Che lui si debba decidere a restituirci i terroristi insanamente protetti dalla Francia è certo. Altrettanto certo che questo governicchio vada a cercarsi i guai col lanternino, offrendo su un piatto d'argento a uno sguaiato mascalzone l'opportunità di attaccarci.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 22/03/2019 - 19:09

Certo che un difensore di terroristi rossi non deve aver rispetto del mondo.

timoty martin

Ven, 22/03/2019 - 19:15

L'arrogante presidente ascolti i Francesi che non lo vogliono più, rassegni le dimissioni

LuPiFrance

Ven, 22/03/2019 - 19:37

il bulletto francese non si smentisce mai .... sarebbe il caso di richiamare "per consultazioni" l' ambasciatore italiano da Parigi

Dordolio

Ven, 22/03/2019 - 20:52

Macron pare sia alla frutta. Conte avrebbe fatto meglio ad andare a Parigi e dire a Macron: "Non mi interessa parlare con lei che non conta ormai una cippa. Mi faccia incontrare invece con quello che prenderà il suo posto, sono certo che lei sa già chi è". Sarebbe crollato il soffitto, ma sarebbe stato uno spettacolo straordinario ed imperdibile. Ma forse Conte - che pure mi risulta conosca molte lingue - non sapeva come dire "Lei non conta ormai una cippa". Lo "slang" della lingua francese forse gli è ignoto.

moichiodi

Ven, 22/03/2019 - 20:52

tav e cina. due enormi problemi. e il giornale li accosta alla restituzione di condannati dalla giustizia italiana. che non c'entra nulla. E una procedura che va per i fatti suoi e non c'entra con Tav e Cina. ma i plausi al grande comandante non mancheranno nei commenti..... a proposito di cina nei comizi si parlava di togliere le restrizioni a Putin. ma ovviamente era parole a gratis......

skywalker

Ven, 22/03/2019 - 21:55

Salvini, dopo aver portato il paese in recessione ed averlo riempito di debiti per il reddito di cittadinanza e per mandare in pensione gli statali a 60 anni, e' diventato lo zimbello del mondo. Gli consiglierei di fare meno il gradasso, che e' diventato piu' odioso di Renzi.

rokko

Ven, 22/03/2019 - 23:39

Prendiamo atto che per Salvini se la Francia non ci restituisce 15 terroristi e noi non facciamo la tav, siamo pari e patta.