Tenta di rapire un neonato nell'ospedale Fermata donna

È stato bloccato sul nascere un tentativo di sottrazione di neonato alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano.

Una donna di origini sudamericane, durante l'orario di visita del reparto neonati nel primo pomeriggio di ieri, ha tentato di sottrarre alla madre una bimba di 10 giorni che doveva essere dimessa. La donna si sarebbe finta dottoressa e sarebbe entrata nella stanza dove madre e neonata erano insieme, poi avrebbe tentato di uscire con la piccola, con la scusa di dover fare accertamenti. Quindi è stata bloccata in reparto dalla vigilanza, allertata da un medico e da un'ostetrica che sono riusciti a fermarla. «Il tentativo non ha avuto alcuna conseguenza nè per la piccola nè per sua madre, che sono potute tornare a casa come previsto, nonostante la disavventura» fa sapere in una nota l'ospedale. Sono intervenuti anche i carabinieri.

«Da quello che posso ricordare io, negli ultimi 15-20 anni non era mai successa una cosa del genere -, commenta all'AdnKronos Basilio Tiso, direttore medico di Presidio del Policlinico di Milano -. La donna ha approfittato del momento di maggior affluenza: l'orario delle visite. Qui durante l'orario delle visite c'è davvero tantissima gente». Un via vai di parenti e amici delle neo mamme ricoverate in attesa di essere dimesse dopo il parto, solitamente nel giro di 3-4 giorni. E proprio fra i visitatori ieri si è intrufolata questa donna. È entrata nella stanza, ha preso la neonata dalla culla e ha detto alla madre «guardi, c'è bisogno di farle delle visite». La mamma, anche lei straniera, si è insospettita e ha chiesto aiuto.