Dalla Terra del fuoco al Paese in fiamme

Lo smaltimento dei rifiuti non è solo un grande affare, è una necessità primaria. Dove dilaga la sporcizia cresce il degrado ambientale e sociale, dove c'è degrado comanda la criminalità. Ovvio che bruciare immondizia produce qualche effetto collaterale, ma i moderni forni offrono certamente più garanzie dei falò della camorra. Nel Nord Italia, dove gli impianti ci sono e funzionano, la qualità e la durata della vita sono decisamente superiori a quelle che si registrano al Sud dove i forni sono pochi, vecchi e spesso in avaria. Qualsiasi persona di buon senso spingerebbe quindi per costruire nuovi impianti per sottrarre veleni dall'aria e milioni di euro alle ecomafie. E invece no, nonostante la contrarietà di Salvini questo governo si oppone a bruciare l'immondizia, in Campania luogo della terra dei fuochi ma anche in tutta Italia, per affidarsi a un non meglio precisato piano buonista, unicamente basato sulla raccolta differenziata.

Di Maio pensa quindi di risolvere col senso civico dei cittadini un problema enorme in zone del Paese dove il casco, le cinture di sicurezza e le assicurazioni sono un optional per gli automobilisti, dove le tasse sono ritenute facoltative, dove l'abusivismo è regola. Una vera follia che ci ributta indietro nel tempo, in nome di una pura utopia: sarebbe come togliere tutti i semafori agli incroci perché la gente deve sapere che la precedenza va data a destra.
Questa vicenda spiega meglio di tante parole come mai l'Europa è scettica sulla possibilità di ripresa della nostra economia.

Ma, ancora di più, spiega come mai gli italiani con qualche soldo in tasca non si fidino a investirli nel debito comprando Btp. Ieri, per la prima volta dal 2012 un'asta di titoli di Stato ha fatto cilecca andando molto sotto le attese. Questo campanello di allarme è assai più pericoloso di qualsiasi parola di Juncker e sfata la leggenda del complotto. Si può avere fiducia in un governo che vuole seppellirci tutti sotto montagne di immondizia? Così facendo, ai rifiuti urbani continuerà a pensarci, a modo suo, la camorra. E questo non potrà che generare un altro rifiuto, quello di comprare i bot. Un rifiuto non biodegradabile e altamente tossico, altro che terra dei fuochi.

Commenti

Bingo1

Mar, 20/11/2018 - 16:09

Differenzia e differenzia, poi col 50% rimanente (nel migliore dei casi) chd ci si fa? Se lo mangia Giggino?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 20/11/2018 - 16:27

Ha detto tutto Sallusti. Non c’è null’altro da dire. C’è solo da annotare che Salvini non sembra affatto interessato al problema. Lascia tutto in mano al bimbo suo collega, l’uomo di Grillo, senza laurea, senza cultura, senza credibilità. Ai posteri l’ardua sentenza, ma Sallusti ha ragione.

INGVDI

Mar, 20/11/2018 - 16:30

Parole di buon senso, ma Di Maio non è in grado di comprenderle e Salvini si è tappato le orecchie. Ieri sera l'ennesimo sì di Salvini al dictat di Di Maio seguito dall'ennesimo sputo al popolo del nord.

gigi0000

Mar, 20/11/2018 - 16:35

Caro Direttore, ancora una volta la vedi lunga. I rifiuti sono da sempre un affare per mafie d'ogni tipo, non ultime quelle comunali, che affidano gli appalti. La differenziata è, nella generalità dei casi, un business nel business, poiché i rifiuti, pur raccolti separati, vengono poi riuniti e conferiti all'inceneritore. Nessuno controlla i quantitativi, ma il prezzo della raccolta è piuttosto differente per tipo, sempre a favore di quelli.

Marguerite

Mar, 20/11/2018 - 16:47

Bravo Sallusti....solo che l’Italia si sta autodistruggendo con Di Maio e il suo cagnolino barboncino Salvini !!!

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 20/11/2018 - 16:50

E si che pagare le tasse molto care è sinonimo di cultura sociale...

Paolo17

Mar, 20/11/2018 - 17:21

Questo Governo di incapaci cialtroni deve cadere. Il prima possibile. Hanno fatto più danni in pochi mesi Salvini e Di Maio che non 50 anni di Governi passati. Adesso basta !!!!!!

rokko

Mar, 20/11/2018 - 17:30

Concordo quasi in toto con Sallusti. L'unica cosa che contesto è l'utilizzo dell'aggettivo "buonista" ormai abusato dappertutto e sempre. Sarebbe più corretto scrivere "idiota".

pardinant

Mar, 20/11/2018 - 17:36

Non vi è alcun dubbio che una parte dei rifiuti può essere riciclata e dare persino guadagno come carta, metalli e vetro. forse anche parte delle plastiche può essere riciclato e l'organico o umido, smaltito facilmente in discariche ecologiche che possono produrre concime. Ma quanto resta e qualcosa resta come materie composite e plastiche sporche se non saranno distrutte andranno a costituire ampie discariche (piccole le andranno a costituire anche le ceneri) che ingombreranno il territorio per millenni. Alternativa tenersi i rifiuti in giardino o per strada, come hanno deciso di fare in certe zone del Sud, in compenso non hanno discariche ne inceneritori, sarà una buona scelta?

corivorivo

Mar, 20/11/2018 - 17:40

fate almeno approvare il ddl sicurezza e poi...casca il mondo casca la terra...tutti giù per terra!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 20/11/2018 - 17:47

---quante balle caro direttore--lei è rimasto fermo agli anni 80--quando leggi stringenti sui rifiuti speciali --quelli delle industrie per intenderci --fecero lievitare i costi di smaltimento che divennero esorbitanti - gli industriali del nord iniziarono a trafficare con le mafie che avevano costi di smaltimento di realizzo --e la campania divenne la discarica del nord--ma con il bubbone scoppiato della terra dei fuochi e l'eco mediatico di ciò--con persino l'esercito impegnato in campania all'uopo--il trend si è inesorabilmente invertito---se io le dico che oggi è proprio la padania--la pianura padana l'immensa regione col sottosuolo più ricco di rifiuti tossici italici lei di sicuro non ci crederà---vada a vivere per esempio a brescia e poi mi dica--swag-non c'è un filo conduttore che colleghi regioni con gli inceneritori col problema dei rifiuti tossici che al nord sono diventati incubo--

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 20/11/2018 - 17:51

Paolo 17 - Non dica fesserie! I danni fatti dai governi precedenti (bastano solo quelli fatti dal governo Renzi...) li pagheremo nei prossimi secoli! E non sto neanche a dirle l'ammontare del debito pubblico accumulato fino al 04 Marzo...

ulio1974

Mar, 20/11/2018 - 18:04

unica soluzione: secessione!!!! ora, subito, cosa aspettiamo?!?! il nord alla lega, il centro alla chiesa ed il sud ai 5 stelle. poi vediamo.

Cheyenne

Mar, 20/11/2018 - 18:15

questi idioti di 5 stalle hanno rotto alla grande

Zizzigo

Mar, 20/11/2018 - 18:19

Mai discutere con i fessi, Direttore, anche se hanno deciso che il bianco è nero.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 20/11/2018 - 18:22

Adesso occorre fare con fermezza quello che serve per smaltire la mondezza; si agli inceneritori e abbasso i millantatori e gli utopisti; in Italia siamo proprio fuori da ogni ragionevole dubbio perché siamo del tutto fuori (non tutti magari). Shalòm e Forza Italia.

5stardust

Mar, 20/11/2018 - 18:34

centro e sud a chi li vuole l'importante e fare una bella repubblica sopra la linea gotica e siamo meglio della svizzera. se siamo mal messi è tutta colpa di vittorio emanuele II , mazzini , cavour e garibaldi altro che dai governi precedenti

CALISESI MAURO

Mar, 20/11/2018 - 18:46

Tutto vero e ben spiegato, un terzo del Paese ha la meta' delle case abusive, e non vengono rispettate le piu' elementari regole di buona educazione e senso civico. Se non cambia il sud andra' all'inferno e il nord terzista schiavo dei male...ti crucchi, 150 anni di lotta per l'indipendenza buttati. Al sud non va dato una lira sono tutti voti di scambio, in realta vanno sviluppate le infrasrutture e azzerate le tasse.

Sabino GALLO

Mar, 20/11/2018 - 19:07

Per risolvere i gravi problemi di questo Paese (energia, trasporti, ambiente,ecc) bisogna rivolgersi ai professionisti di alto livello scientifico e di grande esperienza realizzativa. Ed il confronto con la "politica" potrà dare risultati decisionali adeguati, solo se "essa" avrà capito bene quali soluzioni possono risolverli in maniera razionale !

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 20/11/2018 - 19:40

Le mafie sono un danno collaterale di incapaci comunisti grillini fascisti ambientalisti analfabeti e magistrati. Ai rifiuti si potrebbe aggiungere lavoro truffe cinture casco assenteismo evasione abusivismo. Gli uomini non sono tutti uguali e neanche comuni province e regioni. In Europa ci trattano da africani. Chissà perché.

rokko

Mar, 20/11/2018 - 20:04

ulio1974 e 5stardust, io non cedo centro e sud a nessuno, non scriviamo sciocchezze.

ulio1974

Mar, 20/11/2018 - 20:59

@rokko Mar, 20/11/2018 - 20:04; allora tieniteli, ma lasciaci il nord.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 20/11/2018 - 21:18

caro e stimatissimo direttore, lei insiste nel suo atteggiamento di indicare sempre e solo le magagne grullini che sono li sotto gli occhi di tutti ma insiste nel non voler mettere in evidenza la complicità del suo pupillo dalla felpa candida. A parte il tradimento (storia vecchia), ma oramai, più passa il tempo e più è insostenibile la vergognosa marchetta che si consuma all'ombra di un contratto. La schifezza del condono ischitano sotto il cappelo del DL x Genova è una vergogna invereconda e i legaiolo nr. 2 dice che non è roba loro... Ma si può essere più vergognosamente offensivi di così? Ma chi l'ha votato? chi ha dato il placet. La storia degli inceneritori popi è una ripicca di felpini al quale sono andati di traverso due condoni blocati nonostante le ",anine" e lui è andato nel regno dei due giggini a sparigliare le carte... Giggino da Pomigliano se l'è segnata e il governo va sotto. E lei ancora suona il violino per Salvini?

rokko

Mer, 21/11/2018 - 06:23

ulio1974, forse non ti è chiaro. Io mi tengo nord, centro e sud. Se volete mollare il centro e il sud, andatevene voi da qualche altra parte.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 21/11/2018 - 08:34

elkid,io ho (quasi)sempre stimato sallusti,questa volta ho il dubbio che il direttore è in mala fede! tutte le cose che gli hai spiegate,lui,le sa bene,ma oggi doveva"tirare"un po di granturco ai suoi polli,per che troppo avviliti dalle fetenzie del nord.le stesse cose le ho scritte io almeno 3 volte su commenti dei patani/polli.ad oggi la lombardia sta lucrando(come la camorra)con lo smaltimento e incenerimento della monnezza napoletana che per loro è oro mentre negli anni 60/70/80 la loro monnezza era veleno che ci trasportavano in campania e non solo! prova a fare una ricerca sui roghi e vedrai come tengono nascoste"il mangime"che non piace ai loro polli!in nord italia bruciano(sotto forma di incidente)milioni di rifiuti speciali e pericolosi,e prendono 2 piccioni con una fava,risparmiano milioni di euro per lo smaltimento e si fanno pagare(dalle"oneste" assicurazioni del nord anche capannoni obsoleti e fatiscenti.

mzee3

Mer, 21/11/2018 - 09:43

Che dire !? Egregio Direttore, la sua analisi è più che corretta ma lei dimentica una cosuccia… Questi soggetti che non vogliono gli inceneritori...che non vogliono le grandi opere che auspicano la decrescita felice… e si sono accoppiati con quelli che sfidano l'alta finanza… SONO STATI VOTATI DA quegli italiani che oggi...non si fidano di comprare i BOT E I BTP… FELPINI ha esortato gli italiani a comprare il debito...e gli italiani hanno fatto un ITALICO DINIEGO (il gesto dell'ombrello!) LO DICA CHIARO E TONDO PER FAVORE...GRAZIE. Gli italiani

Mesules

Mer, 21/11/2018 - 10:16

Bravo Direttore ! Lei però non ha concluso l'articolo secondo logica : e' ora di finirla con l'ipocrisia. Le Italie sono due,e vanno, per il bene di tutti, divise amministrativamente. Quella della spazzatura e della camorra, che è perduta e non redimibile. L'altra è meglio che si offra in dono al primo paese mitteleuropeo che passa, se vuole ancora campare. Tutte le altre opzioni sono tempo perso. Non è la Ue il problema : è il DNA italico, intriso di tutte le variegate genetiche storicamente nemiche. Una nazione mai avviata, esperimento concluso.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 21/11/2018 - 11:25

Direttore, non fomenti la balla che sono gli italiani a comprare i BTP. I BTP non sono uno strumento di risparmio ma uno strumento speculativo e li comprano i grandi investitori stranieri. Quindi chi non li ha comprati i BTP sono i "mercati" o se preferisce gli speculatori stranieri che ci vogliono fare la pelle. Se cosi non fosse mi dica a quante aste di BTP ha mai sentito un qualche cittadino italiano essere chiamato a partecipare. Piantiamola di fare falsa informazione oppure di berci come oro colato tutte le fandonie che raccontano il Sole 24 ore o il Corriere.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 21/11/2018 - 11:38

Atomix49, stop all'immigrazione, legittima difesa, quota 100 , tutte cose che erano nel programma CDX e che con Berlusconi ostaggio dei giudici non avremmo mai avuto. Sciacquati la bocca prima di nominare Salvini sei solo un troll inutiule.

mzee3

Mer, 21/11/2018 - 12:20

Maximilien1791... ELIMINERO' LE ACCISE… sciacquatevi tu e Felpini la bocca… Le ruspe e gli sfratti…. siiii e i Casamonica hanno già trovato casa… ma i poveri italiani che dormono sotto i ponti dopo lo sfratto? Facile fare i proclami… ei 600000 immigrati più o meno irregolari? SONO ANCORA QUI! Aquarius sequestrata perché ha smaltito male i resti dei migranti? Certo… HIV si trasmette per via aerea..la tubercolosi si trasmette per via aerea...la scabbia si trasmette per via aere? Maximilien1791.... STUDIAAAAAA!!! e sciacquati la bocca IGNORANTE!

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 21/11/2018 - 18:43

Il complotto dell'universo mondo è solo nella testa di Di Maio e Salvini, per avere un alibi alle cavolate che stanno combinando

Dordolio

Mer, 21/11/2018 - 21:56

Maximilen centra perfettamente il problema. Nessuno ha mai avuto niente da dire - stando a destra - sui programmi di Berlusconi. Ma poi non ha mai fatto una beata mazza . Perché? Ha trattato sotto banco il non farlo? O più probabilmente non ha dato seguito ai programmi per non trovarsi addosso la magistratura tutta? Mia idea è sempre stata che tutti i suoi guai siano partiti da quando accennò alla famosa "separazione delle carriere". Concetto sacrosanto ma che la casta togata non gli ha perdonato. Scusate, ma che ce ne facciamo di un politico a questo livello di ricattabilità?

Ritratto di cuginifabio

cuginifabio

Mer, 21/11/2018 - 22:03

QUINDI AL SUD CON LA TERRA DEI FUOCHI C'E' LA MAFIA E AL NORD DOVE GLI INCENERITORI FUNZIONANO NON C'E' LA MAFIA. BENE SALLUSTI LEI NEGA CHE NELL'AMBITO DEI RIFIUTI AL NORD LA MAFIA POSSA ESISTERE PERCHE' QUESTO SOTTOLINEA, PECCATO CHE NEMMENO DUE MESI FA " FANPAGE " CON L'INCHIESTA BLOODY MONEY ABBIA FATTO VEDERE TUTTO ALTRO. LEI PENSA COME TANTI GIORNALISTI CHE RIEMPIRE I CERVELLI TEMPESTANDO DI NOTIZIE OGNI GIORNO DIVERSE E RILEVANTI ( PER VOI ) LE PERSONE DIMENTICHINO BENE NO QUELLA E' UNA SIGNORA INCHIESTA CHE SOLO LE PROCURE HANNO PRESO SERIAMENTE MENTRE VOI DELLA STAMPA AVETE SIN DALL'INIZIO ADDIRITTURA RIDICOLIZZATO. ECCO LA RISPOSTA A CHI VUOLE I SERBATOI DI SOLDI CHIAMATI INCENERITORI. CIAO DIRETTORE CERCHI ALMENO UNA VOLTA DI FARE VERA INFORMAZIONE

timba

Gio, 22/11/2018 - 13:45

Bene. Qualcuno ci sta dicendo che anche al nord c'è la mafia dei rifiuti e le terre dei fuochi. Mettiamo sia tutto vero. Resta il fatto che al nord, per lo meno, non si vedono cumuli di immondizia per strada, ormai invece la cartolina di tantissime città Meridionali. Detto questo e messi i soliti puntini sulle "i", la domanda resta: che ne facciamo dei rifiuti? Dato per assodato che le ricette da Alice nel Paese delle Meraviglie dei 5S sono da mondo delle fiabe (un po' come dire: guerre zero, ingiustizie zero, etc...), ebbene, che si fa? Chi contesta gli inceneritori, cosa suggerisce al posto? Continuare a spendere miliardi per mandarli all'estero dove poi vengono (ma pensa un po'..) inceneriti!!?? E creata energia che si rivende all'Italia? Quindi continuiamo a pagare il triplo o il quadruplo tra invio ed energia acquistata? Chapeau. Di Maio.. continua a giocare con i soldatini o torna a fare lo stuart allo stadio che è meglio.