Terremoto Juve, Conte sbatte la porta e sogna la Nazionale

Un fulmine a ciel sereno, anche se il divorzio era nell'aria e inevitabile. Antonio Conte lascia la Juve con un video e un comunicato sancisce la «risoluzione consensuale del contratto». Dopo tre scudetti, l'allenatore leccese chiude la sua avventura e già c'è chi parla di lui come successore di Prandelli sulla panchina della Nazionale. «Lascio da vincente», le sue parole. Dietro la scelta, divergenze (e delusioni) per le scelte di calciomercato della società. In pole per sostituirlo un ex interista e un ex milanista: Mancini e Allegri.

a pagina 27

Commenti

cgf

Mer, 16/07/2014 - 09:35

Conte ha pestato e mandato letteralmente in quel posto troppa gente che conta (1,2,3,4,5,...) da 'meritarsi' il posto da CT in Nazionale a meno che il 'gregge' non lo sponsorizzi direttamente.