"Il terrorista Amri voleva comprare armi a Napoli"

Anis Amri sosteneva di potersi procurare senza problemi un kalashnikov a Napoli. Questa una delle informazioni contenute nel rapporto di 18 pagine riguardante «la persona di Anis Amri» che la BKA, la polizia federale tedesca, ha inviato venerdì alle autorità federali e statali del paese, nonché alla procura federale. Un rapporto anticipato dalla Sueddeutsche Zeitung, che racconta in un lungo articolo come il tunisino che ha lanciato il 19 dicembre scorso a piena velocità il proprio camion sulla folla riunita attorno alle bancarelle del mercatino di Natale nel centro di Berlino fosse seguito da un informatore. Il rapporto contiene informazioni sull'uomo che «dava l'impressione - vi si legge - di voler combattere assolutamente per la propria fede». Anis avrebbe anche detto ad un certo punto di volersi procurare kalashnikov a Parigi per poi compiere attacchi in Germania.