Le toghe a lezione degli ex Br: scoppia la polemica tra giudici

Due brigatisti terranno una lezione nella sede della Scuola della magistratura. La figlia del giudice Galli protesta: "Questa gente ha ucciso per sovvertire lo Stato"

L'ultimo scempio della giustizia italiana porta ancora una volta il marchio delle Brigate rosse. Gli ex terrorista Adriana Faranda e Franco Bonisoli, dissociati dalla lotta armata da circa un trentennio, sono stati invitati a partecipare nella sede della Scuola della magistratura a un corso di formazione per i giudici sulla giustizia riparativa che si aprirà domani a Scandicci. L'invito ha provoca una ridda di polemiche tra le toghe.

Da domani a venerdì prossimo si terrà un seminario di tre giorni su Giustizia riparativa e alternative al processo e alla pena. A organizzare la tre giorni è la scuola superiore della magistratura. Giovedì è prevista una sessione dal titolo Incontro con la giustizia riparativa: testimonianze, riflessioni, confronto. Intorno allo stesso tavolo siederanno Franco Bonisoli, ex membro del comitato esecutivo delle Brigate rosse nel 1978 nonché componente del commando che rapì Aldo Moro e uccise i cinque uomini della scorta; Adriana Faranda, ex brigatista che partecipò alla gestione del sequestro; Agnese Moro, figlia del leader democristiano assassinato; Sabina Rossa, figlia dell’operaio comunista Guido Rossa ucciso dai brigatisti il 24 gennaio 1979; Manlio Milano, marito di Livia Bottardi, una delle vittime della strage di piazza della Loggia a Brescia, 28 maggio 1974.

La presenza di due brigatisti ha scatenato le ire dei magistrati. E sulla mailing list delle correnti di sinistra della magistratura si apre un dibattito acceso tra chi difende l'iniziativa e chi invece la ritiene "assurda". È "attonita", prima ancora che "amareggiata", Alessandra Galli, figlia del giudice Guido ucciso da Prima Linea, che esprime il proprio "sconcerto" non per l'argomento dell'incontro, "ma per la decisione di invitarvi Adriana Faranda". "È inaccettabile il dialogo in una sede istituzionale come questa con chi ha ucciso per sovvertire lo Stato e la Costituzione alla quale noi, come magistrati abbiamo giurato fedeltà". Analoghe le riserve del procuratore di Torino Armando Spataro: "Le mie perplessità non sono affatto collegate all'oggetto del corso, ma alla presenza di ex terroristi in una Scuola di Formazione per Magistrati".

Annunci
Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 02/02/2016 - 16:54

Galli è un cognome celtico, ma la "maggistratura" è pulcinellizzata.

orso bruno

Mar, 02/02/2016 - 17:00

Che schifo !

paolo b

Mar, 02/02/2016 - 17:08

ma da questa magistratura cosa volete aspettarvi? brigatisti conclamati condannati e dopo pochissimi anni liberi e poi si lamentano per il discredito della magistratura ....forse sarebbe meglio che iniziassero a fare una seria autocritica e un'analisi approfondita dei loro comportamenti e metodi di lavoro. zingari pregiudicati arrestati e subito liberati, mentre chi si difende condannato a risarcire famigliari di delinquenti, e mandati a processo per omicidio persone che in casa propria hanno ucciso criminali introdottisi per delinquere

Mobius

Mar, 02/02/2016 - 17:08

Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei. Ma già si sapeva.

i-taglianibravagente

Mar, 02/02/2016 - 17:11

STESSA PASTA. Stesse nullita' da corteo di sinistra 68ino. Sono la peste dell'italia.

rossini

Mar, 02/02/2016 - 17:12

Vi prego pubblicate gli articoli dell'epoca che descrivevano le gesta di due delinquenti come Adriana Faranda e Franco Bonisoli. Due terroristi rossi. Due brigatisti. E oggi vengono invitati come docenti alla Scuola della Magistratura. Questo fatto inammissibile dimostra due cose: 1) le toghe rosse non sono un'invenzione di Berlusconi; 2) è vera anche l'altra affermazione del Cav. secondo cui i magistrati sono dei "disturbati mentali".

Palladino

Mar, 02/02/2016 - 17:15

stiamo impazzendo tutti.

Rossana Rossi

Mar, 02/02/2016 - 17:23

Siamo miseramente alla frutta.........

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 02/02/2016 - 17:35

Tragicomica all'italiana. Non sai se metterti a ridere, piangere, strapparti i cappelli. Credo che si é toccato il fondo del barile. E lo posso dire con certezza ed amarezza: ho vissuto in prima persona gli anni di piombo dalla parte dello stato, suo umile servitore in uniforme.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 02/02/2016 - 17:44

E' una delle prove che continuamente ci forniscono che stanno dalla parte dei delinquenti, dalla parte dei criminali, dalla parte degli assassini, ma mai, dico MAI, dalla parte degli italiani. Meglio eleggerli che assumerli per concorso truccato.

paolo b

Mar, 02/02/2016 - 17:47

dal momento che è un confronto potrebbero invitare anche Fioravanti, mambro e qualche altro appartenete a brigate nere....ma solo per par condicio.....ma ormai che non c'è più Berlusconi di par condicio non si parla più come pure di conflitto di interessi (ci hanno fatto due pa..e così) ma forse potrebbe infastidire qualche boschi!!!!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 02/02/2016 - 17:52

In italia gli assassini salgono in cattedra, ma a condizione che siano o siano stati comunisti. E poi c'è ancora qualcuno che sostiene che questo non sia un paese di m....

Anonimo (non verificato)

claudioarmc

Mar, 02/02/2016 - 18:14

VERGOGNA

unosolo

Mar, 02/02/2016 - 18:16

cosa c'è di strano è normale sono al potere , meravigliarsi e di cosa.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 02/02/2016 - 18:40

così si comprende meglio perchè la magistratura(non tutta per fortuna)è ridotta in queste condizioni,dato che ci sono perché non invitano anche i capi cosca almeno completano la conoscenza

Fossil

Mar, 02/02/2016 - 19:03

Questi due dovrebbero cadere nell'oblio del mondo. Magari rifarsi una vita, ma vivere con discrezione e senza clamori. L'offesa che hanno arrecato ai servitori dello Stato è una ferita ancora aperta e non si rimarginerà facilmente. Ma questi giudici...non ci sono più parole. Solo parolacce.

jobact

Mar, 02/02/2016 - 19:06

Che volete sono solo compagni che hanno sbagliato di magistrati che sbagliano.

lamwolf

Mar, 02/02/2016 - 19:09

Roba da matti! Ma lo vedono tutti come agisce la magistratura! Vergogna! Poi succedono le rivoluzioni! Le forze dell'Ordine arrestano e loro scarcerano. Tutti i criminali del mondo sanno che qui la giustizia vessa solo chi è vittima dei delinquenti e questi restano quasi sempre impuniti. Quanti servitori dello Stato sono morti per difendere la nazione dal terrorismo. E questi ci vanno a lezione. Ma non dovrebbe intervenire il Ministro della Giustizia e il Capo dello Stato? Vergogna!

ziobeppe1951

Mar, 02/02/2016 - 19:12

Sicuramente i parenti delle vittime cadute sotto il piombo kkkomunista non verranno ascoltate...era proprio necessario? Chiederanno sicuramente un permesso speciale al Brasile x avere una dotta "lectio magistralis" da quel figlio di put.... Di Cesare Battisti

guardiano

Mar, 02/02/2016 - 19:12

Palladino non stiamo impazzendo tutti il fatto è che una bella fetta della magistratura è corrotta ed è più pericolosa dei malviventi che giudica.

Ritratto di sitten

sitten

Mar, 02/02/2016 - 19:15

Questa è il schifosissimo (non paese, ma le persone) senza dignità, orgoglio di appartenenza,e onore. Nato ad quella cosa aberrante è criminale che chiamano resistenza.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 02/02/2016 - 19:30

Ormai siamo LO SCHIFO DEL MONDO. E questa sarebbe logica?? MA STATE SCHERZANDO??? E perchè non andare a lezione dagli Ergastolani di MAFIA??

leo_polemico

Mar, 02/02/2016 - 19:35

Sorgono spontanee diverse domande. 1)- Quanto è costata agli italiani. che pagano le tasse, la "prestazione" di questi veri angioletti, compagni che sbagliavano? 2)- qualcuno ha verificato il quoziente intelletivo di coloro che hanno preso questa vergognosa decisione? 3)- Cosa ne pensano i parenti delle vittime dell'opera di questi individui?

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 02/02/2016 - 19:35

Ho sempre sostenuto che i criminali maggiori sono i magistrati. Gli unici onesti sono stati amazzati gli altri (magistrati) criminali continuano a non rispettare o applicare le leggi o rispettare e far rispettare la costituzione, anche se è una delle peggiori al mondo! Pagheranno pure loro il conto presto!

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 02/02/2016 - 19:37

Purché siano rossi, per certi magistrati vanno bene anche se sono brigatisti, in fondo erano e sono solo "compagni che sbagliano"

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 02/02/2016 - 19:40

Che tanta magistratura sia politicizzata e figlia di quella disgrazia del 68 non cera alcun dubbio, ma che adesso vada a lezione dai criminali assassini figli di quell'epoca si sono superati tutti i limiti

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 02/02/2016 - 19:45

Mi auguro che questo governo di "M*R*A" venga fatto saltare al più presto prima che saltino le teste!!! la popolazione ne hà abbastanza.

moshe

Mar, 02/02/2016 - 20:14

... poi si meravigliano se la fiducia nella magistratura è prossima allo zero !

abacon

Mar, 02/02/2016 - 20:27

Non solo in Italia succedono queste cose in Argentina è esattamente lo stesso in Sud America son chiamati zurdos (manco)qui da noi sxxxxxxxxxi, fanno schifo.

rawing

Mar, 02/02/2016 - 20:54

Fate voi io non ho parole, però non vedo i commenti dei soliti sinistroidi quanto vorrei leggerli, ma non ci saranno anche loro penso che si vergognino per questa ennesima......no non aggiungo altro verrei immediatamente linciato.

sparviero51

Mar, 02/02/2016 - 20:57

LO FANNO PER ESORCIZZARE I SENSI DI COLPA DOPO AVERLI COCCOLATI,CRESCIUTI E INDOTTRINATI CERCANDO DI NEGARE L'EVIDENZA CADENDO NEL RIDICOLO.VERGOGNATEVI,SIETE COME LE SALSICCE ( PELLE FUORI E MAIALE DENTRO )!!!

vince50

Mar, 02/02/2016 - 21:22

Culo e camicia,quindi perchè no.

blackbird

Mar, 02/02/2016 - 21:29

Finalmente escono allo scoperto! Non è fallito il piano delle Brigate Rosse di occupare lo Stato, è fallita solo l'insurrezione armata! Dedicazioni a chi assalta le forze dell'ordine durante le manifestazioni, giornalisti affini all'estrema sinistra che pontificano in ogni trasmissione TV, (ex?) terroristi che tengono lezioni o vengono assunti in centri politici (mafia capitale era diretta da un ex(?) terrorista o sbaglio?). Adesso, finalmente escono allo scoperto e tengono ai giudici. L'occupazione dello Stato da parte della cupola delle BR, e di chi sa quanti fincheggiatori sconosciuti, si può dire a buon punto. Resta solo il governo, ma per quello che conta ci possono lasciare Renzi!

Fjr

Mar, 02/02/2016 - 21:35

Ma di cosa ci dobbiamo ancora stupire ,dopo uno Schettino invitato in Universita', pensate anche alla riabilitazione della Balzerani , a questo punto facciamo il gioco delle parti al contrario, dentro i magistrati e fuori i brigatisti, se questi devono essere un'esempio didattico , che Odino ci salvi ,

Aegnor

Mar, 02/02/2016 - 21:35

Ecco dove erano finite le BR,nella magistratura,a noi hanno raccontato che erano state debellate

jeanlage

Mar, 02/02/2016 - 22:07

Mi chiedo: sono io che li vedo male oppure non c'è in realtà alcuna manifestazione di esistenza di un magistrato italiano che non faccia profondamente schifo?

jeanlage

Mar, 02/02/2016 - 22:08

E' colpa delle BR. Ne hanno ammazzati troppo pochi

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 02/02/2016 - 22:57

Assassini in cattedra ma in galera chi difende la propria casa ; questa è l'Italia di oggi.Si salvi chi può ! Quello che mi sorprende è che nessuno sta spingendo per elezioni anticipate che aiuterebbero a capire se questa è l'Italia volute dagli Italiani . Vi immaginate se Moro potesse vedere i suoi assassini in cattedra !

vraie55

Mar, 02/02/2016 - 23:14

Non è questione di terrorismo, BR o altro: da noi TUTTI coloro che commettono reati vengono premiati con generosità. Disse Giampaolo Rugarli: "In Italia essere una persona perbene è una circostanza altamente ostativa: la realtà in cui viviamo appartiene ai furbi o ai mascalzoni, come insegnano le vicende della politica e non solo della politica". Siamo sinceri: i delinquenti sono la maggioranza.

semprecontrario

Mar, 02/02/2016 - 23:19

ancora un passo falso della magistratura e mattarella che fa? dorme

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 03/02/2016 - 00:29

Se fanno parlare alla scuola della magistratura dei brigatisti rossi viene spontaneo un sospetto. Durante gli anni di piombo quegli assassini politici SI MUOVEVANO AGILMENTE COME PESCI IN ACQUE ROSSE. Chi alimentava quelle acque non è mai stato individuato. Però alla luce di quanto sta accadendo ora si può intuire che quelle acque occulte erano senza alcun dubbio di sinistra. NON A CASO MAGISTRATURA DEMOCRATICA NACQUE DOPO IL FALLIMENTO DELLE BR. E non a caso PRODI divenne capo di un governo di sinistra dopo aver inventato la seduta spiritica a copertura del COMPLICE DELLE BR CHE GLI AVEVA RIVELATO IL COVO DI VIA GRADOLI. A pensare male a volte....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 03/02/2016 - 00:41

Per allontanare critiche e anche sospetti certi magistrati si indignano e portano ad esempio I LORO COLLEGHI TRUCIDATI DALLE BR E DALLA MAFIA. Però ricordare enfaticamente chi è stato assassinato per aver svolto il proprio incarico onestamente ed eroicamente SIGNIFICA SOLTANTO STRUMENTALIZZARE LA MORTE ALTRUI A PROPRIO VANTAGGIO. I morti sul campo non devono essere usati come una patente di illibatezza da sbandierare per TUTTA la magistratura.

mastra.20

Mer, 03/02/2016 - 01:41

si meravigliano pure .....

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 03/02/2016 - 07:02

Cambiare tutta la classe attuale di magistrati con giovani capaci, non è più tollerabile che un "ergastolano" faccia al massimo dieci dodici anni di galera. Dov'è la certezza della pena? perché si interessano tanto dei "poveri" carcerati? anzi che far durare sette o otto anni una semplice causa civile? Ormai è risaputo che in Italia per avere giustizia bisogna infrangerla!!!

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Mer, 03/02/2016 - 07:51

... e poi chi chiediamo perchè l'Italia va a rotoli. Ma chi prende queste decisioni? chi permette che queste decisoni vengano prese senza che nessuno paghi. La magistratura è la sede dell'anarchia,dove ogni "giudice" prende decisoni "ad interpretazione"; che Boiata. Le leggi vanno seguite ,le intepretazioni vadano a farle nei teatri;in fondo i tribunali sono diventati tutti teatri. Povera Italia e poveri noi.

patrenius

Mer, 03/02/2016 - 07:52

Beh mi sembra un po' tardi per denunciare l'aberrazione del diritto in Italia. Brigatisti in cattedra, consulenti e professoti. Ladri risarciti lautamente dai derubati, e Carabinieri vilmente assassinati da un padre sciagurato perchè aveva arrestato due figli che delinquevano "onestamente". Ormai delinquere diviene un diritto e la repressione un sopruso. Vedi notav,blackblock etc.

elalca

Mer, 03/02/2016 - 08:20

dov'è la differenza???????

wing125

Sab, 20/02/2016 - 15:33

io ce li vedo benissimo invece ; è il loro posto, ed evidentemente così la pensa anche la magistratura dato che li ha ingaggiati.