Le toghe salvano Grillo e Di Battista: "Non diffamarono Cassimatis"

La procura ha chiesto l'archiviazione per la querela presentata dalla candidata di Genova esclusa da Grillo dalla corsa per i Cinque Stelle

Hanno vinto Beppe Grillo e Alessandro Di Battista. La procura di Genova ha infatti chiesto l'archiviazione per la querela per diffamazione sporta da Marika Cassimatis, che ha vinto le "Comunarie" M5S, ma poi disconosciuta dal Movimento stesso.

La richiesta di archiviazione riguarda l'inchiesta penale aperta dopo alcune frasi riportate sul blog di Beppe Grillo, all'interno del post dello scorso 17 marzo scorso. Frasi in cui si motivava il "veto" alla candidatura della donna perché lei e altri membri della sua lista "hanno ripetutamente e continuativamente danneggiato l'immagine del MoVimento 5 Stelle".

Una delle due querele presentate da Cassimatis riguardava anche il deputato M5S, Di Battista, in riferimento al contenuto di un'intervista. La richiesta di archiviazione è stata avanzata dal pm Valter Cotugno, che si occupa del caso e ora spetterà al gip la decisione sulla vicenda.

Commenti

giovannibid

Ven, 14/04/2017 - 16:40

MAH ???????????? questa magistratura che prima fa e poi disfa