Toninelli si schiera con Di Maio: "L'approccio porti chiusi non basta"

Il ministro Toninelli avverte che la linea dei porti chiusi potrebbe non essere efficace: per i migranti "occorrerà una redistribuzione"

Danilo Toninelli decide di sposare la linea dettata nella giornata di ieri da Luigi Di Maio circa l'allarme per l'imminente partenza di 800mila migranti verso l'Italia. Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti a Radio anch'io ha detto che "l'Italia non può essere lasciata sola: se dovessero aumentare le partenze è arrivato il momento che chiudere i porti non basta più, devono essere aperti i porti europei". Perciò qualora dovessero arrivare migliai di richiedenti asilo "non può bastare l'approccio dei porti chiusi: in Italia sono chiusi perché non hanno rispettato il diritto internazionale". Servirebbe dunque "approccio internazionale, in una situazione emergenziale dobbiamo evitare che questo sia il fulcro del dibattito, in Europa i paesi devono accettare la ridistribuzione dei migranti".

Questione Sea Watch 3

Toninelli ha poi commentato il fatto di essere indagato insieme a Conte, Di Maio e Salvini con l'accusa di sequestro di persona per il ritardo dello sbarco della Sea Watch 3: "Non me la vendo come una medaglia al valore. Quella è una iniziativa del governo intero perché dobbiamo continuare a salvare vite umane ma dobbiamo farlo in sicurezza e legalità. Siamo convinti di aver operato per il bene dell'interesse pubblico".

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 16/04/2019 - 12:51

Toninelli focalizza il problema rivolgendo l'attenzione a Bruxelles, alla commissione Ue che sul tema immigrazione è stata ingessata dal duo franco tedesco che, in base al trattato di Lisbona e ad altre regole vuole riempirci di migranti. Questo giochino DEVE finire, anche perchè sono gli stessi italiani che mantengono sta gente per quanto sfortunata buona a nulla, capace solo di pretendere e basta. Altre considerazioni non trovano riscontro nella realtà.

Giorgio5819

Mar, 16/04/2019 - 13:23

"occorrerà una redistribuzione"... si, nel suo tunnel del brennero...

Ritratto di asimon

asimon

Mar, 16/04/2019 - 13:30

sarà anche vero che chiudere i porti non basta ma è il minimo che si possa fare, poi bisognerebbe anche avere un maggior controllo sui cosidetti barchini fantasmi e anche su tutto il confine con la slovenia

OttavioM.

Mar, 16/04/2019 - 13:56

Toninelli non ha detto che bisogna aprire i porti italiani,ma che in caso di arrivi di masse di immigrati che per la guerra in Libia arrivano per i fatti loro, altri paesi europei se li devono prendere. Non vuole aprire i porti italiani, ma i porti degli altri.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mar, 16/04/2019 - 14:29

Toninelliiiiiii…. se NESSUNO aprisse i porti (come ha fatto Salvini) NON ci sarebbe bisogno di distribuire un bel nulla!!! E non esisterebbe nemmeno la necessità di discuterne!!!! E ci si potrebbe occupare di più e più seriamente dei NOSTRI problemi!!! E' così difficile capire queste semplicissime cose???

Duka

Mar, 16/04/2019 - 14:46

Tranquilli il "cala-braghe" non fa paura a nessuno

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 16/04/2019 - 15:41

La soluzione del problema non sta nella redistribuzione bensì nel blocco delle partenze. Quelli di Visegrad e Salvini lo hanno capito da un pezzo.

Epietro

Mar, 16/04/2019 - 18:28

Non basta no! Gli indesiderati devono restare a casa propria e se fanno i prepotenti, avvalendosi delle tante dichiarazioni pietistiche dei salami eletti senza meriti e senza capacità, vanno rimandati a casa loro con la forza.

Ritratto di drazen

drazen

Mar, 16/04/2019 - 18:34

Infatti: occorrono bocche chiuse e blocco navale! Abbiamo tante belle navi da guerra e marinai eccellenti.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 16/04/2019 - 19:12

bravi allora dite alla vostra Trenta di bloccare le entrate blocco navale

Altoviti

Mar, 16/04/2019 - 19:31

I migranti devono essere ridistribuiti nei paesi di provenienza! E l'europa si deve dare da fare per rimandare i migranti a casa loro manu militari altrimenti non risolviamo il problema. Creare di campi in Libia e rispedirli dietro la linea del del deserto, poi si arranggiano da soli per tornare a casa loro! Bast ricatto e ministri sinsitroidi!

sparviero51

Mar, 16/04/2019 - 19:34

"0" !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Divoll

Mar, 16/04/2019 - 21:08

Ha ragione, i porti chiusi non bastano, ci vuole anche la marina militare con permesso di aprire il fuoco (come in Australia).

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 17/04/2019 - 08:57

La Francia, in previsione di questa ondata di profughi (tutti profughi? Fico e Trenta ci metterebbero la mano sul fuoco?) vuole chiudere i confini per altri sei mesi. Lui, Di Maio e Trenta, fanno a gara a chi è più furbo e vorrebbero fare il contrario. Meno male che la competenza afferente la sicurezza dei confini e "intra moenia" è di competenza del ministro per gli affari interni, altrimenti quella triade, con infiniti distinguo, avrebbe agito in senso opposto, oppure tentare di appropriarsi di una competenza non spettante loro (per motivi elettorali?). Certe volte - comne disse 'u zu Giuliu - "A pensar male si fa peccato, però si indoivina"!

Triatec

Mer, 17/04/2019 - 12:13

Secondo Toninelli non basta chiudere i porti, bisognerebbe chiudere anche il tunnel del Brennero.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 18/04/2019 - 07:51

Ma chi la concepita la nostra difesa, Allegri!! Visto che Salvini ci teneva tanto per la sicurezza doveva dare questo ministero a uno di FdI o della Lega.

seccatissimo

Gio, 18/04/2019 - 08:21

Toninelli, il nostro "geniale" ministro gaffeur, è invitato ad informarsi presso i governi dei Paesi africani siti sul Oceano Atlantico, sul Oceano Indiano e sul Mar Rosso, come si comportano loro quando dei natanti colmi di stranieri senza permesso e senza documenti tentano di approdare abusivamente sulle loro coste ! Scoprirà quanto sia facile, se si è governanti seri ed i problemi si vogliono effettivamente risolvere, bloccare degli indesiderati, degli invasori, respingerli ed impedire loro che invadano il Paese preso di mira !

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 18/04/2019 - 10:20

REDISTRIBUZIONE, A OGNI GRILLINO IN CASA UN ROM, UN ISLAMICO E UN AFRICANO.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 18/04/2019 - 11:17

ahhh toninè, non sono stati redistribuiti neanche i clandes..migranti arrivati negli sgoverni pdioti e tu vuoi che gli stati ue prendano quelli che dovrebbero arrivare?? svejateeee...arma le navi dela gc,esautora i comandi ereditati dai pdioti e datte 'na mossa!!!