Torino, gli anarchici: "Appendino non dormirà sonni tranquilli, la scorta non le basta"

Nel giorno di Carnevale, un corteo anarchico ha sfilato per le vie di Torino protestando contro lo sgombero dell'asilo occupato di via Alessandria. E, sostando per due volte davanti al negozio del marito della sindaca, hanno dichiarato: "Pensavano di ridurci al silenzio ma così non è stato"

"Ci hanno sgomberato dall'asilo e da un mese ci ritroviamo nelle strade. Pensavano che ci avrebbero ridotto al silenzio ma così non è stato. Dopo oggi ci saranno altri appuntamenti per contestare la sindaca. Lo sgombero non passa". Il messaggio è rivolto a Chiara Appendino. E gli anarchici fanno riferimento al 7 febbraio, giorno in cui le forze dell'ordine li hanno allontanati dall'asilo occupato di via Alessandria, nel quartiere Aurora, di Torino.

In queste ore, in corteo, gli anarchici hanno sfilato mascherati, a piedi e in bicicletta, per le vie del quartiere San Donato, lanciando coriandoli e distribuendo ai passanti volantini dal titolo "Non è carnevale, la rabbia sale" e sostando, per due volte, davanti al negozio di abbigliamento per bambini gestito dal marito del sindaco pentastellato.

"La sindaca non dormirà sonni tranquilli, la scorta non le basta", hanno aggiunto prima di riprendere il cammino diretti verso piazza Statuto, da dove sono partiti nel pomeriggio, scandendo slogan "Cinque Stelle, partito della polizia".

Commenti
Ritratto di pascariello

pascariello

Mar, 05/03/2019 - 22:02

Questo succede grazie a 30 anni di amministrazioni di sinistra dovuti a CastellANO, Chiamparulo e Fassulo che hanno gravemente mancato ai propri doveri concedendo una virtuale impunità a questi m@rdosi, non chiedendo alle forze dell'ordine di cacciarli fuori dalle diverse proprietà del comune che occupano abusivamente da decenni. E questi vigliacchi ne hanno immediatamente approfittato per credere di avere usucapito il diritto di fare tutto ciò che gli pare in barba alla legge, fiduciosi che i magistrati "democratici" continueranno a chiudere gli occhi davanti alle loro malefatte! Tafferugli, violenze, danneggiamenti alle cose pubbliche sono le loro specialità ed ora vogliono intimidire la sindaca che finalmente ha deciso di portare un minimo di ordine, spero che finalmente abbia la'appoggio delle autorità preposte.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 06/03/2019 - 00:41

La Appendino non dorme per la paura? Si dimetta e certamente a Torino non piangeranno per lei.

Albius50

Mer, 06/03/2019 - 08:47

FICO probabilmente da ROMA guarderà con pacato disinteresse che la COMPAGNA DI CORDATA sia nei guai.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 06/03/2019 - 10:02

si, si! lancia la cortina fumogena per nascondere che la tua città è la più indebitata d'itali con quasi 5 miliardi di euro sul groppone, e ogni anno sei costretta a falsificare il bilancio e la corte di conti, lo stato e gli altri enti preposti al controllo fanno finta di niente! come già ho avuto modo di dire torino è una città morente, non è ancora estinta per che c'è ancora un po di fiat o fca come si dite ora!

Ritratto di pascariello

pascariello

Mer, 06/03/2019 - 20:14

@ giovinap - La Appendino non è riuscita a concretizzare i cambiamenti promessi ma se c'è qualcosa che non è ascrivibile a lei, quei 5 milioni di debito portano la firma di Fassino che combinò il pasticcio nel 2012 e li fece sparire dal bilancio. Ora,sotto denuncia di esponenti del PD che all'epoca furono complici,il bubbone salta fuori